Le immagini ufficiali di OnePlus Nord 2: design e colorazioni senza più segreti (foto)

Torniamo a parlare di OnePlus Nord 2, il nuovo medio gamma che OnePlus lancerà tra pochi giorni e per il quale già abbiamo appreso diversi dettagli sulle sue specifiche tecniche nei giorni scorsi.

Nelle ultime ore Pricebaba  ha condiviso online quelli che sarebbero i render ufficiali di OnePlus Nord 2: il look è davvero molto simile a quello di OnePlus 9, e questo non ci sorprende perché sappiamo che la tripla fotocamera posteriore avrà molto in comune con il comparto fotografico dei flagship OnePlus. Anteriormente vediamo un display forato nell’angolo in alto a sinistra.

LEGGI ANCHE: Nokia X20, la recensione

Le colorazioni destinate alla commercializzazione dovrebbero essere le due che vedete nell’immagine in galleria: la Grey Sierra e la Blue Haze. Lateralmente vediamo che non manca nemmeno l’ormai classico alert slider di OnePlus.

Vi ricordiamo che OnePlus Nord 2 verrà presentato ufficialmente il prossimo 22 luglio e che la sua commercializzazione è attesa anche dalle nostre parti.

L’articolo Le immagini ufficiali di OnePlus Nord 2: design e colorazioni senza più segreti (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Le immagini ufficiali di OnePlus Nord 2: design e colorazioni senza più segreti (foto)

Alla scoperta di Galaxy Watch 4: ecco il suo design e colorazioni (foto) (aggiornato)

A partire dallo scorso Google I/O 2021 è cresciuta particolarmente l’attesa attorno alla prossima generazione di smartwatch Samsung, i Galaxy Watch 4, dato l’annuncio della partnership tra il gigante sudcoreano e Google in merito alla prossima versione di Wear OS.

Sembra infatti che i prossimi smartwatch di casa Samsung integreranno i frutti della collaborazione software tra Google e Samsung. Nelle ultime ore sono trapelati online, grazie al solito OnLeaks, i render che mostrerebbero il design ufficiale dei prossimi Galaxy Watch 4. Le immagini, che trovate nella galleria in basso, mostrano uno smartwatch con il profilo del quadrante in linea con quello del cinturino. Il quadrante rimane circolare, coerentemente alle generazioni precedenti di Galaxy Watch, e due pulsanti fisici sono disposti simmetricamente sul lato destro.

LEGGI ANCHE: Huawei Watch 3 Pro, la recensione

Come di consueto dovrebbero arrivare due varianti di Galaxy Watch 4, una da 40 mm e una più grande da 44 mm. Il materiale di realizzazione scelto da Samsung sarebbe l’alluminio. Dalle immagini vediamo come anche il cinturino sia più integrato con il quadrante, rispetto ai modelli precedenti, come se Samsung volesse integrare in un’unica entità quadrante e cinturino.

Le immagini mostrano anche le possibili colorazioni di commercializzazione: saranno quattro, corrispondenti a Black, Silver, Green e Gold. Come accennato sopra, dal punto di vista software ci aspettiamo l’arrivo della nuova piattaforma realizzata da Samsung e Google, la quale potrebbe includere le peculiarità di Tizen OS e Wear OS.

Relativamente alla data di lancio ci aspettiamo che i nuovi Galaxy Watch 4 arriveranno il prossimo 28 giugno, durante l’evento virtuale che Samsung ha programmato nel contesto del Mobile World Congress di Barcellona.

Aggiornamento26/06/2021 ore 15:10

Abbiamo aggiornato l’articolo con le nuove immagini trapelate sul conto della nuova generazione di smartwatch Samsung, i Galaxy Watch 4 che vedremo ufficialmente dal prossimo 28 giugno. Le nuove immagini ci confermano il look degli smartwatch, così come le colorazioni intraviste in precedenza. Oltre alle quattro già viste, ci sarà anche una colorazione sull’arancione.

Stando ai nuovi dettagli trapelati, Samsung ha impiegato dei materiali di standard militare per realizzare i nuovi Galaxy Watch 4. Inoltre, sappiamo che questi saranno impermeabili fino a 5 atmosfere e avranno il GPS integrato.

L’articolo Alla scoperta di Galaxy Watch 4: ecco il suo design e colorazioni (foto) (aggiornato) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Alla scoperta di Galaxy Watch 4: ecco il suo design e colorazioni (foto) (aggiornato)

TicWatch E3 si fa vedere prima del lancio: design e probabili specifiche (foto)

Mobvoi è passata alla ribalta nel mercato smartwatch grazie ai suoi TicWatch e sembra essere prossima al lancio di un nuovo dispositivo, al punto da aver già fissato un evento ufficiale per il 16 giugno.

Si chiama TicWatch E3 il prossimo nuovo smartwatch di Mobvoi e potete averne un assaggio osservando il video allegato al post in basso: vediamo un dispositivo con quadrante circolare, due pulsanti fisici e un rivestimento in vetro 2.5D. Il processore sarà uno Snapdragon Wear 4100, lo stesso del TicWatch Pro 3, mentre all’interno troveremo un modulo Bluetooth 5.0 e il sistema operativo sarà Wear OS.

LEGGI ANCHE: TicWatch Pro 3, la recensione

Il nuovo TicWatch E3 dovrebbe offrire un sensore per la rilevazione della frequenza cardiaca, in grado di rilevare anche la saturazione d’ossigeno nel sangue. In questo modo lo smartwatch sarà in grado di rilevare fino a 20 tipologie diverse di attività fisica.

Come accennato in apertura, il nuovo TicWatch E3 dovrebbe arrivare ufficialmente il 16 giugno, staremo a vedere a quanto corrisponderà il prezzo di lancio.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Andro News (@andrey_koftun)

L’articolo TicWatch E3 si fa vedere prima del lancio: design e probabili specifiche (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


TicWatch E3 si fa vedere prima del lancio: design e probabili specifiche (foto)

Google sembra sempre insoddisfatta del design di Gboard… e lo cambia ancora (foto)

Sembra lontano il momento nel quale Google decise di far sparire la “G” che aveva contraddistinto la sua tastiera sin dalla sua data di lancio, su iOS ancor prima che su Android. Da allora la società ha continuato a lavorare a modifiche, spesso minori, e oggi vogliamo parlarvi delle più recenti.

La novità più sostanziosa riguarda il passaggio dal font Roboto a Google Sans, evidente maggiormente con i caratteri maiuscoli, come testimoniano le foto che trovate in chiusura. Una nuova linea, stondata alle estremità, separa la prima riga di tasti dalla barra delle impostazioni e dei suggerimenti, che si mostra in un diverso gradiente di colore, mentre i tasti “?123” e “Invio” sono stati posizionato all’interno di icone “a forma di pillola“.

LEGGI ANCHE: È disponibile il primo video ufficiale di Android 12 e sembra cremosissimo

Nessuna di queste modifiche ha raggiunto la versione stabile dell’applicazione, né, in realtà, prevediamo che lo faccia prima della diffusione di Android 12. Questi cambiamenti parrebbero essere in linea con il nuovo grande aggiornamento del sistema operativo di Google e potrebbero essere distribuite gradualmente col suo rilascio.

L’articolo Google sembra sempre insoddisfatta del design di Gboard… e lo cambia ancora (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Google sembra sempre insoddisfatta del design di Gboard… e lo cambia ancora (foto)

Ecco cosa ci aspetta con la versione 91 di Chrome: nuovo design dei pulsanti su Android (foto)

A poco più di una settimana dal rilascio della versione 90 di Chrome, che ha portato tante funzioni utili e un miglioramento della sicurezza grazie all’utilizzo del protocollo HTTPS di default, si parla già del prossimo aggiornamento del browser di Google.

LEGGI ANCHE: La Xiaomi Mi Band 6 è un successo

In un post sul Chromium Blog si è parlato delle funzioni in sviluppo per la versione 91 di Chromium, ovvero la “base” sulla quale vengono costruiti Google Chrome o il nuovo Microsoft Edge. La prima novità riguarderà la clipboard di Chrome: con la versione 91 sarà infatti possibile caricare file dal computer al browser semplicemente effettuate il copia-incolla, anziché utilizzare la funzione di trascinamento. Tale feature è tra l’altro già attivabile sulla beta di Chrome 91 attivando il flag Clipboard filenames.

La seconda novità degna di nota riguarda lo “svecchiamento” di alcune icone legate ai controlli dei form su Android: questi nuovi elementi grafici, creati in collaborazione con Microsoft, supporteranno meglio la modalità scura e saranno più facili da utilizzare su schermi touch. Al momento non è nota la data di rilascio di questo aggiornamento, ma sicuramente ne sapremo di più nelle prossime settimane.

L’articolo Ecco cosa ci aspetta con la versione 91 di Chrome: nuovo design dei pulsanti su Android (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Ecco cosa ci aspetta con la versione 91 di Chrome: nuovo design dei pulsanti su Android (foto)

Facciamo la conoscenza con Galaxy Tab A7 Lite: design e specifiche tecniche (foto) (aggiornato)

Samsung non è solo smartphone e non è attiva solo nel settore dei top di gamma. Il produttore sudcoreano sta preparando anche una versione alleggerita dei nuovi tablet, un dispositivo che arriverà sul mercato come Galaxy Tab A7 Lite.

Nelle ultime ore sono trapelate interessanti novità sul tablet: le immagini che vedete nella galleria in basso ne mostrano il design, abbastanza ordinario, con un display da 8,4″, bordi abbastanza pronunciati e una singola fotocamera posteriore. Il dispositivo dovrebbe avere un scheda tecnica coerente con l’aggettivo Lite:

  • Processore: MediaTek Helio P22T
  • RAM: 3 GB
  • Fotocamera posteriore senza flash
  • Batteria da 5.100 mAh

LEGGI ANCHE: OnePlus 9 Pro, la recensione

Stando a quanto riferito dal leaker WalkingCat, questo nuovo tablet di Samsung dovrebbe arrivare sul mercato a partire da giugno 2021, insieme a Galaxy Tab S7 Lite. Torneremo ad aggiornarvi non appena avremo maggiori dettagli su prezzo e data di lancio.

Aggiornamento19/04/2021 ore 00:15

Dopo aver visto le sue probabili specifiche tecniche, abbiamo modo di vedere un’immagine più dettagliata di Galaxy Tab A7 Lite. Il dispositivo appare in colorazione grigia, con un modulo fotografico posteriore meno sporgente rispetto alle prime impressioni avute dall’immagine trapelata in precedenza, mentre i tasti volume e spegnimento sono sul consueto profilo laterale. Ancora non sappiamo quando Samsung lancerà ufficialmente questo nuovo tablet di gamma media.

L’articolo Facciamo la conoscenza con Galaxy Tab A7 Lite: design e specifiche tecniche (foto) (aggiornato) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Facciamo la conoscenza con Galaxy Tab A7 Lite: design e specifiche tecniche (foto) (aggiornato)

Il design di Huawei P50 Pro: la fotocamera sarà protagonista, ma non l’unica (video e foto)

In questa prima parte del 2021 abbiamo visto arrivare i top di gamma di Samsung, OnePlus, OPPO e Xiaomi, arrivati rispettivamente con la serie Galaxy S21, OnePlus 9, Find X3 e Mi 11. Tra i grandi manca all’appello Huawei, la quale sta lavorando ai nuovi Huawei P50.

Nelle scorse settimane abbiamo visto come Huawei P50 Pro si presenterà sul mercato con un modulo fotografico a dir poco appariscente, pronto per sfidare quello di Xiaomi Mi 11 Ultra che è stato presentato pochi giorni fa. Nelle ultime ore, LetsGoDigital ha condiviso degli interessanti render relativi a Huawei P50 Pro, basati sui rumor emersi nelle settimane precedenti.

LEGGI ANCHE: OnePlus 9, la recensione

Le immagini che vediamo nella galleria in basso mostrano il modulo fotografico a forma di ellisse, che include un sotto-modulo circolare e almeno altri due sensori fotografici. Anteriormente vediamo un display forato al centro e con i bordi relativamente curvi ai lati.

Dal punto di vista tecnico, Huawei P50 Pro potrebbe sfoggiare un sensore fotografico mai visto prima su dispositivi mobili: si tratterebbe del Sony IMX800, di dimensione pari a 1″ e che dovrebbe dare il meglio di sé soprattutto in condizioni di bassa luminosità ambientale. Per il display ci si aspetta una risoluzione pari a 2.640 × 1.200 pixel con refresh rate pari a 120 Hz. Il processore sarà un HiSilicon Kirin 9000, con modem 5G integrato.

Proprio il processore e gli altri componenti hardware potrebbero risiedere alla base dell’ipotetico ritardo nel lancio che sta accumulando la nuova serie Huawei P50: il colosso cinese starebbe infatti riscontrando dei problemi con le forniture hardware e per questo non avrebbe ancora pianificato il lancio ufficiale dei suoi nuovi top di gamma. Vi ricordiamo che la serie Huawei P40 venne lanciata il 26 marzo 2020. Presumiamo che in questo influisca anche le difficoltà riscontrate da Huawei in seguito al ban inflitto dal governo statunitense.

L’articolo Il design di Huawei P50 Pro: la fotocamera sarà protagonista, ma non l’unica (video e foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Il design di Huawei P50 Pro: la fotocamera sarà protagonista, ma non l’unica (video e foto)

Facciamo la conoscenza con Galaxy Tab A7 Lite: design e specifiche tecniche (foto)

Samsung non è solo smartphone e non è attiva solo nel settore dei top di gamma. Il produttore sudcoreano sta preparando anche una versione alleggerita dei nuovi tablet, un dispositivo che arriverà sul mercato come Galaxy Tab A7 Lite.

Nelle ultime ore sono trapelate interessanti novità sul tablet: le immagini che vedete nella galleria in basso ne mostrano il design, abbastanza ordinario, con un display da 8,4″, bordi abbastanza pronunciati e una singola fotocamera posteriore. Il dispositivo dovrebbe avere un scheda tecnica coerente con l’aggettivo Lite:

  • Processore: MediaTek Helio P22T
  • RAM: 3 GB
  • Fotocamera posteriore senza flash
  • Batteria da 5.100 mAh

LEGGI ANCHE: OnePlus 9 Pro, la recensione

Stando a quanto riferito dal leaker WalkingCat, questo nuovo tablet di Samsung dovrebbe arrivare sul mercato a partire da giugno 2021, insieme a Galaxy Tab S7 Lite. Torneremo ad aggiornarvi non appena avremo maggiori dettagli su prezzo e data di lancio.

L’articolo Facciamo la conoscenza con Galaxy Tab A7 Lite: design e specifiche tecniche (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Facciamo la conoscenza con Galaxy Tab A7 Lite: design e specifiche tecniche (foto)

Il co-founder di Xiaomi svela l’innovativo design di raffreddamento del Mi 11 Ultra

Il primo dispositivo appartenente alla famiglia Xiaomi Mi 11 è già sul mercato da alcune settimane, ma questo non ha frenato la curiosità degli utenti, che vorrebbero conoscere i dettagli dei suoi “fratelli” ancora non presentati. L’anno scorso lo Xiaomi Mi 10 Ultra aveva suscitato grande interesse, ma purtroppo il suo lancio al di fuori dei confini cinesi non è mai avvenuto. Potrebbe avere una sorte diversa lo Xiaomi Mi 11 Ultra, di cui è recentemente stato svelato un interessante dettaglio: il sistema di raffreddamento.

LEGGI ANCHE: DAZN e TIM: le partite di Serie A arriveranno anche su TIMVISION 

In un post sul noto social cinese Weibo, il co-fondatore dell’azienda ha offerto un’anticipazione di quello che sarà il nuovo design di raffreddamentofull phase cooling tech” dello Xiaomi Mi 11 Ultra. Il nome dovrebbe derivare dai tre stati della materia: solido, liquido e gassoso. Si dice che migliorerà la conduttività termica del 100% tramite l’implementazione del cosiddetto VC soaking plate. Il principio di funzionamento è quello di una camera a vapore: il liquido viene riscaldato, si trasforma in gas caldo, poi nella camera successiva viene raffreddato di nuovo in liquido e si ripete il ciclo. Non si capisce invece ancora bene a cosa possa essere riferito lo stato solido, ma probabilmente ne scopriremo di più tra qualche giorno, quando il Mi 11 Ultra dovrebbe essere annunciato.

L’articolo Il co-founder di Xiaomi svela l’innovativo design di raffreddamento del Mi 11 Ultra sembra essere il primo su AndroidWorld.


Il co-founder di Xiaomi svela l’innovativo design di raffreddamento del Mi 11 Ultra

OPPO sta per lanciare una nuova smartband: sensore SpO2 e un occhio per il design (foto)

Negli ultimi anni OPPO ha dimostrato di essere particolarmente attiva in tutti i settori del mercato tecnologico, estendendosi dal mercato smartphone fino a quello dei wearable, con l’OPPO Watch arrivato anche dalle nostre parti.

Nelle ultime ore sono emersi nuovi dettagli sulla prossima smartband che lancerà il produttore cinese. Si chiamerà OPPO Band Style e potete averne un’anteprima osservando le immagini presenti in galleria: arriveranno due modelli, uno dei quali presenta un design più ricercato. La smartband sarà in grado di proporre fino a 12 tipologie di esercizi, avrà un sensore per la valutazione della frequenza cardiaca e della saturazione d’ossigeno nel sangue.

LEGGI ANCHE: Amazfit GTR 2e, la recensione

La OPPO Band Style avrà una batteria che promette fino a 14 giorni di autonomia, con un tempo di ricarica pari a 1,5 ore. Non è chiaro se arriverà con il modulo NFC, il quale aprirebbe la strada al supporto ai pagamenti digitali.

Rimane da capire se la Band Style arriverà anche nei mercati europei. Sicuramente arriverà in India, ad un prezzo corrispondente a circa 30€. Il lancio è previsto per il prossimo 8 marzo, vi terremo aggiornati sui prossimi sviluppi.

L’articolo OPPO sta per lanciare una nuova smartband: sensore SpO2 e un occhio per il design (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


OPPO sta per lanciare una nuova smartband: sensore SpO2 e un occhio per il design (foto)

Nel 2021 ci sarà posto anche per Xiaomi Mi 11 Lite: ecco alcune specifiche e design (video)

A pochi giorni dal lancio ufficiale di Xiaomi Mi 11, trapelano interessanti dettagli sia sulla variante Pro che su quella Lite. Entrambe potrebbero arrivare nell’immediato futuro.

Dal Vietnam sono trapelati interessanti rumor sulle principali caratteristiche di Xiaomi Mi 11 Lite: il dispositivo potrebbe presentarsi sul mercato con un display IPS a risoluzione full HD+ e refresh rate a 120 Hz. Per il processore Xiaomi potrebbe affidarsi allo Snapdragon 732G, accoppiato a 6 GB di RAM e a 128 GB di storage interno.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi 10 Ultra, la recensione

Non è escluso che Mi 11 Lite possa arrivare in Europa sotto altre spoglie, ovvero come POCO F2, il dispositivo che la consociata di Xiaomi dovrebbe lanciare nelle prossime settimane.

In attesa di ulteriori dettagli più accurati potete avere un assaggio del suo presunto design, accedendo al video disponibile tramite il player qui in basso.

L’articolo Nel 2021 ci sarà posto anche per Xiaomi Mi 11 Lite: ecco alcune specifiche e design (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Nel 2021 ci sarà posto anche per Xiaomi Mi 11 Lite: ecco alcune specifiche e design (video)

Zepp Z è uno smartwatch con design e materiali tradizionali, che non rinuncia a tutte le funzioni più tecnologiche

Da oggi il mercato degli smartwatch accoglie un nuovo concorrente: Zepp Z. Ispirato al design elegante degli orologi classici e dotato di una batteria capace di durata fino a 15 giorni (uso tipico), Zepp Z viene realizzato da un unico pezzo in lega di titanio ed è dotato di touchscreen anti-impronta. Supporta la funzione Always-On Display e Health Key, che permette di accedere istantaneamente alle proprie metriche di salute preferite.

A livello più tecnico il display è un AMOLED da 1,39″ 326 ppi e 550 nits e riproduce il 100% dello spettro colore NTSC. Zepp Z offre più di 50 schermate per adattarsi a qualsiasi abbigliamento, stile o stato d’animo, può monitorare lo stato del sonno e offrire consigli per migliore il riposo, rileva i livelli di stress e segnala quando è necessario prendersi un momento di relax.

Lo smartwatch tiene traccia degli indicatori di salute 24/7, controlla la frequenza cardiaca (attraverso il sensore ottico BioTracker 2.0 PPG) e invia avvisi in caso di frequenza cardiaca anomala. Come i migliori dispositivi del momento, Zepp Z rileva il livello di saturazione di ossigeno nel sangue (SpO2) ed è dotato del sistema di valutazione “PAI Health Assessment System” che converte tutti i dati sulla salute in un unico valore sul proprio stato fisico.

LEGGI ANCHE: Tutto sul Black Friday 2020

Per gli appassionati di fitness Zepp Z è equipaggiato con 12 modalità sportive, oltre alla certificazione di impermeabilità 5 A e GPS+GLONASS. Per i più sbadati sarà interessante sapere che supporta la funzione Trova il mio telefono per localizzare il proprio smartphone, mentre i pigri potranno sfruttare la possibilità di ricevere avvisi quando si rimane inattivi per troppo tempo.

Gli interessati possono trovare Zepp Z dal 17 novembre sul sito ufficiale al prezzo promozionale di lancio di 349,90€.

 

L’articolo Zepp Z è uno smartwatch con design e materiali tradizionali, che non rinuncia a tutte le funzioni più tecnologiche sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld