Su Opera arriva lo stream dei video su Chromecast, ma c’è ancora del lavoro da fare

Il browser web più utilizzato su smartphone Android è senza dubbio Chrome, ma sul Play Store è presente qualche alternativa molto interessante. Tra queste, abbiamo sicuramente l’app Opera, che recentemente si è aggiornata con una funzione davvero molto utile, o quasi.

LEGGI ANCHE: I migliori smartphone 5G medio gamma 2021

Con l’ultima versione di questo browser arriva infatti la possibilità di condividere i video su un dispositivo Chromecast, ma purtroppo questa funzione è compatibile solo con il player di default: questo vuol dire che sarà possibile effettuare lo stream di video da Facebook o Reddit, ma non da Instagram o YouTube, dato che entrambi i servizi utilizzano player proprietari.

Questa è sicuramente una limitazione davvero importante e speriamo che lo stream da qualsiasi player arrivi con un prossimo aggiornamento. Nel caso in cui vogliate dare una chance a Opera, potete scaricare l’app dal badge in basso.

L’articolo Su Opera arriva lo stream dei video su Chromecast, ma c’è ancora del lavoro da fare sembra essere il primo su AndroidWorld.


Su Opera arriva lo stream dei video su Chromecast, ma c’è ancora del lavoro da fare

Arriva Xiaomi Mi Pai: una valida alternativa a Chromecast, e non ha neanche bisogno di internet

Si chiama Xiaomi Mi Pai e potrebbe essere una delle più valide alternative a Chromecast. Non tanto alla recente iterazione del dongle di Google, dotato adesso di Android TV, quanto più delle generazioni passate, che sostanzialmente servivano a proiettare (in gergo castare) i contenuti dello smartphone su grande schermo.

Xiaomi Mi Pai, a differenza di Chromecast, è però costituito da due dongle, uno HDMI da collegare al televisore, l’altro USB Type-C da collegare ad uno smartphone, ad un laptop o altri dispositivi simili. Si possono collegare anche più dongle USB Type-C ad un singolo dongle HDMI, variando la fonte di input con la pressione di un tasto.

Proprio per via della presenza dei due dongle, Mi Pai non necessita del collegamento ad una Wi-Fi. Sono i due dongle a comunicare direttamente tra di loro sfruttando il loro protocollo di trasmissione (Wi-Fi a 2,4 o 5 GHz). I sistemi operativi supportati sono Android (ovviamente), Windows 7 o superiori, macOS 10.10 e superiori. Il raggio di azione è pari a circa 10 metri.

E per quanto riguarda la qualità dell’immagine? Mi Pai trasmette in full HD a 60 Hz, non all’altezza quindi delle più costosi varianti di Chromecast, ma il prezzo previsto per la Cina è sufficientemente contenuto, 299 yuan (circa 37€). Un dispositivo, come testimoniano le immagini illustrative pubblicate da Xiaomi, che non serve solo per un uso domestico ma anche professionale. Non sappiamo però se e quando Xiaomi lancerà Mi Pai sul mercato occidentale, ma come al solito è molto probabile che si facile da reperire sui vari eshop cinesi.

L’articolo Arriva Xiaomi Mi Pai: una valida alternativa a Chromecast, e non ha neanche bisogno di internet sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

In Chromecast con Google TV manca un’importante funzione, che sarà però aggiunta in futuro

Lo scorso 30 settembre Google ha lanciato il suo nuovo Chromecast, che altro non è che un dongle con Android TV, ribattezzato Google TV, dotato di una nuova interfaccia utente che, come tale, per ora non dispone di tutte le funzionalità disponibili su altri dispositivi, come il supporto multi-utente.

Google ha recentemente commentato questo limite comunicando che, pur non essendo attualmente disponibile, è nei suoi prossimi programmi la sua implementazione. Gli sviluppatori dal loro canto non hanno reso nota alcuna informazione su una possibile roadmap, per questo avanzare possibili previsioni circa il suo arrivo sul dongle è prematuro e impossibile. Allo stesso tempo, hanno raccomandato gli utenti di rimanere sintonizzati per conoscere le eventuali novità.

LEGGI ANCHE: Recensione Google Pixel 5

Ricordiamo che Chromecast con Google TV è ora disponibile all’acquisto presso lo store di Google (in tutte e tre le colorazioni: bianco ghiaccio, pesca ed azzurro cielo) e presso i rivenditori autorizzati (solo color bianco), come MediaWorld e Unieuro, al prezzo di 69,99€.

L’articolo In Chromecast con Google TV manca un’importante funzione, che sarà però aggiunta in futuro sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Stadia Premiere Edition è in sconto: controller e Chromecast Ultra a 79€ (aggiornato: altre novità)

Google rende sempre più interessante Stadia, la sua ormai nota piattaforma di cloud gaming, lanciando un ulteriore sconto per coloro che si accingono ad acquistare il bundle Premiere Edition.

Il bundle Premiere Edition di Stadia include il controller ufficiale della piattaforma e un Chromecast Ultra. Il prezzo di lancio ufficiale era 129€, poi sceso qualche mese fa a 99€. Nelle ultime ore Google ha lanciato la nuova promozione per la quale Stadia Premiere Edition è disponibile all’acquisto a 79€.

LEGGI ANCHE: come trovare film e serie TV in streaming

La promozione di Google per Stadia arriva in concomitanza di Good Stuff, l’evento in cui presenterà diverse novità proprio per la sua piattaforma di gioco. La Premiere Edition scontata la trovate da subito disponibile all’acquisto sullo store Google, qui sotto avete il link diretto.

Aggiornamento21/10/2020 ore 09:05

Sapevamo che Google non si sarebbe limitata allo sconto sulla Premiere Edition. E infatti ha annunciato anche la nuova opzione per accedere alle demo incluse con Stadia: al momento è disponibile la demo di PAC-MAN Mega Tunnel Battle, disponibile anche in multiplayer fino a 64 giocatori. L’accesso alle demo di Stadia è disponibile davvero a tutti, senza la necessità di sottoscrivere abbonamenti o associare carte di pagamento, e darà la possibilità di giocare per una settimana dal primo accesso.

Inoltre, Google ha posto l’accento sui prossimi contenuti in arrivo per Stadia: arriverà Jedi: Falle Order e Hello Engineer.

Stadia Premiere Edition a 79,99€ | Google Store

L’articolo Stadia Premiere Edition è in sconto: controller e Chromecast Ultra a 79€ (aggiornato: altre novità) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Con l’ultimo aggiornamento dell’app Prime Video potete impostare il consumo dati di Chromecast (foto)

L’app Android di Amazon Prime Video ha aggiunto il supporto allo streaming via Chromecast a metà dello scorso anno, ma finora non permetteva di scegliere la qualità delle immagini inviate. Con l’ultimo aggiornamento questa impostazione è stata finalmente aggiunta.

La versione 3.0.264, accanto alle impostazioni per il download e lo streaming sul telefono, presenta una nuova opzione per la quantità di dati utilizzati dal servizio quando le immagini vengono “castate” su una TV o un altro dispositivo. Attualmente è quindi possibile scegliere tra un consumo “illimitato”, “bilanciato” (1,80 Giga di dati all’ora) e “risparmio dati” (0,70 GB/h).

LEGGI ANCHE: Come impostare il tema scuro su WhatsApp

L’app di default usa l’impostazioni illimitata per garantire una migliore qualità delle immagini, ma se avete dei piani a consumo probabilmente vorrete limitare il traffico. Una volta modificata l’impostazione il sistema impiegherà qualche minuto ad applicarla, anche se poi rimarrà memorizzata per le successive riproduzioni.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

L’articolo Con l’ultimo aggiornamento dell’app Prime Video potete impostare il consumo dati di Chromecast (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld