Galaxy S21 riceve un nuovo aggiornamento di Android 12 per correggere alcuni bug

Dopo il rapido rilascio della prima versione stabile di Android 12 per la sua serie Galaxy S21, arrivato anche in Italia, Samsung avvia il rollout di un secondo aggiornamento al sapore di Android 12 per i suoi top di gamma.

Il nuovo aggiornamento in fase di rilascio consiste in una nuova build della One UI 4 basata su Android 12, con lo scopo di risolvere alcuni bug introdotti con la prima versione stabile. Tali bug sono rilevanti soprattutto per gli utenti statunitensi, ovvero per coloro che possiedono un dispositivo della serie Galaxy S21 con processore Snapdragon 888. I bug consistono in rilevanti lag dell’interfaccia utente, dovuti a un’errata gestione del refresh rate automatico del display.

L’aggiornamento è in fase di distribuzione anche nelle varie regioni europee, con la build G99xU1UEU4BUK7, ma non è chiaro quali bug risolva visto che quello relativo al refresh rate non sarebbe stato riscontrato sui Galaxy S21 con processore Exynos. Fateci sapere se l’update è arrivato da voi e se avete notato qualche novità.

L’articolo Galaxy S21 riceve un nuovo aggiornamento di Android 12 per correggere alcuni bug sembra essere il primo su Androidworld.


Galaxy S21 riceve un nuovo aggiornamento di Android 12 per correggere alcuni bug

Ora alcuni Amazon Echo possono “vedervi”

Amazon ha appena avviato la distribuzione di un’interessante novità per alcuni dei suoi dispositivi Echo. La novità era stata annunciata diverse settimane fa, e ora è partito il rollout ufficiale.

Stiamo parlando della possibilità per le nuove generazioni di Echo ed Echo Dot di rilevare la presenza dell’utente in casa grazie alla tecnologia ad ultrasuoni. I dispositivi ovviamente non dispongono di telecamere, ma emettendo un’onda sonora ad ultrasuoni i suoi microfoni sono in grado di decodificare eventuali presenze nell’ambiente circostante.

I microfoni di Echo ed Echo Dot saranno in grado di “capire” se ci sono presenze in casa analizzando come l’onda ultrasonora si riflette sugli oggetti e sulle persone circostanti. L’onda ultrasonora non è udibile dall’orecchio umano, quindi gli utenti non si accorgeranno di nulla durante il suo funzionamento.

La funzionalità ha l’obiettivo di rendere i dispositivi ancora più smart, in modo che quando sarà rilevata una presenza in casa potranno avviare diversi comandi come l’accensione delle luci, ad esempio. Il tutto sarà personalizzabile a livello utente, tramite l’opzione Rilevamento Movimento nelle Impostazioni dell’app Alexa.

L’articolo Ora alcuni Amazon Echo possono “vedervi” sembra essere il primo su Smartworld.


Ora alcuni Amazon Echo possono “vedervi”

WindTre offre minuti illimitati, 100 SMS e 100 GB da 8,99€ al mese ad alcuni suoi clienti

WindTre continua la promozione di alcune delle sue offerte della gamma MIA, le quali includono un consistente bundle di traffico dati. Il target sono alcuni dei suoi attuali clienti.

WindTre MIA 100 Giga

  • Minuti illimitati di chiamate verso tutti i numeri nazionali.
  • 100 SMS verso tutti i numeri nazionali.
  • 100 GB di traffico dati fino alla velocità del 4G.
  • Tariffa mensile pari a 8,99€ in caso di addebito su conto corrente, carta di credito o conto carte prepagate. La tariffa sale a 10,99€ in caso di addebito su credito residuo.
  • Costo di attivazione pari a 4,99€. In caso di recesso prima di 24 mesi verranno addebitati ulteriori 45€.

LEGGI ANCHE: le migliori offerte di WindTre

Al momento non è chiaro in base a quale criterio WindTre abbia selezionato i suoi attuali clienti per l’accesso all’offerta appena descritta. Per maggiori informazioni sui costi accessori e sulla modalità di attivazione vi suggeriamo di consultare un centro autorizzato dell’operatore.

L’articolo WindTre offre minuti illimitati, 100 SMS e 100 GB da 8,99€ al mese ad alcuni suoi clienti sembra essere il primo su AndroidWorld.


WindTre offre minuti illimitati, 100 SMS e 100 GB da 8,99€ al mese ad alcuni suoi clienti

Cambiano le tariffe extra soglia per alcuni clienti WindTre: tutti i dettagli

WindTre ha appena avviato una nuova campagna di modifiche unilaterali ai contratti con alcuni dei suoi attuali clienti. Le modifiche non riguardano gli aumenti delle tariffe mensili, ma i costi extra soglia.

A partire dal prossimo 7 settembre i clienti WindTre coinvolti nelle modifiche unilaterali ai contratti affronteranno dei costi extra soglia differenti: nello specifico, il costo di accesso alla rete dati, una volta che si è esaurito il proprio bundle, corrisponderà a 0,99€ per 1 GB al giorno. In precedenza si poteva accedere a 20 MB di traffico al costo di 0,20€.

LEGGI ANCHE: le migliori offerte WindTre

Il traffico dati erogato sarà utilizzabile fino alle ore 23:59 del giorno in cui è stato erogato. Inoltre, il costo della segreteria telefonica è stato ridotto a 0,124€ per ogni chiamata effettuata in Italia.

I clienti coinvolti dovrebbero corrispondere agli ex clienti 3 Italia che hanno poi effettuato la migrazione a WindTre. Tutti gli interessati stanno ricevendo un SMS informativo di questo tipo:

A partire dal 7 Settembre 2021 avvieremo un processo di innovazione tecnologica per migliorare le condizioni riservate ai nostri Clienti. Gli interventi sono volti a garantire servizi piu’ semplici da usare: i Clienti avranno maggior controllo della spesa per il traffico internet non incluso nell’offerta. Per la navigazione Internet è disponibile 1GB giornaliero al costo di 0,99 euro.

Il GIGA è utilizzabile fino alle 23.59 del giorno in cui è stato erogato; una volta esaurito, la navigazione è bloccata fino al giorno successivo.

In caso di segreteria telefonica attiva a pagamento il costo si riduce a 12,40 centesimi di euro per ciascuna chiamata effettuata in Italia.

L’articolo Cambiano le tariffe extra soglia per alcuni clienti WindTre: tutti i dettagli sembra essere il primo su AndroidWorld.


Cambiano le tariffe extra soglia per alcuni clienti WindTre: tutti i dettagli

Google estende l’assistenza per alcuni problemi legati al Pixel 4 XL, ma solo in alcuni paesi

Gli ultimi modelli di Pixel lanciati da Google non hanno ottenuto il successo che l’azienda si aspettava, ma ora l’azienda sta cercando di limitare il malcontento tra i clienti grazie all’assistenza post vendita. L’azienda di Mountain View, a distanza di quasi un anno dallo stop alle vendite di Pixel 4 e il Pixel 4 XL sul proprio store ufficiale (ma resta disponibile tramite rivenditori terzi), ha infatti comunicato che riparerà gratuitamente il solo modello XL fino ad un anno dopo la scadenza della garanzia, ma solamente negli Stati Uniti, Singapore, Canada, Giappone e Taiwan.

LEGGI ANCHE: Curiosi di conoscere la nuova MIUI 13?

Google ha lanciato questo programma di riparazione esteso per la versione più grande del suo dispositivo di punta del 2019, ma coprirà solamente specifici problemi legati all’alimentazione. In particolare, i problemi dovranno essere legati all‘impossibilità di accendere il telefono oppure alla ricarica con un adattatore o un caricatore wireless. Qualche speranza ci sarà anche per i dispositivi che continuano a riavviarsi o a spegnersi senza motivo e per le batterie che si scaricano molto più velocemente di prima.

Come già detto, tutto questo sarà purtroppo possibile solamente nei seguenti paesi: Stati Uniti, Singapore, Canada, Giappone e Taiwan. Per maggiori informazioni, i clienti dovranno recarsi sulla pagina dedicata di Google che spiega come approfittare del programma in base alla propria località. Negli Stati Uniti, per esempio, si dovrà portare il dispositivo in una sede uBreakiFix oppure accedere al sito web del centro riparazioni di Google per iniziare il processo.

L’articolo Google estende l’assistenza per alcuni problemi legati al Pixel 4 XL, ma solo in alcuni paesi sembra essere il primo su AndroidWorld.


Google estende l’assistenza per alcuni problemi legati al Pixel 4 XL, ma solo in alcuni paesi

Google Podcasts si rinnoverà con alcuni piccoli aggiornamenti sull’usabilità (foto)

Il processo di rinnovamento di Google Podcasts continua, e ora sono stati riconosciuti dai colleghi di 9to5Google una serie di aggiornamenti all’usabilità.

Le prime modifiche interessano la Home del servizio, dove in alto a destra è possibile notare, guardando le immagini nella galleria, la voce “Altro” che permette di aprire una nuova scheda “Iscrizioni” con una disposizione a griglia degli spettacoli seguiti. Questa sarà un modo più facile e veloce per gli utenti per riuscire a trovare il contenuto desiderato. Sarà inoltre possibile segnalare come “Segna come riprodotto” un episodio già seguito selezionando i tre puntini posti in basso a destra di ogni finestra.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi 11 Ultra, ecco come il display secondario si renderà più utile

Un’altra modifiche riguarda invece la scheda “Attività” che è stata rinominata “Libreria“, laddove si può accedere alle varie schede contenenti ad esempio la cronologia oppure i download, i cui contenuti saranno visualizzato come un elenco.

Questo rinnovamento di Google Podcast non è ancora stato ampiamente implementato con l’app Google 12.19 ed è ancora in fase di test interno tra i dipendenti, motivo per il quale non è noto quando verrà lanciato.

Immagini

L’articolo Google Podcasts si rinnoverà con alcuni piccoli aggiornamenti sull’usabilità (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Google Podcasts si rinnoverà con alcuni piccoli aggiornamenti sull’usabilità (foto)

Apex Legends Mobile si farà! La beta è in arrivo questo mese per alcuni utenti

Dopo aver tanto parlato di un eventuale approdo del videogioco battle royale di Respawn Apex Legends su smartphone, finalmente EA, publisher del titolo, ha annunciato la versione mobile. Apex Legends Mobile sarà disponibile in beta già da questo mese, inizialmente per alcuni utenti in India e Filippine, mentre nel corso dell’anno dovrebbe arrivare per altre nazioni.

LEGGI ANCHE: Facebook sfida Clubhouse: ecco tutte le novità in tema audio

EA ha anche rilasciato i primi dettagli sul titolo: innanzitutto, non si tratterà di un porting ma di una versione del gioco riscritta totalmente e quindi resa ottimizzata per l’utilizzo su schermi touch. Questo implica che il cross-play non sarà in alcun modo supportato, almeno in un primo momento. Apex Legends Mobile sarà ovviamente scaricabile gratuitamente, così come accade su PC e console.

Il successo di Apex Legends non accenna a fermarsi: dopo aver raggiunto i 100 milioni di giocatori ed essere sbarcato su Nintendo Switch, il titolo seguirà l’esempio di altri popolari giochi per PC o console, come League of Legends o Rocket League, che sono arrivati anche su mobile.

 

L’articolo Apex Legends Mobile si farà! La beta è in arrivo questo mese per alcuni utenti sembra essere il primo su AndroidWorld.


Apex Legends Mobile si farà! La beta è in arrivo questo mese per alcuni utenti

Apple, al via la riduzione delle commissioni di App Store per alcuni sviluppatori idonei

Alcuni sviluppatori idonei al nuovo programma Small Business di App Store stanno già godendo del nuovo regime di commissioni agevolate.

Link all’articolo originale: Apple, al via la riduzione delle commissioni di App Store per alcuni sviluppatori idonei


Apple, al via la riduzione delle commissioni di App Store per alcuni sviluppatori idonei

Vodafone regala un mese di GB illimitati ad alcuni suoi clienti, ci siete anche voi?

Parliamo dell’ennesima e nuova iniziativa promozionale intrapresa da Vodafone in favore di alcuni dei suoi attuali clienti. L’offerta ha come protagonista il traffico dati.

La promozione di Vodafone è denominata Giga Illimitati Free e prevede la possibilità di usufruire di traffico dati illimitato (fino alla velocità del 4G) per un mese. L’opzione è in fase di proposizione ad alcuni clienti Vodafone e prevede la disattivazione automatica ad un mese dall’attivazione, senza costi aggiuntivi.

LEGGI ANCHE: le migliori offerte Vodafone

Non conosciamo secondo quale criterio Vodafone sta selezionando i suoi clienti idonei alla promozione. Potranno accedere alla promozione esclusivamente i clienti che riceveranno la proposta via SMS o attraverso notifica generata dall’app MyVodafone.

L’articolo Vodafone regala un mese di GB illimitati ad alcuni suoi clienti, ci siete anche voi? sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Voglia di One UI 2.5? Per alcuni Galaxy J non è un sogno proibito, anzi! (foto)

Samsung ha da poco iniziato la procedura di rilascio per la gamma S20 (S20+ in primis) del suo nuovo aggiornamento contenente la personalizzazione grafica One UI 2.5. Questo accade in linea con la comunicazione ufficiale dei dispositivi supportati, consultabile qui. Nonostante la lista degli smartphone compatibili sia piuttosto estesa, è normale che non ci siano proprio tutti, ma se avete un terminale della linea J allora potete considerarvi fortunati.

Uno sviluppatore XDA è infatti riuscito a portare a confezionare una ROM generica di Android 10 con a bordo tutte le novità della One UI 2.5. Il lavoro, che prende il nome di H-ROM, è presentato come aggiornamento di una precedente versione, in cui erano incluse le peculiarità della One UI 2.1. A beneficiare di tutto ciò sono i dispositivi con processore Exynos 7870, ovvero Samsung Galaxy A3 (2017), Samsung Galaxy J7 Prime, Samsung Galaxy J5, Samsung Galaxy J6, Samsung Galaxy J7 Core, Samsung Galaxy J7, Samsung Galaxy J7 (2017).

LEGGI ANCHE: La gamma Galaxy S20 muove i suoi primi passi con One UI 3.0 e Android 11 a bordo

La ROM include le patch di sicurezza di agosto 2020 e soprattutto è completamente esente da tutto il bloatware inserito da Samsung nei suoi dispositivi (inclusi i software di sicurezza). La ROM non è tuttavia esente da bug, consultabili nella relativa pagina di download, ma nel complesso è da considerarsi un software stabile. Qui sotto tutti i link necessari al download.

Samsung Galaxy A3 (2017)  |  Download

Samsung Galaxy J7 Prime  |  Download

Samsung Galaxy J5  |  Download

Samsung Galaxy J6  |  Download

Samsung Galaxy J7 Core  |  Download

Samsung Galaxy J7  |  Download

Samsung Galaxy J7 (2017)  |  Download

L’articolo Voglia di One UI 2.5? Per alcuni Galaxy J non è un sogno proibito, anzi! (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Su Whatsapp non riuscite ad inviare alcuni sticker animati? Ecco spiegato il motivo

Verso la fine di giugno, WhatsApp ha iniziato ad introdurre una novità molto attesa, ovvero il supporto agli sticker animati. A distanza di oltre un mese però, alcuni utenti si sono accorti che certi sticker animati non vengono inviati correttamente, rimanendo sospesi all’infinito. Qual è la ragione?

In realtà è molto semplice: WhatsApp ha deciso di imporre un limite al peso di ciascuno sticker, in modo da evitare abusi da parte dei creatori di pacchetti che, in assenza di regole, metterebbero in circolazione sticker in grado di mettere alle corde le connessioni mobile degli utenti, sprecando dati inutilmente.

LEGGI ANCHE: Whatsapp Beta: arrivano i messaggi con scadenza

Ovviamente, questa novità non ha potuto che generare un acceso dibattito in rete: in molti infatti considerano troppo stringente il limite di circa 1 MB, invocando la maggiore libertà concessa da servizi rivali, Telegram su tutti. Come tutte le polemiche simili tuttavia, anche questa è destinata a placarsi col tempo.

L’articolo Su Whatsapp non riuscite ad inviare alcuni sticker animati? Ecco spiegato il motivo sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld