Huawei è pronta: nuova smart TV con fotocamera a comparsa in arrivo la settimana prossima (foto)

8 aprile – questo è il giorno scelto da Huawei per il lancio del suo prossimo dispositivo. Avrà una fotocamera a comparsa, ma non sarà uno smartphone, bensì una smart TV.

Questo è quello che si intuisce dal manifesto che potete trovare in allegato qui sotto. Non si hanno notizie del resto delle specifiche, ma è preventivabile uno schermo 4K HDR QLED (come già visto).

LEGGI ANCHE: Cosa vedere su Netflix, aggiornato al 30 marzo

Per quanto riguarda la fotocamera, sempre prendendo a spunto i modelli passati, potremmo prevedere video con risoluzione a 1080p e AI integrata. Per tutti gli altri dubbi, ci sarà da aspettare ancora 9 giorni.

L’articolo Huawei è pronta: nuova smart TV con fotocamera a comparsa in arrivo la settimana prossima (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Il display di OnePlus 8 Pro sarà da vero top: non solo 120 Hz, maggior accuratezza dei colori e HDR10

I nuovi OnePlus 8 e OnePlus 8 Pro sono attesi nelle prossime settimane e il produttore cinese sembra aver puntato anche sull’aspetto del display per i suoi nuovi top di gamma.

Sappiamo da tempo che OnePlus 8 integrerà un display con refresh rate di 90 Hz, mentre per la variante Pro verrà riservato il top: parliamo di un display da 6,78″ Super Fluid con refresh rate di 120 Hz. Ishan Agarwal ha fornito maggiori dettagli sul componente suggerendo che integrerà la tecnologia Motion Estimation Motion Compensation (MEMC), utile alla maggiore fluidità dei contenuti visualizzati, e l’integrazione dello standard HDR10. Inoltre, secondo il leaker il display di OnePlus 8 Pro garantirà un’accuratezza cromatica senza precedenti.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy S20+, la recensione

Anche la OxygenOS presenterà dei miglioramenti software, particolarmente rivolti agli ormai noti concetti di fluidità e rapidità del sistema operativo. Agarwal ha anche menzionato l’arrivo della tecnologia Haptics 2.0.

Al momento non è ancora nota una data confermata ufficialmente da OnePlus per la presentazione dei suoi nuovi dispositivi. Torneremo ad aggiornarvi appena emergeranno novità in questo senso.

L’articolo Il display di OnePlus 8 Pro sarà da vero top: non solo 120 Hz, maggior accuratezza dei colori e HDR10 sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Facciamo conoscenza con Redmi 9: quad-camera posteriore e Helio G80 riusciranno a convincervi? (foto)

Giusto qualche ora fa abbiamo avuto una panoramica sulla mole di dispositivi che Xiaomi, insieme ai suoi sotto-brand Redmi e POCO, presenterà nei prossimi mesi. Tra questi c’è Redmi 9, del quale facciamo la conoscenza grazie agli ultimi dettagli trapelati online.

L’immagine presente nella galleria in basso mostra quello che dovrebbe corrispondere al retro di Redmi 9: il dispositivo presenta un modulo fotografico con quattro sensori, capitanati da un principale da 13 megapixel accompagnato da un grandangolo da 8 megapixel, uno per le macro da 5 megapixel e un quarto da 2 megapixel per la valutazione della profondità. Il look posteriore vi ricorderà sicuramente il Redmi K30 annunciato alla fine dello scorso anno.

LEGGI ANCHE: Huawei Band 4 Pro, la recensione

Secondo il leaker Sudhanshu Ambhore che ha diffuso l’immagine, il nuovo Redmi 9 dovrebbe presentarsi sul mercato con un processore MediaTek Helio G80, lo stesso SoC che integra Realme 6i. Secondo gli ultimi dettagli trapelati online, il dispositivo arriverebbe sul mercato con 3 GB di RAM e 32 GB di memoria interna espandibili.

Il nuovo Redmi 9 è atteso nelle colorazioni Purple e Green. Al momento non sono noti dettagli sulla disponibilità e prezzi nei vari mercati.

L’articolo Facciamo conoscenza con Redmi 9: quad-camera posteriore e Helio G80 riusciranno a convincervi? (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Netflix: supporto ai contenuti HDR per OPPO Find X2 Pro e OnePlus 7T, ma c’è anche un gradito ritorno

Netflix ha aggiornato la sua lista di dispositivi supportati per la riproduzione di contenuti HDR tramite l’app ufficiale per Android. Fanno il loro ingresso uno dei top di gamma più ammirati del momento e l’ultima serie di smartphone OnePlus, insieme ad un gradito ritorno.

Iniziamo con OPPO Find X2 Pro, lo smartphone chiamato a far compiere il salto di qualità definitivo sul mercato occidentale al produttore cinese. Quando arriverà fra le vostre mani, supporterà già Netflix in HDR e, da ora, lo stesso vale anche per OnePlus 7T e 7T Pro, finalmente inclusi nella lista del più celebre servizio di streaming on demand.

LEGGI ANCHE: Recensione Google Pixel 4 XL

Dopo essere stato inserito, e successivamente escluso, fa il suo ritorno ufficiale nella lista di dispositivi supportati da Netflix per l’HDR anche la serie Pixel 4 di Google. Nel momento in cui scriviamo, nella pagina di supporto italiana i modelli menzionati in questo articolo non figurano ancora, tuttavia a breve la lista dovrebbe venire aggiornata anche nella nostra lingua.

L’articolo Netflix: supporto ai contenuti HDR per OPPO Find X2 Pro e OnePlus 7T, ma c’è anche un gradito ritorno sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Con l’ultimo aggiornamento del Game Launcher Samsung potete gestire le notifiche moleste (foto)

Il Game Launcher di Samsung sta ricevendo in queste ore un nuovo aggiornamento che lo innalza alla versione 4.2.01.9. Una delle novità è la possibilità di gestire in maniera più approfondita le notifiche. Ora potete decidere di mostrare quelle relative a giochi solo all’interno di Game Launcher (quando è aperto) oppure potete farle apparire nel pannello generale per evitare distrazioni mentre state giocando. Trovate le nuove opzioni in Notifiche di gioco > Altro > Gestisci le notifiche dei giochi.

Tutte le app diverse dai giochi appena aggiunte nel Game Launcher non beneficeranno più del Game Booster e a ogni avvio del launcher sarete accolti da una serie di informazioni legate ai giochi, come video popolari o statistiche di gioco.

LEGGI ANCHE: Le 10 migliori app per videochiamate di gruppo

Infine, l’aggiornamento comporta anche il fatto che le app dei giochi non saranno più mostrate ingrandite a tutto schermo di default in DeX. Per ripristinare questo comportamento dovrete forzarlo attraverso l’apposita voce che si trova in DeX > Lab. L’aggiornamento si sta diffondendo gradualmente per cui vi suggeriamo di controllare nel Galaxy Store se fosse già disponibile anche per voi.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

L’articolo Con l’ultimo aggiornamento del Game Launcher Samsung potete gestire le notifiche moleste (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Xiaomi lancia la sfida nel campo della fotografia. Ecco i nuovi smartphone Mi10

Dopo aver superato nelle vendite Huawei, Xiaomi lancia la sfida all’altro colosso cinese della tecnologia sul campo in cui è considerata imbattibile: la fotografia, 

I nuovi smartphone della famiglia Mi – Mi 10, Mi 10 Pro e Mi 10 Lite 5G – sono per la prima volta 5G-ready​ e montano una quad camera con sensore ultra-clear da 108MP, uno dei più grandi attualmente presenti sul mercato.

Mi 10 Pro ha una lente ultra-grandangolare da 20MP e due teleobiettivi dedicati che coprono un’ampia gamma di lunghezze focali in grado di scattare  ritratti con lo zoom 2x, o soggetti lontani con lo zoom 50x stabilizzato OIS ultra long-range.

Il modulo autofocus laser della fotocamera principale, AI Photo Optimizer 2.0, la night mode 2.0 e il dual-flash si uniscono per gli scatti diurni e foto più chiare e luminose di notte. Si possono registrare video UHD in 8K 30fps e le modalità video Portrait, Color focus, ShootSteady, Vlog e Slow Motion consentono di creare facilmente contenuti di qualità cinematografica.

Sia Mi 10 Pro che Mi 10 dispongono di un sistema stereo a doppio speaker simmetrico sulla parte superiore e inferiore del dispositivo. Rispetto ai predecessori, Mi 10 Pro e Mi 10 presentano infatti un design 3D curvo sul fronte e sul retro, con bordi lisci e sagomati e lunette laterali sottili per una sensazione più confortevole al tatto. Entrambi i dispositivi sono dotati di Gorilla Glass 5 sulla parte anteriore e posteriore. Mi 10 Pro vanta una finitura antiriflesso e un pannello posteriore in vetro satinato opaco, mentre Mi 10 offre una splendida back cover lucida. La fotocamera frontale è progettata per integrarsi nel display, permette di ridurre al minimo le cornici e consente una maggiore superficie di visualizzazione.

Il DotDisplay AMOLED curvo edge-to-edge da 6,67 pollici con tecnologia TrueColor ha una frequenza a 90Hz per una risposta veloce dello schermo e un’esperienza d’uso fluida.

Mi 10 Pro e Mi 10 sono dotati di processore Qualcomm Snapdragon 865 5G a 2,84 GHz ​e un sistema di raffreddamento avanzato costituito da una grande camera di vapore, oltre che da una lastra in grafite e grafene a sei strati che dissipa il calore generato durante l’uso prolungato. 

Mi 10 Pro ha una batteria da 4.500 mAh che consente una tripla esperienza di ricarica rapida con 50W di ricarica cablata, 30W di ricarica wireless e ricarica wireless inversa. Mi 10 ha invece una batteria da 4.780 mAh e consente una ricarica cablata e wireless da 30W e una ricarica wireless inversa.

A partire dal 7 aprile, Mi 10 Pro sarà disponibile in Italia nelle colorazioni Alpine White e Solstice Grey, nella versione 8GB di ram e 256GB di storage al prezzo di 1.000 euro, mentre Mi 10 nelle versioni 8GB+128GB e 8GB+256GB, nei colori Twilight Grey e Coral Green, rispettivamente al prezzo di 800 e 900 euro.

Data l’emergenza coronavirus, le vendite di entrambi i dispositivi partiranno online sui canali ufficiali di Xiaomi Italia e Mi Store Italia, su Amazon e sulle principali catene di distribuzione. A seguire, saranno presenti anche in tutti i negozi fisici presenti sul territorio: Mi Store, principali catene di elettronica di consumo e presso i principali operatori telefonici. 

 

Agi

Ora Google permette alle attività di apparire “temporaneamente chiuse” su Maps e nelle ricerche (foto)

A seguito dei vari decreti emanati dall’inizio di marzo a oggi per contrastare l’epidemia di coronavirus COVID-19, una lunga serie di attività è stata costretta a chiudere. Tuttavia questa informazione non può essere riportata sul Web e in particolare su Maps e nelle ricerche Google, ossia due canali molto battuti dai clienti, che offrono solamente l’opzione “Chiuso definitivamente” e la più semplice “Rimuovi attività”.

Oggi Mountain View ha implementato nei suoi sistemi una terza opzione che consente ai proprietari di un locale di potersi segnare come “temporaneamente chiuso”. In questo modo gli utenti potranno effettivamente sapere se un determinato negozio è ancora attivo o meno.

LEGGI ANCHE: Le 10 migliori app per videochiamate di gruppo

La funzione comunque non è pensata per chi invece è ancora aperto, ma opera su orari ristretti. Come potete vedere dall’immagine qui sotto la novità dovrebbe già essere disponibile per tutti gli utenti in Google My Business.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

L’articolo Ora Google permette alle attività di apparire “temporaneamente chiuse” su Maps e nelle ricerche (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld