L’app Samsung Gallery si aggiorna: miglioramenti per Single Take, al momento esclusiva di Galaxy S20 (foto)

Samsung ha appena rilasciato un nuovo aggiornamento per Samsung Gallery, quella che è essenzialmente l’app Galleria ufficiale sui suoi dispositivi Android, introducendo dei miglioramenti per Single Take.

La nuova versione di Samsung Gallery fa riferimento alla build 11.1.01.3: il changelog include la sola voce relativa al miglioramento di Single Take, la funzionalità che propone lo scatto migliore realizzato selezionandolo, con il supporto dell’intelligenza artificiale, tra una serie di scatti dello stesso contesto. La funzionalità, insieme a tante altre relative al comparto video e fotografico, stanno arrivando anche sulla serie Galaxy S10 e Note 10 attraverso l’aggiornamento software che introdurrà la One UI 2.1.

LEGGI ANCHE: Huawei P40 Pro, la recensione

L’aggiornamento per Samsung Gallery è attualmente in fase di distribuzione automatica attraverso il Galaxy Store. Presumiamo che entro i prossimi giorni il rollout raggiunga tutti i dispositivi interessati.

L’articolo L’app Samsung Gallery si aggiorna: miglioramenti per Single Take, al momento esclusiva di Galaxy S20 (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Il vero successore di Galaxy Fold potrebbe arrivare insieme ai Note 20 e condividerne l’asso nella manica (foto e video)

Il mondo della tecnologia continua ad immaginare il vero successore di Galaxy Fold, primo dispositivo pieghevole lanciato sul mercato da Samsung. Il recente Galaxy Z Flip appartiene infatti ad un’altra tipologia di prodotto, chiamata ad affiancare il primo paradigma, non certo a sostituirlo. Dopo il primo concept che vi abbiamo mostrato qualche giorno fa, oggi è il turno di un altro, che presenta diverse analogie, ma che tenta anche di rimanere di più con i piedi per terra.

Un punto su cui tutti sono d’accordo è che l’il display pieghevole (da 7,7 pollici?) riproporrà fedelmente concetto e proporzioni del primo Galaxy Fold, non la differenza che la fotocamera anteriore questa volta sarà incastonata in un piccolo e discreto foro, al posto dell’ampio notch della prima generazione. Lo stesso vale per il display secondario esterno, qui di dimensioni più ridotte rispetto a quanto immaginato nel primo concept, sulla falsariga di quanto visto sul Fold originale.

LEGGI ANCHE: Motorola razr (2020), la recensione

Le fotocamere principali dovrebbero essere mutuate dagli attuali smartphone top di gamma di Samsung, sia nelle specifiche, sia nella forma rettangolare del modulo. In totale, il colosso coreano potrebbe disseminare il nuovo Galaxy Fold di ben 6 sensori: 3 principali, 2 posizionati superiormente al display esterno e una nel foro collocato nel display principale pieghevole.

Ma il vero cavallo di battaglia del nuovo pieghevole di Samsung potrebbe essere l’adozione della S-Pen. Si ipotizza infatti che il nuovo dispositivo potrebbe essere presentato e lanciato nello stesso periodo dei nuovi Galaxy Note 20, in modo anche da sottolineare la parentela fra i nuovi prodotti e sancirne, chissà, una specie di passaggio di consegne per il futuro.

Galaxy Fold 2 – che, a questo punto, potremmo anche chiamare Galaxy Note Fold – sulla carta sarebbe il dispositivo ideale per sfruttare le potenzialità della S-Pen, data la sua natura ibrida che, all’occorrenza, lo trasforma da tablet a smartphone. Permangono però alcuni dubbi sulle sollecitazioni che il tratto del pennino potrebbe attuare sul fragile display pieghevole. Memore della figuraccia dell’anno passato, siamo sicuri che Samsung ci penserà molto bene prima di lanciarsi in soluzioni troppo ardite.

Per il resto, Let’s Go Digital e Concept Creator immaginano una nuova cerniera minuziosamente ingegnerizzata per scongiurare le problematiche emerse nella prima generazione di Galaxy Fold, oltre a specifiche da super top di gamma, ovviamente con tanto di connettività 5G.

Video Concept

Immagini Concept

L’articolo Il vero successore di Galaxy Fold potrebbe arrivare insieme ai Note 20 e condividerne l’asso nella manica (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Spezzare la monotonia delle colorazioni di Galaxy S20 Ultra? Samsung ci sta pensando

Galaxy S20 Ultra è il fiore all’occhiello della nuova famiglia di smartphone top di gamma targata Samsung, un dispositivo che si spinge oltre i confini di quanto di meglio abbia da offrire la tecnologia odierna, ma c’è anche un aspetto sotto il quale non si può dire che brilli particolarmente. E no, non ci riferiamo al prezzo di listino.

Samsung ha deciso di lanciare il suo modello di punta in sole due colorazioni, entrambe ben poco sgargianti e giovanili: una nera e una grigia. Se gli amanti dei look sobri non hanno di che lamentarsi, c’è chi invece preferirebbe qualche slancio più ardito. E il produttore coreano potrebbe presto accontentare questi ultimi.

LEGGI ANCHE: Confronto Galaxy S20 vs. S20+ vs. S20 Ultra

Secondo Ice universe infatti, sarebbe in arrivo una nuova colorazione per Galaxy S20 Ultra. Tuttavia, il celebre leakster al momento non ha voluto sbilanciarsi in ulteriori indizi, forse perché nemmeno lui ha ricevuto dettagli certi dalle sue fonti. Staremo dunque a vedere che cosa bolle nel pentolone di Samsung, ma intanto diteci voi quale colorazione desiderereste di più.

L’articolo Spezzare la monotonia delle colorazioni di Galaxy S20 Ultra? Samsung ci sta pensando sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Ecco come Qualcomm e Google miglioreranno le performance di gioco su Pixel 4, Galaxy S10 e Note 10

In attesa che si materializzi Project Mainline Google sta lavorando per estendere quel concetto ad altri aspetti del mondo Android. L’ultima notizia in tal senso riguarda i driver della GPU e coinvolge in partnership il colosso dei processori, Qualcomm.

Le due aziende statunitensi infatti hanno dichiarato di essere al lavoro per rilasciare degli aggiornamenti ai driver delle GPU attraverso il Play Store. In questo modo sarebbe molto più semplice per un produttore poter migliorare performance ed efficienza senza dover passare da un più complicato aggiornamento di tutto il firmware.

In particolare si sta lavorando su un tool di profilazione grafica chiamato Android GPU Inspector in grado di permettere agli sviluppatori di ottimizzare i propri giochi analizzando le performance a un livello molto più di dettagliato. Questo strumento permetterà di inviare dei feedback direttamente a Google e Qualcomm, che, una volta apportate delle modifiche, potrebbe rilasciare una nuova versione beta dei driver pronta per i test.

LEGGI ANCHE: Le 10 migliori app per videochiamate di gruppo

Se tutto poi dovesse andare per il verso giusto l’aggiornamento potrebbe essere rilasciato come si fa per le comuni app e sarebbe disponibile per tutti i dispositivi compatibili. Al momento gli sviluppatori stanno sperimentando la novità su Pixel 4, Samsung Galaxy S10 e Galaxy Note 10, con l’obiettivo di estenderla ad altri dispositivi e GPU in futuro.

Giusto per farvi un’idea, durante i test Google ha trovato un modo di ridurre il carico della GPU su Pixel 4 del 40% ottenendo un frame rate superiore e minori consumi energetici. Niente male come prospettiva!

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

L’articolo Ecco come Qualcomm e Google miglioreranno le performance di gioco su Pixel 4, Galaxy S10 e Note 10 sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Non sarete veri nerd senza questi sfondi trasparenti per Samsung Galaxy S20 e Galaxy S20+ (foto)

Perché optare per un Samsung Galaxy S20 e S20+ invece della punta di diamante Galaxy S20 Ultra? Ognuno avrà le proprie motivazioni e forse, al di là delle funzionalità esclusive, sarà il prezzo a fare la differenza. Ad ogni modo a prescindere da quale dei due modelli avete scelto ora potete arricchire l’aspetto del vostro smartphone con uno dei classici sfondi “trasparenti”.

Grazie ai colleghi di iFixit, possiamo offrirvi a fine articolo un’immagine che ne mostra il contenuto del telefono a piena risoluzione. Se ciò non fosse abbastanza, trovate anche un secondo sfondo per S20 e S20+ in versione più scura. Questa variante infatti si adatta meglio ai gusti di chi predilige il dark theme e risulta più leggibile per icone e testo.

LEGGI ANCHE: Le 10 migliori app per videochiamate di gruppo

Per ottenere lo sfondo alla massima risoluzione vi ricordiamo di cliccare sul pulsante “File originale” che si trova sulla destra dopo aver aperto la galleria.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

L’articolo Non sarete veri nerd senza questi sfondi trasparenti per Samsung Galaxy S20 e Galaxy S20+ (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Il primo aggiornamento per Samsung Galaxy S10 Lite porta notevoli migliorie alla fotocamera (foto)

Samsung ha appena rilasciato il primo aggiornamento per Galaxy S10 Lite, un dispositivo che a scapito del suo nome si trova a metà strada tra le due generazioni di Galaxy S, avendo il design di Galaxy S10 e diverse caratteristiche in comune con i Galaxy S20. Il nuovo firmware pesa circa 416 GB ed è identificato dal codice G770FXXU2ATB2.

Si tratta di una buonissima notizia per i possessori del telefono che con l’update vede un netto miglioramento del comparto fotografico. La novità più grande probabilmente è l’arrivo della modalità Super Steady anche a 2.160p inoltre ora è disponibile per tutti la possibilità di registrare a 60 fps anche a 2.160p. Ufficialmente questa opzione era già disponibile, ma per qualche motivo non risultava disponibile ad alcuni utenti.

LEGGI ANCHE: Ondata di aggiornamenti anche per la famiglia Galaxy S20

Il changelog riporta un generale miglioramento della qualità dell’immagine e della stabilità dell’app. Allo stesso tempo è stato reso più veloce lo sblocco tramite impronta digitale e le patch di sicurezza sono state aggiornate alle definizioni del 1 febbraio. Di seguito trovate una schermata con i cambiamenti (in inglese), fateci sapere nei commenti se avete ricevuto l’aggiornamento.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

L’articolo Il primo aggiornamento per Samsung Galaxy S10 Lite porta notevoli migliorie alla fotocamera (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Galaxy A41 protagonista di una serie di render dettagliati: notch a goccia e tripla fotocamera da 48 MP (foto)

Sulla scorta dell’invasione di modelli apportata nel 2019, anche il nuovo anno si è aperto all’insegna di tanti nuovi smartphone firmati Samsung, con cui il produttore coreano intende monopolizzare tutte le fasce del mercato. Per quanto riguarda quelle media e bassa, dopo Galaxy A71 e Galaxy A51, ecco che presto sarà il turno anche di Galaxy A41.

Il nuovo smartphone Samsung è protagonista dei nuovi render di @OnLeaks, che ne mostrano nel dettaglio il design, da ogni angolazione. Se non vi siete persi le nostre recenti recensioni, avrete già notato l’estrema somiglianza di questo Galaxy A41 proprio con Galaxy A51, segno che Samsung abbia intenzione portare avanti un design familiare, che identifichi inequivocabilmente i suoi dispositivi.

RECENSIONI: Samsung Galaxy S20 Ultra | Samsung Galaxy Z Flip

Frontalmente troviamo in questo caso un piccolo notch a goccia, insieme a cornici ben ottimizzate dalla buona simmetria, davvero niente male per un dispositivo che si preannuncia molto economico. Al posteriore, ecco l’ormai iconico modulo fotografico rettangolare, in cui sono alloggiati ben 3 sensori fotografici, il principale dei quali vanta una risoluzione nativa di 48 megapixel.

Sempre al posteriore troviamo la stessa trama geometrica giù vista su Galaxy A51, che consente interessanti giochi di luce – seppur mantenendo un look non eccessivamente vistoso – e che conferisce maggior carattere ad una scocca che altrimenti avrebbe rischiato di sembrare anonima. Non sono noti dettagli sui materiali impiegati da Samsung per Galaxy A41, ma è probabile il ricorso alla plastica.

Il dispositivo è fortunatamente dotato sia di jack audio, sia di USB Tipo C, mentre le dimensioni generali sono di 150 x 70 x 7,9 mm, con lo spessore che arriva fino a 8,9 mm nella sporgenza del modulo fotografico. Come noto dai rumor dei giorni scorsi, Galaxy A41 potrebbe essere il primo smartphone Samsung ad essere animato da un SoC MediaTek (Helio P65), con 4 GB di RAM e 64/128 GB di memoria interna. La batteria dovrebbe invece essere un’unità da 3.500 mAh, con ricarica rapida a 15 W.

Immagini

Video

L’articolo Galaxy A41 protagonista di una serie di render dettagliati: notch a goccia e tripla fotocamera da 48 MP (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Samsung è al lavoro su Galaxy Tab S6 Lite: specifiche di fascia medio-bassa, ma con S-Pen? (foto)

Sebbene il mondo dei tablet Android stia proseguendo nel suo lento e inesorabile declino, Samsung intende continuare a cannibalizzare i pochi altri produttori che si stanno cimentando nel segmento. Dopo il recente lancio di Galaxy Tab S6, dispositivo top di gamma a tutti gli effetti, nel prossimo futuro potrebbe essere il turno della sua versione Lite.

Attualmente conosciuto con il nome in codice SM-P615, questo dispositivo dovrebbe atterrare sul mercato con il nome di Galaxy Tab S6 Lite, strizzando l’occhio al fratello maggiore, ma proponendo specifiche di fascia medio-bassa. Secondo le indiscrezioni, il SoC che lo animerà sarebbe l’Exynos 9611, già visto sullo smartphone Galaxy A50s, coadiuvato da 4 GB di RAM e 64/128 GB di memoria interna. Caratteristiche tutto sommato interessanti, per un segmento tablet che offre ben poche alternative valide.

RECENSIONI: Samsung Galaxy S20 Ultra | Samsung Galaxy Z Flip

Il pezzo forte del dispositivo però, oltre alla One UI 2.0 basata su Android 10, potrebbe essere la presenza della S-Pen. Con grande probabilità, si tratterà di una versione datata – o comunque molto ridotta nelle funzionalità rispetto a quelle incluse nella serie di smartphone Galaxy Note o su Galaxy Tab S6 – ma che risulterebbe in ogni caso un vero asso nella manica di Tab S6 Lite. Molto però dipenderà anche dal prezzo, che se sarà particolarmente aggressivo, potrebbe richiamare nuova attenzione sui tanti bistrattati tablet Android economici.

L’articolo Samsung è al lavoro su Galaxy Tab S6 Lite: specifiche di fascia medio-bassa, ma con S-Pen? (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld