Un unico alimentatore per tutti i dispositivi, eco-sostenibile e tutto italiano? Lo trovate su Indiegogo a 65€ (foto)

In ogni casa, che sia più o meno smart, ci sono ormai tantissimi dispositivi elettronici che a loro volta implicano la presenza di diversi alimentatori. Sappiamo bene che una delle discriminanti importanti tra i diversi modelli è la potenza di input / output.

La startup italiana El3mentz ha avuto un’idea interessante consistente nella realizzazione di un alimentatore universale ed eco-sostenibile. Si chiama Edge e ha un look con poliedrico (lo vedete nella galleria in basso), mentre di seguito elenchiamo le principali caratteristiche:

  • Riconosce automaticamente il dispositivo al quale viene collegato, erogando una potenza di output compatibile.
  • È interamente realizzato in plastica riciclata.
  • I cavi collegati sono progettati per durare a lungo e per essere facilmente sostituiti.
  • Diverse colorazioni disponibili.
  • Modularità sviluppata al massimo per evitare sprechi e ingombri inutili.
  • Compatibile con tantissime tipologie di cavo per alimentatori.

LEGGI ANCHE: le migliori novità di Netflix di luglio 2020

L’alimentatore Edge è attualmente protagonista di una campagna di crowdfunding su Indiegogo, dove potete finanziarlo versando un contributo a partire da 65€. La campagna si chiuderà il prossimo 29 luglio, realizzazione è prevista durante l’estate e le prime consegne del prodotto dovrebbero completarsi entro dicembre 2020. Vi lasciamo il link alla pagina dedicata su Indiegogo per maggiori dettagli.

 

L’articolo Un unico alimentatore per tutti i dispositivi, eco-sostenibile e tutto italiano? Lo trovate su Indiegogo a 65€ (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Volantino Unieuro “Bastard Black Friday – Gran Finale” 4-8 luglio: gli ultimi super sconti! (foto)

Il Black Friday estivo di Unieuro è pronto per la volata finale, con tante offerte da cogliere al volo in questi ultimi giorni di validità. Per l’occasione, la catena di elettronica di consumo ha pubblicato un nuovo volantino in edizione speciale, per riepilogare le migliori promozioni di queste battute finali.

In vetrina troviamo un trittico di prodotti Samsung: una smart TV da 50″ 4K HDR a soli 349€, Galaxy Tab A 2019 a 179€ e l’ottimo Galaxy Note 10 Lite a 399€. Non sono da perdere nemmeno i Galaxy Buds, auricolari true wireless sempre del produttore coreano, in sconto a 99€.

LEGGI ANCHE: Bastard Black Friday online

Troviamo poi un tablet Lenovo, stampanti multifunzione firmate HP, dispositivi audio per il salotto firmati Samsung, Panasonic e LG, oltre a diversi elettrodomestici, fra cui un frigorifero Haier a 599€ e condizionatori portatili e non, pronti per la stagione estiva. Ma si tratta soltanto di una piccola selezione di offerte del Bastard Black Friday, potete consultarle tutte nella pagina dedicata sul sito ufficiale.

Volantino Unieuro “Bastard Black Friday – Gran Finale”

L’articolo Volantino Unieuro “Bastard Black Friday – Gran Finale” 4-8 luglio: gli ultimi super sconti! (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Vota la tua fotocamera top di gamma preferita (senza sapere chi stai votando)

Torna una delle nostre rubriche più apprezzate, ovvero il sondaggio per votare le vostre foto preferite fra quelle scattate da 5 top di gamma, senza sapere quale smartphone si stato a scattare suddetta foto. I contendenti di oggi sono iPhone 11 Pro, Pixel 4 XL, Huawei P40 Pro+, Samsung Galaxy S20 Ultra e Sony Xperia 1 II. Sono smartphone tutti ancora assolutamente al top per quanto riguarda le fotocamere e due di questi, P40 Pro+ e Xperia 1 II non erano ancora mai stati inclusi in un nostro confronto fotografico.

A seguire trovate 15 foto scattate da questi 5 smartphone portate alla stessa risoluzione (che comunque era molto simile) e private dei dati exif.

Ogni foto è collegata ad una lettera (A,B,C,D,E) e per ognuno delle 13 foto scattate vi chiederemo di votare la vostra foto preferita nel form che trovate a fine pagina (è più comodo se aprite ogni galleria in un nuovo tab da desktop). Alcune foto (zoom / grandangolo) sono sono disponibili per alcuni smartphone che non le supportano.

Foto 1

Foto macro ad una minifigure LEGO in situazione di scarsa luce, con illuminazione artificiale al chiuso.

Foto 2

Foto al buio con modalità notturna dove disponibile o altrimenti in modalità automatica dove questa funzione è inclusa e si attiva in automatico.

Foto 3

Altra foto al buio, sempre in modalità notturna dove disponibile.

Foto 4

Selfie al buio con flash virtuale dallo schermo. Un tipo di foto che non avevamo ancora mai proposto in un confronto simile.

Foto 5

Foto ad un fiore al chiuso con nessuna luce naturale (in piena notte) e poca illuminazione artificiale.

Foto 6

Foto classica all’esterno con buona illuminazione.

Foto 7

Grandangolo. Pixel 4 XL non può scattare in questa modalità.

Foto 8

Classico selfie all’aperto con buona luce.

Foto 9

Scatto all’aperto in modalità ritratto (con l’opzione più ampia a disposizione dei vari software).

Foto 10

Altra foto classica all’esterno con buona luce.

Foto 11

Zoom 2X

Foto 12

Zoom 5X

Foto 13

Zoom 10X. Lo smartphone Google e quello Sony non supportano questo livello di zoom digitale/ottico.

Foto 14

Foto macro ad un fiore in condizioni di buona luce.

Foto 15

Foto all’esterno ad un fiore, sempre in condizioni di ottima luce.

Vota

Caricamento…

L’articolo Vota la tua fotocamera top di gamma preferita (senza sapere chi stai votando) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Ecco come Super Mario prende vita: il primo video di Super Nintendo World, il parco è quasi pronto (video)

Il mondo che tanti appassionati di videogiochi hanno sempre vissuto tramite un display sta per diventare realtà: sembra proprio che i tempi per vivere realmente il mondo di Super Mario sono maturi.

Il video che vedete in fondo a questo articolo è trapelato nelle ultime ore su Twitter e mostra il parco a tema Super Mario, il quale sarà denominato Super Nintendo World, ormai quasi ultimato: il video mostra con quanta fedeltà è stata riprodotto il mondo di Super Mario, si vedono chiaramente alcuni personaggi del Regno dei Funghi e tanti elementi estremamente coerenti con la grafica del gioco.

LEGGI ANCHE: le novità Netflix di luglio 2020

Al momento non è ancora stata annunciata una data di apertura ufficiale per il parco che aprirà in Giappone. Torneremo ad aggiornarvi a valle dei primi annunci ufficiali.

L’articolo Ecco come Super Mario prende vita: il primo video di Super Nintendo World, il parco è quasi pronto (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Vodafone regala il 20% di sconto su ASOS o un mese di Gazzetta dello Sport con Happy Friday (foto)

La settimana giunge alla conclusione, siamo di nuovo a venerdì e torna il consueto appuntamento con Happy Friday per i clienti Vodafone iscritti al programma di fidelizzazione Vodafone Happy.

Per l’Happy Friday di oggi, quello del 3 luglio, Vodafone propone ai suoi clienti di scegliere tra due interessanti omaggi:

  • 20% di sconto sullo store e sull’app ASOS, per una spesa minima di 30€. Lo sconto sarà utilizzabile entro il prossimo 5 luglio.
  • Un mese di abbonamento in regalo a G+ di Gazzetta dello Sport. Successivamente l’abbonamento si rinnoverà alla tariffa mensile di 3,99€, salvo disattivazione manuale. Il mese in regalo sarà attivabile entro il prossimo 12 luglio.

LEGGI ANCHE: le migliori offerte Vodafone

Il coupon scelto per lo sconto o per l’abbonamento gratuito potrà essere riscattato entro la mezzanotte di oggi, 3 luglio, mediante la sezione dedicata nell’app per dispositivi mobili MyVodafone.

L’articolo Vodafone regala il 20% di sconto su ASOS o un mese di Gazzetta dello Sport con Happy Friday (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

HONOR X10 Max ufficiale: c’è anche lui, e dall’alto dei suoi 7,09″ si crede un tablet!

Insieme a HONOR 30 Lite  c’era anche lui, Honor X10 Max, un altro smartphone presentato sempre per il mercato cinese che potrebbe comunque arrivare anche in occidente. Il nome dovrebbe già suggerirvi la natura “gargantuesca” del dispositivo: tra le sue peculiarità c’è infatti un display da ben 7,09″, più di un tablet dei bei vecchi tempi andati! Vediamo le caratteristiche hardware.

Honor X10 Max Caratteristiche Tecniche

  • Schermo: 7,09″ full HD+ (1.080 x 2.280 pixel) LCD 2.5D, 96% NTSC color gamut, fino a 780 nit
  • Processore: MediaTek Dimensity 800 (MT6873) 7nm octa-core
  • RAM: 6 GB LPDDR4x | 8 GB LPDDR4x
  • Memoria interna: 64 GB | 128 GB; espansione di memoria tramite NM Card fino a 256 GB
  • Fotocamera posteriore:
    • 48 megapixel
    • 2 megapixel depth
  • Fotocamera anteriore: 8 megapixel
  • Audio: jack 3,5 mm, 1217 super linear stereo speakers, Smart PA, Huawei Histen
  • Connettività: 5G SA/NSA, Dual 4G VoLTE, Wi-Fi 802.11ac (2.4GHz/5GHz), Bluetooth 5.1, GPS, NFC, USB Type-C
  • Batteria: 5.000 mAh con ricarica rapida 22,5 W
  • Dimensioni: 174,46×84,91×8,3 mm
  • Peso: 227 g
  • SO: Android 10 con Magic UI 3.1.1
  • Altro: lettore di impronte sul lato, dualSIM

Anche questo modello vanta un nuovo processore MediaTek dotato di modulo 5G. Lo schermo, come già accennato, è un brillante 7 pollici full HD interrotto da un notch a goccia che ospita la fotocamera frontale. Lato connettività troviamo tutti i comfort: Bluetooth 5.1, NFC, lettore di impronte digitali fisico sul lato, Type-C, dualSIM.

Uscita e prezzo

Honor X10 Max arriverà sul mercato cinese nei prossimi giorni in tre colori, nero, blu e argento. Vediamo i prezzi, sempre per il mercato cinese:

  • 6/64 GB – circa 270 dollari
  • 6/128 GB – circa 300 dollari
  • 8/128 GB – circa 353 dollari

L’articolo HONOR X10 Max ufficiale: c’è anche lui, e dall’alto dei suoi 7,09″ si crede un tablet! sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Le “bolle” flottanti di Android 11 stanno arrivando su Google Messaggi (foto)

Google ha scoperto pubblicamente le prime carte su Android 11 dopo aver rilasciato la prima beta un paio di giorni fa. Tra le novità sappiamo che arriverà la nuova interfaccia grafica per gestire le chat.

Si tratta di Bubbles, le “bolle” flottanti che dovrebbero caratterizzare le interfacce dei servizi di messaggistica a partire da Android 11. Tuttavia la novità non è ancora attiva nella prima beta di Android 11. Stando a quanto emerso da alcuni commenti su Reddit, la nuova interfaccia Bubbles dovrebbe essere abilitata per Google Messaggi a partire dal prossimo mese: chi ha installato la versione beta dovrebbe ricevere la novità a partire dalla prossima settimana.

LEGGI ANCHE: ecco le novità di Android 11 Beta 1

La nuova interfaccia è controllata dal lato delle app, dunque sarà disponibile per le app di messaggistica di terze parti non appena gli sviluppatori delle stesse app la attiveranno. La funzionalità sarà attivabile e disattivabile manualmente attraverso le impostazioni dell’app.

Ci aspettiamo che Google Messaggi sarà tra le prime app ad approfittare della novità. Questo è l’indirizzo per iscriversi al programma di beta testing ufficiale. Gli esempi che vedete nella galleria qui sotto mostrano un esempio di come dovrebbero presentarsi le Bubbles su Google Messaggi, estratti dal teardown dell’apk rilasciato per Android 10.

Aggiornamento02/07/2020

Come promesso, nell’ultima beta dell’app sono disponibili le “bolle”. Potete aderire tramite questa pagina e successivamente aggiornare l’app per ricevere i bubbles. Ovviamente avrete anche bisogno della beta di Android 11, o sarà tutto inutile.

L’articolo Le “bolle” flottanti di Android 11 stanno arrivando su Google Messaggi (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Offerte Estive Mi Store 29 giu – 5 lug: powerbank in regalo con smartphone Xiaomi o Redmi (aggiornato)

Partono oggi le nuovissime offerte speciali del Mi Store di Xiaomi. Con l’arrivo della bella stagione sono arrivate anche queste Offerte Estive molto interessanti, visto che permettono di ricevere un utile powerbank in regalo con l’acquisto di alcuni modelli di smartphone Xiaomi e Redmi. Non dimenticate però le offerte del giorno, per le quali abbiamo realizzato una lista apposita che sarà aggiornata quotidianamente per tutta la settimana.

Offerte Estive Mi Store

Le Offerte Estive del Mi Store si divideranno in varie fase. La prima parte è iniziata il 29 giugno e durerà fino al 5 luglio 2020. Come detto, sull’acquisto dei migliori smartphone Redmi e Xiaomi è previsto un powerbank in regalo, diverso a seconda della serie.

Se acquistate in sconto un Redmi Note 9S, Redmi Note 9, Redmi Note 9 Pro, Redmi Note 8 Pro, Redmi Note 8T, Redmi 8A o altri Redmi di ultima generazione riceverete in omaggio un Redmi Power Bank da 10.000 mAh.

Per chi vuole acquistare a prezzo scontato uno Xiaomi Mi Note 10, Mi Note 10 Lite, Mi 10 Lite 5G, Mi 10 o altri modelli della gamma Xiaomi è incluso nel prezzo il Mi Fast Charge Power Bank 3 da 18 W, un accessorio per la ricarica rapida dotato di vari ingressi.

Cliccando sul pulsante in basso potete accedere a tutte le offerte citate e anche a quelle per POCO F2 Pro, Mi Band 4 e tutti gli altri prodotti dell’ecosistema Xiaomi.

OFFERTE ESTIVE MI STORE

Offerte del giorno

Proseguono anche le offerte del giorno, valide solo nelle ore e nei giorni indicati. I modelli in promozione questa settimana sono quelli che trovate elencati di seguito, tutti disponibili a questo indirizzo.

  • 29 giugno (11-13): Redmi Note 8 Pro (6 GB + 128 GB) a 219,90€
  • 29 giugno (15-17): Redmi 8 (4 GB + 64 GB) a 129,90€
  • 29 giugno (19-21): Redmi Note 9S (4 GB + 64 GB) a 199,90€
  • 29 giugno (22-24): Redmi Note 8T (4 GB + 128 GB) a 189,90€
  • 30 giugno (11-13): Redmi 8 (3 GB + 32 GB) a 109,90€
  • 30 giugno (15-17): Redmi Note 8T (4 GB + 128 GB) a 189,90€
  • 30 giugno (19-21): Redmi Note 8 Pro (6 GB + 128 GB) a 219,90€
  • 30 giugno (22-24): Redmi Note 9 Pro (6 GB + 64 GB) a 249,90€
  • 1 luglio (11-13): Redmi Note 9S (4 GB + 64 GB) a 199,90€
  • 1 luglio (15-17): Redmi 8 (4 GB + 64 GB) a 129,90€
  • 1 luglio (19-21): Redmi Note 8 Pro (6 GB + 128 GB) a 219,90€
  • 1 luglio (22-24): Redmi Note 8T (4 GB + 128 GB) a 189,90€

Inoltre, è sempre disponibile lo sconto extra di 5€ per i nuovi clienti che effettuano il primo ordine tramite l’app ufficiale del Mi Store su smartphone.

LEGGI ANCHE: Offerte Trony “Sconto Tosto”

Se tutte queste offerte non vi dovessero bastare, potete dare uno sguardo anche agli sconti per prodotti Xiaomi e Redmi disponibili su Amazon, che in molti casi propongono prezzi ancora più bassi rispetto allo store ufficiale. Trovate a seguire una breve selezione dedicata.

Aggiornamento01-07-2020 ore 10:15

Abbiamo aggiunto le nuove offerte del giorno nell’elenco che trovate più in alto.

Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

Offerte Tecnologia

L’articolo Offerte Estive Mi Store 29 giu – 5 lug: powerbank in regalo con smartphone Xiaomi o Redmi (aggiornato) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Google Foto è tutto nuovo: il focus è tutto sui ricordi (aggiornato)

Cinque anni fa Google ha progettato la sua app dedicata agli elementi multimediali, Google Foto, come raccolta per foto e video. Nel tempo, però, le persone hanno iniziato a guardare al passato in maniera nostalgica. Per questo, Google ha annunciato un completo aggiornamento di Google Foto per focalizzarsi più sui ricordi che sulle immagini in sé.

Il primo passo riguarda l’interfaccia principale: la nuova grafica porta una struttura dotata di 3 tab:

  • Foto, che contiene tutte le foto e i video, ma ora si è arricchita di anteprime più grandi e video in auto-riproduzione
  • Ricerca, per accedere rapidamente a persone, luoghi e oggetti che sono correlati alle foto scattate. Qui si trova anche una mappa interattiva
  • Libreria, ovvero il posto perfetto per gestire foto e video: qui trovate gli album, i preferiti, cestino e tanto altro

Abbiamo parlato di una mappa interattiva: nel tab ricerca troverete la mappa del mondo conosciuto e una serie di indicatori che mostrano dove sono state scattate le foto e registrati i video. Ovviamente tutto questo è possibile se si attiva la geolocalizzazione nell’app della fotocamera o se si aggiunge manualmente la posizione.

Google ha inoltre introdotto nuovi tipi di Memories, come le migliori foto scattate con la propria famiglia nel corso degli anni o i viaggi percorsi. Le creazioni automatiche di contenuti sono state spostate in questa sezione. sarà anche possibile nascondere determinate persone o archi di tempo.

LEGGI ANCHE: Cosa aspettarsi dall’accesso anticipato di Torchlight 3?

E, in tutto questo, Google ha deciso di aggiornare anche il logo: ora è più stilizzato, con meno ombre. Insomma, più moderno. Questo aggiornamento inizierà ad essere rilasciato durante la prossima settimana!

Aggiornamento

Annunciato 5 giorni fa, il nuovo design di Google Foto sembra già arrivato a moltissimi utenti. Se oggi non aveste ancora aperto l’app, provatela: molto probabilmente c’è una grafica tutta nuova ad attendervi. Ma non è che vi piaceva di più quella vecchia?

L’articolo Google Foto è tutto nuovo: il focus è tutto sui ricordi (aggiornato) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

La Beta 1 di Android 11 è disponibile ufficialmente anche per Xiaomi Mi 10 e Mi 10 Pro (aggiornato: anche con MIUI 12)

Buone notizie per i possessori di Xiaomi Mi 10 in preda alla curiosità di provare Android 11. Al momento del rilascio della Beta 1 dell’ultima versione del robottino verde da parte di Google, il produttore cinese aveva promesso che l’avrebbe resa disponibile anche per Mi 10, Mi 10 Pro e POCO F2 Pro. E la promessa è stata mantenuta, per ora per i primi due di questo terzetto.

Xiaomi ha infatti messo a disposizione degli utenti il download del pacchetto di aggiornamento alla Beta 1 di Android 11 per Mi 10 e Mi 10 Pro. I requisiti per l’installazione sono un PC (per la procedura tramite MiFlash Tool) e il bootloader sbloccato, ovvero ordinaria amministrazione per chi si intende di modding e firmware sperimentali. A tutti gli altri consigliamo di attendere il rilascio stabile, oppure documentarsi molto bene prima di cimentarsi.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi 10 Lite, la recensione

Trattandosi di una beta, il firmware in questione non è pensato per l’utilizzo quotidiano, dal momento che potrebbe presentare bug fastidiosi. Inoltre, non è ancora rifinito, in particolare non troverete le personalizzazioni della MIUI, ma vi troverete di fronte ad una versione AOSP, ossia Android stock.

Aggiornamento19/06/2020

Xiaomi ha reso disponibile la Beta 1 di Android 11 (sempre AOSP, senza MIUI) anche per Mi 10 Pro. Abbiamo aggiornato l’articolo originale per rispecchiare le ultime novità.

Aggiornamento29/06/2020

Dopo i primi firmware AOSP, Xiaomi ha deciso di rilasciare per Mi 10 e Mi 10 Pro anche un primo firmware basato sulla beta di Android 11 condito con l’ultima versione della sua celebre personalizzazione, la MIUI 12. In questo caso si tratta di pacchetti zip flashabili da recovery, qui sotto vi lasciamo i link per scaricarli:

  • MIUI 12 basata su Android 11 Beta 1 per Xiaomi Mi 10: download
  • MIUI 12 basata su Android 11 Beta 1 per Xiaomi Mi 10 Pro: download

L’articolo La Beta 1 di Android 11 è disponibile ufficialmente anche per Xiaomi Mi 10 e Mi 10 Pro (aggiornato: anche con MIUI 12) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Volantino Trony “Prendi 3 Paghi 2” 2-31 luglio: il prodotto meno caro è in omaggio! (foto)

Il nuovo volantino Trony che vi mostriamo in anteprima in questo articolo ripropone una formula molto amata dai clienti, quella del Prendi 3 Paghi 2! In realtà gli sconti iniziano già con l’acquisto di due soli prodotti, dunque potrete sfruttare al mglio queste nuove offerte speciali a seconda delle vostre esigenze. La promozione è valida dal 2 al 31 luglio 2020 in oltre 200 punti vendita Trony in tutta Italia.

Andiamo a vedere con precisione com’è strutturata l’offerta. Per tutti i clienti che acquistano 3 prodotti, di cui uno deve essere un grande elettrodomestico da almeno 399€ oppure un televisore da almeno 399€ oppure un piccolo elettrodomestico da almeno 69€, è possibile ricevere un buono sconto immediato pari al prezzo del prodotto meno caro, da usare subito in cassa.

Se invece acquistate 2 prodotti, di cui uno deve essere un grande elettrodomestico da almeno 399€ oppure un televisore da almeno 399€ oppure un piccolo elettrodomestico da almeno 69€, è possibile ricevere un buono sconto immediato pari al 50% del prezzo del prodotto meno caro, risparmiando la metà.

All’interno del volantino trovate dunque una vastissima selezione di frigoriferi, lavatrici, aspirapolvere, ferri da stiro e tanti altri elettrodomestici che vi danno diritto allo sconto immediato, ma ovviamente non finisce qui: ci sono un buon numero di Smart TV 4K dei marchi più prestigiosi, come LG, Panasonic, Sony e Samsung.

LEGGI ANCHE: Volantino Expert “100% Pura Convenienza”

Per dare un’occhiata a tutti i prodotti in offerta speciale da Trony, vi lasciamo a seguire il volantino completo da sfogliare nella nostra galleria. Ci sono sconti molto interessanti su smartphone, notebook, accessori e molto altro.

ALTRE OFFERTE SU AMAZON

Volantino Trony “Prendi 3 Paghi 2”

Offerte Tecnologia

L’articolo Volantino Trony “Prendi 3 Paghi 2” 2-31 luglio: il prodotto meno caro è in omaggio! (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

MIUI 12 Stable arriva ufficialmente su Xiaomi Mi 10 / Mi 10 Pro in Cina (foto)

Xiaomi continua a distribuire la nuova MIUI 12 ai suoi diversi dispositivi commercializzati nei mercati globali. Dopo l’approdo su Mi 9 in Italia, l’aggiornamento è stato esteso ad altri modelli in Cina.

Come vedete dal teaser presente nell’immagine in galleria, Xiaomi sta distribuendo il nuovo aggiornamento alla MIUI 12 a nuovi modelli: tra questi troviamo Xiaomi Mi 10, Mi 10 Pro, Mi 9 Pro 5G, Mi 9 Explorer Edition, Mi 9, la famiglia Redmi K30 e la famiglia Redmi K20. La notizia del rilascio per Redmi K20 suggerisce che la distribuzione per Xiaomi Mi 9T in Italia è imminente.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi 10 Pro, la recensione

L’aggiornamento appena descritto è in fase di distribuzione via OTA in Cina, non conosciamo le tempistiche per il rollout in Italia. A questo indirizzo potete scoprire tutte le novità della MIUI 12.

L’articolo MIUI 12 Stable arriva ufficialmente su Xiaomi Mi 10 / Mi 10 Pro in Cina (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Il grande social blu si è mosso: il tema scuro sta arrivando ufficialmente sulle app mobile di Facebook!

Dopo Instagram, Messenger e Whatsapp, all’appello manca soltanto l’app principe della scuderia di Mark Zuckerberg, ovvero Facebook. Stiamo parlando del tanto discusso tema scuro, ormai onnipresente sui principali servizi mobile e, per quanto riguarda il social blu, già disponibile persino nell’app Lite e nella versione web. La corsa però, sembra finalmente giunta nel vivo.

Dopo alcune segnalazioni in rete, Facebook ha deciso di rompere gli indugi e di confermare ai colleghi di SocialMediaToday di aver iniziato ufficialmente i test pubblici per il tema scuro sulle app mobile per iOS e Android. Trattandosi di test, la novità al momento è disponibile soltanto per una ristretta schiera di utenti selezionati, ma se tutti dovesse procedere senza intoppi, la diffusione potrebbe aumentare nei prossimi giorni.

LEGGI ANCHE: Microsoft chiuderà Mixer e sposterà tutto su Facebook Gaming

Verosimilmente, ci sarà da aspettare ancora un po’ per vedere approdare il tema scuro sulle app Facebook di tutti, ma la buona notizia è che la conferma ufficiale è finalmente arrivata. Qualcuno di voi è fra i pochi fortunati ad aver già ricevuto le tinte scure nell’app mobile di Facebook?


L’articolo Il grande social blu si è mosso: il tema scuro sta arrivando ufficialmente sulle app mobile di Facebook! sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Flyme for Watch atteso per il debutto a fine anno: sarà il SO del prossimo smartwatch Meizu

A fianco della nuova Flyme 8.1, prevista per il debutto il prossimo 21 luglio, Meizu ha manifestato l’intenzione di lanciare un nuovo sistema operativo per smartwatch, chiamato coerentemente Flyme for Watch.

Al momento non sono noti i dettagli, dunque non sappiamo se si tratterà di una profonda personalizzazione di Android, oppure di un sistema operativo del tutto proprietario, ma ciò che sembra pressoché certo è che la disponibilità di Flyme for Watch coinciderà con il lancio di un nuovo smartwatch targato Meizu, dal momento che il primo e unico tentativo nel settore da parte dell’azienda cinese risale ormai al lontano 2016.

LEGGI ANCHE: Meizu 17 e 17 Pro ufficiali in Cina

Le tempistiche previste parlando dell’ultimo trimestre del 2020, quindi avremo ancora molti mesi per ricevere ulteriori notizie in anteprima del progetto. Negli ultimi anni, Meizu ha scelto di concentrarsi sul mercato cinese e di fatto abbandonare le sue velleità sul mercato globale. Per questa ragione, è facile ipotizzare che il nuovo smartwatch Meizu sia destinato a non varcare mai i confini cinesi, ma saremmo molto lieti di venire smentiti.

L’articolo Flyme for Watch atteso per il debutto a fine anno: sarà il SO del prossimo smartwatch Meizu sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

7 mesi con Google Stadia: cosa funziona, e cosa no (video)

Sono ormai 7 mesi che sto utilizzando Stadia e nonostante un lancio tutt’altro che impeccabile, devo dire che con il passare del tempo ne sono successe di cose nel servizio di cloud gaming di Google. Ho quindi approfittato di un momento di buco in 7 giorni con, per realizzare una sorta di “7 mesi con”, nel quale ho provato a spiegarvi quelli che sono i nodi essenziali, a parer mio, di Stadia. Sì perché ancora oggi leggo e sento dire cose su questo servizio che non condivido, e se dovessi stilare una mia lista di pro e contro Google Stadia probabilmente sarebbe diversa da quella di molti colleghi.

Ecco quindi i punti sui quali mi sono voluto soffermare, riassunti molto brevemente qui sotto: per una trattazione più esaustiva e chiara dovete per forza guardare il video.

  • Requisiti di Rete: se c’è una cosa che Stadia ha evidenziato è che mediamente le nostre connessioni fanno acqua. È inutile lamentarsi che “Stadia non gira con una 30 Mbit”, quando poi quei 30 Mbit non sono affatto effettivi. Le connessioni fluttuano troppo, e Stadia, essendo un servizio in tempo reale, non se lo può permettere. Ma la colpa non è certo sua. Il rovescio della medaglia, è che senza una connessione di rete non potrete proprio giocare; e per adesso la rete mobile è ancora (per poco) fuori dai giochi.
  • Libertà di Giocare: i servizi di cloud gaming in generale permettono una libertà di gioco maggiore rispetto ai dispositivi fisici, e Stadia in questo non è secondo a nessuno. Ci sono buone probabilità che sui vostri PC abbiate già tutto ciò che occorre per giocare (un browser basato su Chromium). Su smartphone Android basta un’app, ed a breve dovrebbe arrivare l’agognato supporto ad Android TV, per giocare in salotto anche senza Chromecast. Non dover installare/aggiornare nulla, avere i giochi sempre sincronizzati su tutti i dispositivi, e non necessitare di cavi o altri vincoli, sono bonus aggiuntivi. Ed i tempi di avvio dei giochi di Stadia eclissano facilmente anche quelli di un potente PC.
  • Qualità Grafica: a dispetto del 4K, ma anche in full HD, la qualità grafica di stadia non sarà mai al pari di quella con un hardware dedicato. Non dimenticate che Stadia è e rimarrà sempre un servizio di streaming. Sarebbe come pretendere che il vostro video caricato su YouTube abbia la stessa qualità del file originale. Semplicemente non è (e non sarà mai) così. Ciò non vuol dire che “faccia schifo”, ma che mancherà sempre un po’ di nitidezza, che potrebbe esserci qualche artefatto, e che in generale, anche se il gioco restasse fluido, ogni tanto la qualità visiva potrebbe diminuire proprio per permettergli di restare giocabile.
  • Compatibilità: non tutti i giochi sono uguali su Stadia. Si tratta di un parere mio personale, difficile da dimostrare, ma ho giocato a diversi titoli nel corso di questi mesi ed ho avuto nettamente questa impressione più volte. Non stupitevi: del resto accade anche su PC. Red Dead Redemption 2 fu sommerso di polemiche all’epoca del suo lancio su PC, e Stadia bene o male è una macchina Linux molto potente (semplificando al massimo). Ovvero: alcuni giochi semplicemente girano meglio di altri. Doom Eternal è quasi perfetto, ad esempio. Ed ho giocato anche alla versione PC per confermalo. RDR2 non lo è. Shadow of the Tomb Raider invece gira molto bene: l’ho finito tutto in 4K, con praticamente nessun problema. Dragon Ball Xenoverse è invece una delle esperienze peggiori, con troppi scatti e non con la fluidità ideale. Moto GP 2020, PUBG, Assassin’s Creed Odyssey, The Division 2, Mortal Kombat 11: tutti godibilissimi. In generale, finché la connessione vi assiste, Stadia gira sempre bene. In rarissimi casi ho sperimentato degli scatti non dovuti (apparentemente) a cali della rete. Del resto, se avete esperienza di gioco su PC, saprete che possono comunque succedere, anche se con alcuni titoli è decisamente più frequente di altri.
  • Prezzo: Stadia Pro conviene più per i giochi inclusi e per gli sconti, che non per il 4K. Anzitutto non è detto che possiate sempre sfruttarlo (avete tutti dispositivi con display 4K?). Seconda di poi non tutti i giochi girano in 4K, e non c’è modo di saperlo se non giocandoci. Inoltre avrete bisogno di maggiore banda per giocare in 4K. Morale della favola: con il full HD di Stadia si vive comunque felici e si risparmi anche qualcosa, anche perché non stiamo parlando di una piattaforma per hardcore gamer (che per altro spesso giocano comunque proprio in full HD). Google ha voluto puntare subito sulla risoluzione per stupire, probabilmente, ma non è stata una mossa azzeccatissima, a mio modo di vedere. Tant’è che nessuno dei servizi concorrenti nemmeno ci prova ad arrivare in UHD.
  • Il Catalogo di Stadia: ad oggi è ancora il suo più grande punto debole. Il catalogo è piccolo, non c’è nemmeno una funzione di ricerca, e lo store stesso potrebbe essere organizzato meglio. Non c’è inoltre modo di provare i giochi prima di comprarli, e questo è un male, proprio alla luce di quanto vi dicevo al punto “compatibilità”, e perché comunque è utile testare un minimo la propria connessione per capire se sia in grado di reggere o meno il servizio. Ci sono insomma ampi margini di miglioramento in quest’area, ma Google sembra averlo capito. Speriamo anche che agisca.
  • Conclusioni: niente spoiler. Se volete saperle, non dovete fare altro che schiacciare play sul video qui sotto. E se non foste d’accordo, fatemi sapere come mai nello spazio dei commenti.

L’articolo 7 mesi con Google Stadia: cosa funziona, e cosa no (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld