BiciViaggi FIAB – Federazione Italiana Amici della Bicicletta – propone escursioni e gite da effettuarsi sulle due ruote.

per il 2019 le proposte spaziano dalle capitali europee, lungo selezionati itinerari ai grandi classici del cicloturismo come il Cammino di Santiago o l’Olanda, la Sardegna lungo la costa occidentale o o la combinazione bici+barca alla scoperta delle isole della Dalmazia.

"La Federazione Italiana Amici della Bicicletta promuove da anni il cicloturismo in Italia e all’estero: viaggiare in bicicletta permette di assaporare il paesaggio che muta lentamente, immergersi nei suoni e nei profumi della natura, osservare da nuove angolazioni le città con i loro patrimoni artistici e architettonici, entrare in contatto diretto con le tradizioni locali. E, soprattutto, offre la possibilità di sperimentare un nuovo tipo di vacanza entusiasmante e alla portata di tutti, pedalando secondo il proprio ritmo in perfetta sintonia con se stessi".
 
Consultabile su www.andiamoinbici.it, si presenta ricco e articolato il calendario di escursioni e gite sulle due ruote per tutto il 2019. 
Eccole in sintesi in ordine cronologico:

 

• Italia: dal 14 al 23 giugno
Sardegna, lungo la costa occidentale
Da Olbia a Cagliari un viaggio unico lungo la costa ovest della Sardegna, dove il mare impetuoso si frange sui faraglioni calcarei, i tramonti dorati illuminano i vagoni delle antiche miniere e il vento di maestrale, che alza nuvole rosa di fenicotteri e modella le dune, darà il benvenuto ai turisti in bicicletta.
La quota di partecipazione comprende 9 pernottamenti in hotel 3 o 4 stelle, sei giorni di mezza pensione e 3 giorni di b&b, trasporto dei bagagli con pullman per tutta la durata del viaggio, polizza medico-bagaglio e accompagnatori FIAB. (possibilità di noleggio bicicletta direttamente in Sardegna).
– Quota individuale: 920 € // Km in bici al giorno: da 40 a 60 // Difficoltà del percorso: media

 

• Germania: dal 6 al 13 luglio
Foresta Nera e città a colori
Una ciclo-vacanza nel sud della Germania, da Friburgo ad Augusta, passando per la Foresta Nera, la città universitaria di Tubinga, per Ulma – città natale di Albert Einstein – e costeggiando fiumi come il Neckar e il Danubio, fino alle sorgenti. Una deliziosa pedalata per gli occhi e per la mente, tra storia, natura e cultura lungo le celebri piste ciclabili della Germania.
La quota di partecipazione comprende: il viaggio in pullman dall’Italia con partenza da Verona, 7 pernottamenti in hotel, trattamento di mezza pensione, trasporto dei bagagli con pullman per tutta la durata del viaggio, parcheggio per le bici negli hotel, due visite guidate di due ore a Friburgo e ad Augusta, accompagnatori FIAB.
– Quota individuale: 930 € // Km in bici al giorno: da 60 a 80 // Difficoltà del percorso: media

 

• Francia: dal 11 al 21 luglio
Bretagna in bici tra storia, leggende e tradizione
La Bretagna è un perfetto equilibrio tra l’Armor e l’Argoat, il mare e le terre, le isole, le foreste e la campagna. Il paesaggio cambia ogni momento alternando forza e fragilità. Terra di leggende che uniscono perfettamente tradizioni e autenticità, la Bretagna ha saputo acquisire nel corso del tempo una forte personalità. Si pedala per dieci giorni incantati dalle scogliere sferzate dal vento, dai fari arroccati battuti dal mare in tempesta, dai pittoreschi villaggi di pescatori, dalle leggendarie foreste, dai bellissimi castelli, ma soprattutto da una cultura di tradizioni e leggende che affondano nella mitologia celtica, così sentita e vissuta dalla popolazione locale.
La quota di partecipazione comprende: il viaggio in pullman dall’Italia con partenza da Mestre, con carrello bici, nove pernottamenti in hotel 2 e 3 stelle, trattamento di mezza pensione per 5 giorni e b&b per gli altri giorni, trasporto dei bagagli con pullman per tutta la durata del viaggio, visita guidata all’Abbazia di Mont Saint Michel, assicurazione medico-bagaglio, tasse di soggiorno e accompagnatori FIAB.
– Quota individuale: 1.000 € // Km in bici al giorno: da 60 a 80 // Difficoltà del percorso: media

 

• Germania: dal 20 al 26 luglio
Due ruote sopra Berlino
Viaggio alla scoperta di una tra le più belle capitali europee: una città ricca di vita, accogliente, dinamica, che guarda avanti senza dimenticare gli anni bui della sua storia. La formula stanziale a margherita consente ogni giorni di pedalare in città (anche con spostamenti con mezzi pubblici e bici al seguito) o alla scoperta di una delle attrattive dei dintorni. Si pedala nei parchi cittadini, nei luoghi della guerra fredda, a Potsdam, nelle strade della Foresta della Sprea, sulle ciclabili lungo i fiumi e i laghi dei dintorni. Previste nel programma anche la visita al monumentale cimitero di guerra sovietico, il Glienicker Brücke o “Ponte delle Spie”, la Pfaueninsel (isola dei pavoni), il Palazzo di Sanssouci, il castello di Köpenick e un’escursione in bici sulla vera pista dell’aeroporto di Tempelhof. Possibilità di visita guidata al campo di concentramento di Sachsenhausen.
La quota di partecipazione comprende: 6 pernottamenti in hotel 4 stelle, tre cene in hotel, biglietto per accesso illimitato ai mezzi pubblici di Berlino per tutta la durata del soggiorno, 4 biglietti per il trasporti bici sui mezzi pubblici, visita guidata a Berlino, al Castello di Sanssouci, al campo di concentramento di Sachesenhausen, assicurazione medico-bagaglio, accompagnatori FIAB.
– Quota individuale: 610 € // Km in bici al giorno: da 40 a 60 // Difficoltà del percorso: medio/facile

 

• Germania e Danimarca: dal 26 luglio al 5 agosto
Le ciclovie delle favole
Un viaggio unico e magico nell’Europa del Nord – da Brema (Fratelli Grimm) a Odense (Andersen) – dalle città storiche tedesche di fronte al mare del nord alle isole danesi, avanguardia della Scandinavia più autentica. Previste nell’itinerario: visita guidata in bici di Brema con tema "I quattro musicanti"; pedalata lungo la costa del Mare del Nord con le sue spiagge e le poltrone di vimini antivento; i fari e la natura della costa del mar Baltico; la frontiera ciclabile dalla Germania alla Danimarca, su una passerella in legno a ridosso del mare; la natura dell’isola di Aero; la città di AEroskobing con le sue case sbilenche e coloratissime; il castello di Egeskov, uno dei più belli d’Europa; la città di Odense con la visita guidata seguendo le orme di Andersen. Nel viaggio di ritorno sosta serale alla città di Augusta e visita al castello di Neuschwanstein in Baviera.
La quota di partecipazione comprende: il viaggio in pullman dall’Italia con partenza da Vicenza o da Verona, 9 pernottamenti in hotel 3 o 4 stelle, cinque cene in hotel, pullman al seguito per il trasporto dei bagagli, traghetti per le isole, visita guidate in bici a Brema e Odense, visita al castello di Egeskov, assicurazione medico-bagaglio, accompagnatori FIAB.
– Quota individuale: 1.300 € // Km in bici al giorno: da 50 a 70 // Difficoltà del percorso: medio/facile

 

• Spagna: dal 7 al 18 agosto
Il Cammino di Santiago
Percorrere il cammino di Santiago (Burgos – Santiago – Finisterre) in bicicletta, coniuga la bellezza di pedalare attraverso panorami indimenticabili, colori della natura, bellissime cittadine impreziosite da chiese medievali e strade impolverate, con l’esperienza indimenticabile dell’incontro con tante altre persone che viaggiano lungo lo stesso percorso, pellegrini da ogni parte del mondo e non solo.
La quota di partecipazione include: viaggio dall’Italia in pullman riservato con carrello bici in partenza da Vicenza, pernottamenti in hotel 2, 3 e 4 stelle con possibilità di parcheggio delle bici, trattamento di mezza pensione, trasporto dei bagagli sul pullman al seguito, assicurazione medico-bagaglio, accompagnatori FIAB.
– Quota individuale: 1.200 € // Km in bici al giorno: da 60 a 80 // Difficoltà del percorso: difficile

 

• Olanda: dal 9 al 18 agosto
Tra Eindhoven e il Mare del Nord
Una destinazione classica per il cicloturismo. Un viaggio alla scoperta dell’anima dei Paesi Bassi, dai tanti capolavori alle lande pianeggianti, dalle città storiche ai ponti di Amsterdam, fino al simbolo della pittura olandese e del post-impressionismo europeo, Vincent Van Gogh. Si soggiorna a Delft, punto di partenza per visite ed escursioni giornaliere sulle due ruote, a partire dalla pista ciclabile di Eindhoven che, ispirata al famoso dipinti “Notte stellata”, si illumina di notte. E poi Rotterdam, Kinderdijk, Gouda, Utrech, Amsterdam, Otterlo, Parco De Hoge Veluwe, Aja, Ciclabile sulle dune, Leiden. Sosta a Strasburgo lungo il rientro in Italia.
La quota di partecipazione include: viaggio dall’Italia in pullman riservato con carrello bici in partenza da Vicenza, pernottamenti in 3 e 4 stelle con possibilità di parcheggio delle bici, trattamento di mezza pensione, trasporto dei bagagli sul pullman al seguito, assicurazione medico-bagaglio, accompagnatori FIAB.
– Quota individuale: 970 € // Km in bici al giorno: da 40 a 60 // Difficoltà del percorso: media

 

• Lussemburgo e Francia: dal 17 al 24 agosto
Ciclovie dell’acqua
Dagli ampi meandri della Mosella alla scoperta del Lussemburgo e poi pedalando lungo le vie d’acqua della misteriosa Saar e due importanti canali navigabili nel cuore della Francia, tra la Lorena e l’Alsazia, per arrivare a Strasburgo, città amica delle biciclette e sede del Parlamento europeo.
Un BiciViaggio che regala ogni giorno un panorama diverso e sorprendente, nel cuore dell’Europa ciclabile, e svela l’importanza storica dei canali navigabili.
La quota di partecipazione include: viaggio dall’Italia in pullman riservato con carrello bici, pernottamenti in hotel 3 e 4 stelle, trattamento di prima colazione, 4 cene, trasporto dei bagagli sul pullman al seguito, assicurazione medico-bagaglio, tasse di soggiorno, accompagnatori FIAB
– Quota individuale: 860 € // Km in bici al giorno: da 60 a 80 // Difficoltà del percorso: media

 

Per fine estate e autunno FIAB propone alcuni BiciViaggi di durata più breve:

 

• Veneto e Trentino: dal 29 agosto al 1 settembre – Dolomiti in E-BIKE e MBT

 

• Italia-Slovenia-Croazia: dal 10 al 13 ottobre – Parenzana

 

• Toscana: dal 17 al 20 ottobre – Maremma del gusto

 

• Slovenia: dal 31 ottobre al 3 novembre – Bici, natura e terme

 

 

Master Viaggi News – Da visitare, vacanze e tour (Ultime 10 News Inserite)

ciavatta hotel Saturnia

Nasce ad Amatrice la Casa della Montagna.

oggi la posa della prima pietra con il Club Alpino Italiano e Anpas.

I frutti tangibili del volontariato.

 

Il segno tangibile di quello che può essere la rinascita di un territorio, non solo materiale, ma anche umana e sociale. Questo ha rappresentato oggi la posa della prima pietra della Casa della Montagna di Amatrice, un progetto che sta prendendo vita grazie al Club alpino italiano e ad Anpas (Associazione nazionale pubbliche assistenze), che lo hanno finanziato grazie a specifiche sottoscrizioni aperte dopo il sisma 2016. Si tratta del primo edificio frutto della generosità del volontariato nel paese di Amatrice dopo il terremoto.

 

"Con questa prima pietra ricomincia la ricostruzione del centro di Amatrice, grazie alla generosità dei nostri Soci, di quelli di Anpas e di tutte le persone che hanno donato un proprio contributo", ha affermato il Presidente generale Vincenzo Torti. "Il CAI non è solo escursionismo, alpinismo e arrampicata: siamo presenti dove c’è amore per la montagna, per la sua cultura e per la voglia di stare insieme. E’ bello che dopo il dramma ci sia la fede che insieme si possa fare molto".

 

Sulla stessa lunghezza d’onda il Presidente di Anpas Fabrizio Pregliasco, che ha sottolineato il significato di vicinanza espressa "grazie a un volontariato attivo anche una volta superata l’emergenza, per contribuire alla ricostruzione".

La cerimonia ha visto l’inserimento nella calce di un biglietto augurale alla Casa della Montagna, firmata da tutti gli intervenuti: oltre ai due presidenti, il Sindaco di Amatrice Filippo Palombini, il Vescovo di Rieti Domenico Pompili, il Presidente di ITASolidale Guido Bettali, il Presidente CAI Lazio Fabio Desideri e il Presidente della Sezione amatriciana Franco Tanzi.

 

Desideri e Tanzi hanno sottolineato il fatto che il CAI "altro non poteva fare che progettare un centro di aggregazione, ovviamente votato alla montagna. Qui prima c’era una scuola elementare, oggi tra i sassi abbiamo addirittura trovato un Gesù Bambino del presepe. E la Casa della Montagna vorrà dare dunque dare continuità a questo luogo nel riunire, insegnare e far socializzare i giovani".

La Casa della Montagna sarà un luogo ricreativo, sociale e culturale, con al suo interno una palestra per l’arrampicata, zone di informazione, e soprattutto di divulgazione della cultura della montagna e delle attività ad essa legate.

Master Viaggi News – Da visitare, vacanze e tour (Ultime 10 News Inserite)

ciavatta hotel Saturnia