Amazfit GTS 2 e GTR 2 ufficiali: stile e tanti sensori a prezzi aggressivi (aggiornato: in Italia)

Anticipato qualche giorno fa, Amazfit ha finalmente svelato i suoi nuovo wearable GTS 2 e GTR 2. Ancora una volta votati alla salute ed all’utilizzo fitness, i dispositivi ha subito un rinnovamento rispetto al modello precedente grazie ad un look rivisto e delle specifiche adattate.

Amazfit GTS 2

Dal punto di vista del design l’Amazfit GTS 2 assume i lineamenti del predecessore, adottando però un display leggermente più rettangolare, nel dettaglio un AMOLED da 1,65″ protetto da un vetro curvato 3D su tutti i lati. Il corpo in metallo risulta più leggero e sottile, visto lo spessore di 9,7mm ed il peso di appena 24,7g. Sul fianco destro è presente il solito pulsante fisico.

L’Amazfit offre un’ampia scelta di watchfaces, molte delle quali in grado di beneficiare della presenza della funzione Always on Display. In termini di funzionalità Amazfit GTS 2 si rifà completamente al GTR 2: è presente il monitoraggio del livello di ossigeno (SpO2) tramite OxygenBeats, il monitoraggio del sonno SomnusCare e quello dell’attività cardiaca. A bordo sono presenti 12 modalità sportive preimpostate, che potrebbero in futuro diventare addirittura 90. Chiudono il corredo delle caratteristiche tecniche l’NFC, il GPS/Glonass, l’assistente vocale XiaoAI e lo speaker integrato per riprodurre i contenuti musicali (archiviabili nei 4 GB di memoria integrata).

Amazfit GTR 2

Disponibile in due varianti (che differiscono principalmente per i materiali), l’Amazfit GTR 2 è caratterizzato da una scocca circolare con due classici pulsanti laterali. All’interno della scocca è incastonato un display AMOLED circolare da 1,39″ in grado di raggiungere i 450 nits di luminosità. Sotto il cofano è presente un sensore ottico PPG con un modulo BioTracker di seconda generazione, che permette un monitoraggio dell’attività cardiaca ancora più efficiente.

Come per il GTS 2, anche il GTR 2 è dotato di sensori per monitorare il sonno e il livello di ossigeno nel sangue. La vera differenza rispetto al fratello GTS riguarda la dotazione speaker, che in questo ne prevede addirittura tre, tutti con amplificazione audio Smart PA.

Disponibilità e prezzi

L’Amazfit GTS 2 è proposto al prezzo di 999 yuan, al cambio circa 125€. É disponibile una sola variante, a scelta tra tre colorazioni differenti. L’Amazfit GTR 2 è invece proposto in due varianti: la prima, quella sportiva con scocca in acciaio inossidabile viene 125€ mentre la seconda, definita classica, presenta una scocca in lega di alluminio ed un cinturino in pelle, il tutto a circa 137€. Non sono ancora noti i dettagli in merito alla commercializzazione in Europa.

Aggiornamento27/10/2020

Come previsto, quest’oggi Amazfit ha svelato prezzi e disponibilità dei suoi ultimi smartwatch anche per il mercato italiano.

L’articolo Amazfit GTS 2 e GTR 2 ufficiali: stile e tanti sensori a prezzi aggressivi (aggiornato: in Italia) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Amazfit Band 5 arriva ufficialmente in Italia a 45€: sensore SpO2, Alexa integrata e AMOLED a colori (foto)

Dopo l’annuncio fatto per il mercato statunitense finalmente abbiamo la certezza che la nuova Amazfit Band 5 sarà disponibile anche nel mercato italiano in via ufficiale. Andiamo a rivedere le caratteristiche principali della smartband di Huami.

Amazfit Band 5: Caratteristiche Tecniche

  • Display: 1,1″ AMOLED a colori (126 x 294 pixel) con più di 45 watchface.
  • Batteria: 125 mAh con circa 2 settimane di autonomia.
  • Certificazioni: resistenza all’acqua fino a 5 atm.
  • Assistente vocale: supporto a Amazon Alexa.
  • Rilevamento attività: almeno 15 attività sportive diverse.
  • Sensori: sensore PPG per la rilevazione continua della frequenza cardiaca e per la stima della saturazione d’ossigeno nel sangue.
  • Cinturino: silicone.

Uscita e Prezzo

La nuova Amazfit Band 5 è già disponibile al preordine nel mercato italiano al prezzo di 44,90€. La trovate con cinturino nero sullo store ufficiale Huami, questo è l’indirizzo per il preordine. Le spedizioni sono previste a partire dal prossimo 19 ottobre.

Amazfit Band 5 – Immagini

L’articolo Amazfit Band 5 arriva ufficialmente in Italia a 45€: sensore SpO2, Alexa integrata e AMOLED a colori (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Ecco come saranno Amazfit GTR 2 e GTS 2: la novità più interessante sarà sotto al cofano (foto)

Amazfit si conferma costantemente attiva nel settore dei dispositivi indossabili e si sta preparando al lancio dei nuovi Amazfit GTR 2 e Amazfit GTS 2, due smartwatch rivolti a due tipologie differenti di utenti.

L’immagine presente in galleria mostra quello che dovrebbe essere il design dei nuovi Amazfit GTR 2 e GTS 2: per il primo vediamo un look abbastanza classico, con quadrante circolare e bordi poco marcati; mentre per il secondo vediamo un look più sportivo, che però non brilla in originalità, con quadrante rettangolare e pulsante fisico con rotella.

LEGGI ANCHE: ASUS VivoWatch SP, la recensione

Dalla Cina arrivano conferme sul fatto che entrambi gli smartwatch integreranno un sensore per la rilevazione della saturazione di ossigeno nel sangue, il quale verrà gestito tramite la tecnologia software OxygenBeats, la quale permetterà di aggiungere informazioni sul monitoraggio del sonno, delle attività fisiche e dello stato di fatica.

Come avrete intuito dall’immagine qui in basso, l’azienda cinese presenterà ufficialmente i nuovi Amazfit GTR 2 e GTS 2 il prossimo 22 settembre. La presentazione sarà riferita al mercato cinese, siamo comunque fiduciosi nel fatto che Amazfit li porterà successivamente anche dalle nostre parti.

L’articolo Ecco come saranno Amazfit GTR 2 e GTS 2: la novità più interessante sarà sotto al cofano (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Con l’ultimo aggiornamento di Amazfit GTR e GTS potete concedervi lunghe pennichelle (foto)

Gli smartwatch Amazfit GTR e GTS amano aggiornarsi insieme, anche se le versioni dei firmware installati hanno numerazioni diverse. Questo perché Huami (l’azienda dietro questi smartwatch) permette il rilascio in contemporanea di nuove funzionalità, le quali vanno a vantaggio di un sistema molto più omogeneo per i clienti dell’azienda.

Oggi parliamo di un nuovo aggiornamento, il quale porta il firmware di GTR alla versione 1.3.5.77 e quello di GTS alla 0.0.9.12. L’aggiunta è una sola, e riguarda il supporto ai pisolini della durata superiore ai 20 minuti durante il giorno.

Non parliamo del tracciamento del sonno (quello esisteva già), quanto piuttosto ai pisolini pomeridiani. Ora, con il nuovo aggiornamento, potrete dormire sonni pisolini tranquilli, perché il vostro smartwatch sarà in grado di rilevarli senza problemi. Non sembrano esserci altre novità nel changelog.

L’articolo Con l’ultimo aggiornamento di Amazfit GTR e GTS potete concedervi lunghe pennichelle (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Succosi dettagli su Amazfit Ares: due settimane di autonomia, GPS e traccerà anche le sessioni di Zumba (foto)

Amazfit è la gamma di dispositivi che ha portato Huami, una delle tante aziende cinesi attive nel settore della tecnologia, a essere conosciuta a livello globale. I dispositivi Amazfit sono notoriamente smartwatch e smartband, e nelle ultime ore sono trapelati nuovi dettagli sul prossimo che verrà lanciato.

Il nuovo smartwatch al quale Huami sta lavorando si chiamerebbe Amazfit Ares. I nuovi dettagli trapelati online provengono dalla certificazione conseguita dal dispositivo in Cina: il nuovo Ares avrebbe un display da 1,28″ a colori protetto da un Gorilla Glass 3, offrirebbe la stima della frequenza cardiaca grazie al sensore BioTracker PPG coadiuvato dall’algoritmo software Firstbeat. Non manca il modulo GPS e GLONASS e nemmeno un barometro per la valutazione dell’altitudine e delle informazioni meteo.

LEGGI ANCHE: Amazfit GTS, la recensione

Il nuovo smartwatch di Amazfit offrirebbe dunque la possibilità di tracciare 70 diverse attività fisiche: tra queste troviamo anche attività particolari come le sessioni di Zumba, il bowling e le arti marziali. La batteria integrata avrebbe una capacità di 200 mAh e promette un’autonomia fino a 13 giorni con uso standard. Disattivando del tutto il modulo GPS l’autonomia arriverebbe addirittura a 23 giorni con una singola carica.

Amazfit Ares arriverebbe in due colorazioni: una sul nero denominata Iwaguro e una seconda Army Green. Il nuovo smartwatch dovrebbe essere presentato ufficialmente da Huami nella giornata di domani, 19 maggio. A valle della presentazione ufficiale ne sapremo di più anche a proposito del prezzo di lancio.

L’articolo Succosi dettagli su Amazfit Ares: due settimane di autonomia, GPS e traccerà anche le sessioni di Zumba (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld