Samsung vuole fare la storia: Galaxy Z Fold 3 avrà la fotocamera sotto il display (foto)

Arrivano novità davvero importanti sul fronte del settore smartphone e che riguardano da vicino Samsung. Il produttore sudcoreano sta preparando il suo primo pieghevole con fotocamera integrata sotto il display.

Parliamo chiaramente di Galaxy Z Fold 3, il prossimo pieghevole di punta che Samsung lancerà entro la prossima estate. Come vedete dalle immagini presenti in galleria, tratte molto probabilmente da materiale che Samsung userà per marketing del suo nuovo dispositivo, Galaxy Z Fold 3 sarà il primo smartphone pieghevole nella storia ad avere una fotocamera integrata sotto il display. Pertanto il display non necessiterà di tagli o fori.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy A52 5G, la recensione

La seconda immagine mostra la seconda importante novità: Galaxy Z Fold 3 godrà del supporto della S Pen, la quale, secondo gli ultimi rumor trapelati in rete, sarà definita Hybrid S Pen. La terza immagine in galleria mostra invece la probabile configurazione a tre sensori della fotocamera principale del pieghevole, della quale abbiamo già sentito parlare.

Al momento rimane incerto il resto della scheda tecnica di Galaxy Z Fold 3. È certo che dopo queste rivelazioni quasi ufficiali, il nuovo pieghevole di Samsung genererà attese ancora rilevanti in tutto il mondo tech.

L’articolo Samsung vuole fare la storia: Galaxy Z Fold 3 avrà la fotocamera sotto il display (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Samsung vuole fare la storia: Galaxy Z Fold 3 avrà la fotocamera sotto il display (foto)

Galaxy A72 avrà un cuore Snapdragon: emerse alcune delle specifiche tecniche (foto)

Samsung si prepara a rinnovare la sua gamma media di smartphone, notoriamente la serie Galaxy A che ormai include diversi dispositivi. Nelle ultime ore sono emersi nuovi dettagli sul prossimo Galaxy A72.

La variante LTE di Galaxy A72 è stata appena testata sulla nota piattaforma Geekbench, dove ha lasciato traccia di alcune delle presunte specifiche tecniche. Come vedete dallo screenshot presente in galleria, quella più interessante riguarda il processore: Galaxy A72, identificato dal codice modello SM-A725F, dovrebbe infatti presentarsi con un processore Qualcomm Snapdragon 720G.

LEGGI ANCHE: vota il tuo camera-phone preferito

Il processore Qualcomm sarebbe affiancato da ben 8 GB di RAM e il dispositivo era aggiornato ad Android 11 al momento del test, dettaglio che suggerisce un lancio con la One UI 3.0 sul mercato.

Al momento non è noto quando Samsung intende lanciare il nuovo Galaxy A72 sul mercato, sappiamo però che dovrebbe arrivare nelle colorazioni Bianco, Nero, Blu e Viola.

L’articolo Galaxy A72 avrà un cuore Snapdragon: emerse alcune delle specifiche tecniche (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Galaxy A72 avrà un cuore Snapdragon: emerse alcune delle specifiche tecniche (foto)

Vi presentiamo i primi render di Galaxy A72 5G: avrà qualcosa in comune con Galaxy S21 (foto)

Dopo aver visto la recensione del comparto fotografico di Galaxy A71 5G da parte di DxoMark, è giunto il momento di guardare avanti e dare un’occhiata al possibile design del suo successore, Galaxy A72 5G.

Il solito Steve H. ha condiviso i primi render che ritrarrebbero il look di Galaxy A72 5G: come vedete dalle immagini in galleria, il dispositivo avrebbe parecchio in comune con l’altro medio-gamma Samsung in rampa di lancio, il Galaxy A52 5G. Frontalmente vediamo un display di tipo Infinity-O e di diagonale pari a 6,7″.

LEGGI ANCHE: votate i Mobile Awards 2020

Posteriormente vediamo un modulo fotografico rettangolare con quattro sensori e il flash LED, mentre il materiale della scocca sarebbe lo stesso Glasstic che dovremmo trovare per almeno una della varianti di Galaxy S21. Al momento non sono note le presunte specifiche tecniche del comparto fotografico, è possibile che il sensore principale potrà scattare a una risoluzione da 64 megapixel.

Le immagini mostrano anche la presenza del jack per le cuffie e suggeriscono l’integrazione del sensore d’impronte nel display, mentre le dimensioni del dispositivo dovrebbero ammontare a 165 x 77,4 x 8,1 mm, con il modulo fotografico che sporgerebbe di ulteriori 1,8 mm.

Secondo Steve H. il nuovo Galaxy A72 5G verrà lanciato entro i primi mesi del 2021, ad un prezzo che dovrebbe aggirarsi attorno all’equivalente di circa 570€.

L’articolo Vi presentiamo i primi render di Galaxy A72 5G: avrà qualcosa in comune con Galaxy S21 (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Vi presentiamo i primi render di Galaxy A72 5G: avrà qualcosa in comune con Galaxy S21 (foto)

Una delle esclusive di Galaxy S21 avrà come protagonista Bixby Voice

Trapelano nuovi e interessanti dettagli sui prossimi smartphone che lancerà Samsung, i dispositivi della famiglia Galaxy S21 che dovrebbero arrivare tra fine gennaio e febbraio 2021.

Stando a quanto appena riferito da SamMobile, Galaxy S21 arriverà con una funzionalità esclusiva e che coinvolgerà Bixby Voice, la sezione dedicata al riconoscimento vocale dell’assistente vocale di Samsung: questa consisterà nella possibilità di sbloccare il dispositivo tramite comando vocale. La feature dovrebbe corrispondere a un metodo di sblocco biometrico a tutti gli effetti.

LEGGI ANCHE: tutte le offerte dal Black Friday 2020

Al momento non è chiaro come Samsung implementerà il riconoscimento vocale tramite Bixby Voice, e soprattutto quali misure di sicurezza verranno integrate. Immaginiamo che l’algoritmo di riconoscimento sarà “allenato” al punto da discriminare il caso in cui il proprietario voglia davvero sbloccare lo smartphone oppure il caso in cui viene riprodotta una semplice registrazione della voce del proprietario.

L’articolo Una delle esclusive di Galaxy S21 avrà come protagonista Bixby Voice sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Pixel 5 avrà specifiche da vero top di gamma? Il suo display sicuramente sì!

Pixel 4a è stato finalmente svelato in via ufficiale, tanto che noi lo abbiamo già recensito. Tuttavia, chi lo vorrà acquistare dovrà aspettare il mese di ottobre, per lo sbarco sul mercato. Durante quel mese, Google dovrebbe lanciare anche altri due smartphone, ossia la versione 5G di Pixel 4a e il vero modello di punta, Pixel 5. Su quest’ultimo però, circolano ancora notizie contrastanti.

Non è infatti sicuro che il SoC che lo animerà sarà lo Snapdragon 865 e anche sulla diagonale del display i dubbi sono molti. Fin qui l’ipotesi più accreditata tratteggiava uno smartphone estremamente compatto, dotato di un display da 5,8″, ma l’ultima indiscrezione la smentisce in modo netto.

LEGGI ANCHE: OnePlus Nord, la recensione

Secondo Ross Young, molto informato sul settore dei display, il nuovo Pixel 5 vanterà un pannello OLED, fornito da Samsung e BOE, da 6,67″ di diagonale. In più, ci sarà il supporto per il refresh rate fino a 120 Hz, caratteristica ormai molto diffusa fra i top di gamma Android, ma al debutto nella serie Pixel. Al momento si tratta di voci ancora non confermate, ma tutt’altro che inverosimili.

L’articolo Pixel 5 avrà specifiche da vero top di gamma? Il suo display sicuramente sì! sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Delusione Pixel 5: perde una delle funzioni migliori e forse avrà sempre 2 fotocamere (aggiornato: c’è chi dice no)

Come sono andate le vendite di Pixel 4? Alcuni segnali facevano propendere per “male“, altri invece sembravano incoraggianti, fatto sta che con Pixel 5 è atteso un bel cambio di rotta, ed il cambio in effetti pare ci sarà, è solo la rotta che non ci sembra troppo giusta.

Stando infatti a dei render basati su schemi CAD di Pixel 5, il nuovo smartphone di Google non avrà più lo sblocco 3D col volto, sostituito da una “banale” singola fotocamera frontale con foro nel display. In compenso avremo finalmente uno smartphone “full screen”, ovvero con cornici ridotte al minimo sui 4 lati.

Ci sono però novità anche sul retro, dove, quasi per forza di cose, ritorna il lettore di impronte digitali posteriore. Praticamente immutato il corpo macchina posteriore, che è in pratica lo specchio di quello di Pixel 4, con il flash spostato in alto e al di sotto due sole fotocamere. Attenzione però: la fonte dice che “non può ancora confermare quali saranno le fotocamere posteriori“, quindi non si capisce bene se quei due sensori siano stati messi lì basandosi sempre sugli schemi CAD, o se siano solo una sorta di improvvisazione.

Le dimensioni approssimative sono di 144,6 x 70,4 x 8-9,5 mm, mentre le specifiche parlavano di Snapdragon 765, presumibilmente 6 GB di RAM ed almeno 64 GB di storage. Nulla è cambiato sul fronte USB-C e no jack audio. Il display dovrebbe essere un 5,8” circa, sempre in base agli schemi CAD in questione.

Al netto delle fotocamere posteriori, che speriamo vadano incontro ad un deciso rinnovamento (3 sensori, e fatti bene: grazie Google – NdR), l’assenza di sblocco sicuro col volto suonerà antipatica a tutti coloro (come il sottoscritto – NdR) che si fossero abituati alla sua bontà su Pixel 4. Meglio così dal punto di vista del design? Forse sì, ma non da quello della praticità. In ogni caso non c’è ancora nulla di immutabile, tanto più che la data di lancio è quantomai incerta, visti anche i continui slittamenti di quella di Pixel 4a (che a questo punto potrebbe tranquillamente chiamarsi 5a).

Aggiornamento07/07/2020

Molte note fonti, tra le quali Android Police e 9to5Google, hanno preso le distanze dai render in questione, additandoli come un prototipo non definitivo. Si tratta di un’ipotesi che non possiamo certo scartare, del resto è molto difficile avere la certezza assoluta a tanti mesi di distanza dal lancio, che indicativamente avverrà in autunno. Vero è che anche in passato, di fronte ad alcuni render di Pixel 4, ci fu chi disse la stessa cosa, a torto. Attenzione: non stiamo dicendo che le immagini qui sotto siano definitive e che Pixel 5 sarà esattamente così, ma non abbiamo nemmeno materiale per smentirle, ed a quanto pare nemmeno Android Police, 9to5Google o chi per loro ne è in possesso, altrimenti l’avrebbero già pubblicato. In ogni caso, per i motivi esposti qui sopra, speriamo ardentemente che Google tiri fuori qualcosa di meglio dal cilindro.

L’articolo Delusione Pixel 5: perde una delle funzioni migliori e forse avrà sempre 2 fotocamere (aggiornato: c’è chi dice no) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Riparte l’aggiornamento ad Android 10 per Mi A2 Lite: stavolta Xiaomi avrà fatto le cose per bene?

Inutile girarci attorno, con il primo tentativo di aggiornamento ad Android 10 per Mi A2 Lite, Xiaomi ha fatto una vera figuraccia. I problemi causati dal nuovo firmware in alcuni casi hanno provocato danni permanenti agli sventurati dispositivi su cui era stato installato, mentre per i più fortunati è stata messa a disposizione una guida per il downgrade, senza strascichi. Ora però, il colosso cinese ci riprova e speriamo che questa volta abbia fatto tutto per bene.

Sebbene Xiaomi non l’abbia ancora annunciato ufficialmente, giungono segnalazioni anche dall’Italia circa la distribuzione di un nuovo firmware basato sulla più recente versione del robottino verde per la seconda generazione di smartphone Android One del produttore. L’OTA ha un peso di 1,15 GB e le novità sono quelle che ci attendiamo da Android 10.

LEGGI ANCHE: OnePlus 8 Pro, la recensione

Memori di quanto accaduto nelle scorse settimane, consigliamo ai possessori di Mi A2 Lite di procedere con cautela e, anche se arrivasse loro la notifica di aggiornamenti, di attendere i primi feedback dalla rete, per assicurarsi che il nuovo firmware non porti in dote altri gravi bug.

Ringraziamo Giovanni per la segnalazione.

L’articolo Riparte l’aggiornamento ad Android 10 per Mi A2 Lite: stavolta Xiaomi avrà fatto le cose per bene? sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld