Ombre sul futuro di LG negli smartphone: il suo Rollable potrebbe non arrivare mai

Non arrivano confortanti notizie sul futuro di LG nel settore smartphone, dopo le prime avvisaglie trapelate qualche settimana fa. Le ultime novità emerse in rete riguardano il dispositivo con schermo avvolgibile, l’LG Rollable che abbiamo visto al CES.

Sapevamo che LG Rollable non fosse altro che un concept del produttore sudcoreano, il quale sarebbe dovuto arrivare sul mercato nel breve termine. Stando a quanto emerso recentemente dalla Corea del Sud, LG avrebbe fermato lo sviluppo del suo Rollable, chiedendo ai suoi fornitori di mettere in pausa la produzione dei componenti di tale smartphone. Tra questi ci sarebbe anche il produttore di display BOE.

LEGGI ANCHE: Motorola Moto G10, la recensione

La decisione di stoppare lo sviluppo di LG Rollable potrebbe essere correlata con le recenti voci relative a una probabile cessione della divisione smartphone da parte di LG, dopo gli ultimi anni non proprio brillanti dal punto di vista delle vendite. Quanto appena citato rimane un’ipotesi non confermata. Vi terremo aggiornati sui prossimi sviluppi.

L’articolo Ombre sul futuro di LG negli smartphone: il suo Rollable potrebbe non arrivare mai sembra essere il primo su AndroidWorld.


Ombre sul futuro di LG negli smartphone: il suo Rollable potrebbe non arrivare mai

Finalmente Microsoft Surface Duo esce dagli USA per arrivare in Europa (ma non in Italia)

A distanza di cinque mesi dal lancio negli Stati Uniti, Microsoft conferma che per Surface Duo è arrivato il momento di uscire su altri mercati. Il dispositivo pieghevole sarà quindi disponibile dal 18 febbraio anche in Canada, Regno Unito, Francia e Germania per la prima volta.

Il cartellino per questi Paesi sarà praticamente lo stesso della prima commercializzazione in patria ossia 1.549€ / 1.349£. Negli USA invece Microsoft ha annunciato un corposo taglio di 400$ che fa scendere lo smartphone immediatamente al di sotto della soglia psicologica dei 1.000$ .

LEGGI ANCHE: ClubHouse su Play Store, storia dell’app “sbagliata” scaricata più di un milione di volte

Offerto a 999$ il telefono è sicuramente più abbordabile e interessante, anche se le recensioni pubblicate fin qui hanno lasciato interdetti diversi utenti: alcuni fastidiosi bug, il form factor unico (nel bene e nel male) e il prezzo elevato sono stati i più grandi limiti alla diffusione del dispositivo. Vedremo se il taglio sarà d’aiuto e come risponderà il grande pubblico europeo.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

L’articolo Finalmente Microsoft Surface Duo esce dagli USA per arrivare in Europa (ma non in Italia) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Finalmente Microsoft Surface Duo esce dagli USA per arrivare in Europa (ma non in Italia)

Dopo uno sviluppo durato 3 anni, sta per arrivare Project Cars Go (video)

Non si avevano notizie di Project Cars Go da quando nel 2018 Gamevil ne annunciò l’inizio dello sviluppo. Ora però il gioco di corsa è finalmente disponibile per la pre-registrazione sul Google Play Store, almeno negli Stati Uniti. Il suo rilascio potrebbe quindi essere vicino, anche se non si hanno conferme in merito.

LEGGI ANCHE: Offerta BOMBA per The Last of Us 2

Project Cars Go è stato oggetto di una open beta in alcune regioni nordiche dell’Europa, dalla quale sono anche spuntati dei video gameplay non ufficiali. Guardando il video a fondo articolo vi accorgerete che purtroppo si tratta di un drag racer ad un solo tocco, sulla scia della serie CSR Racing e i suoi cloni. Iscrivendovi alla pre-registrazione, guadagnerete gratuitamente alcuni premi quando il gioco sarà lanciato. Le pre-registrazioni saranno aperte per tutti a partire dal 23 febbraio, quindi sembra che l’attuale annuncio negli Stati Uniti sia parte di un lento rollout.

L’articolo Dopo uno sviluppo durato 3 anni, sta per arrivare Project Cars Go (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Dopo uno sviluppo durato 3 anni, sta per arrivare Project Cars Go (video)

Xiaomi Mi Band 5 misurerà la febbre? La novità potrebbe arrivare anche sui modelli precedenti (foto)

I dispositivi indossabili si stanno pian piano arricchendo di sempre più funzioni, non stravolgendo essenzialmente la loro struttura hardware. Questo vale anche per quelli più economici, come le smartband di Xiaomi.

È interessante quello che è appena emerso dal teardown dell’apk dell’app di gestione delle Xiaomi Mi Band su smartphone. Il produttore cinese starebbe infatti lavorando all’implementazione di una funzionalità per la misurazione della temperatura corporea con Xiaomi Mi Band. La novità sarebbe in fase di sviluppo per Mi Band 5, ma dovrebbe arrivare anche per i modelli precedenti fino alla Mi Band 2.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi Band 4C, la recensione

Al momento risulta molto oscuro come e, soprattutto, con quali sensori Xiaomi prevede di stimare la temperatura corporea attraverso le sue smartband. Stando a quanto trapelato dall’app, sembra che al primo utilizzo la feature necessiterà di una fase approfondita di calibrazione, la quale dovrebbe richiedere anche un termometro.

È importante notare che la funzionalità è ancora in fase di sviluppo e lontana dall’essere finalizzata. Vi terremo sicuramente aggiornati sui prossimi sviluppi dell’interessante vicenda.

L’articolo Xiaomi Mi Band 5 misurerà la febbre? La novità potrebbe arrivare anche sui modelli precedenti (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Samsung The Sero disponibile in Italia: la TV verticale non poteva che arrivare con uno smartphone in regalo

Presentata più di un anno fa per il mercato coreano, The Sero ha da subito attirato l’attenzione di mezzo mondo, per una peculiarità che la rende unica: la possibilità di ruotare il pannello, posizionandolo in verticale (la parola coreana sero significa proprio ‘verticale’), per la fruizione dei contenuti da smartphone. E ora, Samsung ha deciso di portarla in Italia, insieme ad una promo lancio pressoché inevitabile.

Già, perché coloro che decideranno di acquistare Samsung The Sero entro il 28 giugno, potranno ricevere in regalo uno smartphone Galaxy A71, ovvero proprio quella tipologia di prodotto a cui è ispirata la verticalità della TV. Dopo l’acquisto, dovrete registrare la vostra TV presso Samsung Members entro il 13 luglio, per poi ricevere il gradito omaggio entro un massimo di 180 giorni. Maggiori informazioni in questa pagina.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy Tab S6 Lite, la recensione

Tornando a The Sero, si tratta di una bellissima TV dotata di un pannello QLED da 43″ in risoluzione 4K e altoparlanti stereo da 60 W a 4.1 canali. Trattandosi di un prodotto così particolare, il prezzo non poteva che essere alto: 1.499€ sul sito ufficiale di Samsung. Ma se cercate una TV che sappia distinguersi, avete trovato il modello che fa per voi.

L’articolo Samsung The Sero disponibile in Italia: la TV verticale non poteva che arrivare con uno smartphone in regalo sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Nokia non rinuncia alla penta-cam: Nokia 9.2 / 9.3 potrebbe arrivare con grandangolo da record

Nokia 9 PureView è stato uno dei primi dispositivi Android con ben 5 sensori fotografici posteriori e nonostante questo non ha stupito positivamente in campo fotografico. Ora l’azienda finlandese, controllata da HMD Global, sta per lanciare il suo nuovo top di gamma e non rinuncerà alla penta-cam.

Stando a quanto riportato da NokiaPowerUser, il nuovo Nokia 9.2 (o 9.3, sul nome ci sono ancora dei dubbi) arriverà con una penta-cam posteriore, dove il sensore principale sarebbe lo stesso da 64 megapixel che troviamo su Nokia 8.3 5G e il grandangolo sarebbe da ben 108 megapixel. Attualmente nessuno smartphone integra un sensore grandangolare in grado di scattare a queste risoluzioni. Secondo la fonte citata da NokiaPowerUser il sensore principale da 64 megapixel integrerebbe anche uno stabilizzatore ottico dell’immagine.

LEGGI ANCHE: le migliori app per allenarsi in casa

Al momento le voci appena trapelate sul nuovo top di gamma Nokia rimangono non confermate, quindi prendetele con le dovute cautele. Sappiamo che il nuovo Nokia 9.2 / 9.3 dovrebbe arrivare verso la prossima estate, torneremo ad aggiornarvi appena emergeranno ulteriori dettagli più accurati.

L’articolo Nokia non rinuncia alla penta-cam: Nokia 9.2 / 9.3 potrebbe arrivare con grandangolo da record sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Il vero successore di Galaxy Fold potrebbe arrivare insieme ai Note 20 e condividerne l’asso nella manica (foto e video)

Il mondo della tecnologia continua ad immaginare il vero successore di Galaxy Fold, primo dispositivo pieghevole lanciato sul mercato da Samsung. Il recente Galaxy Z Flip appartiene infatti ad un’altra tipologia di prodotto, chiamata ad affiancare il primo paradigma, non certo a sostituirlo. Dopo il primo concept che vi abbiamo mostrato qualche giorno fa, oggi è il turno di un altro, che presenta diverse analogie, ma che tenta anche di rimanere di più con i piedi per terra.

Un punto su cui tutti sono d’accordo è che l’il display pieghevole (da 7,7 pollici?) riproporrà fedelmente concetto e proporzioni del primo Galaxy Fold, non la differenza che la fotocamera anteriore questa volta sarà incastonata in un piccolo e discreto foro, al posto dell’ampio notch della prima generazione. Lo stesso vale per il display secondario esterno, qui di dimensioni più ridotte rispetto a quanto immaginato nel primo concept, sulla falsariga di quanto visto sul Fold originale.

LEGGI ANCHE: Motorola razr (2020), la recensione

Le fotocamere principali dovrebbero essere mutuate dagli attuali smartphone top di gamma di Samsung, sia nelle specifiche, sia nella forma rettangolare del modulo. In totale, il colosso coreano potrebbe disseminare il nuovo Galaxy Fold di ben 6 sensori: 3 principali, 2 posizionati superiormente al display esterno e una nel foro collocato nel display principale pieghevole.

Ma il vero cavallo di battaglia del nuovo pieghevole di Samsung potrebbe essere l’adozione della S-Pen. Si ipotizza infatti che il nuovo dispositivo potrebbe essere presentato e lanciato nello stesso periodo dei nuovi Galaxy Note 20, in modo anche da sottolineare la parentela fra i nuovi prodotti e sancirne, chissà, una specie di passaggio di consegne per il futuro.

Galaxy Fold 2 – che, a questo punto, potremmo anche chiamare Galaxy Note Fold – sulla carta sarebbe il dispositivo ideale per sfruttare le potenzialità della S-Pen, data la sua natura ibrida che, all’occorrenza, lo trasforma da tablet a smartphone. Permangono però alcuni dubbi sulle sollecitazioni che il tratto del pennino potrebbe attuare sul fragile display pieghevole. Memore della figuraccia dell’anno passato, siamo sicuri che Samsung ci penserà molto bene prima di lanciarsi in soluzioni troppo ardite.

Per il resto, Let’s Go Digital e Concept Creator immaginano una nuova cerniera minuziosamente ingegnerizzata per scongiurare le problematiche emerse nella prima generazione di Galaxy Fold, oltre a specifiche da super top di gamma, ovviamente con tanto di connettività 5G.

Video Concept

Immagini Concept

L’articolo Il vero successore di Galaxy Fold potrebbe arrivare insieme ai Note 20 e condividerne l’asso nella manica (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Teamfight Tactics sta per arrivare su mobile, Riot Games annuncia l’imminente rilascio (video e foto)

Riot Games ha appena comunicato le date di rilascio di Teamfight Tactics sui dispositivi mobili: l’app per iOS e Android sarà disponibile da dopodomani, 19 marzo 2020!

TFT è il primo gioco mobile dello sviluppatore e arriva in un anno simbolico: “Dopo l’uscita di TFT su PC lo scorso anno, siamo stati travolti dall’incredibile accoglienza che il titolo ha avuto tra i giocatori – ha dichiarato Dax Andrus, Product Lead di TFT – Gli utenti ci hanno chiesto altri modi per giocare e siamo felici di poter lanciare una versione per dispositivi mobili che resti fedele all’esperienza su PC, pur tenendo conto dei dettagli e delle funzionalità ottimizzate che i giocatori di queste piattaforme desiderano.”

Gli utenti di TFT da mobile potranno giocare insieme a quelli da PC, affrontadosi su dispositivi diversi. In contemporanea alla versione per dispositivi mobili verrà pubblicato anche “Galassie”, un nuovo pacchetto di contenuti che comprende campioni di League of Legends a tema spaziale e stellare, nuove opzioni di personalizzazione e Mini Leggende. All’uscita, TFT Mobile presenterà un tutorial per i nuovi giocatori e le seguenti funzionalità:

  • Pass Galassie (gratuito) e Pass+ Galassie (a pagamento) – funzionalità basate sull’avanzamento che permettono ai giocatori di sbloccare contenuti mentre giocano (novità)
  • Boom! a tema Galassie – Animazioni dei danni personalizzate (novità)
  • Mini Leggende di Galassie – avatar personalizzati (già presente da PC)
  • Skin arena a tema Galassie (già presente da PC)
  • Classifiche di gioco (già presente da PC)

LEGGI ANCHE: Le 10 migliori app per videochiamate di gruppo

“Quando abbiamo creato League of Legends oltre 10 anni fa, non avremmo mai immaginato che sarebbe diventato così popolare tra un numero così grande di giocatori in tutto il mondo – ha dichiarato Marc Merrill, co-fondatore e co-presidente di Riot Games – Oggi, mentre LoL entra nel suo secondo decennio di vita, siamo emozionati di poter portare l’esperienza autentica di TFT su dispositivi mobili, e questa è solo la prima di molte avventure multi-piattaforma che i giocatori vedranno quest’anno”.

In attesa che il gioco venga pubblicato anche sull’App Store, vi lasciamo il badge per la versione Android oltre al trailer e il cheatsheet per Galassie. Per saperne di più vi indirizziamo al sito ufficiale. Chiudiamo con una piccola anteprima su alcune funzioni che arriveranno prossimamente: Store/Loot, modalità spettatore e supporto tablet.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

L’articolo Teamfight Tactics sta per arrivare su mobile, Riot Games annuncia l’imminente rilascio (video e foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld