Veratour, l’operatore saldamente in mano alla famiglia Pompili, dopo l’ottimo 2018 prevede un roseo 2019.

Per l’anno in corso l’obiettivo è una crescita del 7-10%, sei nuove strutture e investimenti per 30 milioni.

Compie 30 anni Veratour e li festeggia con un nuovo record,  un volume d’affari 2018 pari a 224,3 milioni di euro, in crescita del 10,2% rispetto al 2017.

 

“La solidità e le capacità di crescita di questa azienda sono eccezionali – dichiara orgoglioso il fondatore e amministratore delegato Carlo Pompili – festeggeremo a breve i nostri trent’anni e da una piccola realtà tra tante oggi siamo tra i principali tour operator italiani grazie all’impegno e alla passione che ci mettiamo ogni giorno”.

A supportare lo sviluppo i forti investimenti messi in campo dal tour operator.

Oltre al Veraclub Antigua inaugurato nel dicembre 2018, si aggiungono altri sei resort in apertura nei primi mesi dell’anno: due in Egitto, il Veraclub Utopia a Marsa Alam e il Veraresort Sunrise Montemare a Sharm el Sheik; due in Tunisia, i Veraclub Kelibia beach e Iliade a Djerba, e due in Europa, i Veraresort Aldemar Royal Mare a Creta in Grecia e Falconara in Sicilia.

 

“Reperire nuove strutture non è facile – spiega Daniele Pompili general manager divisione villaggi Veraclub – devono rispettare gli alti standard di qualità a cui sono abituati i nostri clienti. Puntiamo a crescere e ad ampliare la gestione diretta, senza trascurare i villaggi già in catalogo: nel solo 2018 oltre il 30% delle strutture ha beneficiato di interventi di miglioramento straordinari, innumerevoli quelli ordinari”.

 

“Il marchio Veratour è sinonimo di qualità e affidabilità per milioni di persone e grazie a queste campagne raggiungeremo tantissime altre famiglie italiane – dice Stefano Pompili direttore generale Veratour – con i Veraclub portiamo il meglio del Made in Italy nel mondo grazie ai driver di cucina, animazione e assistenza e ne siamo orgogliosi. Continuiamo a crescere e a battere i nostri record, questi per noi sono anni importanti, andremo avanti rispettando i nostri valori e la nostra identità”.

 

Confermata la politica distributiva che per Veratour vuol dire vendita del 100% del prodotto tramite agenzie di viaggio. “Il rapporto consolidato con le agenzie e i network funziona – aggiunge Massimo Broccoli direttore commerciale Veratour – riteniamo che un cliente correttamente consigliato da un professionista sia un cliente soddisfatto, per questo tutte le nostre iniziative di marketing puntano a portare sempre più persone in agenzia di viaggi”.

 

Veratour ha registrato, nel tempo, una continua crescita del volume d’affari, presentato bilanci sempre in utile e portato in vacanza oltre tre milioni e mezzo di italiani.
Ad oggi l’azienda può contare su un’offerta di oltre 40 Villaggi Veraclub che diffondono il Made in Italy negli angoli più belli del mondo.

Master Viaggi News – Da visitare, vacanze e tour (Ultime 10 News Inserite)

ciavatta hotel Saturnia

Amatrice e comuni limitrofi dopo il sisma guardano avanti e puntano sul turismo.

Presentata l’iniziativa ”Amatrice Incoming” per rilanciare il turismo nell’area.

Dopo Norcia, tempi di reazione record anche per i comuni di Amatrice e dintorni, tra tutti quello di Cittareale, che puntano sulla ricettività grazie alle tante e diverse proposte che può presentare il territorio.

L’iniziativa è sostenuta da Vivilitalia srl, con il patrocinio di Legambiente, Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga, Federparchi, AITR, Agenzia Regionale Parchi del Lazio, Comuni di Amatrice, Accumoli, Cittareale, del Commissario Straordinario, della Regione Lazio, del CAI Club Alpino Italiano, dell’AIGAE, del MIBACT, dell’ENIT, ecc. e delle Associazioni locali.

 

Il progetto diventa operativo attraverso l’Associazione “Salaria è”, che raccoglie oggi oltre 25 imprese turistiche tra ricettività, ristorazione, produzioni tipiche, guide, ecc., con il supporto del comune di Cittareale, che ha presentato uno specifico progetto a finanziamento regionale rispondendo all’avviso pubblico a favore delle Reti di Imprese tra attività economiche su strada.

 

Il presidente Emidio Gentili, operatore turistico locale, ha evidenziato come “il territorio sia già pronto ad accogliere i turisti e a far apprezzare le risorse ambientali ed enogastronomiche del territorio. Al contrario di quanto si possa pensare, molte imprese turistiche dell’Alta Valle del Velino e Terre di Amatrice, seppur con alcune limitazioni, non hanno mai smesso di offrire agli ospiti degustazioni, passeggiate a cavallo, escursioni, ecc. “

 

Il sindaco di Cittareale Francesco Nelli, comune beneficiario della Rete di filiera, ha sottolineato l’importanza dell’iniziativa per far ripartire un territorio che negli ultimi tempi evidenziava già segnali importanti di crescita e sviluppo turistico, e che vuole trovare in questo momento di disagio motivazioni ancor più forti per veicolare all’Italia e al mondo le peculiarità turistiche dell’area. 

 

Nella foto il Santuario Della Madonna di Capodacqua – Cittareale (foto dal sito cittareale.it)

Master Viaggi News – Da visitare, vacanze e tour (Ultime 10 News Inserite)

Camping Toscana Mare

Agriturismo Saturnia