Il sito indiano di Samsung inaugura la pagina di supporto di Galaxy Z Fold Lite: annuncio alle porte?

Pochi giorni fa è circolata in rete la notizia relativa a ben tre nuovi dispositivi della serie Galaxy Z Fold che Samsung avrebbe in cantiere. Fra questi, ad attirare buona parte della curiosità degli utenti è stato Galaxy Z Fold Lite, ovvero il modello che in molti sperano possa rendere più abbordabili i dispositivi pieghevoli. Ma quando lo vedremo sul mercato?

Già a giugno si vociferava di un Galaxy Z Fold Lite, anche se il lancio sembrava previsto per il prossimo anno. In queste ore però, sul sito ufficiale indiano di Samsung è comparsa una scarna pagina di supporto dedicata a un dispositivo inedito, con sigla SM-F415/DS, riconducibile proprio a Galaxy Z Fold Lite. Un indizio di un lancio imminente?

LEGGI ANCHE: Il 1° settembre sarà il grande giorno di Galaxy Z Fold 2

Difficile a dirsi, al momento. Potrebbe trattarsi di un banale errore – sebbene la pagina risulti tuttora online – o comunque di un dato non così eclatante, dato che non ci sono altre voci che remano nella stessa direzione. Rimaniamo dunque con le antenne ritte, per carpire eventuali novità su questo fronte. E secondo voi quanto dovrebbe costare un dispositivo pieghevole per convincervi ad acquistarlo?

L’articolo Il sito indiano di Samsung inaugura la pagina di supporto di Galaxy Z Fold Lite: annuncio alle porte? sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

ROG Phone 3 resisterebbe persino alle cannonate, ma l’accessorio per il raffreddamento… (video)

Dopo essere passato fra le mani di molti recensori in tutto il mondo, compreso il nostro Emanuele che vi ha già esposto le sue opinioni nel corso della recensione completa, ROG Phone 3 è ora pronto all’esame più doloroso: il test di resistenza di Zack, del canale YouTube JerryRigEverything.

Prima ancora di iniziare a torturare il nuovo gaming phone di ASUS, Zack ha dato un’occhiata alla confezione di vendita, con l’accessorio della ventola di raffreddamento – che funziona anche da stand e hub di porte – che subito ha attirato la sua attenzione. Sebbene non ci si possa lamentare di accessori aggiuntivi presenti in confezione, in questo caso la qualità costruttiva si rivela a dir poco disastrosa, con le pale della ventolina che saltano via sfiorandole con un dito e con i molti dubbi che sorgono sulla sua reale utilità nel raffreddare il dispositivo. Insomma, non fateci molto affidamento.

LEGGI ANCHE: Lo smartphone Android più potente: il nostro test

Fortunatamente però, lo smartphone in sé mostra subito di essere fatto di tutt’altra pasta: il vetro anteriore e posteriore è al livello di tutti gli altri smartphone odierni in termini di resistenza ai graffi e la cornice è realizzata interamente in metallo (pulsanti compresi). Il lettore di impronte sotto al display sembra avere qualche problema di riconoscimento nel caso in cui le dita non siano perfettamente pulite, mentre la prova del fuoco è superata come molti altri schermi AMOLED, che resistono per circa 30 secondi, per poi subire un danno permanente, che tuttavia non inficia il funzionamento complessivo.

Infine, la prova più attesa: il bend test. Appena si prende in mano ROG Phone 3 per la prima volta, la sensazione di robustezza che ne si trae è immediata. E non si tratta soltanto di un’impressione: nonostante Zack tenti in tutti i modi di metterlo in crisi, lo smartphone non mostra flessioni né scricchiolii, dimostrando di non temere le sollecitazioni quotidiane. Promozione a pieni voti per ASUS, ma una maggiore cura nella realizzazione degli accessori sarebbe senz’altro gradita.

L’articolo ROG Phone 3 resisterebbe persino alle cannonate, ma l’accessorio per il raffreddamento… (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Cosa ci aspetta con Galaxy Watch 3? Gesture per rispondere alle chiamate e SOS dopo le cadute (foto)

Il prossimo 5 agosto Samsung svelerà, oltre agli attesissimi Galaxy Note 20, le sue nuove Galaxy Buds Live e Galaxy Watch 3. Dopo le novità viste per le Buds Live, nelle ultime ore sono trapelati interessanti dettagli anche sul nuovo smartwatch di Samsung.

Le informazioni sul conto di Galaxy Watch 3 sono emerse dopo la pubblicazione della companion app dello smartwatch per dispositivi mobili. Le novità più interessanti riguardano la possibilità di gestire le chiamate vocali in entrata direttamente dallo smartwatch tramite gesture: le animazioni di SamMobile mostrano come rispondere alle chiamate ruotando il polso o come rifiutarle agitando la mano. Galaxy Watch 3 sarà in grado di gestire in autonomia le chiamate vocali perché sarà dotato anche di uno speaker audio.

LEGGI ANCHE: OnePlus Buds, la recensione

Inoltre, il nuovo Galaxy Watch 3 offrirà il rilevamento automatico delle cadute accidentali: al momento del rilevamento della caduta, il dispositivo invierà una notifica all’utente e se quest’ultimo non risponderà entro 60 secondi verrà inviata una chiamata ai contatti d’emergenza con la posizione geografica del dispositivo. In questo contesto sarà anche possibile impostare la chiamata automatica ai servizi d’emergenza.

Infine, sarà più semplice anche acquisire gli screenshot con il nuovo smartwatch di Samsung: basterà tenere premuti i due pulsanti fisici laterali. Ci sono ancora diverse incognite sul nuovo Galaxy Watch 3, prime fra tutte la disponibilità e il prezzo di lancio. Scopriremo tutto sul suo conto a valle dell’evento del 5 agosto.

L’articolo Cosa ci aspetta con Galaxy Watch 3? Gesture per rispondere alle chiamate e SOS dopo le cadute (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

OnePlus 8 / 8 Pro si aggiornano: arrivano il supporto alle Buds, le patch di luglio e qualche novità grafica (foto)

OnePlus ha appena rilasciato un nuovo aggiornamento software per i suoi attuali top di gamma, OnePlus 8 e OnePlus 8 Pro. Si tratta della versione stabile della OxygenOS, precisamente della versione 10.5.9 per OnePlus 8 e della 10.5.11 per OnePlus 8 Pro. Andiamo a vedere insieme il changelog completo.

Sistema

  • Supporto alle OnePlus Buds che verranno presentate il 21 luglio.
  • Diversi nuovi stili per l’orologio nell’app di sistema.
  • Ottimizzazione dell’esperienza con il touchscreen.
  • Fix dei problemi saltuari con la ricarica wireless.
  • Fix dei problemi con ARCore.
  • Patch di sicurezza Android aggiornate a luglio 2020.
  • Google Mobile Services aggiornati a maggio 2020.
  • Ottimizzazione generale della stabilità di sistema.

Rete

  • Miglioramenti della stabilità.
  • Ottimizzazione della funzionalità Wi-Fi Transfer.

LEGGI ANCHE: OnePlus 8 Pro, la recensione

La distribuzione dell’aggiornamento è attualmente in corso via OTA. Il rollout è attualmente in corso anche per le versioni europee dei due smartphone OnePlus.

L’articolo OnePlus 8 / 8 Pro si aggiornano: arrivano il supporto alle Buds, le patch di luglio e qualche novità grafica (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

F1 2020 si mostra in un nuovo trailer dedicato alle vetture di Michael Schumacher (video)

F1 2020 sta decisamente scalpitando per arrivare finalmente nel mercato. A poco meno di un mese dalla data di rilascio ufficiale, Codemasters ha rilasciato un trailer che mostra le vetture del leggendario pilota Michael Schumacher, ottenibili acquistando l’omonima Deluxe Edition. Questa edizione speciale verrà lanciata con un accesso anticipato di tre giorni ed includerà livree esclusive a tema per l’auto, articoli per la personalizzazione del pilota e una celebrazione sul podio unica.

I giocatori che acquisteranno la Seventy o la Deluxe Schumacher Edition di F1 2020 otterranno la Ferrari F2004, oltre che garantirsi l’accesso a 4 delle sue auto più iconiche:

  • 1991 Jordan 191 – L’auto che ha lanciato la carriera di Michael. L’auto verde smeraldo è stata guidata per la prima volta al Gran Premio del Belgio del 1991
  • 1994 Benetton B194 – La stagione in cui Michael ha vinto il suo primo Campionato del Mondo, vincendo sei delle prime sette gare
  • 1995 Benetton B195 – In una classe a sé stante, ha portato Michael alla sua seconda vittoria e alla prima e unica di Benetton del Campionato del Mondo
  • 2000 Ferrari F1-2000 – L’auto conquistò 10 pole position, 10 vittorie in gara e assicurò alla Ferrari il suo primo Campionato mondiale piloti dal 1979

LEGGI ANCHE: Gustatevi il trailer gameplay di F1 2020, in arrivo quest’estate anche su Stadia! (video)

La Deluxe Schumacher Edition di F1 2020 sarà disponibile il 7 luglio 2020 (3 giorni prima rispetto alla data pubblica) per PlayStation 4, Xbox One, inclusa Xbox One X, PC (DVD e Steam), e Google Stadia. Con il pre-order, presso alcuni rivenditori selezionati, ci sarà la possibilità di ricevere la confezione Steelbook.

L’articolo F1 2020 si mostra in un nuovo trailer dedicato alle vetture di Michael Schumacher (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

The SmartWorld Show, oggi alle 16:00 – GTA V gratis: il futuro dei videogiochi è gratuito e free-to-play?

Oggi in diretta parliamo di come stiano cambiando i videogiochi (quelli “seri” e per PC/console) e di come titoli, non più nuovissimi ma ancora sulla cresta dell’onda, come GTA V siano stati distribuiti gratuitamente per un periodo di tempo non indifferente. Parliamo insieme di qual è il futuro che si prospetta per questi videogiochi e in generale di quali sono le novità più grandi che il mercato dei videogiochi ci prepara per i prossimi mesi.

Ne parleremo oggi alle ore 16:00 nel nostro appuntamento con The SmartWorld Show su YouTube e Facebook. Potete già lasciare le prime domande nei commenti dei post e domani le pescheremo assieme a quelle sul nostro profilo Instagram.

Quello che dovete fare quindi è sintonizzarvi alle 16:00 di venerdì 22 maggio 2020 sul nostro nuovo canale di YouTube unificato (o su Facebook) e interagire con noi in diretta. Se volete che le vostre domande siano le prime a essere lette potete farlo tramite le storie di Instagram.

L’articolo The SmartWorld Show, oggi alle 16:00 – GTA V gratis: il futuro dei videogiochi è gratuito e free-to-play? sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Facebook sempre più poliedrica: arriva Shops per dare visibilità alle realtà commerciali messe in ombra dal COVID

Facebook ha appena compiuto un altro passo verso il suo obiettivo di piattaforma sociale globale, lanciando Shops: si tratta di una nuova sezione che ha lo scopo di fungere da vetrina per le piccole e medie realtà commerciali locali.

Lo strumento arriva come una sorta di risposta all’emergenza sanitaria attuale e per dare supporto a quelle realtà commerciali che sono state maggiormente danneggiate dai lunghi periodi di lockdown. Shops si integrerà nativamente con servizi di terze parti come Shopify, BigCommerce e Woo: oltre a fornire maggiore visibilità alla realtà commerciali che se ne avvarranno, mira anche a fornire uno strumento unificato di pagamenti.

LEGGI ANCHE: Huawei FreeBuds 3i, la recensione

Gli strumenti per la promozione dei prodotti tramite Shops saranno disponibili anche su Instagram, con link integrabili anche nelle Storie. Sarà poi a discrezione dell’azienda commerciale se consentire il pagamento direttamente sulla piattaforma social e reindirizzando il cliente sul proprio sito web.

La distribuzione di Shops sta partendo in queste ore su Facebook negli Stati Uniti, mentre è attesa entro la prossima estate su Instagram. Facebook non ha fornito dettagli specifici sulle tempistiche di distribuzione in Europa.

L’articolo Facebook sempre più poliedrica: arriva Shops per dare visibilità alle realtà commerciali messe in ombra dal COVID sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Ora Google permette alle attività di apparire “temporaneamente chiuse” su Maps e nelle ricerche (foto)

A seguito dei vari decreti emanati dall’inizio di marzo a oggi per contrastare l’epidemia di coronavirus COVID-19, una lunga serie di attività è stata costretta a chiudere. Tuttavia questa informazione non può essere riportata sul Web e in particolare su Maps e nelle ricerche Google, ossia due canali molto battuti dai clienti, che offrono solamente l’opzione “Chiuso definitivamente” e la più semplice “Rimuovi attività”.

Oggi Mountain View ha implementato nei suoi sistemi una terza opzione che consente ai proprietari di un locale di potersi segnare come “temporaneamente chiuso”. In questo modo gli utenti potranno effettivamente sapere se un determinato negozio è ancora attivo o meno.

LEGGI ANCHE: Le 10 migliori app per videochiamate di gruppo

La funzione comunque non è pensata per chi invece è ancora aperto, ma opera su orari ristretti. Come potete vedere dall’immagine qui sotto la novità dovrebbe già essere disponibile per tutti gli utenti in Google My Business.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

L’articolo Ora Google permette alle attività di apparire “temporaneamente chiuse” su Maps e nelle ricerche (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Realme 6 e 6 Pro pronti al lancio italiano: li vedremo il 24 marzo, assieme alle Realme Buds Air (foto)

Realme 6 e Realme 6 Pro non hanno più segreti già da una settimana, ovvero da quando il marchio cinese li ha svelati ufficialmente nel suo mercato prediletto, quello indiano. Sapevamo che l’annuncio della disponibilità italiana sarebbe stato soltanto una questione di tempo e ora conosciamo la data in cui sapremo tutti suoi nuovi cannibali della fascia media: il 24 marzo.

Tra una decina di giorni dunque, Realme terrà un evento – rigorosamente in streaming online – in cui farà conoscere anche al pubblico italiano i suoi nuovi dispositivi, che faranno di tutto per strappare alla serie Redmi Note lo scettro di smartphone di fascia media più venduti alle nostre latitudini.

LEGGI ANCHE: Redmi Note 9 Pro e Pro Max ufficiali

Per approfondire le specifiche tecniche di Realme 6 e Realme 6 Pro vi rimandiamo all’articolo dedicato, ma l’evento di lancio non si esaurirà con lo svelamento dei nuovi smartphone e dei relativi prezzi. Ci sarà infatti spazio anche per Realme Buds Air, i nuovi auricolari true wireless di Realme, dal design che strizza l’occhio in tutto e per tutto alle AirPods. Invitante anche il prezzo di vendita, già svelato dal produttore: 69,99€.

L’articolo Realme 6 e 6 Pro pronti al lancio italiano: li vedremo il 24 marzo, assieme alle Realme Buds Air (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld