Si aggiorna Firefox Focus: ancora più privacy grazie a Total Cookie Protection

Assieme al nuovo anno è arrivato anche un nuovo aggiornamento per Firefox Focus, il browser Android di Mozilla focalizzato sulla privacy degli utenti. L’update ha portato anche su mobile la funzione Total Cookie Protection, che aveva debuttato su desktop a febbraio.

Total Cookie Protection è un nuovo modo di gestire i cookie dei siti web visitati: ogni qual volta che un sito vuole salvare sul dispositivo un cookie, questo sarà inserito in un “cookie jar”, una sorta di contenitore virtuale isolato dagli altri. In questo modo, i cookie delle varie pagine web rimangono privati e non è possibile effettuare il tracking delle informazioni degli utenti.

Questa funzione potrebbe comunque causare problemi ad alcune parti dei siti web (ad esempio, la visualizzazione delle mappe): per questo, Mozilla ha introdotto SmartBlock, che permette di non perdere queste funzionalità garantendo comunque la privacy degli utenti. L’aggiornamento di Firefox Focus è già disponibile sul Play Store.

L’articolo Si aggiorna Firefox Focus: ancora più privacy grazie a Total Cookie Protection sembra essere il primo su Androidworld.


Si aggiorna Firefox Focus: ancora più privacy grazie a Total Cookie Protection

Il boom dei profitti di Campari grazie ai cocktail casalinghi

AGI – Ecco un tipico caso di ‘resilienza’: si prevedeva che il Covid minacciasse le vendite degli alcolici a causa delle restrizioni in bar e ristoranti ma invece non è accaduto così e anzi Campari, leader mondiale, registra un boom di ricavi. Lo spiega al Financial Times l’amministratore delegato della società: la “cultura di fare cocktail a casa” sopravviverà alla pandemia. Ecco dunque l’ottimismo dei più grandi gruppi di alcolici del mondo: la crisi del coronavirus ha cambiato permanentemente le abitudini del bere domestico.

Il gruppo italiano da 15 miliardi di euro, che insieme a Campari è la casa dei marchi Aperol, Wild Turkey whiskey e Grand Marnier, si è dimostrato uno dei vincitori della pandemia, poiché le misure di contenimento hanno spinto più consumatori a bere alcolici a casa.

La pandemia ha stabilito una cultura di fare cocktail a casa“, ha spiegato il ceo Bob Kunze-Concewitz all’autorevole testata britannica. “La gente non sapeva nemmeno cosa va in un Negroni o in uno Spritz, poi è arrivata la pandemia e la gente ha iniziato a cercare le ricette su Google”.

Come per i gruppi di alcolici rivali, la pandemia ha forzato un brusco cambiamento di strategia su una società che ha tradizionalmente concentrato la sua strategia di vendita e la sua potenza di fuoco di marketing sui bar e sui locali, anche attraverso stand di marca. L’azienda ha rapidamente lanciato dei video tutorial per i cocktail a base di Campari e ha venduto dei kit online.

“Siamo stati in grado di intercettare il cambiamento di tendenza e di spostare le strategie di vendita e di marketing dai locali tradizionali a quelli non tradizionali, e la nostra catena ha reagito bene”, ha detto Kunze-Concewitz. Il boom del consumo di alcolici a casa è stato premiato dagli investitori mentre irrita i produttori di birra che si ritiene che non abbiano invece ‘cavalcato’ l’onda.

Il capo di AB InBev, il più grande produttore di birra del mondo, ha negato che la birra abbia ceduto terreno agli alcolici durante la pandemia. Le azioni di Campari, che si è quotata nel 2001 ma rimane controllata dalla famiglia Garavoglia, sono aumentate del 44% nel 2021. Questo si confronta con un guadagno del 27% per lo S&P 500 l’anno scorso.

Kunze-Concewitz, che guida l’azienda dal 2007, ha detto che la quota di controllo della famiglia Garavoglia permette a Campari di avere una “visione a lungo termine” e di costruire gradualmente i suoi marchi.

Nei primi nove mesi del 2021, i profitti prima delle tasse del gruppo sono aumentati del 56% a 343 milioni di euro rispetto all’anno precedente, mentre le vendite sono aumentate del 27%. La performance ha spinto l’azienda a offrire il mese scorso al personale la possibilità di acquistare azioni del gruppo attraverso un piano di azionariato.

La riapertura delle economie per gran parte dello scorso anno ha anche aiutato le vendite del gruppo nei bar e nei ristoranti. “Siamo nella fase di convivialità della ‘vendetta’, la gente vuole uscire e distrarsi e non è sicura di quanto possa durare”, ha detto Kunze-Concewitz. Anche se resta ottimista sulle prospettive a lungo termine, il manager ha comunque avvertito che l’aumento dei costi e l’inflazione porteranno, a suo giudizio, un aumento dei prezzi per i consumatori.


Il boom dei profitti di Campari grazie ai cocktail casalinghi

WindTre: la rete in Veneto sarà ancora più veloce grazie al 5G

Dopo l’espansione della copertura della tecnologia 5G TDD in Puglia, WindTre ora la estende ulteriormente in un’altra regione, il Veneto, andando a toccare Venezia, Chioggia, Mira, San Donà Di Piave, Rovigo, Padova, Castelfranco Veneto e Villafranca di Verona.

In questo modo la società va a confermare il suo impegno nell’espandere i servizi di connettività ultrabroadband mobile sul territorio nazionale per collaborare al superamento del digital divide, uno dei temi centrali della strategia di sostenibilità, grazie al 5G TDD. 

Vi ricordiamo che per usufruire della tecnologia è necessario attivare una delle soluzioni dell’operatore che prevede voce e internet a partire da 12,99€ al mese, con in bundle 50 Giga in 5G, Priority Pass, minuti illimitati e smartphone 5G incluso.

L’articolo WindTre: la rete in Veneto sarà ancora più veloce grazie al 5G sembra essere il primo su Mobileworld.


WindTre: la rete in Veneto sarà ancora più veloce grazie al 5G

Nebula Astro è un proiettore portatile piccolissimo e conveniente, grazie al ribasso su Amazon

In cerca di un video proiettore con Android che non ingombri e che sia sufficientemente potente? Date un’occhiata al piccolissimo Nebula Astro, oggi in offerta speciale al costo di soli 199€ circa su Amazon Italia. Potete risparmiare ben 100€ sull’importo di listino, acquistandolo quindi al suo minimo storico assoluto sullo store!

Nebula Astro è un proiettore portatile pensato soprattutto per i più piccoli, in grado di proiettare immagini fino a 100” di dimensione e 100 ANSI lumen di luminosità. Il corpo è piccolo e lo si può piazzare ovunque voi vogliate, con un’autonomia che assicura fino a 2 ore e mezza di visione, quindi perfetto per vedere un film su Netflix o Amazon Prime, oppure tramite Youtube Kids. Del resto, il Nebula Astro monta un sistema interno basato su Android 7.1, quindi è possibile scaricare con facilità le popolari app di streaming video.

Buona anche la connettività, in quanto potrete collegare i vostri dispositivi attraverso HDMI, USB-C, Bluetooth o in modalità wireless mirroring. Il tutto può essere gestito utilizzando il telecomando in dotazione o l’app dedicata Nebula Connect.

LEGGI ANCHE: Miglior Proiettore

Nel caso foste interessati, potete procedere all’acquisto di Nebula Astro facendo clic qui oppure sul pulsante a seguire. La promozione attuale durerà solo per qualche giorno, dunque fate in fretta. Inoltre, a seguire vi lasciamo anche il pulsante blu per iscrivervi al nostro canale Telegram delle offerte e quello arancione per scoprire tutte le migliori offerte Amazon del giorno.

CANALE TELEGRAM DELLE OFFERTE

ALTRE OFFERTE SU AMAZON

Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

L’articolo Nebula Astro è un proiettore portatile piccolissimo e conveniente, grazie al ribasso su Amazon sembra essere il primo su AndroidWorld.


Nebula Astro è un proiettore portatile piccolissimo e conveniente, grazie al ribasso su Amazon

La moda diventa sostenibile grazie a una collezione tutta in rafia

AGI – La rafia diventa protagonista delle serate estive. La casa di moda Souldaze Collection di Domitilla Mattei, stilista e snowboarder romana che utilizza solamente tessuti italiani naturali e riciclati, in occasione del Phygital Sustainability Expo 2021 in programma il 5 luglio a Roma, primo evento in Italia dedicato alla transizione ecosostenibile della moda e del design, presenterà in anteprima un capo della sua nuova collezione estiva 2022, un abito lungo e fluttuante ispirato allo stile africano, creato con tessuti naturali di recupero italiano stampato in seta o in viscosa, che si fondono con la rafia, materiale grezzo naturale decorativo. Un capo elegante e sfizioso che rappresenta in pieno il lato femminile di Souldaze Collection.

Le collezioni estive di Souldaze Collection da sempre puntano su completi, giacche e pantaloni rigorosamente in tessuti naturali e riciclati, sui toni del bianco, verde, salvia pensati per durare, senza mai diventare noiosi. Fondato sei anni fa, Domitilla Mattei ha declinato il suo marchio in creazioni casual-eleganti versatili che si possano indossare a tutte le ore del giorno e in tutte le situazioni: dall’ufficio, all’aperitivo alle serate, e ora in epoca di pandemia e smart working, anche in conference call.

“Per me è un grande piacere che Souldaze Collection sia stata selezionata per partecipare a un evento di questa portata, interamente dedicato alla moda ecologica e che si terrà a Roma, città dove sono nata e dove Souldaze ha sede. Il Phygital Sustainability Expo è sicuramente un passo importante per sensibilizzare l’attenzione all’ambiente e alla sostenibilità anche nella moda nel nostro Paese”, ha commentato la stilista Domitilla Mattei.


La moda diventa sostenibile grazie a una collezione tutta in rafia

Amazon Music porta l’esperienza di una “radio reale” sulla sua app, grazie alla DJ Mode, ma solo in USA

Oramai qualsiasi servizio di streaming musicale consente di non fermare la riproduzione dopo la fine di un brano, ma di continuare “all’infinito” con canzoni scelte dall’algoritmo. Amazon ha deciso di fare uno step ulteriore con il suo Amazon Music e ha introdotto, per ora solo negli Stati Uniti, la modalità DJ.

LEGGI ANCHE: In quarantena ci siamo dati alla pazza gioia con le spese

Con questa modalità, tra una canzone e l’altra, sarà possibile ascoltare il commento degli artisti o di DJ, oltre che “domande a tema musica” da Alexa. È possibile chiedere all’assistete vocale di riprodurre una che supporti la modalità DJ e al momento solo quattro playlist (Rap Rotation, Country Heat, All Hits e Billie Eilish Takeover) la supportano finora, ma sicuramente ne arriveranno altre a breve.

La modalità DJ è disponibile sia per gli utenti con abbonamento Amazon Music Unlimited che per quelli con un account Prime e, come già accennato, è disponibile solo negli Stati Uniti.

L’articolo Amazon Music porta l’esperienza di una “radio reale” sulla sua app, grazie alla DJ Mode, ma solo in USA sembra essere il primo su AndroidWorld.


Amazon Music porta l’esperienza di una “radio reale” sulla sua app, grazie alla DJ Mode, ma solo in USA

L’autenticazione su Instagram sarà ancora più comoda, grazie all’invio dei codici 2FA su WhatsApp

C’è una nuova funzionalità in fase di sviluppo da parte di Instagram che coinvolge anche l’app di messaggistica appartenente allo stesso gruppo di Facebook, ovvero WhatsApp. Instagram sta infatti lavorando ad una nuova funzione che vi permetterà in futuro di scegliere se ricevere i codici 2FA attraverso WhatsApp Messenger o WhatsApp Business.

LEGGI ANCHE: Apple al top per vendite e ricavi da smartphone nel Q1 2021

La nuova funzione è stata scovata e condivisa dall’utente Twitter Alessandro Paluzzi @alex193a, sempre attento riguardo alle ultime novità della piattaforma Instagram. Come si vede anche negli screenshot da lui condivisi, potrete scegliere se abilitare la ricezione dei codici 2FA su WhatsApp solamente dopo aver confermato il vostro numero di telefono tramite SMS. La funzione sarà ancora più utile quando WhatsApp si deciderà ad introdurre il supporto multi dispositivo. La funzione è attualmente in fase di sviluppo e sarà disponibile in un futuro aggiornamento di Instagram per Android e iOS.

L’articolo L’autenticazione su Instagram sarà ancora più comoda, grazie all’invio dei codici 2FA su WhatsApp sembra essere il primo su AndroidWorld.


L’autenticazione su Instagram sarà ancora più comoda, grazie all’invio dei codici 2FA su WhatsApp

Per Facebook valiamo 16 dollari al mese: gli incassi del social grazie agli annunci pubblicitari

Facebook è una delle piattaforme social più diffuse e popolari al mondo, su questo non ci piove. Chiaramente una piattaforma del genere genera un gran numero di introiti, anche grazie agli annunci pubblicitari che ospita.

La forza di Facebook siamo noi, ovvero gli utenti. E il colosso di Mark Zuckerberg di utenti ne ha davvero tanti. Il sito web chartr.co ha deciso di fare un singolare calcolo, andando ad analizzare quanto concretamente vale ogni utente per Facebook in termini di incassi. Considerando i 26 miliardi di dollari che ha riferito di aver incassato Facebook in un solo trimestre e il numero di utenti, si stima che abbia incassato circa 48 dollari a utente grazie alla pubblicità mirata sulla sua piattaforma.

LEGGI ANCHE: ecco le date del Prime Day 2021

Dunque per Facebook si stima che ogni suo utente valga 16 dollari al mese, circa quanto richiede Netflix per un mese di abbonamento. È bene considerare che i dati presi in considerazione riguardano gli utenti statunitensi e canadesi.

Pertanto viene davvero semplice immaginare perché Facebook non abbia preso bene le misure più restrittive sulla privacy degli utenti messe in campo da Apple per gli utenti iOS. Il colosso di Mark Zuckerberg potrebbe quindi voler puntare maggiormente sulla sua piattaforma di e-commerce, il Marketplace, per compensare le potenziali perdite in termini di entrate che si potrebbero verificare in seguito all’applicazione delle norme sulla privacy imposte da Apple. D’altronde potrebbe permetterselo, visto che il suo Marketplace conta 1 miliardo di utenti attivi, con circa 1 milione di negozi virtuali in attività.

L’articolo Per Facebook valiamo 16 dollari al mese: gli incassi del social grazie agli annunci pubblicitari sembra essere il primo su AndroidWorld.


Per Facebook valiamo 16 dollari al mese: gli incassi del social grazie agli annunci pubblicitari