Anche Galaxy A52 si aggiorna con l’espansione della RAM virtuale

Galaxy A52 5G è stato il primo dispositivo di Samsung a ricevere l’interessante funzionalità per espandere la RAM virtualmente. Una feature che negli ultimi mesi è tornata in voga tra diversi produttori di smartphone.

Ora la stessa novità sta arrivando sulla variante LTE di Galaxy A52. Questa arriva con un aggiornamento software per il dispositivo di Samsung e, come vedete dallo screenshot presente nella galleria in basso, offre la possibilità di incrementare virtualmente lo spazio a disposizione della RAM di 4 GB.

La funzionalità denominata RAM Plus dovrebbe essere dunque in fase di distribuzione automatica a livello globale. Fateci sapere se voi l’avete già provata e le vostre eventuali impressioni.

L’articolo Anche Galaxy A52 si aggiorna con l’espansione della RAM virtuale sembra essere il primo su Androidworld.


Anche Galaxy A52 si aggiorna con l’espansione della RAM virtuale

Non solo Material You: Android 12 porta anche tante patch di sicurezza

Dopo diversi mesi di versioni beta, Android 12 è finalmente disponibile per il grande pubblico: delle novità ne abbiamo abbondantemente parlato in tutto questo tempo e la maggior parte di esse riguardano il nuovo stile grafico Material You, ma oltre a questo c’è decisamente qualcosa di più.

Google ha infatti da poco pubblicato l’Android Security Bulletin di ottobre 2021, il documento che parla dei passi avanti compiuti dal sistema operativo in fatto di sicurezza che, unito alle note di rilascio di Android 12, ci permette di capire quante e quali falle di sicurezza sono state risolte con l’ultima versione di Android.

Le vulnerabilità risolte sono in totale 162, divise tra diversi componenti del sistema. In particolare, abbiamo:

  • Android TV – 2
  • Android runtime – 4
  • Android Framework – 70
  • Library – 2
  • Media Framework – 21
  • System – 63

I fix per queste vulnerabilità risultano dunque già inclusi nell’AOSP e arriveranno su tutti i dispositivi con a bordo Android 12 con le patch di sicurezza di ottobre 2021.

 

L’articolo Non solo Material You: Android 12 porta anche tante patch di sicurezza sembra essere il primo su Androidworld.


Non solo Material You: Android 12 porta anche tante patch di sicurezza

PayPal rinnova completamente la sua app, che accoglie anche tante nuove funzioni

Rivoluzione in vista per PayPal: il colosso statunitense ha annunciato un completo rinnovamento della propria applicazione, sia dal punto di vista del design che delle funzionalità. Purtroppo però, tutto ciò è al momento disponibile solo negli Stati Uniti.

Ovviamente salta subito all’occhio la nuova interfaccia e, in particolare, la nuova home page: questa ora non mostra solo il saldo del proprio account, ma mostra anche una serie di informazioni come il saldo delle proprie criptovalute (ricordiamo che la possibilità di acquistare criptocurrency è arrivata negli USA a novembre dello scorso anno) e una lista di contatti frequenti per richiede o inviare denaro più velocemente.

Tutte le altre funzionalità dell’app sono ben divise nella barra di navigazione posta in basso: tra le novità troviamo anche la possibilità di effettuare depositi o di risparmiare denaro tramite un conto di risparmio fornito da Synchrony Bank. A tal proposito, PayPal ha dichiarato che i suoi conti avranno un rendimento percentuale annuo dello 0,40% e nessun saldo minimo o commissioni mensili.

PayPal sta anche aggiungendo l’accesso al pagamento delle bollette, in modo da poter impostare pagamenti automatici ai fornitori di servizi. Infine, viene posta molta enfasi su coupon e sconti: questi sono raccolti all’interno di un’apposita sezione dell’app e potranno essere utilizzati direttamente nel browser in-app. L’azienda sta inoltre lavorando a un programma fedeltà che offrirà cashback e “credito per acquisti” sugli acquisti idonei effettuati con PayPal.

L’articolo PayPal rinnova completamente la sua app, che accoglie anche tante nuove funzioni sembra essere il primo su Mobileworld.


PayPal rinnova completamente la sua app, che accoglie anche tante nuove funzioni

Evento Huawei a sorpresa a ottobre: sarà la volta della serie P50 anche in Italia? (foto)

Huawei rivolge il suo sguardo verso l’Europa rivelando a sorpresa un evento di presentazione che si terrà il prossimo 21 ottobre a Vienna, la capitale della vicina Austria, e probabilmente lancerà nel mercato mondiale la nuova serie P50.

La locandina diffusa non rivela moltissime informazioni in merito, dal momento che si limita a comunicare la data sopra citata, a riportare il profilo di uno smartphone e a dichiarare che saranno presentati uno o più dispositivi appartenenti a questa categoria.

LEGGI ANCHE: Recensione RedMagic 6S Pro

I più accreditati sono i Huawei P50 e P50 Pro arrivati nel mercato cinese lo scorso luglio, tempo in cui l’azienda non si espose circa il loro arrivo nei restanti mercati globali. Pesanti dubbi invece ruotano intorno alla possibile presenza dei Huawei Mate 50, i quali secondo un recente leaker cinese sarebbero attesi per il 2022, periodo che dovrebbe valere inoltre per la sola Cina. Tuttavia, è anche plausibile che assisteremo al debutto internazionale di un nuovo Huawei Nova, che dovrebbe poi essere svelato il 23 settembre in Cina.

Per mettere pace alla nostra curiosità dovremo quindi attendere il prossimo mese. Rimanete aggiornati per conoscere ulteriori informazioni.

Immagini

L’articolo Evento Huawei a sorpresa a ottobre: sarà la volta della serie P50 anche in Italia? (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Evento Huawei a sorpresa a ottobre: sarà la volta della serie P50 anche in Italia? (foto)

Mangime JBL Goldpearls da ml.100 in granuli di altissima qualità per pesci rossi anche pregiati


Fornitore: JBL
Tipo:
Prezzo: 4.40

  • JBL goldpearls cibo di alta qualità in perla per le stecche di velo e le altre specie di pesci rossi di allevamento. JBL goldperls contiene una combinazione di sostanze nutritive di alta qualità appositamente adattato alle esigenze delle stecche di vela e altre specie di pesci rossi che vivono in acquario.

Nutrimento completo, crescita ideale e colori splendidi per pesci rossi e veiltail: materie prime scelte per il fabbisogno di tutte le variazioni di pesci rossi.


Mangime JBL Goldpearls da ml.100 in granuli di altissima qualità per pesci rossi anche pregiati

Nexus Tools 5 rende facile accedere a ADB e Fastboot, anche su Chrome OS (foto)

Gli sviluppatori di app Android, o gli amanti del modding, conosceranno sicuramente le utility da riga di comando ADB e Fastboot: queste permettono di “comunicare” con lo smartphone e consentono l’esecuzione di diverse operazioni utili. Da qualche tempo, Google consente l’installazione di questi due tool senza installare anche l’intero SDK di Android.

LEGGI ANCHE: Realme Pad: design e alcune specifiche

In precedenza però non era così e, nel lontano 2013, è nato Nexus Tools, un programma “one-click” che consente di installare ADB e Fastboot in maniera rapida e semplificata. Il software è ancora supportato e da poco è disponibile la versione 5: questa è stata completamente riscritta con il linguaggio di programmazione Dart e, per quanto riguarda Windows, consente di installare i driver automaticamente (non necessari invece su altre piattaforme).

Nexus Tools 5 è disponibile per Windows, macOS, Linux e anche Chrome OS, dopo aver ovviamente attivato il supporto alle app Linux. Per installare il programma, vi rimandiamo alla pagina ufficiale su Github, che elenca le semplici istruzioni per tutti i sistemi operativi.

L’articolo Nexus Tools 5 rende facile accedere a ADB e Fastboot, anche su Chrome OS (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Nexus Tools 5 rende facile accedere a ADB e Fastboot, anche su Chrome OS (foto)

WhatsApp inarrestabile: presto ci saranno anche le reazioni ai messaggi (foto)

WhatsApp è sicuramente tra le piattaforme di messaggistica istantanea più diffuse e popolari al mondo e pertanto ogni novità in vista desta particolare attenzione.

Nelle ultime ore sono trapelati interessanti dettagli su una feature che arriverà in futuro su WhatsApp e che abbiamo già visto su altre piattaforme di messaggistica: parliamo delle reazioni ai messaggi, solitamente intese come emoji da apporre al messaggio ricevuto per far sapere al mittente la propria reazione senza dover rispondere con un altro messaggio. Lo screenshot in galleria mostra che sarà necessario aggiornare WhatsApp per visualizzare le reazioni inviate.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy Z Fold 3, la recensione

La novità è ancora in fase di sviluppo e pertanto non è disponibile nemmeno per coloro che hanno installato la versione beta di WhatsApp. Non conosciamo le tempistiche di finalizzazione, torneremo ad aggiornarvi appena ne sapremo di più.

L’articolo WhatsApp inarrestabile: presto ci saranno anche le reazioni ai messaggi (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


WhatsApp inarrestabile: presto ci saranno anche le reazioni ai messaggi (foto)

WhatsApp per iPad è sempre più vicino, arriverà anche su tablet Android (foto)

Poche settimane fa, e solo per alcuni utenti in beta, WhatsApp ha finalmente rilasciato la possibilità di usare la piattaforma di messaggistica su più dispositivi in modo indipendente. La stessa WhatsApp sta lavorando a una nuova versione della modalità multi-dispositivo.

Quella che WABetaInfo chiama multi-dispositivo 2.0 sarà la novità che renderà possibile usare WhatsApp su iPad. Si tratterà di una vera e propria app di WhatsApp dedicata ad iPad, e sarà disponibile anche per tablet Android. Per questi ultimi probabilmente non arriverà un’app dedicata ma verrà estesa la compatibilità di WhatsApp per Android.

LEGGI ANCHE: Android Auto per smartphone è al capolinea

Gli screenshot in galleria pubblicati da WABetaInfo mostrano come sarà possibile collegare iPad in modo indipendente al proprio account di messaggistica. Al momento non abbiamo ancora tempistiche certe sul rilascio della novità. Torneremo ad aggiornarvi appena ne sapremo di più.

L’articolo WhatsApp per iPad è sempre più vicino, arriverà anche su tablet Android (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


WhatsApp per iPad è sempre più vicino, arriverà anche su tablet Android (foto)

Anche le vecchie Nest Cam saranno gestibili interamente da Google Home, prima o poi

Insieme all’annuncio delle ultime Nest Cam, Google ha reso noto che queste saranno interamente configurabili e gestibili tramite l’app Google Home, ormai sempre più fondamentale per tutti i prodotti di BigG. L’app Nest è dunque sul viale del tramonto, ma ci vorrà tempo prima di un totale abbandono.

LEGGI ANCHE: iOS 15 perde un pezzo importante

Infatti le precedenti generazioni di Nest Cam hanno la necessità di essere configurate da questa applicazione. Inoltre buona parte delle funzionalità, tra cui le importanti notifiche, sono accessibili solo tramite l’app Nest e da Google Home è possibile solo vedere il feed delle videocamere. Google però ha fatto sapere che gli sviluppatori sono al lavoro per portare tutte le feature delle vecchie camere sull’app Home, in modo tale da rendere interamente utilizzabili tramite l’app.

Purtroppo non è stata dichiarata alcuna data e potrebbe volerci molto tempo prima che le Nest Cam di generazioni passate possano essere configurate e gestite solo da Google Home.

L’articolo Anche le vecchie Nest Cam saranno gestibili interamente da Google Home, prima o poi sembra essere il primo su AndroidWorld.


Anche le vecchie Nest Cam saranno gestibili interamente da Google Home, prima o poi

La ricerca di YouTube Music ora funziona anche per i brani scaricati (foto)

Nell’ultimo periodo l’app YouTube Music ha ricevuto diversi aggiornamenti che hanno cercato di rendere l’esperienza d’uso più simile a quella di servizi come Spotify o Apple Music. L’ultimo update aggiunge una funzione estremamente utile per chi utilizza il servizio offline.

LEGGI ANCHE: L’Unione Europea verso il carabatterie universale

Adesso infatti la ricerca dei contenuti su YouTube Music funzionerà anche offline e mostrerà tra i risultati le canzoni o gli album scaricati sul dispositivo. Nella schermata di ricerca sarà infatti mostrato un nuovo tab denominato Downloads che permetterà di filtrare i risultati affinché siano mostrati solo i contenuti disponibili anche offline. In questo modo non è più necessario recarsi in Libreria > Download ogni volta che si è offline, ma basta ricercare normalmente.

Questa funzione è disponibile a partire dalla versione 4.40 dell’app YouTube Music, arrivata sul Play Store ormai da diverse settimane. Nel caso in cui il nuovo tab di ricerca non sia mostrato, basterà chiudere l’app con un Arresto Forzato dalle Impostazioni del dispositivo.

L’articolo La ricerca di YouTube Music ora funziona anche per i brani scaricati (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


La ricerca di YouTube Music ora funziona anche per i brani scaricati (foto)

Logitech alza il velo sui suoi nuovi auricolari wireless perfetti per le riunioni anche più rumorose (foto)

Logitech nelle scorse ore ha annunciato il lancio dei suoi auricolari Zone True Wireless e Zone Wired Earbuds, i primi modelli ad aver ottenuto la certificazione da parte di tutte e tre le principali piattaforme di videoconferenza cloud – Google Meet, Microsoft Teams e Zoom Video Communications.

Gli auricolari Logitech Zone True Wireless sono dotati di un microfono premium con cancellazione del rumore e ANC e offrono un un audio cristallino a ogni chiamata, indipendentemente dai rumori circostanti. Inoltre, il Bluetooth, unito al ricevitore USB, fornisce una connessione stabile tra Zone True Wireless e smartphone o computer, permettendo agli utenti di poter utilizzare in maniera alternata entrambi i dispositivi.

LEGGI ANCHE: Le app per video conferenze non vogliono fermarsi

A queste si affiancano gli auricolari one Wired per i professionisti e i team di lavoro che vogliono optare per una soluzione plug-and-play di livello professionale. Questi permettono agli utenti di connettersi ovunque grazie alle porte USB-C, USB-A e connettori da 3.5mm.

Uscita e prezzo

I Logitech Zone True Wireless e Zone Wired saranno disponibili in tutto il mondo a partire dall’autunno 2021 a un prezzo rispettivamente di 329€ e 109€. In particolare i Zone True Wireless offriranno due tipi di colorazione, grafite e rosa, dei quali il secondo sarà inizialmente rintracciabile sul solo sito del brand.

Immagini

L’articolo Logitech alza il velo sui suoi nuovi auricolari wireless perfetti per le riunioni anche più rumorose (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Logitech alza il velo sui suoi nuovi auricolari wireless perfetti per le riunioni anche più rumorose (foto)