POCO non vuole l’ansia da batteria scarica: in arrivo un nuovo medio gamma con batteria da 5.000 mAh

Dopo averci sorpreso in positivo con il suo POCO X3, l’azienda cinese controllata da Xiaomi ha in cantiere un nuovo dispositivo che punta gran parte delle sue carte sull’autonomia.

Si chiamerà POCO M2 e sarà un nuovo medio gamma che verrà ufficializzato tra pochi giorni: POCO infatti ha twittato sull’imminente lancio di POCO M2, il quale dovrebbe arrivare affiancato a una variante Pro, il quale avrà luogo il prossimo 12 settembre per il mercato indiano. Uno dei suoi punti di forza dovrebbe essere la batteria con capacità da 5.000 mAh.

LEGGI ANCHE: POCO X3, la recensione

Al momento i dettagli relativi alla scheda tecnica di POCO M2 rimangono molto sfumati, così come quelli sulla sua disponibilità al di fuori dei confini indiani. Torneremo ad aggiornarvi immediatamente a valle della presentazione ufficiale.

L’articolo POCO non vuole l’ansia da batteria scarica: in arrivo un nuovo medio gamma con batteria da 5.000 mAh sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Lo smartphone con la batteria che dura 3 giorni e mezzo. La promessa di Wiko View5

La promessa è piuttosto impegnativa: mettere a disposizione, a un prezzo decisamente competitivo, uno smartphone da ricaricare due, massimo tre volte a settimana. È il salto di qualità che si ripromette Wiko, i ‘cinesi di Francia‘ che hanno lanciati sul mercato la serie 5 del loro modello di punta: il View. Con una batteria da 5.000 mAh, View5 e View5 Plus. puntano sull’autonomia grazie anche al supporto della tecnologia AI Battery Master. L’obiettivo è garantire 3 giorni e mezzo di autonomia con una sola carica che, riferisce la casa, è stata già certificata da SmartViser.

Display e comparto fotografico sono sempre stati il punto debole di Wiko che ora vuole recuperare con Full O display senza cornici e la Quad Camera da 48 MP. Quanto a memoria, la versione base ha uno storage di 64 giga espandibile con una scheda da 256 giga e 3 giga di ram, mentre il Plus è dotato di 128 giga di memoria interna (espandibili) e 4 di RAM. 

Il target di riferimento di Wiko è quello dell’età 15-35. In questa fascia l’attenzione al prezzo è altissima e la casa franco-cinese è in grado di rispondere con prodotti dal miglior rapporto prezzo-prestazione, all’interno di un “guscio” piacevole. Nella pratica Wiko è in grado di abbracciare un pubblico più ampio e trasversale, che interessa anche gli over 60: la discriminante del prezzo è appetibile in maniera universale.

Il prezzo di View5 è di 170 euro e quello del View5 Plus 200 euro.

 

Agi

Un top di gamma con un’immensa batteria a ricarica ultra rapida? Xiaomi ci sta pensando

La categoria dei battery phone solitamente racchiude dispositivi di fascia media, che puntano più ad assecondare l’obiettivo di consumare il meno possibile per raggiungere un’autonomia impareggiabile, piuttosto che rimboccarsi le maniche per assicurare prestazioni di alto livello. Con la pressoché unica eccezione dei ROG Phone di ASUS, il prototipo di questa tipologia di smartphone sono alcuni modelli della serie M di Samsung, come Galaxy M31. Dalla Cina però giungono voci circa la volontà di Xiaomi di modificare i connotati di questo segmento del mercato.

Il colosso cinese sarebbe infatti al lavoro sull’ennesima variante della serie Mi 10, dotata di specifiche da fascia alta, ma soprattutto di una batteria superiore ai 6.000 mAh. Una simile capacità farebbe anche il paio con la tecnologia di ricarica ultra rapida che Xiaomi sta mettendo a punto da tempo, capace di erogare una potenza massima di almeno 100 W.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi Band 4C ufficiale

Se le indiscrezioni si rivelassero fondate (che si tratti sempre di questo misterioso smartphone?), potremmo presto trovarci di fronte ad uno smartphone senza compromessi in termini di prestazioni e con un’autonomia finalmente all’altezza della situazione, sorretta per giunta da una ricarica così rapida da coprire in pochi minuti le rare défaillance energetiche. Certo, il peso complessivo rischierebbe di lievitare, ma sarebbe lo scotto da pagare per chi da sempre desidera anteporre l’autonomia a tutto il resto. E voi che cosa pensate a riguardo?

L’articolo Un top di gamma con un’immensa batteria a ricarica ultra rapida? Xiaomi ci sta pensando sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Ecco Honor 9A, senza i servizi di Google, ma con una super batteria

Honor non molla il mercato italiano ed europeo e presenta il nuovo smartphone 9A, che sarà in vendita a partire da giugno. Orfana – come la compagnia madre Huwei – dei servizi Google, l’azienda puto sutto sulle performance, soprattuytto per quanto riguarda la batteria. Il 9A ne monta una da 5000mAh, nelle intenzioni del produttore sufficienti da nadare avanti per giorni senza ricvariche troppo frequenti. Per il resto la dotazione è quella standard degli entry level: fino a 64GB di memoria espandibile anche se il set fotografico è composto da una tripla fotocamera. Il prezzo è  competititivo: 150 euro che diventanio 130 se lo si acquista sul sito HiHonor.

Sulla carta la batteria garantisce fino a 33 ore di chiamate 4G e fino a 35 ore di riproduzione video e può facilmente essere utilizzato come caricabatterie per altri telefoni grazie alla comoda modalità ricarica inversa. Pensato per un pubblioco giovane, il 9A dedica particolare attenzione al comparto audiom, con il sistema Smart PA con uscita vocale fino a 88dB, Huawei Histen 6.0 e Party Mode.

Anche se monta Android 10, Honor 9A, come si è detto, è privo di Play Store  e monta di Huawei App Gallery, che offre un ecosistema di applicazioni e servizi configurati per i device della casa cinese

Agi

Il nuovo sistema operativo di Xiaomi privilegia privacy e risparmio della batteria

Xiaomi ha lanciato l’ultima versione del proprio sistema operativo basato su Android: MIUI 12. Ottimizzato sulla user experience e sulla protezione della privacy, MIUI 12 introduce una serie di funzionalità avanzate relative alla sicurezza.

Privacy e sicurezza

L’utente è informato sull’attività di ogni singola app e ha maggiore controllo sulle autorizzazioni. Può accedere in ogni momento alle informazioni su come le singole applicazioni utilizzano i permessi relativi alla posizione, ai contatti, alla cronologia delle chiamate, al microfono e alla memorizzazione. Con un solo clic sullo stato dei permessi, tutte le attività delle app saranno presentate chiaramente all’utente. Inoltre, durante il controllo del registro delle attività delle applicazioni, l’utente potrà  modificare le impostazioni dei permessi per ogni singola applicazione nel caso in cui rilevasse un’attività anomala o indesiderata. Nella barra di stato appariranno notifiche lampeggianti quando le applicazioni sensibili, tra cui la telecamera, la posizione e il microfono, sono in esecuzione in background. Cliccando sulla notifica, l’utente potrà modificare le impostazioni di autorizzazione e bloccare qualsiasi comportamento sospetto in qualsiasi momento. Durante la condivisione delle foto le informazioni sulla posizione e i metadati possono essere rimossi prima dell’invio degli elementi.

Design e animazioni

MIUI 12 dà vita all’esperienza del sistema operativo con un design dell’interfaccia utente rinnovato secondo un approccio bottom-up, e con animazioni di sistema sfumate. A livello di sistema, le animazioni della scena centrale sono state completamente aggiornate con innovazioni tecniche a livello di kernel.

Il movimento delle icone simula una curva 3D. Gli elementi visualizzati riconoscono la presenza dell’utente e ne riflettono il movimento nelle animazioni, il che rende ogni sguardo sullo schermo unico e personale. Il nuovo “Super Wallpaper” è basate sulle immagini ufficiali della NASA. I super sfondi combinano display Always-on, Home screen e Lock screen .

Nuove funzionalità

Multitasking

MIUI 12 introduce soluzioni multitasking sotto forma di finestre fluttuanti. Quando l’utente naviga nel sistema utilizzando i gesti a schermo intero, le finestre possono facilitare il multitasking e risolvere il problema di passare costantemente da un’app all’altra. Possono essere spostate, chiuse e ridimensionate con semplici gesti applicati alla barra delle azioni. Ad esempio, quando arriva un messaggio di testo durante la riproduzione di un video, l’utente può rispondere direttamente nella finestra fluttuante senza mettere in pausa la riproduzione, consentendo così un multitasking senza soluzione di continuità.

Trasmissione dello schermo

L’utente può iniziare a trasmettere documenti, app, video e giochi con un solo tocco. Le finestre che vengono proiettate possono essere ridotte al minimo in qualsiasi momento. L’opzione per trasmettere elementi con lo schermo spento riduce il consumo di energia e, nascondendo gli oggetti privati, non permette la visualizzazione di notifiche e chiamate in arrivo su monitor esterni.

Ultra risparmio della batteria

MIUI 12 supporta la modalità di Ultra risparmio della batteria. Con questa funzione attiva, le funzioni che consumano più energia saranno limitate per prolungare il tempo di standby del telefono e ridurre così il consumo energetico quando la batteria dello smartphone sta per esaurirsi. Chiamate, messaggi e connettività di rete rimarranno invece completamente funzionanti.

Dark Mode

Con una tavolozza di colori più scuri per sfondi e applicazioni di sistema, oltre che per le applicazioni di terze parti, la Dark Mode offre un’esperienza visiva migliorata in ambienti poco illuminati. Quando è attiva, l’utente può scegliere di regolare automaticamente il contrasto dello schermo, assicurandosi così che questo rifletta la condizione di luce dell’ambiente circostante quando la luminosità dello schermo è ridotta. Questa visualizzazione riduce anche il consumo energetico e aiuta a ridurre l’affaticamento degli occhi.

Il primo rilascio sarà nelle prossime settimane per Mi 9/ Mi 9T/ Mi 9T Pro/ Redmi K20/ Redmi K20 Pro. Poi anche per i modelli Redmi Note 7/ Redmi Note 7 Pro/ Redmi Note 8 Pro/ Redmi Note 8/ Redmi Note 8T/Redmi Note 9/ Redmi Note 9s/ Redmi Note 9 Pro/ Redmi Note 9 Pro Max/POCOPHONE F1/ POCO F1/ Mi 10 Pro/ Mi 10/ POCO F2 Pro/ POCO X2/ Mi 10 Lite/ Mi Note 10/ Mi Note 10 Lite/ Mi 8/ Mi 8 Pro/ Mi MIX 3/ Mi MIX 2S/ Mi 9 SE/ Mi 9 Lite/Redmi Note 7S /Mi Note 3/ Mi MIX 2/ Mi MAX 3/ Mi 8 Lite/ Redmi Y2/ Redmi S2/ Redmi Note 5/ Redmi Note 5 Pro / Redmi 6A/ Redmi 6/ Redmi 6 Pro/ Redmi Note 6 Pro/ Redmi Y3/ Redmi 7/ Redmi 7A/ Redmi 8/ Redmi 8A/ Redmi 8A Dual.

 

Agi

Dalla Svezia arriva la batteria protonica: ecologica, si ricarica in pochi secondi e non perde capacità nel tempo

Ormai sono anni che le batterie, ossia i dispositivi in grado di accumulare e conservare la carica elettrica, rappresentano uno dei maggiori colli di bottiglia per lo sviluppo tecnologico. Dagli smartphone alle auto elettriche, le batterie rappresentano una delle sfide più grandi per ingegneri e scienziati che in tutto il mondo stanno cercando soluzioni che possano fornire energia in quantità, a lungo e senza troppe complicazioni nella costruzione e nell’uso, mantenendo compatte le dimensioni e magari anche eco-sostenibili.

La notizia di oggi è che dei ricercatori dell’università di Uppsala in Svezia, sono riusciti a mettere a punto un prototipo di batteria protonica che si può ricaricare in pochi secondi senza il supporto dell’elettronica avanzata – come avviene invece con le comuni batterie al litio. Si tratta di un’invenzione con le carte in regola per iniziare una nuova rivoluzione visto che è completamente realizzata con materiali organici (per la precisione chinoni, composti del carbonio, presenti in abbondanza in natura, e soluzione acquosa acida come elettrolita) che la rendono priva di rischi di esplosione o incendio.

LEGGI ANCHE: Il nostro confronto tra le fotocamere degli ultimi top di gamma

La ricarica può avvenire tramite una cella solare e riesce ad operare fino a 500 cicli di carica/scarica senza perdita significativa di capacità elettrica. Come se tutto ciò fosse poco, la batteria protonica non è influenzata nelle sue prestazioni dalla temperatura ambientale – al contrario delle altre batterie che invece perdono capacità a basse temperature – riuscendo ad operare in maniera immutata fino a -24°. Molte speranze circondano questa invenzione che speriamo si trasformi in realtà il prima possibile.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

L’articolo Dalla Svezia arriva la batteria protonica: ecologica, si ricarica in pochi secondi e non perde capacità nel tempo sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld