Samsung vuole fare la storia: Galaxy Z Fold 3 avrà la fotocamera sotto il display (foto)

Arrivano novità davvero importanti sul fronte del settore smartphone e che riguardano da vicino Samsung. Il produttore sudcoreano sta preparando il suo primo pieghevole con fotocamera integrata sotto il display.

Parliamo chiaramente di Galaxy Z Fold 3, il prossimo pieghevole di punta che Samsung lancerà entro la prossima estate. Come vedete dalle immagini presenti in galleria, tratte molto probabilmente da materiale che Samsung userà per marketing del suo nuovo dispositivo, Galaxy Z Fold 3 sarà il primo smartphone pieghevole nella storia ad avere una fotocamera integrata sotto il display. Pertanto il display non necessiterà di tagli o fori.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy A52 5G, la recensione

La seconda immagine mostra la seconda importante novità: Galaxy Z Fold 3 godrà del supporto della S Pen, la quale, secondo gli ultimi rumor trapelati in rete, sarà definita Hybrid S Pen. La terza immagine in galleria mostra invece la probabile configurazione a tre sensori della fotocamera principale del pieghevole, della quale abbiamo già sentito parlare.

Al momento rimane incerto il resto della scheda tecnica di Galaxy Z Fold 3. È certo che dopo queste rivelazioni quasi ufficiali, il nuovo pieghevole di Samsung genererà attese ancora rilevanti in tutto il mondo tech.

L’articolo Samsung vuole fare la storia: Galaxy Z Fold 3 avrà la fotocamera sotto il display (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Samsung vuole fare la storia: Galaxy Z Fold 3 avrà la fotocamera sotto il display (foto)

Galaxy Z Fold 3 e Z Flip 3 potrebbero avere una nuova “armatura” speciale (foto)

Cresce l’attesa per i nuovi smartphone top di gamma che lancerà Samsung per la prossima estate, che non saranno i Galaxy Note ma i nuovi pieghevoli Galaxy Z Fold 3 e Z Flip 3.

Nelle ultime ore sono trapelati nuovi dettagli su Samsung e che potrebbero riguardare proprio i nuovi pieghevoli dell’azienda sudcoreana. Sono emerse infatti delle nuove certificazioni relative a due nuovi prodotti di Samsung: questi sono identificati come Armor Skin e Armor Layer e dovrebbero corrispondere a due nuovi rivestimenti che Samsung implementerà sui suoi smartphone. Abbiamo visto il loro analogo con la Ceramic Shield di iPhone 12 Pro.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy A52 5G, la recensione

Stando all’ipotesi fatta da LetsGoDigital, questi due nuovi rivestimenti potrebbero essere destinati ai nuovi pieghevoli di Samsung, Galaxy Z Fold 3 e Z Flip 3. È bene notare come le certificazioni riferiscano che i rivestimenti potrebbero riguardare anche gli smartwatch oltre che gli smartphone.

Al momento non è chiaro dunque se i prossimi pieghevoli di Samsung arriveranno con tali nuovi rivestimenti ma di certo sappiamo che l’azienda sta investendo anche nei rivestimenti esterni per i suoi prossimi dispositivi. Torneremo ad aggiornarvi non appena ne sapremo di più.

L’articolo Galaxy Z Fold 3 e Z Flip 3 potrebbero avere una nuova “armatura” speciale (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Galaxy Z Fold 3 e Z Flip 3 potrebbero avere una nuova “armatura” speciale (foto)

Il Galaxy Z Fold 3 sarà dotato di un SoC non ancora annunciato, e potrebbe essere un Exynos con GPU AMD

I mesi passano, ma di conferme riguardanti il SoC del prossimo Samsung Galaxy Z Fold 3 non ne sono ancora arrivate, e questo ha alimentato diverse voci. La prima e più comune ipotesi è quella che vede il prossimo foldable di Samsung alimentato dal SoC Qualcomm Snapdragon 888, ma ora sembra che l’azienda sudcoreana abbia una sorpresa in serbo. Il leaker Ice Universe sostiene che il chipset della versione europea di Galaxy Z Fold 3 non sarà né lo Snapdragon 888 né l’Exynos 2100.

LEGGI ANCHE: Amazon Prime raggiunge un nuovo record di abbonati

A questo punto, un’opzione plausibile potrebbe essere quella di un Galaxy Z Fold 3 alimentato dall’Exynos 9925 basato su AMD o dallo Snapdragon 888+. Durante l’evento di presentazione dell’Exynos 2100, il presidente del System LSI Business di Samsung, Dr. Inyup Kang, ha infatti detto che “il prossimo prodotto di punta” sarà dotato di GPU AMD. I risultati dei benchmark trapelati suggeriscono che la GPU AMD di Samsung sarà un vero rivale della GPU Adreno, e potrebbe anche essere alla pari con le prestazioni grafiche del SoC Bionic di Apple.

Per quanto riguarda le altre specifiche del Galaxy Z Fold 3, si parla di un display ed una batteria più piccoli, compatibilità con la S-Pen ma ancora non si conosce nessun dettaglio riguardo alle fotocamere. Il telefono dovrebbe essere svelato tra luglio e agosto, insieme allo Z Flip 3 e al Galaxy S21 FE.

L’articolo Il Galaxy Z Fold 3 sarà dotato di un SoC non ancora annunciato, e potrebbe essere un Exynos con GPU AMD sembra essere il primo su AndroidWorld.


Il Galaxy Z Fold 3 sarà dotato di un SoC non ancora annunciato, e potrebbe essere un Exynos con GPU AMD

Samsung ha iniziato lo sviluppo del firmware di Galaxy Z Fold 3

Sappiamo che Samsung è al lavoro sul Galaxy Z Fold 3, uno degli smartphone più attesi dell’anno, che dovrebbe debuttare sul mercato durante la seconda metà di quest’anno. Questo potrebbe essere il primo pieghevole di Samsung ad avere anche il supporto alla tanto amata S-Pen. Secondo le ultime notizie, l’azienda sudcoreana sarebbe attualmente al lavoro sul firmware del dispositivo.

LEGGI ANCHE: Recensione Redmi Note 10 Pro

Il nuovo membro della famiglia Galaxy Z Fold, che sarà identificato dal numero di modello SM-F926, avrà preinstallato  Android 11 assieme all’interfaccia personalizzata One UI 3.5. Il fatto che Samsung abbia già iniziato a lavorare sul firmware del Galaxy Z Fold 3 dà al produttore il tempo per apportare eventuali modifiche, se necessario, prima che il telefono venga presentato.

Secondo queste indicazioni, si può presupporre che Samsung abbia in previsione il lancio di questo foldable tra agosto e settembre 2021, accompagnato dal Galaxy Z Flip 2 con apertura a conchiglia.

L’articolo Samsung ha iniziato lo sviluppo del firmware di Galaxy Z Fold 3 sembra essere il primo su AndroidWorld.


Samsung ha iniziato lo sviluppo del firmware di Galaxy Z Fold 3

Gli sfondi ufficiali di Xiaomi Mi 11 Ultra e Mi MIX Fold: come provarli subito (foto)

I due gioielli più preziosi presentati tra i nuovi top di gamma Xiaomi sono sicuramente Mi 11 Ultra e Mi MIX Fold. In attesa della loro disponibilità effettiva sul mercato potete averne già un assaggio provando i loro sfondi.

Le immagini presenti in galleria mostrano un’anteprima degli sfondi ufficiali di Xiaomi Mi 11 Ultra e Mi MIX Fold. Quelli per Mi 11 Ultra hanno una risoluzione 1.440 x 3.200 pixel con un rapporto 20:9 e sono divisi in diverse categorie: Natural Texture (7), Geometry (4), Dynamic Nebula (3), Minimalist Scenery (7), Black and White (4) e Mars (4).

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi 11 Lite, la recensione

Anche gli sfondi per Mi MIX Fold sono divisi in categorie: PC Mode (5 immagini statiche), Natural Texture (7 immagini statiche), Musubi (4 immagini statiche), Dynamic Nebula (3 sfondi animati), Minimalist Scenery (7 immagini statiche), and Mars (7 immagini statiche). Alcuni hanno una risoluzione di 2.480 × 1.860 pixel (3:4 ratio), mentre altri di 2.520 × 2520 pixel (1:1).

Attraverso i link presenti qui in basso potete scaricare gli sfondi descritti a risoluzione originale.

Sfondi ufficiali di Xiaomi Mi 11 Ultra | Download

Sfondi ufficiali di Xiaomi Mi MIX Fold | Download

L’articolo Gli sfondi ufficiali di Xiaomi Mi 11 Ultra e Mi MIX Fold: come provarli subito (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Gli sfondi ufficiali di Xiaomi Mi 11 Ultra e Mi MIX Fold: come provarli subito (foto)

Samsung risolve i problemi di Android 11 beta per Galaxy Z Flip, la One UI 3.0 in arrivo per Galaxy S10 e Z Fold 2

Samsung si dimostra molto attiva nel campo degli aggiornamenti software, ripristinando il programma beta di Android 11 per Galaxy Z Flip. Inoltre, arrivano buone notizie anche per i possessori di Galaxy S10 e Z Fold 2.

Samsung ha avviato da ormai diverse settimane il programma di beta testing della One UI 3.0, la nuova versione della sua interfaccia proprietaria basata su Android 11. Tra i dispositivi che hanno già potuto provarla c’è Galaxy Z Flip: dopo il primo rilascio diversi utenti hanno lamentato dei problemi rilevanti con la build beta, in particolare riguardanti il battery drain, al punto da convincere Samsung a ritirare momentaneamente la stessa beta. Nelle ultime ore il produttore sudcoreano ha fatto sapere di aver risolto i problemi e ha ripristinato il rilascio della beta per Z Flip.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy Z Fold 2, la recensione

Inoltre, altri dispositivi dovrebbero unirsi presto al programma di beta testing della One UI 3.0: si tratta della serie Galaxy S10 e del nuovo pieghevole Galaxy Z Fold 2.

Ribadiamo che Samsung non ha ancora aperto il programma di beta testing di Android 11 agli utenti italiani. Per come stanno attualmente le cose, per vedere Android 11 dovremo attendere il rilascio delle build stabili: in questo articolo abbiamo elencato i vari modelli di smartphone che dovrebbero ricevere il major update.

L’articolo Samsung risolve i problemi di Android 11 beta per Galaxy Z Flip, la One UI 3.0 in arrivo per Galaxy S10 e Z Fold 2 sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Il futuro Samsung Galaxy Z Fold 3 potrebbe avere la cerniera più smart di sempre (foto)

Al momento il vero e proprio capolavoro dal punto di vista strutturale della linea dei pieghevoli di Samsung è la cerniera, in particolare quella del Galaxy Z Fold 2. Migliorato sotto moltissimi aspetti rispetto al modello precedente, il meccanismo pensato dal produttore coreano permette di mantenere aperto il dispositivo in pressoché qualsiasi angolazione entro i 180°.

Ma arrivati ad un punto in cui la cerniera potrebbe potenzialmente andare bene così com’è, Samsung si sta interrogando su come poter migliorare ulteriormente tale componente, e oggi finalmente ne abbiamo un esempio tangibile. Come dimostra infatti questo brevetto depositato lo scorso marzo 2019, la cerniera del prossimo Fold potrebbe ospitare una serie di indicatori luminosi (6 per la precisione) che permetterebbero all’utente di ricevere un feedback visivo anche a terminale chiuso (e schermo secondario spento). Insomma, una sorta di LED di notifica all’ennesima potenza.

Non si tratta di un vero e proprio display, in quanto sono solo 6 i moduli pensati, la cui luce verrebbe poi diffusa da delle lenti apposite per creare una sorta di effetto sfumatura lungo tutto il fianco del dispositivo. L’idea è senza dubbio interessante e gli utilizzi possibili molteplici; oltre alla funzione da enorme LED di notifica, si potrebbe pensare ad un indicatore di batteria “a spanne” (soluzione già adottata da alcuni laptop, vedi i Dell XPS).

LEGGI ANCHE: Tutto ciò che c’è da sapere sul Black Friday di quest’anno

Cosa ne pensate? Potrebbe essere una soluzione intrigante e potenzialmente utile o siamo di fronte ad uno di quei brevetti che non vedranno mai la luce del giorno? diteci la vostra nei commenti.

L’articolo Il futuro Samsung Galaxy Z Fold 3 potrebbe avere la cerniera più smart di sempre (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Il sito indiano di Samsung inaugura la pagina di supporto di Galaxy Z Fold Lite: annuncio alle porte?

Pochi giorni fa è circolata in rete la notizia relativa a ben tre nuovi dispositivi della serie Galaxy Z Fold che Samsung avrebbe in cantiere. Fra questi, ad attirare buona parte della curiosità degli utenti è stato Galaxy Z Fold Lite, ovvero il modello che in molti sperano possa rendere più abbordabili i dispositivi pieghevoli. Ma quando lo vedremo sul mercato?

Già a giugno si vociferava di un Galaxy Z Fold Lite, anche se il lancio sembrava previsto per il prossimo anno. In queste ore però, sul sito ufficiale indiano di Samsung è comparsa una scarna pagina di supporto dedicata a un dispositivo inedito, con sigla SM-F415/DS, riconducibile proprio a Galaxy Z Fold Lite. Un indizio di un lancio imminente?

LEGGI ANCHE: Il 1° settembre sarà il grande giorno di Galaxy Z Fold 2

Difficile a dirsi, al momento. Potrebbe trattarsi di un banale errore – sebbene la pagina risulti tuttora online – o comunque di un dato non così eclatante, dato che non ci sono altre voci che remano nella stessa direzione. Rimaniamo dunque con le antenne ritte, per carpire eventuali novità su questo fronte. E secondo voi quanto dovrebbe costare un dispositivo pieghevole per convincervi ad acquistarlo?

L’articolo Il sito indiano di Samsung inaugura la pagina di supporto di Galaxy Z Fold Lite: annuncio alle porte? sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Tutte le specifiche tecniche di Galaxy Z Fold 2: se solo costasse meno!

Galaxy Z Fold 2 è stato in parte annunciato qualche settimana fa. Diciamo “in parte”, perché ancora mancano disponibilità e prezzo precisi (anche se abbiamo già vari indizi in merito), e qualche dettaglio dalla scheda tecnica era ancora assente. Ci mette ora una pezza Winfuture, che riporta tutte le specifiche dello smartphone pieghevole, unite a qualche informazione ulteriore.

  • Schermo cover: 6,23” (816 x 2.267 pixel, 25:9) a 60 Hz, HDR10+
  • Schermo pieghevole: 7,6” AMOLED (2.208 x 1.768 pixel) fino a 120 Hz con Ultra Thin Glass, HDR10+
  • CPU: Qualcomm Snapdragon 865+
  • RAM: 12 GB LPDDR5
  • Memoria interna: 256 GB UFS 3.1 non espandibile
  • Fotocamera posteriore:
    • Principale: 12 megapixel, f/1.8, OIS, pixel da 1,8 micrometri, dual PDAF
    • Teleobiettivo: 12 megapixel, f/2.4, pixel da 1 micrometri
    • Grandangolo: 12 megapixel, f/2.2, pixel da 1,12 micrometri
  • Fotocamera cover screen: 10 megapixel, f/2.2 a fuoco fisso, 1,22 micrometri
  • Fotocamera schermo pieghevole: 10 megapixel, f/2.2 a fuoco fisso, 1,22 micrometri
  • Connettività: nano SIM + eSIM, LTE, 5G, Wi-Fi 6, Bluetooth 5, NFC, GPS, USB-C
  • Batteria: 4.500 mAh con ricarica rapida a 25W, wireless a 11W e reverse wireless charging
  • Dimensioni: 159,2 x 68-128,2 x 16,8-6,9 mm
  • Peso: 279 grammi
  • OS: Android 10 con One UI 2.5

Lo schermo pieghevole ha inoltre applicata una pellicola protettiva di plastica. Non dovrebbe trattarsi di una protezione “portante” come nel caso del primo Galaxy Fold, ma del resto perché rimuovere una protezione da quello che è il più fragile dei due display?

Lato software il multi-windows la fa da padrone, dato che secondo Samsung è possibile gestire fino a 3 applicazioni contemporaneamente in parallelo senza difficoltà.

Abbiamo anche qualche dato di autonomia: fino a 31 ore in 4G, anche se non è ben chiaro con che utilizzo e con quale schermo.

Riguardo le fotocamere, la registrazione video si ferma in 4K, mentre la riproduzione è possibile anche di contenuti fino in 8K (7.680 x 4.320 pixel) a 60 fps. Abbiamo anche funzioni avanzate di stabilizzazione dei video, Super Night Shot, Super Slow Motion con 960 fotogrammi al secondo, e messa a fuoco live per l’effetto Bokeh. L’audio è affidato a due speaker stereo ottimizzati da AKG

Viene infine ribadito il prezzo, che di listino dovrebbe essere di 1.999€ con possibili rincari a 2.009€ in alcuni paesi europei (noi sapevamo 2.049€ in Italia, ma lieti se ci sarà uno “sconto”). In ogni caso il 1° settembre ci sarà un nuovo evento Samsung con il quale si apriranno ufficialmente i pre-ordini, ed i pochi dettagli ancora mancanti (ad esempio gli eventuali bundle) saranno svelati.

L’articolo Tutte le specifiche tecniche di Galaxy Z Fold 2: se solo costasse meno! sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Date un’occhiata a come funziona la Flex Mode rinnovata sul nuovo Samsung Galaxy Z Fold 2 (video) (aggiornato)

Su Galaxy Z Flip abbiamo già visto all’opera la Flex Mode, ossia quella serie di adattamenti dell’interfaccia che permettono di sfruttare al meglio le varie posizioni che può assumere uno schermo pieghevole. Questa modalità sarà presente anche su Galaxy Z Fold 2, annunciato da Samsung da poco e in arrivo sugli scaffali di tutto il mondo.

Oggi, grazie a un video hands-on, possiamo vedere la Flex Mode più da vicino scoprendo le novità che porterà sul nuovo dispositivo. Come si può osservare nel filmato la modalità è stata migliorata sotto diversi punti di vista, anche se gli esempi mostrati coinvolgono solo fotocamera, galleria e messaggi.

LEGGI ANCHE: Ora con “Il tuo telefono” potete usare il vostro Samsung dal PC

Nella fotocamera quando il telefono è aperto mostra a tutto schermo l’immagine che arriva dal sensore, mentre quando viene piegato in posizione verticale l’immagine si sposta a destra e sul pannello di sinistra appaiono le ultime foto scattate. Quando piegato, ma in orizzontale, invece trovano spazio anche una serie di comandi avanzati per la fotocamera.

Qualcosa di simile avviene anche con la galleria fotografica: aperto mostra a schermo pieno le varie foto, mentre da piegato un pannello viene dedicato ai dettagli dell’immagine. Infine possiamo vedere la Flex Mode all’opera con l’app dedicata agli SMS, per cui di default è disabilitata. Una volta attivata e piegato il display potrete scorrere le varie conversazioni sulla sinistra e contemporaneamente leggere il contenuto dei singoli messaggi.

Aggiornamento25 agosto 2020, ore 20:00

Aggiorniamo l’articolo con un nuovo video dal vivo di Galaxy Z Fold 2. Per chi non conosce il cinese però rimane solo da vedere il comportamento del telefono nelle diverse modalità e qualche esempio d’uso della Flex Mode.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

L’articolo Date un’occhiata a come funziona la Flex Mode rinnovata sul nuovo Samsung Galaxy Z Fold 2 (video) (aggiornato) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Anche Galaxy Z Fold 2 adotterà il vetro più resistente del mercato, ma non dappertutto

Abbiamo appena visto come il nuovo Gorilla Glass Victus abbia donato a Galaxy Note 20 Ultra una resistenza davvero… ultra! La buona notizia è ora che, in base a quanto riportato da SamMobile, anche Galaxy Z Fold 2 dovrebbe avvalersi del verto ultra resistente di Corning.

Tutta la parte esterna del pieghevole di Samsung sarà rivestita col Victus, mentre il display pieghevole dovrà per forza di cosa adottare una soluzione differente, tra cui l’ultra thin glass già apprezzato su Z Flip. Sia il cover display che la parte posteriore con le 3 fotocamere saranno invece protette dal Gorilla Glass Victus, e questo dovrebbe senz’altro essere un bel punto a favore di uno smartphone che fa proprio della resistenza una delle sue preoccupazioni principali.

Vi ricordiamo che Samsung svelerà ulteriori dettagli sul nuovo Fold 2 il prossimo 1 settembre, giorno nel quale dovrebbero aprirsi anche i pre-ordini. Restate quindi sintonizzati sui nostri canali, perché prima possibile arriverà anche una recensione completa del secondo tablet pieghevole di Samsung.

L’articolo Anche Galaxy Z Fold 2 adotterà il vetro più resistente del mercato, ma non dappertutto sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Vorreste un Fold Lite di Samsung? Arriva la certificazione che accende le speranze (foto)

Samsung ha dimostrato negli ultimi anni di credere molto nel settore degli smartphone pieghevoli. E stando alle ultime informazioni trapelate sembra voler continuare su questa linea.

Dalla Wi-Fi Alliance infatti sono trapelati nuovi dettagli su una certificazione assegnata al dispositivo Samsung identificato dal modello SM-F415F/DS. La F iniziale starebbe a indicare la natura foldable del dispositivo, e il fatto che non appare il supporto allo standard Wi-Fi 6 (ax) potrebbe (lontanamente) suggerire una natura non top di gamma del processore dello smartphone.

LEGGI ANCHE: Microsoft Surface Book 3, la recensione

Chiaramente quanto appena ipotizzato rimane pesantemente sfumato. Torneremo ad aggiornarvi nel caso dovessero emergere ulteriori novità.

L’articolo Vorreste un Fold Lite di Samsung? Arriva la certificazione che accende le speranze (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Vorreste un Fold Lite di Samsung? Arriva la certificazione che accende le speranze (foto)

Samsung ha dimostrato negli ultimi anni di credere molto nel settore degli smartphone pieghevoli. E stando alle ultime informazioni trapelate sembra voler continuare su questa linea.

Dalla Wi-Fi Alliance infatti sono trapelati nuovi dettagli su una certificazione assegnata al dispositivo Samsung identificato dal modello SM-F415F/DS. La F iniziale starebbe a indicare la natura foldable del dispositivo, e il fatto che non appare il supporto allo standard Wi-Fi 6 (ax) potrebbe (lontanamente) suggerire una natura non top di gamma del processore dello smartphone.

LEGGI ANCHE: Microsoft Surface Book 3, la recensione

Chiaramente quanto appena ipotizzato rimane pesantemente sfumato. Torneremo ad aggiornarvi nel caso dovessero emergere ulteriori novità.

L’articolo Vorreste un Fold Lite di Samsung? Arriva la certificazione che accende le speranze (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Patch di sicurezza di maggio per Galaxy Fold, Z Flip, A50 e le serie Galaxy S20, S10 e Note 10 (aggiornato)

Dopo aver atteso forse più del dovuto l’aggiornamento ad Android 10, ora Galaxy Fold vuole precorrere i tempi. Samsung ha infatti iniziato a rilasciare un nuovo update, che porta in dote le patch di sicurezza di maggio 2020, oltre a diverse novità per il comparto fotografico.

Il nuovo firmware è contraddistinto dal numero di versione F900FXXU3BTDD ed introduce molte funzionalità fotografiche già viste al momento del lancio della nuova famiglia Galaxy S20. Si tratta di Single TakeNight Hyperlapse, la modalità Pro per i video, filtri personalizzati e la possibilità di registrare video in 4K a 60 fps anche tramite la fotocamera frontale.

LEGGI ANCHE: Recensione Samsung Galaxy Z Flip

Per il momento, l’aggiornamento è indirizzato alla variante LTE di Galaxy Fold, venduta sul mercato francese ad esempio, ma presto dovrebbe essere esteso anche alla variante 5G venduta in Italia.

Aggiornamento30/04/2020

Dalla rete giungono segnalazioni di un nuovo aggiornamento anche per le serie Galaxy S20 e Note 1o, con in dote le patch di sicurezza di maggio 2020. Il nuovo firmware per i Galaxy S20 ha il numero di versione G98xxXXS2ATD5, mentre per Galaxy Note 10 e Note 10+ è N97xFXXS4CTD1. Entrambi verranno distribuiti gradualmente su tutti i dispositivi nell’arco dei prossimi giorni.

Aggiornamento04/05/2020

Giungono da Belgio e Paesi Bassi le segnalazioni circa il rilascio delle patch di sicurezza di maggio 2020 anche per Galaxy S10, Galaxy S10+ e Galaxy S10e. Il nuovo firmware ha il numero di versione G97xFXXS5CTD1 e presto dovrebbe toccare anche gli altri Paesi europei.

Lo stesso vale per l’altro pieghevole di casa Samsung, ovvero Galaxy Z Flip (numero versione F700FXXS1ATD9), e per l’unico smartphone di fascia media per ora raggiunto da questa tornata di aggiornamenti, ovvero Galaxy A50 (numero versione A505FNXXS4BTCA).

Aggiornamento06/05/2020

Dopo averle distribuite già sui diversi modelli, Samsung ha spiegato più nel dettaglio il contenuto delle ultime patch di sicurezza. Oltre ai fix apportati da Google, il produttore coreano ha ulteriormente sistemato 19 vulnerabilità scoperte nelle ultime settimane nei firmware Samsung.

L’articolo Patch di sicurezza di maggio per Galaxy Fold, Z Flip, A50 e le serie Galaxy S20, S10 e Note 10 (aggiornato) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld