A Sanremo spopolano le  cuffie ‘in-ear’  create da una  startup sarda 

AGI – Al Festival di Sanremo spopolano le cuffie monitor in-ear prodotte da una start up sardo-milanese indossate da molti degli artisti sul palco. Le vediamo sulle orecchie di Achille Lauro, ospite musicale fisso nelle cinque serate della kermesse musicale, che le ha usate anche quando era in gara nell’edizione 2020. Le cuffie sono frutto dell’idea, nata quasi per caso, di Riccardo Cherchi fonico di Olmedo nel Sassarese e di Alessandro, un audioprotesista anche lui di origini sarde, entrambi milanesi di adozione.

“Faccio il fonico da tempo – racconta Riccardo cofondatore di Nts Audio all’AGI – e ho incontrato il mio collega in un’occasione di lavoro, mi ha chiesto una consulenza e poi abbiamo deciso di mettere insieme le nostre professionalità”. Dai primi prototipi realizzati in un magazzino degli attrezzi il passo verso le numerose richieste da parte di big della musica è stato breve: “Il primo cliente è stato Nic Cester musicista australiano conosciuto dai più come cantante dei Jet” e poi tanti italiani: Francesco Sarcina delle Vibrazioni, che le ha usate sul palco del festival di Sanremo dell’anno scorso.

Vengono usate da molti artisti che si alternano sul palco dell’Ariston

Coma Cose, Colapesce e Dimartino, WrongonYou sono solo alcuni dei cantanti in gara che in queste serate usano le cuffie in-ear di Riccardo: “L’altro giorno abbiamo preso le impronte dell’orecchio del rapper Vega Jones – aggiunge raccontando l’esperienza sanremese – che ha duettato con Aiello sul palco dell’Ariston nella serata delle cover con delle cuffie provvisorie in attesa delle definitive”. Una delle chiavi del successo delle in-ear di Riccardo e Alessandro è che sono ergonomiche e vengono realizzate sull’impronta dell’orecchio del cliente.

La particolarità tecnica – spiega il giovane startupper – è che il driver che utilizziamo è microscopico e ci consente di inserirne nel guscio fino a 12, per dedicare ogni driver a frequenze di intensità diverse”. La qualità per chi fa musica live è fondamentale e il suono, grazie all’ergonomicità e alle dimensioni ridotte, arriva vicino al timpano del musicista che in questo modo è in grado di isolarsi dai rumori esterni e di sentire solo la musica e la sua voce.

La start-up è cresciuta sull’onda del successo

La start up è cresciuta in breve tempo, complice il successo della tecnologia del prodotto e la possibilità di personalizzazione: “Marracash ci ha chiesto di rivestire la parte esterna con delle pietre preziose che abbiamo realizzato con la collaborazione di una tra le più importanti case di produzione di gioielli italiane – per Sarcina abbiamo applicato dei teschi argentati”. Ora Riccardo e Alessandro hanno aperto un laboratorio a Milano con strumentazione più sofisticata: “Ricordo ancora quando abbiamo verniciato dal terrazzo della mia cucina i primi prototipi – racconta – oggi stiamo lavorando per diventare leader nella produzione di cuffie in-ear”.

Per Riccardo cresciuto in un piccolo paesino vicino a Sassari e che ha scelto Milano per formarsi nell’unica università italiana di ingegneria del suono il Sae Institute è un successo inaspettato: “Sono andato a Milano, città della musica, per fare il fonico e – confessa – mai avrei pensato che da un’idea, nata quasi per caso, potesse nascere una realtà apprezzata dai musicisti internazionali e italiani più importanti”.


A Sanremo spopolano le  cuffie ‘in-ear’  create da una  startup sarda 

Offerta LAMPO Amazon! Cuffie Huawei FreeBuds Studio al miglior prezzo

Huawei FreeBuds Studio sono disponibili solo per oggi in offerta lampo su Amazon al prezzo di 229€: potete dunque risparmiare ben 70€ sull’importo di listino di queste cuffie wireless di fascia alta, disponibili in due colorazioni differenti, oro e nero. Entrambi i modelli sono venduti e spediti da Amazon!

Trattasi di cuffie a padiglione caratterizzate da audio ad alta fedeltà e cancellazione attiva del rumore avanzata, che varia automaticamente a seconda delle condizioni esterne e arriva a ridurre i rumori fino a 40 dB. Huawei aggiunge poi dei padiglioni rivestiti in finta pelle dalle dimensioni davvero generose, che avvolgono completamente le orecchie e contribuiscono all’isolamento acustico.

Sul fronte dell’audio, inoltre, troviamo un driver da 40 mm, con risposta in frequenza 4 Hz – 48 kHz; grazie al codec proprietario sviluppato da Huawei (chiamato L2HC), le FreeBuds Studio arrivano ad un bitrate di 960 kbps. Grazie alla doppia antenna, vi è una maggiore stabilità del segnale; non manca neanche il multipoint, ossia la possibilità di collegare le cuffie a due dispositivi contemporaneamente. Tutto questo con una batteria che promette fino a 20 ore di autonomia con ANC attivo (che arrivano a 24 con ANC disattivato).

LEGGI ANCHE: Iscriviti al nostro canale Telegram delle offerte!

Nel caso foste interessati alle cuffie wireless Huawei FreeBuds Studio, potete procedere all’acquisto cliccando su questo indirizzo oppure sui link a seguire. Attenzione perché la promozione sarà valida solo per oggi fino a mezzanotte!

Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

Offerte Tecnologia

L’articolo Offerta LAMPO Amazon! Cuffie Huawei FreeBuds Studio al miglior prezzo sembra essere il primo su AndroidWorld.


Offerta LAMPO Amazon! Cuffie Huawei FreeBuds Studio al miglior prezzo

Cuffie Bluetooth Xiaomi in offerta a 48€: non sottovalutatele a questo prezzo

Tra le offerte meritevoli della vostra attenzione ce n’è una su Gearbest della quale vale la pena parlare. Colpisce infatti delle particolari cuffie Bluetooth Xiaomi dalla dotazione interessante, disponibili al prezzo di circa 48€ per un tempo limitato.

Si tratta di buon modello di cuffie over-ear con un archetto ergonomico, dotate di driver dinamici da 40 mm e doppio microfono con cancellazione del rumore. Assicurano almeno 8 ore di utilizzo continuato e hanno anche i controlli di gestione della chiamata e della riproduzione multimediale su uno dei due padiglioni.

LEGGI ANCHE: Gimbal a basso prezzo

Come al solito, nel caso foste interessati, trovate a questo indirizzo o al pulsante a seguire la relativa pagina Gearbest del prodotto.

Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

Offerte Tecnologia

L’articolo Cuffie Bluetooth Xiaomi in offerta a 48€: non sottovalutatele a questo prezzo sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

OPPO Watch arriverà in Italia a fine estate, domani in compenso escono le cuffie Enco W11 a 39,99€!

Doppio annuncio oggi per la divisione italiana di OPPO. Il primo riguarda l’arrivo di OPPO Watch sul mercato italiano, mentre il secondo riguarda un nuovo modello di cuffie wireless che debutterà sul mercato già da domani 1 agosto. Scopriamo insieme i due prodotti.

OPPO Watch

Il nuovo smartwatch dell’azienda arriverà sul mercato italiano alla fine dell’estate. Sarà il primo smartwatch al mondo con display a doppia curvatura e sarà disponibile in due dimensioni, 46 mm nella colorazione black e 41 mm nelle colorazioni black e oro rosa. Dalla scheda tecnica si intuisce che il modello da 41 mm non avrà però lo schermo curvo. A bordo troviamo Wear OS di Google. Il vero di punto di forza dello smartwatch sembrerebbe essere il tempo di ricarica. OPPO Watch sfrutta infatti la ricarica rapida VOOC di casa OPPO: saranno sufficienti 15 minuti di ricarica per garantire una giornata intera di utilizzo (circa 16 ore di utilizzo). Non mancheranno ovviamente vari strumenti per il fitness, e ci sarà anche una funzionalità che consente di fotografare un vestito e di impostare una watchface in tinta tramite IA e l’app HeyTap Health. A bordo troviamo sia il GPS che l’NFC per i pagamenti con Google Pay.

  • Schermo: AMOLED 3D rettangolare rettangolare da 1,96″, 72,76% rapporto schermo/superficie, 402 x 476 pixel / 326 ppi | AMOLED 1,6″, 65,22%, 320 x 360 ppi
  • Materiale: lega di alluminio serie 6000 (telaio) + plastica e ceramica (retro)
  • Batteria: 430 mAh | 300 mAh
  • Resistenza all’acqua: 5 ATM | 3 ATM
  • Sensori: GPS + GLONASS, NFC

Ancora sconosciuto il prezzo di commercializzazione, vi aggiorneremo sicuramente a riguardo. Nel frattempo ecco delle immagini delle due versioni.

Nero 46 mm

Oro rosa 41 mm

OPPO Enco W11

A fianco dell’ufficialità di OPPO Watch per l’Italia, il noto marchio approfitta per rivelare anche l’arrivo sul mercato delle nuovissime OPPO Enco W11 Auricolari True Wireless. Si tratta di auricolari wireless che sfruttano la trasmissione Bluetooth binaurale simultanea, bassi “potenziati” (a detta di OPPO), certificazione IP55 per resistenza ad acqua e polvere e, sulla carta, 20 ore di autonomia. Potete già pre-ordinarli su Amazon a 39,99€, saranno disponibili da domattina 1 agosto al prezzo consigliato di 39,99€.

Caratteristiche

  • Trasmissione Bluetooth binaurale simultanea. Gli auricolari Enco W11 ricevono il segnale allo stesso tempo da entrambi i lati, di conseguenza, la latenza è minore e la connessione è più stabile.
  • Porta sempre con te la tua musica preferita grazie al Bluetooth 5.0
  • Associazione cuffie e smartphone continua: Una volta associati gli auricolari con lo smartphone, si connetteranno automaticamente ogni volta che ti trovi a 10 metri di distanza.
  • Con una singola ricarica, puoi godere fino a 5 ore di musica anche senza la custodia, e fino a 20 ore con la custodia. Una ricarica di appena 15 minuti consente un ascolto di 1 ora, la tua musica preferita potrà accompagnarti anche quando non hai tempo per una ricarica completa.
  • Gli auricolari su cui puoi sempre contare. Gli Enco W11 sono resistenti alla polvere e all’acqua con IP55⁴ . Se sudi o se vieni colto dalla pioggia, il funzionamento degli auricolari non verrà interrotto.
  • Gli auricolari OPPO W11 sono dotati di cancellazione del rumore durante le chiamate, e riducono il suono ambientale intorno a te. Potrai chiamare indisturbato anche in posti affollati o nel traffico.
  • I controlli touch intelligenti rendono le cuffie W11 facilissime da usare. Riproduci / metti in pausa la tua musica con un solo tocco e salta le tracce con un doppio tocco. Tocca tre volte per attivare l’assistente intelligente.

Immagini

L’articolo OPPO Watch arriverà in Italia a fine estate, domani in compenso escono le cuffie Enco W11 a 39,99€! sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Klipsch T5 Neckband: il ritorno delle cuffie con archetto (Recensione)

Sono passati un anno e due mesi dall’ultima volta che ho recensito un paio di auricolari Bluetooth con archetto e sapete che vi dico? Che mi era mancato.

Nonostante il mercato di sia evidentemente orientato sugli auricolari true wireless, al punto che siamo ormai letteralmente sommersi da questo genere di cuffiette, io continuo a restare un fan degli auricolari wireless vecchia scuola, quelli con l’archetto che ti circonda il collo.

Nonostante la moda dei true wireless, che offrono indubbi vantaggi di comodità in alcuni contesti, credo che gli auricolari con archetto abbiano ancora qualcosa da dire e che, per alcuni utilizzi, siano indiscutibimente meglio dei true wireless. Vediamo quindi com’è andata con questi Klipsch T5 Neckband!

LEGGI ANCHE: Migliori auricolari Bluetooth

Confezione

All’interno dell’elegante confezione di vendita, oltre  gli auricolari in primo piano, troviamo un po’ di manualistica, tre gommini aggiuntivi (quattro dimensioni in totale) e un lungo cavo di ricarica.

Peccato che il cavo in questione sia microUSB: sì, ahimé esistono ancora connettori microUSB.

Un peccato anche che manchi un qualche tipo di custodia in cui riporle quando non si usano.

Costruzione e comodità

Da un punto di vista estetico, i Klipsch T5 Neckband sono sicuramente tra gli auricolari più belli e curati che mi sia mai capitato di provare. Vi basti pensare che perfino la mia ragazza, che solitamente è piuttosto disinteressata (eufemismo) ai prodotti che ricevo e testo, quando ha visto i Klipsch T5 Neckband si è avvicinata per chiedermi cosa fossero quelle cuffie, stupendosi per il design curato. Ci è anche rimasta un po’ male quando ha scoperto che non era il mio ultimo, folle acquisto, ma un prodotto in prova da restituire.

In ogni caso, è davvero difficile rimanere indifferenti al design di queste cuffiette: l’archetto è rivestito in pelle con cuciture a vista, la cordicina degli auricolari è rivestita in tessuto e la parte finale dei due archetti, in metallo con finiture in gomma, è davvero un piacere al tatto.

I pulsanti – tutti fisici, niente diavolerie come i controlli touch – sono tre (Volume-/Play/Volume+), posizionati nella parte interna dell’archetto destro. La posizione non mi convince moltissimo, ma in fondo è solo questione di abitudine.

A differenza della controparte true wireless recensita qualche settimana fa, questa variante Neckband è davvero comodissima: gli auricolari sono davvero piccoli e, grazie anche alla forma affusolata, si inseriscono benissimo nelle orecchie e non danno fastidio neanche dopo ore di utilizzo.

Per quel che riguarda la comodità generale, come forse avrete intuito dall’incipit della recensione, utilizzando queste Klipsch T5 Neckband ho riscoperto il piacere delle cuffie con archetto, che non utilizzavo da tempo.

Esempio d’uso: sto lavando il bagno, indosso i guanti (con i quali vorrei toccare meno cose possibili) e ascolto musica. La mia ragazza inizia a parlaremi non accorgendosi che indosso le cuffie e, invece di urlarle il solito Non ti sento, vieni a sfilarmi gli AirPods! (succede sempre quando ho le mani sporche o impegnate), semplicemente tolgo gli auricolari facendo leva con la testa (bloccando il cavo con un dito) e li lascio penzolare al collo. È un esempio stupido, ma per me è paradigmatico: il “problema” con gli auricolari true wireless è che sono comodissimi in tanti contesti, ma diventano una seccatura quando dovete riporli nel case per brevi momenti. O quando avete fretta di metterli via ma non ritrovate la custodia nello zaino. Insomma, ci siamo capiti.

Al contrario, gli auricolari con archetto diventano quasi un’estensione di voi, come fossero uno smartwatch: non importa che li stiate utilizzando attivamente o meno, potete tenerli sempre appesi al collo, pronti per essere infilati alle orecchie. In quest’ottica, mi dispiace che questi Klipsch T5 Neckband non abbiano i magneti per fissare i due auricolari tra loro quando non sono in uso.

Concludendo la panoramica, la qualità costruttiva è ottima, l’archetto è molto flessibile, gli auricolari sono leggerissimi e non manca la resistenza agli schizzi (con certificazione IPX4).

Funzioni e qualità audio

Proprio come la controparte true wireless, queste Klipsch T5 Neckband hanno un suono davvero fantastico, caldo e pieno di dettagli. I bassi sono vibranti e particolarmente profondi, grazie anche all’isolamento acustico (passivo) garantito dagli auricolari che bloccano il canale uditivo: chi ama i bassi intensi, amerà queste cuffie. Sebbene i bassi siano leggermente enfatizzati, anche le altre frequenze sono ottime, con una menzione particolare per i medi e soprattutto i medio-bassi, che mi hanno colpito per la resa fantastica delle voci in alcune canzoni, come ad esempio By this river di Brian Eno.

Prendiamo proprio questo brano per accennare anche altri due dettagli degni di nota di queste cuffie: la separazione dei suoni e il soundstage. By this river è una canzone apparentemente semplice, con il piano come (quasi) unico strumento che apre la strada al vero protagonista della tracia, ossia la voce di Brian Eno, calda e melodiosa. Eppure, come ci si aspetta da Eno, la cura nei dettagli è maniacale e, con un po’ di attenzione, ci si accorge del suono di un sintetizzatore (credo, ammetto di non esser certo dello strumento) che periodicamente fa eco, lontanissimo: lo si sente “bene” da 2.03 in poi. Ecco, con le Klipsch T5 Neckband questo dettaglio si percepisce molto bene pur rimanendo nettamente distante dagli altri strumenti. E non è banale riuscire a restituire così bene questio particolare: con molti altri auricolari, il suono viene o coperto dalla voce e dal piano (risultando quasi inudibile), oppure completamente appiattito, eliminando l’effetto di eco in lontananza. Riuscire a riprodurre questi dettagli con fedeltà è un segno di ottima qualità.

Peccato che non ci sia possibilità di giocare un po’ con l’equalizzatore: Klipsch aveva promesso (già da tempo) il supporto tramite l’app Klipsch Connect, ma ad oggi questo software non riconosce le T5 Neckband.

A confermare l’ottima qualità audio troviamo il supporto ai codec AAC e aptX HD: tuttavia, probabilmente anche a causa dei codec utilizzati che richiedono un’elevata trasmissione di dati, le cuffie diventano instabili quando ci si allontana un po’, ad esempio cambiando stanza. Il Bluetooth è in versione 5.0 e non ci sono ritardi nel segnale: potete utilizzare queste cuffie per guardare film o serie tv senza problemi.

I pulsanti si riconoscono facilmente al tatto e si cliccano bene: un doppio clic su Play/Pausa richiama l’assitente vocale, mentre tener premuto Volume+ o Volume- va avanti o indietro tra i brani. Infine, tener premuti insieme i tasti Volume+ e Play/Pausa disattiva la vibrazione.

Sì, perché questi auricolari sono dotati di vibrazione, che vi avvisa di accensione e spegnimento, ma soprattutto delle chiamate in entrata. Personalmente apprezzo sempre molto la presenza della vibraizone sugli auricolari con archetto, anche se devo dire che su queste Klipsch T5 Neckband è davvero troppo intensa. Tanto intensa che un giorno, dopo aver ricevuto due chiamate a brevissima distanza, ho deciso di disattivarla perché piuttosto fastidiosa. Ovviamente nessuno mi ha più chiamato quel giorno.

Anche l’autonomia è molto buona: 15 ore con una singola ricarica, dice Klipsch. Personlamente mi è sembrato durassero un po’ meno (intorno alle 13 ore), ma alla fine siamo lì, e molto dipende anche dal livello di volume.

I microfoni sono ok in termini di qualità, ma il volume è davvero molto basso: insomma sono giusto sufficienti per farsi sentire in chiamata se non c’è troppo rumore intorno, e a patto che alziate un po’ la voce. Di seguito una sample audio, registrato sul balcone di casa.

Prezzo

Attualmente le Klipsch T5 Neckband costano 129€ su Amazon. Il costo non è male di per sé (la qualtià audio è davvero ottima e l’autonomia molto buona), ma le consiglierei solo se siete proprio sicuri di voler questo tipo di prodotto. Il boom del mercato true wireless, infatti, ha quasi azzerato la concorrenza in questo settore e i prezzi ne hanno risentito.

Per intenderci, allo stesso prezzo potete prendere ottimi auricolari true wireless, ottime cuffie a padiglione, o perfino spendere la stessa cifra per avere sia auricolatri (true wireless o no) e sia cuffie a padiglione di qualità decente. Ma che probabilmente suonano peggio di queste Klipsch T5 Neckband.

Insomma, le Klipsch T5 Neckband non vi deluderanno, ma siate certi di volerne un paio prima di effettuare l’acquisto.

L’articolo Klipsch T5 Neckband: il ritorno delle cuffie con archetto (Recensione) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Sconti Cuffie House of Marley: senza fili o cablate, quali preferite?

Cercate delle cuffie On-Ear in offerta? Allora vale la pena dare un’occhiata alle proposte dell’azienda House of Marley in sconto quest’oggi su Amazon, visto che i ribassi, applicati sui prezzi di listino, superano il 50%.

Si tratta delle Positive Vibration 2 in versione cablata o senza fili, a vostra discrezione: sono pressoché identiche nella dotazione, con driver da 40 mm, design essenziale e microfono integrato. Se le cablate sono dotate di cavo in tessuto anti-avvolgimento, removibile per migliorare l’operazione di trasporto, quelle wireless montano anche dei controlli su uno dei due padiglioni, utili appunto per gestire la musica al volo.

LEGGI ANCHE: OPPO Reno 2 nelle offerte MediaWorld del fine settimana

Per maggiori informazioni sui modelli in questione, basta fare clic sul link in corrispondenza del prodotto desiderato, che trovate proprio nei box a seguire.

Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

Offerte Tecnologia

L’articolo Sconti Cuffie House of Marley: senza fili o cablate, quali preferite? sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld