Trapelano tutti i dettagli di Pixel 4a 5G e Pixel 5, le differenze sono davvero poche!

Se stavate pensando di acquistare uno dei prossimi Pixel, ma non avevate ancora scelto quale, la notizia appena trapelata potrebbe avere tutto quello che serve per aiutarvi a prendere una decisione. Il sito tedesco WinFuture infatti è riuscito ad ottenere tutte le specifiche dei due modelli che Google lancerà a breve: Pixel 4a 5G e Pixel 5.

Scopriamo così che i due condividono davvero tantissimi aspetti a livello hardware e che le differenze sono minime, anche se non trascurabili. Prima di tutto Pixel 4a 5G ha uno schermo leggermente più grande, 6,2″ contro i 6″ di Pixel 5. La risoluzione è la stessa (2.340 x 1.080), ma ovviamente cambia la densità dei pixel. Più importante invece la frequenza di aggiornamento che sul modello più caro arriva a 90 Hz mentre su Pixel 4a 5G si ferma ai 60 Hz standard.

LEGGI ANCHE: Android compie 12 anni!

Anche il vetro a protezione del display è diverso: Gorilla Glass 6 per Pixel 5 e solo Gorilla Glass 3 per Pixel 4a 5G. Questi dettagli fanno sì che Pixel 4a 5G sia quindi un poco più grande e pesante (17 g in più), nonostante la scocca in plastica al posto dell’alluminio (riciclato al 100%) usato per Pixel 5. Da notare anche l’assenza della certificazione IP68 su Pixel 4a 5G, che però può vantare in esclusiva il jack da 3,5 mm. Infine Pixel 5 ha una batteria leggermente più capiente (4.000 mAh) e il supporto alla ricarica wireless e inversa.

Per il resto i due sono identici: stesso processore e GPU, fotocamere posteriori e frontale, assortimento di sensori, connettività e memoria. Diversa solo la RAM: 8 GB su Pixel 5, due in più di Pixel 4a 5G. Ad ogni modo per facilitarvi il confronto abbiamo riportato tutti i dati nella seguente tabella.

Pixel 5Pixel 4a 5G
OSAndroid 11
Display6”, OLED, 2.340 x 1.080 pixel, 432 ppi, Always-on Display, HDR, Corning Gorilla Glass 6, 90 Hz6,2”, OLED, 2.340 x 1.080 pixels, 413 ppi, Always-on Display, HDR, Corning Gorilla Glass 3
Memoria8 GB LPDDR4 RAM, 128 GB archiviazione6 GB LPDDR4 RAM, 128 GB archiviazione
CPUQualcomm Snapdragon 765G, chip di sicurezza Titan M
GraficaAdreno 620
Fotocamera posteriore12,2 MP dual pixel, f/1.7, 1,4 μm, autofocus a due fasi, OIS, EIS, 77°; grandangolare da 16 MP, f/2.2, 1,0 μm, 107°
Fotocamera frontale8 MP, f/2.0, 1,12 μm, 83°
Video fotocamera posteriore1080p @30 fps, 60 fps, 120 fps, 240 fps; 4K @30 fps, 60 fps
Video fotocamera frontale1080p @30 fps
SensoriProssimità / luce ambientale, accelerometro / giroscopio, magnetometro, lettore di impronte, barometro, spectral and flicker sensor
Connettività2G, 3G, 4G, 5G, USB-C 3.1 (1st gen), Wi-Fi 802.11 ac, Bluetooth 5.0 + LE, A2DP, NFC, Google Cast
SIMNano SIM, eSIM
GeolocalizzazioneGPS, GLONASS, Galileo, QZSS, BeiDou
AudioSpeaker stereo, 3 microfoni, USB-C, cancellazione del rumoreSpeaker stereo, 2 microfoni, jack da 3,5 mm jack, cancellazione del rumore
Materiali100% alluminio riciclato, IP68Policarbonato
Batteria4.000 mAh (4.080 mAh), ricarica rapida a 18 W, ricarica wireless e ricarica inversa3.800 mAh (3.885 mAh), ricarica rapida a 18 W
Dimensioni144,7 x 70,4 x 8,0 mm153,9 x 74,0 x 8,2 mm
Peso151 g168 g

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

L’articolo Trapelano tutti i dettagli di Pixel 4a 5G e Pixel 5, le differenze sono davvero poche! sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Android 10 arriva finalmente anche su LG G7! (foto) (aggiornato con dettagli)

Possono finalmente esultare i proprietari di LG G7 ThinQ: il telefono sta ricevendo in queste ore il tanto atteso aggiornamento ad Android 10. Il nuovo firmware è in distribuzione in Italia in queste ore e porta con sé le patch di sicurezza per il mese di luglio.

LEGGI ANCHE: Microsoft sta per acquisire parte di TikTok

Il pacchetto, dal peso di circa 1,6 GB, è arrivato con un po’ in ritardo rispetto all’aggiornamento dello scorso anno, ma rappresenta il secondo upgrade dell’OS per uno smartphone lanciato da LG all’inizio dell’estate del 2018. Vi ricordiamo che potete segnalarci novità di questo tipo attraverso l’apposito modulo nel nostro sito oppure iscrivendovi al nostro gruppo Facebook.

Ringraziamo Giorgio per la segnalazione.

Aggiornamento5 agosto 2020, ore 19:30

Aggiorniamo l’articolo dopo che LG ha ufficialmente comunicato il rilascio dell’aggiornamento attualmente disponibile per le varianti no brand e Vodafone (per gli altri operatori sarà disponibile nelle prossime settimane). Di seguito le principali novità della nuova interfaccia UX 9.0:

  • Nuove gesture per tornare alla Home, alla schermata precedente e alla lista delle app usate di recente.
  • Modalità notte attiva e ottimizzazione dei contenuti quando c’è poca luce.
  • Modalità desktop per collegare lo smartphone a un monitor o a una TV tramite adattatore HDMI e accedere alle app attraverso il mouse e la tastiera Bluetooth.
  • Nuova funzione Benessere Digitale per avere il controllo del tempo da dedicare allo smartphone, limitandolo se necessario, e favorendo un uso maggiormente consapevole del dispositivo.
  • Interfaccia della fotocamera rinnovata: più semplice e intuitiva e consente di usare le gesture per passare da una funzione all’altra.
  • Nuovo Pop-up Window: permette di ridurre in finestra le app per gestire meglio il multitasking.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

L’articolo Android 10 arriva finalmente anche su LG G7! (foto) (aggiornato con dettagli) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Surface Duo si avvicina al lancio e appare sul sito dell’FCC, ma si lascia sfuggire pochi dettagli (foto) (aggiornato)

Il primo smartphone pieghevole realizzato da Microsoft è uno dei dispositivi più anticipati, discussi e attesi degli ultimi anni. Secondo i piani iniziali Surface Duo avrebbe dovuto essere lanciato in tempo per le festività di fine anno 2020, ma poi sono circolate molte voci che lo volevano sul mercato già durante l’estate. A supporto di queste ultime scopriamo oggi che il telefono è stato certificato dall’FCC, facendo segnare quindi un passo verso la presentazione ufficiale.

Per la verità però Microsoft è stata molto attenta a nascondere quanto più possibile dietro la riservatezza dell’ente certificatore lasciando trapelare pochissimo, niente che non fosse già stato rivelato o comunque emerso in precedenza. Il sito in effetti non nomina nemmeno Surface Duo, ma parla di un dispositivo pieghevole a due schermi con Android 10 e quattro configurazioni a seconda della posizione dei display.

LEGGI ANCHE: La nostra anteprima di OnePlus Nord

Come prevedibile lo smartphone supporta le principali bande LTE in uso negli USA, Wi-Fi 5 (802.11ac) e Bluetooth. A questo proposito sembra che il telefono utilizzerà il modello 1930, ciò implica che sia già passato per il come appare dal processo di approvazione di Bluetooth SIG. A quanto pare però Surface Duo potrebbe non avere l’NFC anche se un documento fa riferimento all’impiego di “tecnologie wireless” citando proprio l’NFC.

Aggiornamento24 luglio 2020, ore 14:00

Abbiamo aggiornato l’articolo solo per confermare che Surface Duo è effettivamente apparso nel database di Bluetooth SIG, ricevendo così un’altra certificazione che lo avvicina al momento del lancio.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

L’articolo Surface Duo si avvicina al lancio e appare sul sito dell’FCC, ma si lascia sfuggire pochi dettagli (foto) (aggiornato) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Samsung Pay festeggia i 5 anni annunciando l’arrivo di una carta di debito fisica (aggiornato: maggiori dettagli)

Samsung continua a dimostrarsi decisamente interessata ad ampliare i propri servizi nel mondo finanziario, dove ha mosso i primi passi 5 anni fa con il lancio di Samsung Pay, l’applicazione che consente di trasformare il proprio smartphone in una carta di pagamento contactless.

Nel 2020 il programma era quello di far diventare il proprio smartphone un POS, capace addirittura di ricevere pagamenti, e non solo di inviarne (come già testato in Canada). Ma non sarà tutto: la notizia dell’ultima ora è che Samsung è al lavoro per rilasciare una “innovativa carta di debito, sulla scia di quanto visto con Apple (con la differenza di non poter far credito).

LEGGI ANCHE: Slack per Android si rinnova completamente, ecco come provarlo

La novità arriva direttamente dal sito di Samsung, dove la società si lascia andare a ben pochi dettagli, rivelando solo il nome del partner per il lancio (in programma questa estate, non è chiaro dove), che sarà SoFi. Non resta che aspettare le prossime settimane per scoprirne di più. A voi stuzzica l’idea?

Aggiornamento27/05/2020

Samsung ha divulgato alcuni dei dettagli sul progetto, che sarà ufficialmente chiamato Samsung Money by Sofi e partirà dagli Stati Uniti già da questa estate.

Ovviamente, essendo parte integrante di Samsung Pay, solo i possessori di uno smartphone abilitato potranno usufruirne (per la serie Galaxy si parte da S6, ad esempio). La carta fisica si presenta completamente spoglia di qualsiasi numero: tutte le informazioni (numero di carta, scadenza, CVV) saranno infatti incluse all’interno dell’applicazione.

Si potranno aprire conti individuali o condivisi, e almeno negli Stati Uniti Samsung promette zero commissioni e tassi d’interesse maggiori rispetto alle banche tradizionali, oltre ad un sistema di ricompense basato sull’accumulo di punti (per chi vorrà iscriversi al programma Samsung Rewards).

Aprendo un conto si riceverà istantaneamente una carta virtuale, che sarà poi affiancata da una fisica attivabile via NFC. Come già detto, il controllo di tutto passerà poi per l’applicazione Samsung Pay, che mostrerà un resoconto delle transazioni e le varie opzioni per bloccare/sbloccare la carta e cambiare il PIN.

La lista di attesa riservata per il pubblico americano è già aperta. Per la prima attivazione viene richiesto un minimo di 10$ di ricarica. Se volete rimanere al passo con gli aggiornamenti, vi consigliamo comunque di registrarvi. Non si hanno ancora notizie sul resto del mondo.

L’articolo Samsung Pay festeggia i 5 anni annunciando l’arrivo di una carta di debito fisica (aggiornato: maggiori dettagli) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Succosi dettagli su Amazfit Ares: due settimane di autonomia, GPS e traccerà anche le sessioni di Zumba (foto)

Amazfit è la gamma di dispositivi che ha portato Huami, una delle tante aziende cinesi attive nel settore della tecnologia, a essere conosciuta a livello globale. I dispositivi Amazfit sono notoriamente smartwatch e smartband, e nelle ultime ore sono trapelati nuovi dettagli sul prossimo che verrà lanciato.

Il nuovo smartwatch al quale Huami sta lavorando si chiamerebbe Amazfit Ares. I nuovi dettagli trapelati online provengono dalla certificazione conseguita dal dispositivo in Cina: il nuovo Ares avrebbe un display da 1,28″ a colori protetto da un Gorilla Glass 3, offrirebbe la stima della frequenza cardiaca grazie al sensore BioTracker PPG coadiuvato dall’algoritmo software Firstbeat. Non manca il modulo GPS e GLONASS e nemmeno un barometro per la valutazione dell’altitudine e delle informazioni meteo.

LEGGI ANCHE: Amazfit GTS, la recensione

Il nuovo smartwatch di Amazfit offrirebbe dunque la possibilità di tracciare 70 diverse attività fisiche: tra queste troviamo anche attività particolari come le sessioni di Zumba, il bowling e le arti marziali. La batteria integrata avrebbe una capacità di 200 mAh e promette un’autonomia fino a 13 giorni con uso standard. Disattivando del tutto il modulo GPS l’autonomia arriverebbe addirittura a 23 giorni con una singola carica.

Amazfit Ares arriverebbe in due colorazioni: una sul nero denominata Iwaguro e una seconda Army Green. Il nuovo smartwatch dovrebbe essere presentato ufficialmente da Huami nella giornata di domani, 19 maggio. A valle della presentazione ufficiale ne sapremo di più anche a proposito del prezzo di lancio.

L’articolo Succosi dettagli su Amazfit Ares: due settimane di autonomia, GPS e traccerà anche le sessioni di Zumba (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

C’è ancora tempo per le offerte ho. Mobile: prorogate ho. 8,99 e ho. 100 Giga, ecco tutti i dettagli

Sono appena emerse importanti novità per coloro che stanno pensando di attivare una delle offerte di ho. Mobile, l’operatore virtuale che è attivo in Italia sotto rete Vodafone. Due delle sue offerte più note sono state prorogate, le riassumiamo di seguito.

ho. 8,99

  • Minuti illimitati verso tutti i numeri nazionali.
  • SMS illimitati verso tutti i numeri nazionali.
  • 50 GB di traffico dati fino alla velocità del 4G (30Mbps in download e 30 Mbps in upload).
  • Attivazione + nuova SIM: 9,99€ una tantum.
  • L’offerta sarà accessibile fino al prossimo 24 maggio, ecco il link per l’attivazione.
  • Offerta accessibile per chi attiva un nuovo numero o per chi proviene da Kena MobileDaily Telecom.

ho. 100 Giga

  • 100 GB di traffico dati fino alla velocità del 4G (fino a 30 Mbps in download e upload).
  • Al costo di 12,99€ al mese.
  • Attivazione + nuova SIM: 9,99€ una tantum.
  • L’offerta sarà accessibile fino al prossimo 15 giugno, ecco il link per l’attivazione.

LEGGI ANCHE: le offerte ho. Mobile – maggio 2020

Vi ricordiamo che l’offerta ho. 100 Giga non prevede la portabilità del numero e dunque è disponibile per coloro che attivano un nuovo numero. Inoltre, l’offerta è compatibile con l’opzione Riparti, quella che consente di rinnovare le soglie mensili nel caso si raggiungesse il limite di traffico dati senza dover attendere il rinnovo automatico dell’offerta.

L’articolo C’è ancora tempo per le offerte ho. Mobile: prorogate ho. 8,99 e ho. 100 Giga, ecco tutti i dettagli sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld