Xiaomi Mi 10T e Mi 10T Pro sono molto invitanti: ecco le schede tecniche complete (foto)

A pochi giorni dal lancio, che dovrebbe avvenire il prossimo 30 settembre, torniamo a parlare di Xiaomi Mi 10T e Mi 10T Pro, i nuovi top di gamma del produttore cinese che promettono di stupire in positivo.

Nelle ultime ore infatti sono trapelate online quelle che possiamo prendere come le schede tecniche ufficiose dei due dispositivi. Andiamo a vederle insieme:

Xiaomi Mi 10T 5G

  • Schermo: IPS LCD da 6,67″, 20:9, refresh rate da 144 Hz, DCI-P3 color gamut, Gorilla Glass 5
  • CPU: Qualcomm Snapdragon 865 octa-core
  • GPU: Adreno 650
  • RAM: 8 GB LPDDR5
  • Memoria interna: 128 GB UFS 3.1
  • Fotocamera posteriore:
    • Principale: 64 megapixel
    • Grandangolo: 13 megapixel
    • Macro: 5 megapixel
  • Fotocamera frontale: 20 megapixel
  • Connettività: 5G, Wi-Fi ac (2,4/5 GHz), Bluetooth 5.1, GPS, USB Type-C, IR blaster, NFC
  • Audio: speaker dual stereo, High Resolution Audio
  • Batteria: 5.000 mAh con ricarica rapida a 33W
  • Dimensioni: 165,1 x 76,4 x 9,3 mm
  • Peso: 218 grammi
  • Sistema operativo: Android 10 con MIUI 12
  • Colorazioni: Black, Silver
  • Altro: sensore d’impronte laterale, Face Unlock

Xiaomi Mi 10T Pro 5G

  • Schermo: IPS LCD da 6,67″, 20:9, refresh rate da 144 Hz, DCI-P3 color gamut, Gorilla Glass 5
  • CPU: Qualcomm Snapdragon 865 octa-core
  • GPU: Adreno 650
  • RAM: 8 GB LPDDR5
  • Memoria interna: 128 / 256 GB UFS 3.1
  • Fotocamera posteriore:
    • Principale: 108 megapixel con stabilizzatore ottico dell’immagine
    • Grandangolo: 13 megapixel
    • Macro: 5 megapixel
  • Fotocamera frontale: 20 megapixel
  • Connettività: 5G, Wi-Fi ac (2,4/5 GHz), Bluetooth 5.1, GPS, USB Type-C, IR blaster, NFC
  • Audio: speaker dual stereo, High Resolution Audio
  • Batteria: 5.000 mAh con ricarica rapida a 33W
  • Dimensioni: 165,1 x 76,4 x 9,3 mm
  • Peso: 218 grammi
  • Sistema operativo: Android 10 con MIUI 12
  • Colorazioni: Black, Blue, Silver
  • Altro: sensore d’impronte laterale, Face Unlock

Se fossero confermate queste schede tecniche, non ci sarebbero particolari differenze tra i due dispositivi, se non nel comparto fotografico. Staremo a vedere se l’evento di Xiaomi previsto per mercoledì 30 settembre ce lo confermerà. Intanto potete godervi dei nuovi render dei due smartphone attraverso le immagini presenti qui sotto.

L’articolo Xiaomi Mi 10T e Mi 10T Pro sono molto invitanti: ecco le schede tecniche complete (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Ecco il Pixel 5 di Google: scheda tecnica e nuove immagini (foto)

A pochi giorni dalla presentazione ufficiale da parte di Google, apprendiamo nuovi e interessanti dettagli su quello che arriverà sul mercato come il suo dispositivo di punta: il Pixel 5.

Grazie al solito Evan Blass è appena trapelata online quella che appare proprio come la sua scheda tecnica completa:

  • Display: 6,0″ full HD+ (2.340 x 1.080 pixel) OLED 90Hz, 432 ppi, 19,5:9 con profondità di colore a 24 bit
  • CPU: Snapdragon 765G 7nm EUV octa-core
  • GPU: Adreno 620
  • RAM: 8 GB LPDDR4X
  • Storage interno: 128GB (UFS 2.1)
  • Fotocamera posteriore:
    • Principale: 12,2 megapixel f/1.7, flash LED, OIS, pixel size 1,4 µm, FOV 77°
    • Grandangolare: 16 megapixel f/2.2, FOV 107°, pixel size 1,0 µm
  • Fotocamera frontale: 8 megapixel f/2.0, FOV 83°, pixel size 1,12 µm
  • Connettività: dual SIM, 5G SA/NA 4G VoLTE, Wi-Fi 802.11ac 2×2 MIMO (2.4/5 GHz), Bluetooth 5.1 LE, GPS, USB Type-C, NFC
  • Batteria: 4.080 mAh con ricarica rapida a 18W, ricarica wireless Qi
  • Sistema operativo: Android 11
  • Dimensioni: spessore di 8 mm
  • Peso: 151 grammi
  • Altro: resistenza a acqua e polvere (IP68), speaker stereo

Dunque sarà un Pixel 5 particolarmente dedito al comparto fotografico, come tutti i componenti della famiglia Pixel del resto, dove la registrazione video supporterà la risoluzione full HD a 240fps e 4K a 60fps. Il display avrà un foro in alto a sinistra per ospitare la fotocamera anteriore, mentre dal punto di vista hardware Google integrerà un modulo di sicurezza Titan M dedicato.

Per supportare la ricarica wireless il nuovo Pixel 5 avrà un retro realizzato in vetro, mentre tutto l’alluminio impiegato per la scocca sarà di provenienza interamente riciclata.

Come abbiamo visto qualche ora fa, Google potrebbe lanciare Pixel 5 al prezzo di 629€ nel mercato tedesco. Probabilmente in Italia non lo vedremo mai ufficialmente.

L’articolo Ecco il Pixel 5 di Google: scheda tecnica e nuove immagini (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Xiaomi Mi 10T Pro è nell’aria: ecco come provare a essere tra i primi a provarlo

Xiaomi Mi 10T Pro sarà il nuovo top di gamma dell’azienda cinese, il quale arriverà con la serie Mi 10T e promette particolarmente bene con la sua scheda tecnica ufficiosa. Nelle ultime ore sono emerse novità che potrebbero riguardare proprio questo dispositivo.

Xiaomi ha appena pubblicato il ritorno del programma Mi Explorers in Europa, tramite il suo forum ufficiale. Xiaomi si è già servita di questo programma in passato per dar modo ad alcuni fortunati utenti di provare in anteprima i suoi nuovi prodotti. La descrizione del nuovo programma Mi Explorers non lascia dubbi in questo senso: Xiaomi selezionerà 10 utenti che proveranno in anteprima un nuovo prodotto dell’azienda.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy Note 20, la recensione

Xiaomi non si riferisce direttamente a Mi 10T Pro, ma le probabilità che si tratti proprio di lui sono molto alte. Il programma Mi Explorers appena annunciato è denominato Urban Adventures, ma ancora non è chiaro cosa esattamente implicherà per i partecipanti. Per iscrivervi non dovrete far altro che completare la procedura a questo indirizzo: c’è tempo fino al prossimo 22 settembre, Xiaomi annuncerà gli utenti selezionati, i quali riceveranno un Mi Explorers Package, il 24 settembre.

L’articolo Xiaomi Mi 10T Pro è nell’aria: ecco come provare a essere tra i primi a provarlo sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

IFTTT lancia un nuovo piano a pagamento, ecco in cosa consiste

IFTTT, il servizio Web che automatizza le attività collegando insieme le azioni di vari servizi (applet), ha introdotto un nuovo piano a pagamento che sblocca funzionalità avanzate, ma che allo stesso tempo limiterà l’utilizzo degli applet a 3 a chiunque adoperi la versione gratuita.

Fino a questo momento il servizio era circoscritto a una singola azione, ma l’azienda ora ha voluto allargare la sua visione, dal momento che IFTTT Pro consente agli utenti di creare applet illimitati e sofisticati capaci di recuperare i dati da più origini prima di attivare più azioni. Per una migliore comprensione del concetto, vi proponiamo un esempio: nel caso in cui suonasse un campanello smart mentre si sta ascoltando la musica da uno speaker, un’applet la metterebbe in pausa; ora, IFTTT realizza un’unica configurazione applet che mette in pausa la musica, accende la luce della porta e invia un messaggio sms ogni volta che viene premuto il campanello.

LEGGI ANCHE: TikTok è salvo: non chiuderà negli USA grazie a Oracle e Walmart

Secondo quanto affermato da Linden Tibbets, fondatore e CEO di IFTTT, con questo nuovo programma “If This Then That diventa ufficialmente If This and These Then That and That o qualunque altra cosa si possa immaginare”. Il CEO ha anche dichiarato che le entrate generate dagli abbonamenti Pro verranno utilizzate per continuare a sviluppare funzionalità avanzate. L’abbonamento Pro di IFTTT è disponibile al prezzo di 9,99$  al mese, ma gli aspiranti utenti fino al 7 ottobre possono approfittare di un’offerta di lancio che consente di impostare il proprio prezzo mensile da versare durante il primo anno, a partire da 1,99$ al mese.

L’articolo IFTTT lancia un nuovo piano a pagamento, ecco in cosa consiste sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Disney+ si tinge di arancione: ecco tutti i nuovi arrivi in occasione dell’autunno

In fondo noi tutti sappiamo cosa significa quando le giornate iniziano a tingersi di giallo e di arancione e le temperature iniziano a farci venire la pelle d’oca: l’autunno (questa volta non l’inverno) sta arrivando! È tempo quindi di aprire gli armadi per riprendere le care coperte e spolverare la tazza in cui versare qualche calda bevanda, preparandoci ad una nuova stagione di film e serie TV fatta di tante nuove aggiunte, tra cui quelle annunciate da Disney+.

Il servizio streaming di Topolino arricchirà il suo catalogo con nuovi film originaliserie TVfilm di successo e documentari, tra questi ultimi due nuove docuserie: Vita da scimpanzé, di National Geographic, sul rifugio di scimpanzé di oltre 80 ettari in Louisiana, Chimp Haven, e Marvel 616, la docuserie antologica che esplora l’impatto dell’Universo Marvel.

LEGGI ANCHE: Alexa e A2A insieme per aiutare a differenziare i rifiuti

Di seguito vi riportiamo le novità in programma per i prossimi mesi:

Settembre

18 settembre

  • Becoming (Disney+ Original Series) – Racconta le storie delle origini di artisti e atleti attraverso le loro parole. Ogni personaggio fa un viaggio nei ricordi e offre uno sguardo intimo sulle lotte e i successi che li hanno portati dove sono oggi. I loro cari condividono storie inedite che mostrano il viaggio formativo che li ha portati a diventare una star.
  • La leggenda di un amore – Cinderella – Una giovane donna si innamora di un principe fingendo di essere una principessa Deve quindi lottare per nascondere la sua vera identità anche se una delle sue sorellastre si prepara per sposare il principe. Nel cast Drew Barrymore e Anjelica Huston.
  • Big – In questa commedia sincera interpretata da Tom Hanks, un ragazzino scopre che l’età adulta non è come se l’aspettava quando il suo desiderio di essere un adulto diventa magicamente realtà.

25 settembre 

  • La Società Segreta dei Principi Minori (Disney+ Original Film) – Conosciamo Sam, una principessa secondogenita. Non è la tipica figura reale e non si sente adatta a questo mondo. Dopo essere stata mandata in un collegio estivo dalla madre, la Regina, Sam scopre che è uno stratagemma; lei e gli altri studenti apprendono di avere dei superpoteri e che si trovano lì per riuscire a diventare parte della Società Segreta dei Principi Minori. Riusciranno a imparare a usare i loro poteri per salvare i loro regni?
  • Gli Eroi del Disney’s Animal Kingdom (Disney+ Original Series) – Gli Eroi del Disney’s Animal Kingdom, con la voce narrante di Josh Gad nella versione originale, offre agli spettatori un accesso esclusivo alla magia di due delle attrazioni con gli animali più amate di tutto il mondo, il parco a tema Disney’s Animal Kingdom e The Seas with Nemo & Friends a EPCOT. Gli spettatori avranno un accesso senza precedenti agli animali dei Parchi e incontreranno gli esperti nella cura degli animali che hanno stretto dei legami straordinari con loro.

Ottobre

9 ottobre

  • Talenti Spaziali (Disney+ Original Series) – L’incredibile storia dei primi astronauti americani basata sull’iconico bestseller di Tom Wolfe. All’apice della Guerra Fredda, la neo costituita NASA seleziona sette dei migliori piloti collaudatori militari per diventare astronauti. In competizione per essere i primi nello spazio, questi uomini raggiungono questo traguardo straordinario, ispirando il mondo a guardare verso un nuovo orizzonte di ambizione e speranza.

16 ottobre

  • Nuvole (Disney+ Original Film) – In una storia vera d’ispirazione, il giovane musicista Zach Sobiech scopre che il suo cancro si è diffuso, lasciandogli solo pochi mesi di vita. In poco tempo, Zach segue il suo sogno e realizza un album, ignaro del fatto che presto diventerà un fenomeno musicale virale. Alla fine, la musica dà un nuovo significato alla vita di Zach e lo aiuta a trovare il modo perfetto per dire addio… con una canzone che verrà ascoltata in tutto il mondo.
  • Vita da scimpanzé (Disney+ Original Series) – Vita da scimpanzé conduce gli spettatori nella vita segreta di una delle riserve naturali più grandi e uniche al mondo – Chimp Haven – un rifugio di oltre 80 ettari nascosto nel cuore boschivo della Louisiana, che ospita oltre 300 scimpanzé. Questa serie composta da sei episodi targata National Geographic, tiene traccia degli alti e bassi di questo straordinario gruppo di scimpanzé a cui viene data una seconda possibilità di vita da uno staff la cui dedizione, compassione e impegno non conoscono limiti.

23 ottobre

  • La Storia di Olaf (Disney+ Original Short) – Le inedite origini di Olaf, il pupazzo di neve amante dell’estate che ha fatto sciogliere i cuori nel film di animazione premio Oscar del 2013 Frozen – Il Regno di Ghiaccio e nel suo acclamato sequel del 2019, vengono rivelate nel nuovissimo cortometraggio dei Walt Disney Animation Studios, La Storia di Olaf. Il corto segue i primi passi di vita di Olaf, alla ricerca della sua identità sulle montagne innevate nei pressi di Arendelle.
  • La grande bugia (Disney+ Original Series) – Il primo game show originale di Disney+, La grande bugia, torna per altri 15 episodi. Presentato da Yvette Nicole Brown e con Rhys Darby nel ruolo del suo assistente robot, C.L.I.V.E., ogni episodio mette i bambini in competizione mentre interrogano gli adulti per trovare il vero bugiardo.

30 ottobre

  • The Mandalorian Stagione 2 (Disney+ Original Series) – Il Mandaloriano e il Bambino continuano il loro viaggio, affrontando nemici e radunando alleati mentre si fanno strada attraverso una galassia pericolosa nell’era tumultuosa dopo il crollo dell’Impero Galattico.

Novembre

  • LEGO Star Wars Holiday Special (Disney+ Original Special) – The LEGO Star Wars Holiday Special riunisce Rey, Finn, Poe, Chewbacca, Rose e i droidi per una gioiosa festa nel giorno del Life Day, una festività introdotta per la prima volta nello “Star Wars Holiday Special” del 1978. Il nuovo speciale LEGO è il primo a fare il suo debutto su Disney+ e darà seguito alla grande storia di collaborazione tra Lucasfilm e LEGO, con giocose avventure raccontate nel modo accattivante e irriverente che caratterizza i contenuti targati LEGO Star Wars.
  • Il meraviglioso mondo di Topolino (Disney+ Original Series) – Non c’è altro che divertimento ed entusiasmo per Topolino e i suoi migliori amici che intraprendono le più grandi avventure vissute finora, destreggiandosi tra gli imprevisti di un mondo selvaggio e bizzarro in cui la magia Disney rende possibile l’impossibile.
  • Marvel 616 esplora come la ricca eredità Marvel di storie, personaggi e creatori viva anche nel mondo esterno. Ogni documentario, diretto da uno straordinario regista, approfondisce gli intrecci tra narrazione, cultura pop e fandom nell’Universo Marvel. Gli episodi di questa serie antologica affronteranno argomenti che includono tutti gli artisti Marvel di fama mondiale e le donne pioneristiche di Marvel Comics, alla scoperta dei personaggi Marvel “dimenticati” e molto altro.

Questa serie di nuove aggiunte va ad unirsi alla sempre più ricca libreria di Disney+, che da poco ha iniziato a contare titolo come The Greatest Showman Wolverine – L’immortale.

L’articolo Disney+ si tinge di arancione: ecco tutti i nuovi arrivi in occasione dell’autunno sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Ecco come saranno Amazfit GTR 2 e GTS 2: la novità più interessante sarà sotto al cofano (foto)

Amazfit si conferma costantemente attiva nel settore dei dispositivi indossabili e si sta preparando al lancio dei nuovi Amazfit GTR 2 e Amazfit GTS 2, due smartwatch rivolti a due tipologie differenti di utenti.

L’immagine presente in galleria mostra quello che dovrebbe essere il design dei nuovi Amazfit GTR 2 e GTS 2: per il primo vediamo un look abbastanza classico, con quadrante circolare e bordi poco marcati; mentre per il secondo vediamo un look più sportivo, che però non brilla in originalità, con quadrante rettangolare e pulsante fisico con rotella.

LEGGI ANCHE: ASUS VivoWatch SP, la recensione

Dalla Cina arrivano conferme sul fatto che entrambi gli smartwatch integreranno un sensore per la rilevazione della saturazione di ossigeno nel sangue, il quale verrà gestito tramite la tecnologia software OxygenBeats, la quale permetterà di aggiungere informazioni sul monitoraggio del sonno, delle attività fisiche e dello stato di fatica.

Come avrete intuito dall’immagine qui in basso, l’azienda cinese presenterà ufficialmente i nuovi Amazfit GTR 2 e GTS 2 il prossimo 22 settembre. La presentazione sarà riferita al mercato cinese, siamo comunque fiduciosi nel fatto che Amazfit li porterà successivamente anche dalle nostre parti.

L’articolo Ecco come saranno Amazfit GTR 2 e GTS 2: la novità più interessante sarà sotto al cofano (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Ecco OnePlus 8T in mostra da tutti i lati e (quasi) tutte le sue specifiche appena trapelate (video e foto)

Ormai sono praticamente passati cinque mesi dal lancio di OnePlus 8. Ciò significa che l’azienda cinese è pronta a presentare il suo nuovo modello: OnePlus 8T. Mentre l’annuncio ufficiale è atteso per la fine del mese o per l’inizio di ottobre, il telefono è stato da poco certificato dall’ente indiano BIS, segno che il suo arrivo è davvero imminente. A confermare tutto ciò è appena piovuta in Rete una serie di leak in cui lo smartphone viene mostrato da tutti i lati insieme a molte delle sue specifiche tecniche.

Le immagini che potete ammirare a fine articolo sono però basate su schemi interni e non sui soliti progetti CAD 3D, per cui non è possibile conoscere le dimensioni esatte del dispositivo. Mentre arriva una nuova conferma dell’assenza di un possibile OnePlus 8T Pro, l’unico modello si prepara a sfoggiare diverse novità, che a livello hardware lo metteranno alla pari se non al di sopra anche di OnePlus 8 Pro.

LEGGI ANCHE: La nostra prova di OxygenOS 11 su OnePlus 8

Lo schermo infatti ha una diagonale di 6,55″ in risoluzione HD+ e refresh rate a 120 Hz, il vetro sarà piatto con un piccolo foro nell’angolo in alto a sinistra per la fotocamera frontale da 32 MP (raddoppiata rispetto al passato). Il comparto fotografico sul retro sarà contenuto in una “toppa” (che non appare esattamente piccola), in cui i quattro sensori sono disposti a C con il flash LED. La lente principale sarà da 48 MP + un grandangolare da 16 MP + un macro da 5 MP + un sensore di profondità da 2 MP.

Contrariamente alle aspettative e ai primi benchmark emersi, sembra che OnePlus 8T possa essere equipaggiato con Snapdragon 865 ed essere lanciato in due tagli di memoria: 8/128 GB e 12/256 GB. La Batteria arriverà a 4.500 mAh, ma per la prima volta ci sarà il supporto alla ricarica a 65 W (era fermo a 30W da qualche anno ormai). Completano il quadro OxygenOS 11 con Android 11, connettore USB-C e microfono a cancellazione del rumore sul lato superiore. E il prezzo? Purtroppo ancora nessuna notizia.

L’articolo Ecco OnePlus 8T in mostra da tutti i lati e (quasi) tutte le sue specifiche appena trapelate (video e foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Curiosi di vedere i nuovi Samsung? Ecco un video unboxing di tutti (ma proprio tutti) i dispositivi annunciati

Durante l’ultimo Galaxy Unpacked Event Samsung ha presentato i nuovi dispositivi che verranno lanciati nelle prossime settimane. Non si tratta soltanto di smartphone – che pure probabilmente rappresentano la maggiore attrattiva per la platea – ma anche del tablet Galaxy Tab S7, dello smartwatch Galaxy Watch 3 e dei nuovi auricolari true wireless Galaxy Buds Live.

Tuttavia, come dicevamo, l’attenzione generale era focalizzata sui nuovi Galaxy Note 20 e Galaxy Z Fold 2 (non tralasciando la versione 5G di Galaxy Z Flip). L’operatore telefonico T-Mobile ha avuto modo di mettere le mani in anteprima non solo sugli smartphone, ma proprio su tutti i dispositivi quelli presentati.

LEGGI ANCHE: La nostra prova degli smartphone più potenti del momento

Ne è scaturito un lunghissimo video unboxing di 26 minuti che li mostra dal vivo permettendo di farsi un’idea più precisa di come possano essere, in attesa di vederli dal vivo in qualche store. Ma bando alle ciance, vi lasciamo subito al filmato.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

L’articolo Curiosi di vedere i nuovi Samsung? Ecco un video unboxing di tutti (ma proprio tutti) i dispositivi annunciati sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Ecco Mi 10 Ultra, lo smartphone per il 10° anniversario di Xiaomi che punta a essere memorabile (foto)

A pensarci oggi sembra assurdo che un nome di rilievo come Xiaomi esista da solo dieci anni, eppure è così. Il 6 aprile del 2010 Lei Jun, Lin Bin e altre sei persone fondarono un’azienda che nel giro di pochissimo tempo ha saputo imporsi come un vero e proprio colosso, con attività che spaziano in tutti i campi anche al di fuori dell’hi-tech.

Rimanendo nel reame degli smartphone – probabilmente il settore in cui almeno in Occidente è più conosciuta – Xiaomi ha voluto celebrare il primo decennio di attività con il lancio di un dispositivo memorabile: Xiaomi Mi 10 Ultra. Questa speciale “commemorative edition” – come era nota in un primo momentopunta al top, al non plus ultra, e si presenta quindi con un equipaggiamento di altissimo livello.

  • Schermo: AMOLED curvo da 6,67″ Full HD+ (2.400 x 1.080 pixel) in 20:9, 394 PPI, 120 Hz (touch a 240 Hz), HDR10+
  • CPU e GPU: octa-core Qualcomm Snapdragon 865 da 2,84 GHz con GPU Qualcomm Adreno 650
  • RAM e archiviazione: 8/12/16 GB di RAM LPDDR5 e 128/256/512 GB di memoria UFS 3.1 (non espandibile)
  • Fotocamera posteriore: sensore principale da 48 MP f/1.8 + teleobiettivo 2x da 48 MP f/4.1 + teleobiettivo 5x da 12 MP f/2.0 + grandangolare a 128° da 20 MP f/2.2; autofocus PDAF/Dual Pixel, OIS
  • Fotocamera frontale: 20 MP
  • Connettività: dual SIM 5G/4G, Wi-Fi 6, Bluetooth 5.1, NFC, Dual-frequency GPS/A-GPS/GLONASS/BeiDou/Galileo, USB-C e sensore IR
  • Batteria: 4.500 mAh con ricarica rapida 120 W, ricarica wireless a 55 W ed inversa a 10 W
  • OS: Android 10 con MIUI 12
  • Dimensioni e peso: 162,38 x 75,04 x 9,45 mm e 221,8 g
  • Altro: lettore d’impronte integrato nel display, riconoscimento facciale, speaker dual-stereo, raffreddamento a liquido LiquidCool 2.0

LEGGI ANCHE: La nostra prova degli smartphone Android più potenti del momento

Mi 10 Ultra è il primo smartphone Xiaomi con refresh rate superiore a 90 Hz e il primo a supportare livelli di potenza elettrica per la ricarica impressionanti: 120 W con cavo che scendono a 55 W in wireless. Permettendo così di passare da 0% a 100% in soli 23 minuti (40 in wireless) e di caricare altri dispositivi tramite la ricarica inversa a 10 W.

Per quanto riguarda il comparto fotografico il telefono ha già fatto in tempo a impressionare i recensori di DxOMark che lo hanno incoronato il miglior smartphone per scattare fotografie e registrare video (qui potete leggere il nostro articolo). Anche a livello di potenza di calcolo Xiaomi Mi 10 Ultra non lascia niente al caso e grazie all’adozione di copiose quantità di RAM LPDDR5 e memorie UFS 3.1 è riuscito a raggiungere su AnTuTu il punteggio di 680.000.

Trattandosi di un modello speciale il telefono è disponibile in particolari colorazioni “di lusso”: Obsidian Black, Mercury Silver o Transparent Edition. I prezzi variano in base al taglio di memoria, per cui abbiamo (al cambio attuale con lo yuan): circa 650€ per 8/128 GB, circa 685€ per 8/256 GB, circa 735€ per 12/256 GB e infine circa 855€ per 16/512 GB.

“Guardando ai dieci anni passati, cosa ci ha reso orgogliosi? Abbiamo reso gli smartphone accessibili a tutti e accelerato lo sviluppo dell’Internet mobile, abbiamo collaborato con gli imprenditori che la pensano come noi e insieme abbiamo cambiato molti settori industriali, infine abbiamo aiutato molte persone a migliorare la qualità della propria vita, ad acquisire competenze, a ricevere una formazione sul lavoro, ad ampliare i propri punti di vista e le proprie possibilità, e a donare loro speranza.” ha dichiarato il CEO Lei Jun.

Chiudiamo con una nota curiosa: a quanto pare la mamma di un noto blogger orientale ha pubblicato per errore in anteprima il video hands-on del telefono, bucando l’embargo che di solito viene imposto dalle aziende in questi casi. La storia è diventata virale, al di là del contenuto stesso, e ora il blogger potrebbe trovarsi a dover rispondere pagando una penale che in questo caso arriva fino a un milione di dollari.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

L’articolo Ecco Mi 10 Ultra, lo smartphone per il 10° anniversario di Xiaomi che punta a essere memorabile (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Volete ottenere i permessi di root su OnePlus Nord? Ecco le guide di cui avete bisogno

OnePlus è una di quelle aziende molto apprezzate dagli smanettoni perché è molto aperta alla comunità di modder. Per questo, ottenere i permessi di root sugli smartphone OnePlus è relativamente semplice, e OnePlus Nord non è un’eccezione.

Se avete appena acquistato il nuovo medio gamma dell’azienda e non vedete l’ora di moddarlo, potete ingannare l’attesa preparando tutto il necessario: un Senior Member di XDA, Some_Random_Username, ha creato una guida che fa al caso vostro. In questo caso non sono ancora presenti gli zip della TWRP o di Magisk, quindi bisogna ottenere i permessi di root passando per la via più lunga.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi 10 Ultra: è questo il nome del nuovo top di gamma da urlo che sarà svelato tra pochi giorni

Avrete bisogno solamente del vostro smartphone e di un PC con ADB installato. Ovviamente il tutto eliminerà i vostri dati all’interno dello smartphone, quindi dovete essere sicuri di avere tutto al sicuro. Non vi resta quindi che saltare su questa pagina e studiarvi la guida completa. Anche l’articolo di XDA Developers è molto esplicativo, dateci un’occhiata!

L’articolo Volete ottenere i permessi di root su OnePlus Nord? Ecco le guide di cui avete bisogno sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld