L’app Beats su Android si aggiorna e porta qualche interessante funzionalità

Nonostante Beats sia di proprietà di Apple, l’app per gestire le cuffie del brand è comunque disponibile su Android: con l’ultimo aggiornamento arrivano due interessanti novità per migliorare l’esperienza d’uso sul sistema operativo di Google.

La prima è l’attesa funzionalità Locate my Beats: questa permette essenzialmente di vedere le coordinate GPS relative all’utilizzo delle cuffie, nel caso in cui queste non siano in possesso dell’utente. Su iOS questa funzione è già presente, ovviemente integrata nella rete Dov’è. La seconda funzionalità invece riguarda dei nuovi widget per controllare lo stato delle cuffie.

Queste nuove funzioni sono compatibili con tutti i prodotti Beats gestibili dall’app omonima. Potete raggiungere l’app dal pulsante qui in basso.

Scarica da Play Store

L’articolo L’app Beats su Android si aggiorna e porta qualche interessante funzionalità sembra essere il primo su Mobileworld.


L’app Beats su Android si aggiorna e porta qualche interessante funzionalità

Instagram lancia la funzionalità “prenditi una pausa”

 AGI – Instagram lancia una nuova funzione, chiamata “Prenditi una pausa”, che permetterà agli utenti di decidere quanto tempo trascorrere sulla piattaforma e di avere maggiore controllo e consapevolezza nell’utilizzo dell’app. 

Per attivarla, il lancio è previsto per le 18 del 16 febbraio, è sufficiente seguire il seguente percorso: “Impostazioni”, “Account”, “La tua attività”, “Imposta promemoria pause”. Una volta giunti a destinazione basterà programmare un promemoria che ricorderà di fare una pausa da Instagram dopo un determinato intervallo temporale trascorso sulla piattaforma. 

“Prenditi una pausa” è pensata in particolar modo per gli adolescenti affinché comprendano meglio cosa significhi “navigare” su un social come Instagram. “Per assicurarci che gli adolescenti siano a conoscenza di questa nuova funzione” si legge in una nota “mostreremo loro una notifica che suggerisce di attivare il promemoria. Dai test effettuati fino ad ora nei Paesi in cui la funzionalità è già attiva è emerso che, una volta impostato il promemoria, oltre il 90% degli adolescenti lo rispetta“.

Sarà lo stesso utente a quantificare la sua permanenza su Instagram grazie allo strumento, già offerto dall’app, chiamato “Promemoria giornaliero”, che consente di impostare la quantità di tempo che vogliono trascorrere sul social durante la giornata e le avvisa quando hanno raggiunto il limite, con anche la possibilità di disattivare le notifiche di Instagram per concentrarsi senza interruzioni su ciò che stanno facendo.

Per promuovere un uso consapevole e sicuro, il team di Instagram ha reso disponibile una nuova “Guida” dedicata a genitori ed educatori che fornisce consigli pratici e descrizioni chiare di tutte le funzionalità previste all’interno dell’app. 


Instagram lancia la funzionalità “prenditi una pausa”

I dettagli e le nuove funzionalità della MIUI 13 continuano a trapelare

Stando alle più recenti notizie trapelate, Xiaomi toglierà ufficialmente il velo dalla sua MIUI 13 il prossimo 16 dicembre. Il produttore di smartphone cinese dovrebbe presentare questo nuovo sistema operativo insieme alla serie Xiaomi 12. Alcuni dettagli stanno però trapelando in rete, svelando diverse nuove caratteristiche della MIUI 13.

Le nuove caratteristiche includeranno una nuova “cassetta degli attrezzi” intelligente che integra al suo interno video, giochi, note e altre funzioni che saranno ottimizzate per aprirsi rapidamente senza bisogno di muoversi in altri punti del sistema. Un’altra novità migliorerà la fotocamera, nella quale sarà possibile selezionare che un obiettivo venga mantenuto come predefinito al momento della sua riapertura. Ci saranno inoltre un nuovo widget di tracciamento dello stato della batteria, un nuovo indicatore della temperatura della batteria e un’indicazione temporale per le barre di scorrimento degli album. Il nuovo sistema permetterà infine agli utenti di eseguire automaticamente il backup e il ripristino dei dati quando si passa dalla versione beta della MIUI alla versione stabile.

La MIUI 13 si aggiornerà anche all’interconnessione cross-screen. La MIUI+, che implementa una connessione tra i sistemi Android e Windows (gli utenti possono copiare un testo dallo smartphone e incollarlo direttamente sul computer), sarà migliorata e potenziata nelle sue funzionalità.

L’articolo I dettagli e le nuove funzionalità della MIUI 13 continuano a trapelare sembra essere il primo su Androidworld.


I dettagli e le nuove funzionalità della MIUI 13 continuano a trapelare

YouTube Music: meno funzionalità per il piano gratuito a partire da novembre

Se da un lato Google all’inizio di questo mese aveva rivelato ai suoi utenti di YouTube Music l’arrivo della possibilità di riprodurre musica in sottofondo anche per il piano gratuito, ora invece delle cattive notizie sono in procinto di esecuzione: nuove restrizioni saranno applicate per gli utenti free a partire da novembre.

In un nuovo articolo di supporto, la società spiega che alcune funzionalità diventeranno esclusive per gli ascoltatori di YouTube Music Premium, come la selezione di musica su richiesta, salti illimitati e l’opportunità di guardare video musicali. 

Queste modifiche saranno implementate a partire da novembre, precisamente dal 3 in Canada e al momento della loro attuazione queste di seguito saranno le funzioni disponibili per gli account gratuiti:

  • Ascolto musica in sottofondo
  • Riproduzione mix personalizzati su shaffle
  • Ricerca mix per attività 
  • Trovare brani e playlist

L’articolo YouTube Music: meno funzionalità per il piano gratuito a partire da novembre sembra essere il primo su Smartworld.


YouTube Music: meno funzionalità per il piano gratuito a partire da novembre

WhatsApp introduce una funzionalità che cambia il modo di inviare i video (foto)

Tra le varie funzioni scovate nella versione 2.21.3.13 di WhatsApp Beta, una in particolare è in corso di rilascio e riguarda l’ambito della condivisione dei video.

Infatti, a partire da ore gli utenti Android che si servono di questo servizio di messaggistica istantanea per conversare con i loro contatti potranno decidere di rendere muti i loro video prima di inviarli. Questa opzione è utilizzabile nella sezione di editing video.

LEGGI ANCHE: OnePlus 8/8 Pro e 8T ricevono l’aggiornamento della OxygenOS con le patch di sicurezza di gennaio

Al momento WhatsApp sta distribuendo ai molti suoi utenti beta questa funzionalità, che noi stessi vi segnaliamo come presente su uno dei nostri dispositivi. Per poter godere in anteprima di queste novità vi ricordiamo che potete iscrivervi al programma Beta visitando la seguente pagina.

Immagini

L’articolo WhatsApp introduce una funzionalità che cambia il modo di inviare i video (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


WhatsApp introduce una funzionalità che cambia il modo di inviare i video (foto)

WhatsApp sta per ricevere una delle funzionalità che manca di più: tutti i dettagli su Read Later (foto)

WhatsApp si dimostra un perenne cantiere riguardo alle funzionalità in fase di sviluppo e in fase di test. Nell’aggiornamento più recente dell’app Android sono state scovate interessanti novità su una nuova feature.

Stando a quanto scovato dai soliti di WABetaInfo nel teardown della versione 2.21.2.2 dell’app Android di WhatsApp Beta, il team di sviluppo starebbe lavorando all’introduzione della sezione Read Later. Questa non arriverebbe come una novità assoluta bensì come un cambio di nome per la sezione Archivio delle chat. Quest’ultima infatti diventerebbe Read Later, nella quale posizionare le chat dalle quali non si vogliono ricevere notifiche.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi Watch Lite, la recensione

Le immagini presenti in galleria, estratte in anteprima da WABetaInfo, mostrano che la “nuova” sezione offrirà la possibilità agli utenti di mutare automaticamente le chat dalle quali arriveranno nuovi messaggi, con la possibilità di ripristinarle in un secondo momento e leggere tutti i nuovi messaggi ricevuti. Si tratterebbe dunque di un metodo indiretto per rimandare la notifica dei nuovi messaggi, a patto di ricordarsi di ripristinare le chat posizionate in Read Later una volta concluso il periodo in cui non si vogliono interruzioni.

La novità per WhatsApp è attualmente in fase di sviluppo da parte del team software dell’app e pertanto non è disponibile a livello pubblico. Presumiamo che, al momento del primo rilascio pubblico, questa verrà distribuita prima agli utenti che hanno aderito al programma di beta testing, questo è l’indirizzo per iscriversi.

L’articolo WhatsApp sta per ricevere una delle funzionalità che manca di più: tutti i dettagli su Read Later (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


WhatsApp sta per ricevere una delle funzionalità che manca di più: tutti i dettagli su Read Later (foto)

Bowers & Wilkins Formation Flex, quando qualità e funzionalità vanno di pari passo

Abbiamo provato per voi lo speaker Formation Flex di Bowers & Wilkins, perfettamente compatibile con iPhone grazie anche alla funzione AirPlay 2.

Link all’articolo originale: Bowers & Wilkins Formation Flex, quando qualità e funzionalità vanno di pari passo


Bowers & Wilkins Formation Flex, quando qualità e funzionalità vanno di pari passo

Google Foto offrirà funzionalità esclusive agli abbonati Google One: tutti i dettagli in arrivo (aggiornato: avvistamenti)

Google ha rilasciato un nuovo aggiornamento per l’app Android di Google Foto, la sua piattaforma di gestione e sincronizzazione di immagini e video attraverso l’account Google personale. Le novità per gli utenti non sono particolarmente esaltanti ma il suo teardown è interessante.

La versione di Google Foto appena rilasciata di Google Foto corrisponde alla build 5.18 e include alcuni interessanti suggerimenti su cosa potremmo vedere in futuro. XDA ha infatti scovato alcuni riferimenti sulle funzionalità di editing fotografico che verranno offerte in esclusiva agli abbonati Google One, il servizio per acquistare cloud storage da BigG.

LEGGI ANCHE: LG Wing, la recensione

I riferimenti presenti nell’app Foto indicano infatti che gli abbonati Google One vedranno un prompt con il quale Google descriverà le funzionalità di editing fotografico in esclusiva: al momento non è noto di quali opzioni si tratterà.

Inoltre, il teardown ha permesso di scoprire altri suggerimenti in fase di sviluppo: il primo dovrebbe riguardare quelli di preprocessing dell’immagine in base al contesto fotografato, le procedure suggerite dovrebbero corrispondere a HDR, Vivid e Dynamic; mentre la seconda tipologia di suggerimento corrisponderebbe a Skypalette, ovvero dei consigli su come editare al meglio le immagini in cui è presente una porzione di cielo.

Le novità appena descritte sono ancora in fase di sviluppo, al momento non sappiamo quando Google prevede di implementarle a livello pubblico.

Aggiornamento06/11/2020 ore 23:45

A poche ore dal loro avvistamento nel teardown dell’app Foto, in rete sono emerse le prime segnalazioni di funzionalità per l’editing fotografico per gli abbonati Google One. Gli screenshot presenti in galleria mostrano l’opzione denominata Color Pop, la quale evidenzia il volto in primo piano a colori su uno sfondo in bianco e nero, accessibile dopo aver sottoscritto un abbonamento Google One.

Al momento non è chiaro quali altre opzioni verranno incluse nel pacchetto esclusivo per gli abbonati Google One.

L’articolo Google Foto offrirà funzionalità esclusive agli abbonati Google One: tutti i dettagli in arrivo (aggiornato: avvistamenti) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Non solo nuovi Pixel: Google rinnova la sua app Recorder con diverse funzionalità di audio editing (foto)

Quella di oggi non è stata solo la giornata dei nuovi Pixel di Google, perché BigG ha annunciato una serie di novità software che riguardano alcune delle sue app più recenti.

Dopo aver visto le novità in fase di distribuzione per il nuovo editor delle immagini integrato in Google Foto, andiamo a vedere le novità annunciate da Google per la sua app Recorder. L’app è il registratore audio che BigG ha lanciato recentemente per i suoi Pixel (a partire da Pixel 2) e che con quest’ultimo aggiornamento diventa un editor audio: tra le novità infatti troviamo la possibilità di selezionare segmenti specifici del file registrato per condividerli oppure eliminarli dalla registrazione.

LEGGI ANCHE: come seguire le offerte dell’Amazon Prime Day 2020

Tra le novità Google ha anche annunciato la possibilità di ricercare uno specifico termine a partire dalla trascrizione del file audio registrato per eliminarlo anche dalla stessa registrazione. Quest’ultima funzionalità dovrebbe essere disponibile, in lingua inglese, da subito per Pixel 5 e dovrebbe funzionare anche offline.

Google non ha specificato se quest’ultima novità arriverà anche per le generazioni precedenti di Pixel, così come non sappiamo quando e come verrà aggiornata l’app Recorder.

L’articolo Non solo nuovi Pixel: Google rinnova la sua app Recorder con diverse funzionalità di audio editing (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld