L’ecosistema di Honor, dallo smartphone allo spazzolino da denti

Honor, privata dei Gms al pari di Huawei (di cui è uno spin-off, ormai da qualche anno indipendente almeno in termini di marketing), sta creando quell’ecosistema di prodotti che almeno in alcuni mercati dovrebbero aiutare a costituire un’alternativa al mondo Google. L’obiettivo, ovviamente, è farlo attraverso l’Iot e per questo ha lanciato un nuovo portfolio di prodotti che va dallo smartphone allo spazzolino da denti.

In una prima fase MagicBook Pro, ViewPad 6, Router 3, Vision X1 e una suite di dispositivi per la casa intelligenti sono destinati alla Cina continentale, ma ci sono prodotti che arriveranno anche in Europa.

Magicbook Pro e ViewPad 6

La serie MagicBook è stata progettata per giovani professionisti e studenti che cercano caratteristiche e funzionalità superiori ad un prezzo accessibile con imtegrtato l’abbonamento di 1 anno a Microsoft 365 Personal.

MagicBook Pro da 16,1 pollici ha un rapporto schermo/corpo del 90%, è alimentato da un processore Intel Core i7-10510U di decima generazione e dalla scheda grafica NVIDIA GeForce MX350​

ViewPad 6 monta il processore Kirin 985 5G SoC e supporta la connettività Wi-Fi 6+, display FullView 2K, ed è compatibile con Magic-Pencil. Sarà disponibile nei mercati esteri a partire da giugno. 

Router 3 e Vision

Wi-Fi 6 è la prossima generazione di tecnologia Wi-Fi e Router 3 sarà il primo router Honor ad adottare questo ultimo standard Wi-Fi che permette agli utenti di usufruire di velocità più elevate. Composto da un chipset Wi-Fi 6+ e da una CPU Gigahome Dual-core da 1,2 GHz, può raggiungere una maggiore larghezza di banda, velocità più elevate e un minore consumo energetico. Promette velocità fino a 3.000 Mbps di throughput su una banda a 2,4Ghz e una banda a 5Ghz.  Router 3 supporta anche la tecnologia multiutente OFDMA per connessioni dirette ad una serie di dispositivi che garantiranno una maggiore stabilità e un migliore streaming dei dati con una bassa latenza. HONOR Router 3 sarà disponibile sul mercato estero a partire da luglio.

Lo smart screen Vision X1 è una smart TV dotata di un assistente intelligente e può essere controllata da altri dispositivi Honor.  È disponibile nelle versioni da 65, 55, 50 pollici e 50 pollici.

Smart home

Choice include una gamma completa di prodotti smart che coprono il sistema home, lo sport, l’intrattenimento, la tecnologia e i viaggi. Gli auricolari TWS Earbuds X1, hanno una durata della batteria fino a 24 ore.

Smart Vacuum Cleaner è uno strumento di pulizia alimentato da un motore da 350W 100.000 giri/min con una batteria che dura fino a 65 minuti. È inoltre dotato di un sistema di pulizia a sterilizzazione a raggi ultravioletti per eliminare efficacemente i batteri su diverse superfici.

Il moltiplicatore d’aria e l’umidificatore per sfuggire al caldo e a rimanere al fresco, mentre la lampada da tavolo, lo spazzolino da denti elettronico e lo Smart Kettle sono dotati di una serie di impostazioni intelligenti e saranno disponibili nei mercati esteri a partire da giugno.

Agi

Honor 30S potrà sembrarvi anonimo a prima vista, ma a modo suo passerà comunque alla storia (foto)

Torniamo a parlare di Honor 30S, il vociferato smartphone del marchio cinese, apripista della nuova serie Honor 30. Sono infatti molte le novità sul conto del nuovo modello, ma c’è anche un’importante conferma: sarà il primo smartphone di fascia media, uscito dalla fucina di Huawei, ad integrare la connettività 5G.

Il suo lancio appare ormai imminente, dato che le ultime voci parlano della fine di marzo, probabilmente a breve distanza dall’evento di presentazione della nuova serie Huawei P40. E si parla anche di specifiche: Honor 30S dovrebbe essere animato dal nuovo chip Kirin 820 5G, mentre la batteria – dalla capacità ancora sconosciuta – dovrebbe supportare la ricarica rapida a 40 W (10 V 4 A).

LEGGI ANCHE: Tutto sui nuovi Huawei P40

Per quanto concerne il design, qui sotto vi riportiamo un paio di render della superficie posteriore di Honor 30S, che mostrano da un lato la somiglianza con il predecessore Honor 20S nelle finiture, dall’altro l’adozione dell’ormai onnipresente modulo rettangolare per le fotocamere, che dovrebbe ospitare ben 4 sensori. Aguzzando la vista si intravede anche il lettore di impronte digitali laterale, segno che il display potrebbe essere in tecnologia IPS, anziché AMOLED.

L’articolo Honor 30S potrà sembrarvi anonimo a prima vista, ma a modo suo passerà comunque alla storia (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Honor 9X Pro fa i primi passi in Europa

Lo scorso 24 febbraio Huawei ha presentato al mondo un nuovo smartphone, Honor 9X Pro, evoluzione del 9X sotto vari punti di vista: processore aggiornato a Kirin 810, raffreddamento liquido, vetro posteriore curvo e tante altre novità.

Mancano i servizi Google, ma è una cosa a cui ci dobbiamo abituare con gli smartphone Huawei, dato che la società si sta muovendo sempre più distante da Google. Al suo posto troviamo la suite HMS (Huawei Mobile Services).

LEGGI ANCHE: Facebook e Instagram sempre più vicini: in test il cross-posting delle Storie

Per quanto riguarda il prezzo, è confermato a 249 euro (per la versione 6GB+128GB), ma non è ancora chiaro quando arriverà in Italia. Dopo l’Egitto, dove le fasi di pre-ordine sono già iniziate da tempo, ora tocca a Francia e Olanda.

In queste due nazioni, è possibile registrarsi al programma Early Bird, tramite il sito HiHonor, e partecipare all’estrazione di 20 smartphone gratuiti da distribuire prima che siano disponibili per tutti.

L’articolo Honor 9X Pro fa i primi passi in Europa sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld