Assisi veste il Natale di luci e colori e si riconferma città dei Presepi.

Fino al 6 Gennaio, tante manifestazioni in programma: il trenino di Natale, la casa di Babbo Natale, Assisi in luce e tanti altri eventi dedicati alle famiglie.

La città di San Francesco (a cui si deve il primo presepe nella storia) privilegia le famiglie e si riconferma meta preferenziale del turismo nazionale ed internazionale nel lungo periodo delle festività natalizie, per il 2018 l’offerta prevede attività ludiche, laboratori ed esperienze creative nei luoghi della cultura di Assisi.

Per le vie del centro, con tappa nei principali luoghi di attrazione della città, bambini e famiglie potranno salire gratuitamente a bordo del Trenino di Natale che dalle 9 alle 20 fa il giro della città.

 

“Il Natale 2018 ad Assisi sarà la Festa delle famiglie e per le famiglie – dichiara Stefania Proietti, Sindaco di Assisi – con la città dedicata ai bambini e ai loro desideri. Un progetto “family”, dai colori caldi e dai forti sentimenti, abbiamo pensato quest’anno una città illuminata più che mai con istallazioni in tutto il territorio comunale grazie ad un importante investimento economico reso possibile con i proventi dell’imposta di soggiorno”.

 

Assisi, nota per essere la “Città dei Presepi”, in questi giorni è il palcoscenico naturale di una moltitudine di presepi esposti nei luoghi più suggestivi della città medievale.
Le Sale dei palazzi storici, dalla piazza e per le vie del centro, ospitano la “Mostra dei Presepi della Terra Santa”, il “Presepe Artistico Napoletano del ‘700” con il contributo di Antonietta Mancinelli Angeletti, la “Mostra dei Presepi artistici” a cura dell’associazione “L’Isola che non c’è” con Franco Paccamiccio e la “Mostra d’arte presepiale” a cura del Club UNESCO Assisi ricca di tanti esemplari provenienti da più parti d’Italia.
Ma e Assisi stessa una "Città Presepe", perché ogni angolo e via del centro storico sono impreziositi da tanti piccoli e grandi presepi, realizzati da cittadini, dagli alunni delle scuole, dalle associazioni e dalle parrocchie e ogni singola opera contribuisce a restituire ai turisti il vero significato del presepe.

 

Una menzione particolare la meritano i Presepi viventi nelle frazioni di Armenzano (tra le rievocazioni natalizie più longeve di Assisi e del Subasio; all’interno del piccolo borgo di origine medievale, la popolazione locale ricorda i momenti legati alla nascita di Gesù) Petrignano e San Gregorio (all’interno delle mura del castello medioevale).

E’ aperta, inoltre, la Casa di Babbo Natale, al Monte Frumentario (accesso in via Fontebella) dove Babbo e gli Elfi accoglieranno grandi e piccini per vivere la magia delle feste.

 

In questi giorni la piazza del Comune si illumina con il progetto in collaborazione con Confcommercio “Albero di Alberi” : oltre ottanta piante illuminate che a fine del Natale saranno messe a dimora nell’ambito del progetto “Un albero per ogni nuovo nato”, per un progetto di forestazione urbana, con la posa di piante autoctone.
E naturalmente non manca la musica, grandi presenze nazionali ed internazionali ad Assisi per il Natale 2018 come il Concerto di Natale Gospel del gruppo “New Direction Gospel Choir of Tennessee State” che può considerarsi uno dei primi cori nel suo genere riconosciuto a livello internazionale, composto da giovani musicisti laureati presso la Tennessee State University e solisti di alto livello, che si terrà all’ Abbazia di San Pietro, in collaborazione con la Fondazione Umbria Jazz.
La musica antica, di repertorio medievale e rinascimentale, con “Voci: storie di donne, madri, mistiche, visionarie” entrerà nella Sala degli Sposi di Palazzo Vallemani, tra i dipinti della Pinacoteca e gli affreschi del Palazzo, attraverso le voci e i suoni di Patrizia Bovi e Katerina Ghannudi.
E ancora il Grand Concerto di Capodanno al Lyrick con la partecipazione straordinaria del soprano Desirée Rancatore e del tenore David Sotgiu, il Coro e Orchestra “Città di Assisi” Cantori di Assisi – Cappella Musicale della Basilica Papale di San Francesco – Commedia Harmonica con la direzione del M° Padre Giuseppe Magrino.

 

Tante quindi le opportunità offerte per rendere il soggiorno in questa splendida cittadina medioevale veramente indimenticabile.

Master Viaggi News – Da visitare, vacanze e tour (Ultime 10 News Inserite)

ciavatta hotel Saturnia