Sul meritato successo di una delle app più geniali di Google

Tra le tante app di Google sono in molte ad aver sfondato quota 500 milioni di installazioni. La maggior parte di queste però si avvantaggia di “numeri gonfiati” visto che viene preinstallata praticamente su tutti gli smartphone Android. Tra queste non c’è Google Lens, una delle applicazioni più originali e interessanti lanciate da BigG.

Nata come app a se stante da quasi tre anni, Lens esisteva già da qualche tempo all’interno dell’applicazione Google, ma in realtà è la degna evoluzione di Google Goggles, un’app defunta da anni che per prima ha proposto il riconoscimento delle immagini.

500 milioni non sarà un miliardo, ma è pur sempre una cifra rispettabilissima e ambita, soprattutto per un’applicazione tutto sommato abbastanza di nicchia. Peccato anzi che Lens non conosca maggior fama, visti i suoi innegabili pregi.

LEGGI ANCHE: SHIELD TV aggiunge il supporto ai controller di PS5 e Xbox Series X/S

Solo nell’ultimo anno l’app ha introdotto il supporto alla soluzione di calcoli matematici, la lettura del testo rilevato, la possibilità di inviare il testo copiato a un computer collegato, oltre all’identificazione dei piatti nel menu. Se non l’avete ancora provata vi invitiamo a darle una chance e magari contribuire al raggiungimento del prossimo traguardo.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

L’articolo Sul meritato successo di una delle app più geniali di Google sembra essere il primo su AndroidWorld.


Sul meritato successo di una delle app più geniali di Google

WhatsApp sta per ricevere una delle funzionalità che manca di più: tutti i dettagli su Read Later (foto)

WhatsApp si dimostra un perenne cantiere riguardo alle funzionalità in fase di sviluppo e in fase di test. Nell’aggiornamento più recente dell’app Android sono state scovate interessanti novità su una nuova feature.

Stando a quanto scovato dai soliti di WABetaInfo nel teardown della versione 2.21.2.2 dell’app Android di WhatsApp Beta, il team di sviluppo starebbe lavorando all’introduzione della sezione Read Later. Questa non arriverebbe come una novità assoluta bensì come un cambio di nome per la sezione Archivio delle chat. Quest’ultima infatti diventerebbe Read Later, nella quale posizionare le chat dalle quali non si vogliono ricevere notifiche.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi Watch Lite, la recensione

Le immagini presenti in galleria, estratte in anteprima da WABetaInfo, mostrano che la “nuova” sezione offrirà la possibilità agli utenti di mutare automaticamente le chat dalle quali arriveranno nuovi messaggi, con la possibilità di ripristinarle in un secondo momento e leggere tutti i nuovi messaggi ricevuti. Si tratterebbe dunque di un metodo indiretto per rimandare la notifica dei nuovi messaggi, a patto di ricordarsi di ripristinare le chat posizionate in Read Later una volta concluso il periodo in cui non si vogliono interruzioni.

La novità per WhatsApp è attualmente in fase di sviluppo da parte del team software dell’app e pertanto non è disponibile a livello pubblico. Presumiamo che, al momento del primo rilascio pubblico, questa verrà distribuita prima agli utenti che hanno aderito al programma di beta testing, questo è l’indirizzo per iscriversi.

L’articolo WhatsApp sta per ricevere una delle funzionalità che manca di più: tutti i dettagli su Read Later (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


WhatsApp sta per ricevere una delle funzionalità che manca di più: tutti i dettagli su Read Later (foto)

Samsung Galaxy S21: date un’occhiata ai render ufficiali delle custodie e delle cover della nuova serie (foto)

Il tempo che ci separa dalla presentazione dei prossimi dispositivi top di gamma di Samsung si accorcia sempre di più, e nel corso degli ultimi mesi sempre più tessere sono state trovate, raccolte e posizionato sull’ideale tabellone, tant’è che il grande puzzle si può dire quasi totalmente completato. Ora un ulteriore tassello è stato scoperto, e non riguarda le caratteristiche dei nuovi smartphone bensì i suoi accessori dal momento che sono stati diffusi i render ufficiali delle custodie e cover progettati per la futura serie Galaxy S21.

I prodotti mostrati nelle immagini, che potete voi stessi osservare grazie alla galleria qui sotto, variano da cover in silicone, in pelle o con il supporto per tener in posizione verticale il dispositivo, a custodie ancora più protettive che con una patta laterale ricoprono lo schermo, anche se alcune non totalmente grazie ad una striscia trasparente utile per la visualizzazione delle notifiche, ad esempio.

LEGGI ANCHE: Vivo X60 e X60 Pro sono ufficiali

Rumor affermano infine che il modello Ultra di questa nuova gamma di smartphone sarà dotato del supporto per la S-Pen, in genere esclusiva della linea Galaxy Note, anche se la società non includerà questo accessorio con il dispositivo né quest’ultimo sarà dotato di uno alloggiamento per contenerlo.

Immagine

L’articolo Samsung Galaxy S21: date un’occhiata ai render ufficiali delle custodie e delle cover della nuova serie (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Samsung Galaxy S21: date un’occhiata ai render ufficiali delle custodie e delle cover della nuova serie (foto)

Apple, al via la riduzione delle commissioni di App Store per alcuni sviluppatori idonei

Alcuni sviluppatori idonei al nuovo programma Small Business di App Store stanno già godendo del nuovo regime di commissioni agevolate.

Link all’articolo originale: Apple, al via la riduzione delle commissioni di App Store per alcuni sviluppatori idonei


Apple, al via la riduzione delle commissioni di App Store per alcuni sviluppatori idonei

Galaxy A72 avrà un cuore Snapdragon: emerse alcune delle specifiche tecniche (foto)

Samsung si prepara a rinnovare la sua gamma media di smartphone, notoriamente la serie Galaxy A che ormai include diversi dispositivi. Nelle ultime ore sono emersi nuovi dettagli sul prossimo Galaxy A72.

La variante LTE di Galaxy A72 è stata appena testata sulla nota piattaforma Geekbench, dove ha lasciato traccia di alcune delle presunte specifiche tecniche. Come vedete dallo screenshot presente in galleria, quella più interessante riguarda il processore: Galaxy A72, identificato dal codice modello SM-A725F, dovrebbe infatti presentarsi con un processore Qualcomm Snapdragon 720G.

LEGGI ANCHE: vota il tuo camera-phone preferito

Il processore Qualcomm sarebbe affiancato da ben 8 GB di RAM e il dispositivo era aggiornato ad Android 11 al momento del test, dettaglio che suggerisce un lancio con la One UI 3.0 sul mercato.

Al momento non è noto quando Samsung intende lanciare il nuovo Galaxy A72 sul mercato, sappiamo però che dovrebbe arrivare nelle colorazioni Bianco, Nero, Blu e Viola.

L’articolo Galaxy A72 avrà un cuore Snapdragon: emerse alcune delle specifiche tecniche (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Galaxy A72 avrà un cuore Snapdragon: emerse alcune delle specifiche tecniche (foto)

Lo smartphone arrotolabile di LG potrebbe essere più costoso delle (già alte) aspettative

Nell’anno in cui i dispositivi pieghevoli sembrano aver preso finalmente il loro posto nell’offerta del mercato, già si inizia a parlare di altri formati e nuove tecnologie. Tra tutte quella più entusiasmante è legata allo smartphone avvolgibile che LG ha in programma di lanciare all’inizio del prossimo anno. Ormai non è poco che si parla del Project B del produttore coreano, tanto che negli ultimi mesi hanno iniziato ad emergere voci di telefoni simili in via di sviluppo da parte di Oppo e Xiaomi.

Oggi però è venuta a galla una nuova voce che diffonde qualche dettaglio sul dispositivo. Il leaker che ha pubblicato le informazioni su Twitter, @cozyplanes, non ha però una grande storia di scoop alle spalle, per cui vale la pena di prendere con le pinze le sue affermazioni, tuttavia rimane interessante ascoltare gli elementi che porta al tavolo, ancora di più visto che appaiono piuttosto precisi (forse troppo?).

LEGGI ANCHE: Mobile Awards 2020, votate il vostro smartphone preferito

Stando alle quanto twittato LG Rollable o LG Slide avrà uno schermo da 7,4″ quando totalmente aperto, mentre da arrotolato dovrebbe misurare 6,8″, inoltre a seconda delle modalità d’uso il display potrebbe essere adattato offrendo diversi rapporti di forma e diagonali: 20:9 in modalità telefono (2.428 x 1.080 pixel), 16:9 in quella video (2.428 x 1.366) e 3:2 in Productivity Mode (2.428 x 1.600). La tecnologia avvolgibile però non sarebbe compatibile con refresh rate maggiori di 60 Hz.

A livello hardware si parla invece di processore Snapdragon 888, 16 GB di RAM e batteria da 4.200 mAh il tutto dovrebbe vedere la luce nella prima metà del 2021, probabilmente verso giugno. Tutto ciò però potrebbe avere un costo più alto del previsto: stando sempre a quanto pubblicato dal leaker lo smartphone costerebbe ben 2.359$ . Se la cifra fosse confermata si tratterebbe di un cartellino più alto perfino del costosissimo Samsung Galaxy Z Fold 2.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

L’articolo Lo smartphone arrotolabile di LG potrebbe essere più costoso delle (già alte) aspettative sembra essere il primo su AndroidWorld.


Lo smartphone arrotolabile di LG potrebbe essere più costoso delle (già alte) aspettative

Tim Cook pronuncerà un discorso al vertice delle Nazioni Unite sul cambiamento climatico

Ad ulteriore conferma dell’impegno di Apple verso il cambiamento climatico, Tim Cook terrà un discorso alle Nazioni Unite.

Link all’articolo originale: Tim Cook pronuncerà un discorso al vertice delle Nazioni Unite sul cambiamento climatico


Tim Cook pronuncerà un discorso al vertice delle Nazioni Unite sul cambiamento climatico

Una delle esclusive di Galaxy S21 avrà come protagonista Bixby Voice

Trapelano nuovi e interessanti dettagli sui prossimi smartphone che lancerà Samsung, i dispositivi della famiglia Galaxy S21 che dovrebbero arrivare tra fine gennaio e febbraio 2021.

Stando a quanto appena riferito da SamMobile, Galaxy S21 arriverà con una funzionalità esclusiva e che coinvolgerà Bixby Voice, la sezione dedicata al riconoscimento vocale dell’assistente vocale di Samsung: questa consisterà nella possibilità di sbloccare il dispositivo tramite comando vocale. La feature dovrebbe corrispondere a un metodo di sblocco biometrico a tutti gli effetti.

LEGGI ANCHE: tutte le offerte dal Black Friday 2020

Al momento non è chiaro come Samsung implementerà il riconoscimento vocale tramite Bixby Voice, e soprattutto quali misure di sicurezza verranno integrate. Immaginiamo che l’algoritmo di riconoscimento sarà “allenato” al punto da discriminare il caso in cui il proprietario voglia davvero sbloccare lo smartphone oppure il caso in cui viene riprodotta una semplice registrazione della voce del proprietario.

L’articolo Una delle esclusive di Galaxy S21 avrà come protagonista Bixby Voice sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

L’importanza delle buone maniere (soprattutto per le aziende)

AGI – Le buone maniere contano. Eccome.  L’educazione e la gentilezza sono determinanti nella scelta di un’azienda o di un professionista e a sostenerlo, secondo una ricerca compiuta dalla società di marketing Deraweb, è buona parte delle più di mille partite IVA che hanno risposto a un questionario per stabilire quali sono gli indicatori più importanti nella scelta di un erogatore di servizi.

“Oltre al prevedibile ‘affidabilità del partner in termini di servizio e solvibilità’  ( 38%) – spiega Fabio De Lucia, direttore marketing & Co-Founder Deraweb – i gradini più alti del podio sono stati ricoperti da aspetti legati alla gentilezza e all’educazione (46%).

Per il 16% conta poi la presenza sul proprio territorio. Quasi la totalità degli intervistati, ha affermato che le buone maniere e la cordialità sono determinanti nella scelta di un’azienda o di un professionista. “Soprattutto oggi, vivendo in una società estremamente individualista, egocentrica e poco avvezza ai principi basilari del vivere comune, la gentilezza e il garbo se realmente autentici, possono diventare degli alleati utilissimi nel mondo degli affari” dice De Lucia, “Non bisogna mai dimenticare che prima di essere dei professionisti siamo delle persone, mossi da dinamiche empatiche ed emotive. Oltretutto l’educazione nell’ascolto di un cliente è una forma di assoluto rispetto, attenzione e considerazione. Elementi psicologici, questi, che portano il cliente a sviluppare una percezione di reciproca condivisione, lealtà e fiducia”.

Anche in caso di comunicazione digitale, le relazioni sono sempre interconnessioni tra individui che sono al tempo stesso persone e professionisti, reagendo in modo diverso allo stesso messaggio se posto in modo perentorio o garbato. 

“Molto spesso” prosegue De Lucia “capita di leggere delle mail prive di un semplicissimo ‘buongiorno’, ‘buonasera’, ‘grazie’ o ‘cordiali saluti’ così come altrettanto spesso non si riceve alcuna risposta a un messaggio mail o su whatsapp. Per non parlare dell’importanza delle risposte che si danno sui social network dove fin troppo spesso albergano ingiustificabili manifestazioni di arroganza, presunzione o aggressività. È determinante legare ogni singolo processo comunicativo (azienda – cliente) secondo dei processi di garbo. Per questo motivo ogni azienda, micro, piccola, media o grande che sia o ogni libero professionista, dovrebbe settare il proprio impianto digitale (sito web, social network, mailing) e il proprio personale in azienda verso una forma mentis equilibrata e civile in modo da evocare al cliente finale o potenziale, un’esperienza positiva e rassicurante”. 

E quindi, quando vengono meno gli elementi della comunicazione fisica, come il linguaggio del corpo, della mimica facciale o del tono della voce, dovremmo essere persuasivi utilizzando altri aspetti del linguaggio. 

“E’ altrettanto determinante non sottovalutare l’importanza del tono della voce perché è uno strumento potentissimo nella comunicazione e nel raggiungimento di un accordo professionale. Molti venditori, purtroppo, perdono delle vendite non appena aprono bocca così come molte discussioni avvengono perché i toni sono sbagliati. Questo accade perché sottovalutano l’importanza dell’empatia e della cordialità. Per fare in modo che ogni azienda cresca c’è la necessità che esista una grande preparazione professionale e umana, esteriorizzate in ogni forma comunicativa, digitale e non” convclude De Lucia.

Agi

Il Tech delle Cinque, il nuovo podcast di SmartWorld

Da oggi SmartWorld ha un nuovo podcast: si chiama Il Tech delle Cinque, ed è “erede” del vecchio SmartWorld News. L’idea di fondo rimane la stessa: raccontare il mondo della tecnologia, giorno per giorno. Ma abbiamo deciso che la veste di presentatori da TG incravattati non ci piaceva molto: piuttosto che dare fredde notizie, preferiamo fare due chiacchiere davanti ad una tazza di the. Puntuali alle cinque, ovviamente.

Il Tech delle Cinque è un podcast chiacchierato, un podcast sbottonato, un po’ più lungo, ma non troppo. Troverete le ultime notizie, troverete tutto il team di SmartWorld, troverete qualche commento in più che non oseremmo scrivere sul sito. Che lo sappiamo tutti, che davanti a qualche biscottino si chiacchiera più liberamente.

Se eravate già iscritti a SmartWorld News, non dovete fare nulla: il feed è sempre lo stesso. Se non eravate iscritti, invece, dovreste vergognarvi un po’ iscrivervi subito a Il Tech delle Cinque, su Spotify, Apple podcast, Google Podcast o dovunque ci vogliate ascoltare, che tanto ci trovate su tutte le app. Di seguito la puntata di oggi.

Ascolta “09/11 – OnePlus Nord N10 5G e Bonus PC” su Spreaker.

Gli argomenti di oggi:

L’articolo Il Tech delle Cinque, il nuovo podcast di SmartWorld sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Samsung Galaxy M21s ufficiale: è simile al suo predecessore, ma con delle differenze nel modulo fotografico

La gamma media di smartphone Samsung nel prossimo futuro potrà contare su un nuovo componente: il Galaxy M21s, la versione migliorata del già esistente Galaxy M21, sbarcato sul territorio italiano a fine aprile. L’annuncio circa l’esistenza di questo nuovo smartphone arriva dal Brasile e dando un’occhiata alle caratteristiche tecniche possiamo notare quanto le differenze più marcate tra i due siano dal punto di vista del modulo fotografico. Ma procediamo con ordine.

Caratteristiche tecniche Galaxy M21s

  • Schermo: 6,4″ full HD+ (1.080 x 2.340 pixel) Super AMOLED, Infinity-U
  • CPU: Samsung Exynos 9611 octa-core fino a 2,3 GHz
  • RAM: 4 GB
  • Memoria interna: 64 GB espandibile tramite microSD
  • Fotocamera posteriore:
    • Principale: 64 megapixel con apertura f/1.8
    • Grandangolo: 8 megpaixel con apertura f/2.2
    • Profondità: 5 megapixel con apertura f/2.2
  • Fotocamera frontale: 32 megapixel con apertura f/2.0
  • Connettività: Dual 4G VoLTE, Wi-Fi 802.11ac, Bluetooth 5.0, GPS e USB Type-C
  • Dimensioni: 159,2 x 75,1 x 8,9 mm
  • Peso: 191 grammi
  • Batteria: 6.000 mAh con ricarica rapida a 15 W
  • OS: Android 10 OS e One UI
  • Altro: lettore di impronte digitali posteriore, jack audio da 3,5 mm

LEGGI ANCHE: Anche Samsung Galaxy M31 si aggiorna all’ultima One UI 2.5

A differenziarsi, come già specificato, è il sensore fotografico principale e quello anteriore. Dai 48 megapixel dell’obbiettivo principale dell’M21 passiamo qui a uno da 64 megapixel, mentre dal lato frontale i 20 megapixel sono stati sostituita dai 32 megapixel del nuovo modello. Per il resto le caratteristiche tecniche sono pressoché le stesse.

Disponibilità e prezzo

Al momento il Samsung Galaxy M21s è disponibile in Brasile al prezzo di 1.699 R$ (i nostri 257€ circa) nelle colorazioni nera e blu. Non è noto se successivamente verrà anche fatto arrivare nei restanti mercati mondiali, e quindi anche in quello italiano. Non ci rimane che attendere i futuri sviluppi.

L’articolo Samsung Galaxy M21s ufficiale: è simile al suo predecessore, ma con delle differenze nel modulo fotografico sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Una delle poche app esistenti da prima di Android sfonda i 500 milioni di download sul Play Store

Opera Mini è un browser sicuramente diffuso nel panorama delle app Android e anche uno dei più apprezzati, nonostante la recente vicenda poco felice che ha coinvolto altre app di Opera. Nelle ultime ore ha raggiunto un traguardo importante sul Play Store che la ospita.

La natura di Opera Mini è curiosa perché si tratta di un’app inizialmente sviluppata in ambiente Java ME: dunque Opera Mini è un’app esistente sin da prima della nascita di Android stesso, quando era compatibile con BlackBerry, Symbian e Windows Phone. Dopo diversi anni, Opera Mini ha raggiunto quota 500 milioni di download sul Play Store.

LEGGI ANCHE: Microsoft Surface Duo, la recensione

Opera Mini non arriva preinstallata sui device Android e ora può vantare lo stesso numero di download di Telegram e Pinterest. Fateci sapere se anche voi siete tra il mezzo milione di download.

L’articolo Una delle poche app esistenti da prima di Android sfonda i 500 milioni di download sul Play Store sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld