JBL, ecco la nuova soundbar con supporto Dolby Atmos e AirPlay 2 – CES 2021

Direttamente da CES 2021 ecco la nuova soundbar JBL Bar 5.0 MultiBeam in grado di offrire il supporto alla tecnologia Dolby Atmos e AirPlay 2

Link all’articolo originale: JBL, ecco la nuova soundbar con supporto Dolby Atmos e AirPlay 2 – CES 2021


JBL, ecco la nuova soundbar con supporto Dolby Atmos e AirPlay 2 – CES 2021

WhatsApp, sempre più vicina l’integrazione con Facebook. Ecco la nuova informativa sulla privacy!

WhatsApp sta inoltrando agli utenti la nuova informativa sulla privacy che introduce l’integrazione con i servizi di Facebook.

Link all’articolo originale: WhatsApp, sempre più vicina l’integrazione con Facebook. Ecco la nuova informativa sulla privacy!


WhatsApp, sempre più vicina l’integrazione con Facebook. Ecco la nuova informativa sulla privacy!

Nel 2021 ci sarà posto anche per Xiaomi Mi 11 Lite: ecco alcune specifiche e design (video)

A pochi giorni dal lancio ufficiale di Xiaomi Mi 11, trapelano interessanti dettagli sia sulla variante Pro che su quella Lite. Entrambe potrebbero arrivare nell’immediato futuro.

Dal Vietnam sono trapelati interessanti rumor sulle principali caratteristiche di Xiaomi Mi 11 Lite: il dispositivo potrebbe presentarsi sul mercato con un display IPS a risoluzione full HD+ e refresh rate a 120 Hz. Per il processore Xiaomi potrebbe affidarsi allo Snapdragon 732G, accoppiato a 6 GB di RAM e a 128 GB di storage interno.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi 10 Ultra, la recensione

Non è escluso che Mi 11 Lite possa arrivare in Europa sotto altre spoglie, ovvero come POCO F2, il dispositivo che la consociata di Xiaomi dovrebbe lanciare nelle prossime settimane.

In attesa di ulteriori dettagli più accurati potete avere un assaggio del suo presunto design, accedendo al video disponibile tramite il player qui in basso.

L’articolo Nel 2021 ci sarà posto anche per Xiaomi Mi 11 Lite: ecco alcune specifiche e design (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Nel 2021 ci sarà posto anche per Xiaomi Mi 11 Lite: ecco alcune specifiche e design (video)

Ecco la fotocamera digitale più grande del mondo: ha 3.200 megapixel

AGI – La fotocamera digitale più grande del mondo ha scattato le prime immagini, composte da 3,2 miliardi di pixel (o 3.200 megapixel), riprendendo un broccolo romanesco, ma sarà presto utilizzata per osservare l’Universo alla ricerca di risposte sul cosmo. Questo il risultato raggiunto dagli esperti del Centro d’Accelerazione Lineare di Stanford (SLAC), presso l’Università di Stanford, che hanno pubblicato un comunicato per descrivere il successo dell’operazione.

“La telecamera verrà trasferita all’Osservatorio Vera C. Rubin – afferma Hannah Pollek dello SLAC – e potrà aiutare gli astronomi a scrutare l’Universo alla ricerca di informazioni relative alla formazione e all’evoluzione delle galassie, nella speranza di comprendere meglio la materia oscura e la sua presenza nella realtà”.

La fotocamera ha 189 sensori di luce individuali che portano 16 megapixel di dati e sono raggruppati in nove set. “Il dispositivo risulta delle dimensioni di un SUV – spiega l’esperta – ed è stato utilizzato, in fase di test, per inquadrare delle verdure ad altissima definizione, ma il vero scopo della fotocamera è quello di osservare l’Universo, nella speranza di individuare alcune delle luci più fioche e comprendere meglio i segreti della nostra realtà cosmica”.

La scienziata aggiunge che il progetto è stato davvero impegnativo, ma il team versatile è stato in grado di raggiungere un livello di definizione elevatissimo, tanto che i pixel raggiungono dimensioni di circa dieci micron, mentre il piano focale è estremamente piatto, meno di un decimo di un capello.

“Queste proprietà consentono alla fotocamera di acquisire immagini nitide – si legge nel comunicato – e abbastanza grandi da scattare foto di una porzione di cielo con 40 lune piene. L’intera telecamera è progettata in modo che i sensori di imaging possano rilevare oggetti che sono oltre dieci milioni di volte più deboli degli oggetti visibili ad occhio nudo. Potrebbe rilevare, ad esempio, una candela accesa a migliaia di chilometri di distanza”.

LSST Camera Focal Plane (Foto: SLAC National Accelerator Laboratory)

Il team ha scattato alcune foto utilizzando oggetti trovati in laboratorio prima di portare la fotocamera dalla California settentrionale alla sua destinazione finale in Cile, raffigurando un broccolo e la foto di Vera Rubin, l’astronoma da cui l’osservatorio prende il nome.

“Queste foto – conclude JoAnne Hewett, direttore del laboratorio associato di SLAC per la fisica fondamentale – sono le immagini a scatto singolo più grandi mai scattate. Per visualizzarle nella loro interezza avremmo bisogno di 378 schermi TV 4K ad altissima definizione. Il successo dello scatto di queste foto iniziali gioca un ruolo significativo nell’acquisizione e nella comprensione dell’Universo, è una pietra miliare che porta gli scienziati a compiere un grande passo avanti nell’esplorazione di questioni fondamentali sul cosmo in modi mai considerati precedentemente”.


Ecco la fotocamera digitale più grande del mondo: ha 3.200 megapixel

Ecco com’è l’interno dello smartphone più curioso del momento (video)

ZTE è riuscita a prendersi il primato di produttore del primo smartphone con fotocamera anteriore integrata direttamente sotto al display, con il suo Axon 20 5G. Ora è giunto il momento di vedere cosa c’è al suo interno per vedere come funziona tale fotocamera innovativa.

Il solito Zack del canale YouTube JerryRigEverything ha effettuato il teardown completo di ZTE Axon 20 5G. Come potete vedere nella prima parte del video, disponibile attraverso il player presente in fondo all’articolo, non è stato semplicissimo rimuovere la scocca posteriore a causa del notevole quantitativo di colla usato da ZTE. Lo stesso dicasi per la rimozione della batteria.

LEGGI ANCHE: Realme Watch S, la recensione

Procedendo nel teardown il buon Zack ha scovato un motore della vibrazione relativamente datato, una scelta comprensibile da parte di ZTE per contenere i costi di realizzazione del device.

Prima di scoprire la fotocamera integrata sotto al display, Zack ha estratto il sensore per le impronte digitali, anch’esso integrato al di sotto dello schermo. La tecnologia impiegata risulta essere quella standard, ovvero quella che si serve di una fotocamera per realizzare il riconoscimento dell’impronta poggiata sul display.

Arrivando al componente più interessante, Zack ha estratto la fotocamera implementata tra il display e la scocca posteriore: il sensore è collegato direttamente alla scheda madre ed è posto dietro a un particolare vetro che permette di captare la luce solo in un senso e non nell’altro. Il video mostra anche come il sensore integrato sotto il display “veda” il tutto con un leggero alone giallo, probabilmente corretto via software da ZTE.

Per maggiori dettagli sul teardown completo svolto su ZTE Axon 20 5G vi suggeriamo di godervi il video completo che trovate qui in basso.

L’articolo Ecco com’è l’interno dello smartphone più curioso del momento (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Ecco com’è l’interno dello smartphone più curioso del momento (video)

Ecco come Google ha rilevato il terremoto di Milano con gli smartphone (foto)

Sappiamo bene che Google possiede delle ampie potenzialità in tantissimi settori e nelle ultime ore lo ha dimostrato per un evento accaduto in Italia, il sisma che è stato avvertito nel territorio di Milano lo scorso 17 dicembre.

Il servizio di Google denominato Android Earthquake Alerts System è riuscito a rilevare il sisma accaduto a Milano qualche ora fa basandosi sulle informazioni fornite da sensori standard integrati negli smartphone. Questi componenti sono proprio gli accelerometri, dei sensori in grado di rilevare spostamenti relativi anche minimi. Gli algoritmi di Google hanno fatto il resto: riconoscendo il pattern di movimento rilevato l’hanno associato a un probabile sisma.

Quindi alcuni utenti presenti nell’area di Milano hanno notato che cercando la parola chiave “Terremoto” tramite Google veniva restituito un messaggio relativo alla conferma di effettivo avvenimento del sisma. Questo è stato notato sia da piattaforma desktop che da smartphone.

Il sistema Android Earthquake Alerts di Google in realtà prevede anche delle notifiche più approfondite e complete al momento della rilevazione del sisma: l’animazione che trovate qui in basso ne è un esempio pratico. Probabilmente il sistema di Google non è ancora pienamente operativo in Italia oppure le rilevazioni non si sono rivelate accurate per il sisma di Milano al punto da proporre le notifiche di emergenza.

Fateci sapere se avevate già notato le notifiche di Google in merito al sisma avvertito a Milano, così come il vostro parere sulla loro efficacia.

L’articolo Ecco come Google ha rilevato il terremoto di Milano con gli smartphone (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Ecco come Google ha rilevato il terremoto di Milano con gli smartphone (foto)

Ecco tutti gli annunci di Xbox ai The Game Awards 2020 (video)

Durante il corso di questa nottata si sono tenuti i The Game Awards 2020, la cerimonia che affida ai giochi che si sono distinti durante l’anno importanti premi per categorie, tra cui l’ambitissimo Game of the Year (GOTY). Per questo 2020 tale titolo è toccato a The Last of Us Parte II, la meraviglia di Naughty Dog che è riuscita ad aggiudicarsi altri sette premi. Inoltre tra un premio e un altro, uno spazio è stato riservato alle novità in vista per il prossimo anno, e tra tutte ecco quali sono quelle annunciate da Microsoft.

Perfect Dark

Il primo titolo di The Initiative, lo studio di sviluppo degli Xbox Game Studios creato completamente da zero, ambientato in un mondo futuristico distopico in cui gli eccessi dell’umanità lo hanno condotto verso la fine.

Microsoft Flight Simulator

Gioco pensato per Xbox Series X/S, sarà rilasciato nel corso dell’estate 2021. Come il titolo suggerisce, parliamo di un simulatore di volo, in cui i giocatori potranno viaggiare qui e lì per il mondo e sviluppare le proprie abilità di volo su vari tipi di velivoli, dagli aerei leggeri ai jet commerciali.

Altri annunci interessano l’arrivo su Xbox Game Pass per PC di nuovi titoli, come Among Us, della quinta stagione di Fortnite che vede l’entrata in gioco di Master Chief e infine la possibilità di sbloccare ispirata a Cyberpunk 2077 in Forza Horizon 4.

L’articolo Ecco tutti gli annunci di Xbox ai The Game Awards 2020 (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Ecco tutti gli annunci di Xbox ai The Game Awards 2020 (video)

YouTube Gaming fa il botto di visualizzazioni nel 2020: ecco i dati

Il settore gaming è in costante crescita e rappresenta uno dei capisaldi dell’intrattenimento online grazie a piattaforme come YouTube e Twitch, tanto che anche Microsoft ha provato a gettarsi a capofitto in questo settore (non proprio con successo).

Tramite un post sul suo profilo Twitter, Ryan Wyatt, a capo della sezione gaming di YouTube, ha annunciato che il 2020 è stato il miglior anno per la piattaforma, raddoppiando quanto fatto nel 2018, con oltre 100 miliardi di ore di contenuti riguardanti i videogiochi e più di 40 milioni di canali attivi riguardanti questo ambito. Sono stati proprio i creatori di contenuti a beneficiare maggiormente dell’aumento di traffico, dato che sono più di 80 mila i canali che hanno superato la soglia dei 100 mila iscritti, mentre circa 350 hanno superato ben 10 milioni di iscritti.

LEGGI ANCHE: Facebook Gaming diventa cloud gaming: guanto di sfida a Google, Microsoft e Amazon?

È stata resa pubblica anche la lista dei giochi più seguiti: al primo posto svetta un onnipresente Minecraft che, con oltre 200 miliardi di visualizzazioni, è il videogioco più seguito sulla piattaforma, a cui seguono Roblox (75 miliardi di visualizzazioni), Garena Free Fire (72 miliardi di visualizzazioni), GTA: V (70 miliardi di visualizzazioni) e Fortnite (67 miliardi di visualizzazioni).

Probabilmente il successo della piattaforma è dovuto alla pandemia in atto, che ci ha costretto a casa per molto tempo e, nonostante Twitch e Facebook Gaming non abbiano ancora rilasciato le statistiche relative i loro servizi, possiamo immaginare che abbiano registrato numeri in crescita, così come accaduto per YouTube.

L’articolo YouTube Gaming fa il botto di visualizzazioni nel 2020: ecco i dati sembra essere il primo su AndroidWorld.


YouTube Gaming fa il botto di visualizzazioni nel 2020: ecco i dati

Ecco uno dei primi segnali concreti da Google Automotive

In diverse occasioni nel corso di quest’anno abbiamo parlato di Google Automotive, a volte definito anche Android Automotive. Si tratta di qualcosa in più di Android Auto, perché appunto consiste in un vero e proprio sistema operativo per auto basato su Android.

Dunque a differenza di Android Auto, che è un servizio di infotainment basato su Android e che funziona solo se abbinato all’app per smartphone, il nuovo Google Automotive sarà profondamente integrato a livello software con l’auto, e sarà indipendente dallo smartphone dell’utente. Nelle ultime ore sono arrivati i primi segnali concreti del suo sviluppo: sul Play Store è arrivata la versione per Google Automotive di Gboard, la popolare tastiera virtuale di Google.

LEGGI ANCHE: Amazfit GTR 2, la recensione

La descrizione acclusa alla pagina del Play Store non indica particolari dettagli che distinguerebbero la Gboard per Automotive rispetto alla classica versione Android. Al momento non è noto quando arriveranno sul mercato i primi prodotti Google Automotive. Qui sotto trovate il badge per visitare l’app sul Play Store.

L’articolo Ecco uno dei primi segnali concreti da Google Automotive sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Vodafone sconta tanti smartphone: ecco le offerte con Happy Christmas

Si avvicina il periodo prenatalizio e con esso le offerte a tema di Vodafone. Per quest’anno l’operatore rosso ha deciso di lanciare l’iniziativa promozionale Happy Christmas.

L’iniziativa Happy Christmas di Vodafone prevede degli sconti per diversi modelli di smartphone. Andiamo a vederli insieme:

LEGGI ANCHE: le migliori offerte Vodafone

Gli sconti appena descritti di Vodafone saranno accessibili per coloro che intendono acquistare un nuovo smartphone presso l’operatore pagandolo in un’unica soluzione. Per maggiori dettagli vi suggeriamo di rivolgervi a uno dei centri autorizzati Vodafone.

L’articolo Vodafone sconta tanti smartphone: ecco le offerte con Happy Christmas sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Teufel arriva in Italia: ecco i nuovi prodotti e perché NON li troverete su Amazon

Teufel è una società tedesca che produce dispositivi audio dal 1979: fino a pochi anni fa, l’azienda si focalizzava esclusivamente su altoparlanti per audiofili e Home Cinema, ma recentemente è entrata anche nel mercato consumer, con cuffie, auricolari e speaker Bluetooth che puntano tutto sul rapporto qualità/prezzo.

LEGGI ANCHE: Migliori cuffie Bluetooth

E, proprio per massimizzare la qualità di audio e materiali in relazione al costo, la società ha scelto una strategia commerciale piuttosto peculiare: Teufel non usa intermediari (ed è per questo che non troverete i suoi prodotti su Amazon), ma vende direttamente al cliente, con una particolare attenzione post vendita, su cui punta moltissimo (è stata letteralmente la prima cosa raccontata durante la presentazione).

Oltre ad offrire assistenza via telefono, email, chat e social network, Teufel offre la possibilità di eseguire un reso gratuito entro 8 settimane, se per qualsiasi motivo l’acquirente non è soddisfatto dell’acquisto. Inoltre, sui diffusori audio di fascia elevata, Teufel offre una garanzia di ben 12 anni (sì, anni, non mesi).

A partire da oggi, i prodotti Teufel sono disponibili anche in Italia, tramite l’apposito store online: su alcuni prodotti, per i primi 100 acquirenti è previsto un voucher dal valore di 30 o 50€. Nel negozio online troverete un gran numero di prodotti già disponibili, ma di seguito potete leggere qualcosa su alcuni dei prodotti mostrati durante la presentazione.

Teufel Supreme On

Le Supreme ON sono cuffie On ear con driver da 40 mm, che si collegano allo smartphone tramite Bluetooth 5.0: sono dotate di NFC per abbinamento rapido, supportano codec AAC e aptX e si collegano simultaneamente a due dispositivi.

È possibile personalizzare il profilo sonoro tramite l’equalizzatore incluso nell’applicazione disponibile per Android e iOS. Inoltre, sempre dall’app è possibile attivare la funzione ShareMe, che permette di condividere la riproduzione della propria musica con un altro paio di cuffie Teufel.

La batteria garantisce fino a 30 ore di autonomia e non mancano neanche i sensori di prossimità, che mandano automaticamente in pausa la musica quando rimuovete le cuffie dalle orecchie.

Le Teufel Supreme ON sono disponibili in sei colorazioni, ovviamente sullo store ufficiale: il costo è di 149,99€, ma per i primi 100 acquirenti è previsto uno sconto di 50€ (con apposito coupon che troverete sul sito).

Teufel Airy Sport

Si tratta di auricolari dedicati allo sport, dotati di design con uncino per tenerli fissi alle orecchie e resistenza ai liquidi con certificazione IPX7.

Il driver audio è da 12 mm (con range di frequenza 10-20.000 Hz), la connessione avviene tramite Bluetooth 5.0 e i codec supportati sono AAC e aptX.

Anche in questo caso, è possibile personalizzare il suono tramite l’equalizzatore incluso nell’app (Android e iOS) ed è presente la funzione ShareMe, per condividere la riproduzione musicale con un altro paio di auricolari Teufel.

L’autonomia è di 25 ore (la ricarica è via microUSB, purtroppo); non manca la tecnologia Qualcomm cVc per catturare la voce e migliorare l’audio in chiamata.

Il costo è di 119,99€ sullo store ufficiale.

Motiv Go

Il Motiv Go è uno speaker Bluetooth portatile, dotato di due driver full range e due woofer passivi per amplificare i bassi. Inoltre, all’interno troviamo un amplificatore di classe D, che promette un suono chiaro e alta efficienza energetica.

Si collega tramite Bluetooth 5.0 e, anche in questo caso, i codec supportati sono AAC e aptX. Può essere collegato a due dispositivi simultaneamente e non manca il jack audio, per connessioni analogica.

La batteria di Teufel Motiv Go garantisce fino a 16 ore di autonomia e si ricarica tramite un connettore DC (niente USB-C, purtroppo).

Il telaio è realizzato in metallo, resiste ai liquidi con certificazione IPX5 e sulla parte superiore presenta tutti i controlli del caso.

Tra i pulsanti in fila, c’è anche quello per attivare Dynamore: si tratta di una tecnologia propietaria che, giocando con i canali destro e sinistro e mescolandone le frequenze, offre un panorama stereo molto più ampio e potente di quello che ci si aspetterebbe da uno speaker di queste dimensioni.

Teufel Motiv Go è disponibile in due colorazioni (nero e argento) al prezzo di 249,99€ sul sito ufficiale.

L’articolo Teufel arriva in Italia: ecco i nuovi prodotti e perché NON li troverete su Amazon sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Ecco i 5 smartphone in arrivo nel 2021 con Snapdragon 875 e ricarica rapida da 100 W

Il 2020 è prossimo all’epilogo, e le case produttrici di smartphone stanno preparando il terreno per le loro prossime generazioni di dispositivi che piomberanno sul mercato nel 2021. In virtù del complicato anno vissuto, la maggior parte delle aziende per il prossimo punterà tutto sul chipset di Qualcomm, il SoC Snapdragon 875, che porterà prestazioni stellari grazie a un core Cortex-X1 e all’architettura a 5 nm, fornendo così un’efficienza energetica aggiuntiva. Ma questo non è l’unico elemento in cantiere, dal momento che l’occhio delle società si è rivolto anche verso la ricarica rapida e il 100 W potrebbe divenire uno standard e dalla Cina arrivano le conferme circa il numero di smartphone che sarà caratterizzato da questi due elementi chiave.

Saranno in tutto i dispositivi in programma per il primo trimestre dell’anno prossimo a poter contare su un chipset Snapdragon 875 e sulla tecnologia di ricarica rapida da 100 W. Secondo i rapporti, OnePlus 9, Samsung Galaxy S21+ e Xiaomi Mi 11 saranno tra questi, di cui di per certo è noto che quest’ultimo arriverà con una tecnologia di ricarica rapida all’avanguardia, mentre OnePlus avendo recentemente rivelato lo standard di ricarica rapida da 65 W con OnePlus 8T, non fa ben sperare verso il salto ai 100 W. Per quanto riguarda Samsung invece, ci si aspetta un maggiore impegno in questo campo nel 2021.

LEGGI ANCHE: Google Telefono avrà un nuovo nome e nuovo logo?

Gli altri due dispositivi con entrambe le tecnologie potrebbero provenire da Oppo, Vivo e persino Realme. Per avere ulteriori dettagli dovremo aspettare il corso delle prossime settimane.

L’articolo Ecco i 5 smartphone in arrivo nel 2021 con Snapdragon 875 e ricarica rapida da 100 W sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

LG rinnova la sua gamma media con attenzione alla fotografia: ecco a voi LG K52 e LG K42 (foto) (aggiornato con video)

LG ha appena rinnovato la sua gamma media di smartphone presentando due nuovi membri della serie K. I nuovi LG K52 e LG K42 si collocano nella fascia di prezzo inferiore ai 250€, ma non rinunciano a un comparto fotografico costituito da diverse tipologie di sensori. Andiamo a vedere insieme entrambe le schede tecniche.

LG K52: Caratteristiche Tecniche

  • Schermo: FullVision Eye da 6,6″ 20:9 HD+
  • CPU: octa-core da 2.3 GHz
  • RAM: 4 GB
  • Memoria interna: 64 GB espandibile (con microSD fino a 2 TB)
  • Fotocamera posteriore:
    • Principale: 48 megapixel Quad-binning
    • Grandangolo: 5 megapixel, FOV 115°
    • Macro: 2 megapixel
    • Profondità: 2 megapixel
  • Fotocamera frontale: 13 megapixel
  • Connettività: Wi-Fi / Bluetooth 5.0 / NFC / USB Type-C (compatibile con USB 3.1 Gen 1)
  • Altro: Tasto Google Assistant / Google Lens / AI CAM / Adesivi AR / LG 3D Sound Engine / Sensore delle impronte laterale / 8 Test Militari superati MIL-STD 810G
  • Dimensioni: 165,0 x 76,7 x 8,4 mm
  • Peso: 186 grammi
  • Batteria: 4.000 mAh
  • OS: Android 10
  • Colorazioni: Blue, White

LG K42: Caratteristiche Tecniche

  • Schermo: FullVision Eye da 6,6″ 20:9 HD+
  • CPU: octa-core da 2.3 GHz
  • RAM: 3 GB
  • Memoria interna: 64 GB espandibile (con microSD fino a 2 TB)
  • Fotocamera posteriore:
    • Principale: 13 megapixel
    • Grandangolo: 5 megapixel, FOV 115°
    • Macro: 2 megapixel
    • Profondità: 2 megapixel
  • Fotocamera frontale: 13 megapixel
  • Connettività: Wi-Fi / Bluetooth 5.0 / NFC / USB Type-C (compatibile con USB 3.1 Gen 1)
  • Altro: Tasto Google Assistant / Google Lens / AI CAM / Adesivi AR / LG 3D Sound Engine / Sensore delle impronte laterale / 8 Test Militari superati MIL-STD 810G
  • Dimensioni: 165,0 x 76,7 x 8,4 mm
  • Peso: 182 grammi
  • Batteria: 4.000 mAh
  • OS: Android 10
  • Colorazioni: Green, Gray, Sky Blue

Uscita e Prezzo

Il nuovo LG K52 arriva nel mercato italiano al prezzo di 229,90€, mentre LG K42 è stato annunciato al prezzo di 179,90€. I dispositivi saranno disponibili per l’acquisto a partire da ottobre.

Aggiornamento16/11/2020 ore 20:35

LG ha rilasciato un video per presentare ufficialmente i nuovi LG K42 e LG K52 al mercato italiano. Il video potete godervelo qui in basso, e mostra i nuovi dispositivi del produttore sudcoreano più da vicino.

LG K52 – Immagini

LG K42 – Immagini

L’articolo LG rinnova la sua gamma media con attenzione alla fotografia: ecco a voi LG K52 e LG K42 (foto) (aggiornato con video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Ecco la classifica dei giochi più scaricati di ottobre 2020: il successo di Among us continua! (foto)

Come ormai è da tradizione, Sensor Tower ha pubblicato la classifica dei giochi più scaricati, questa volta inerente il mese di ottobre 2020. Viene confermato anche per questo periodo il predomino di Among Us a livello mondiale.

Continua quindi la crescita del gioco sviluppato da InnerSloth che è infatti riuscito ad accaparrarsi circa 74,8 milioni di download, registrando un aumento di 50 volte rispetto a ottobre 2019. Continuando a leggere la classifica globale troviamo Subway Surfers di Sybo Games, il gioco che porta gli utenti a correre frettolosamente nelle più caratteristiche e famose città del globo, che questo mese ha totalizzato 19,8 milioni di installazioni. Al terzo posto troviamo invece Join Clash 3D di  Supersonic, l’epica corsa di sopravvivenza che spinge i giocatori a lottare per vincere.

LEGGI ANCHE: Recensione Bakugan

Ora prendiamo invece in esame le classifiche per piattaforma. Il primo posto sia per iOS che per Android è sempre occupato da Among Us. Mentre nel caso di Apple l’argento è stato guadagnato da un altro gioco fenomeno del momento, Genshin Impact, medaglia che per Android è stata invece conquistata sempre da Garena Free Fire.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a dare un’occhiata al riepilogo grafico che vi mettiamo a disposizione qui sotto, insieme all’indirizzo per consultare il report completo.

L’articolo Ecco la classifica dei giochi più scaricati di ottobre 2020: il successo di Among us continua! (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld