Huawei Band 6 è ufficiale: display AMOLED, rilevazione SpO2 continua e due settimane di autonomia (foto)

Dopo settimane di rumor e dettagli trapelati a singhiozzo, Huawei è finalmente uscita allo scoperto relativamente alla sua nuova Huawei Band 6, la nuova generazione di smartband. Andiamo a vedere insieme le specifiche tecniche.

Huawei Band 6: Caratteristiche Tecniche

  • Display: 1,47″ AMOLED 194 x 368 pixel
  • Bluetooth: Bluetooth: 2.4 GHz, BT5.0, BLE
  • Dimensioni: 43 mm (H) x 25.4 mm (W) x 10.99 mm (D)
  • Peso: 18 grammi
  • Pulsanti: pulsante fisico laterale
  • Sensori: 6-axis IMU sensor (Accelerometer sensor, Gyroscope sensor), sensore ottico per la frequenza cardiaca
  • Certificazione: resistenza all’acqua fino a 5 atm
  • Compatibilità: Android 6.0 o successivi | iOS 9.0 o successivi
  • Porta di ricarica: connettore di ricarica magnetico
  • Funzionalità: fino a 96 attività fisiche rilevate, rilevazione continua della frequenza cardiaca e della SpO2, rilevazione del sonno con TruSleep
  • Batteria: fino a 2 settimane di autonomia

Uscita e Prezzo

La nuova Huawei Band 6 è stata lanciata ufficialmente per il mercato malese e non sappiamo se e quando arriverà in Europa. Le colorazioni corrispondono a Graphite Black, Amber Sunrise e Forest Green, ad un prezzo equivalente a circa 45€.

Huawei Band 6 – Immagini

L’articolo Huawei Band 6 è ufficiale: display AMOLED, rilevazione SpO2 continua e due settimane di autonomia (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Huawei Band 6 è ufficiale: display AMOLED, rilevazione SpO2 continua e due settimane di autonomia (foto)

Il design di Huawei P50 Pro: la fotocamera sarà protagonista, ma non l’unica (video e foto)

In questa prima parte del 2021 abbiamo visto arrivare i top di gamma di Samsung, OnePlus, OPPO e Xiaomi, arrivati rispettivamente con la serie Galaxy S21, OnePlus 9, Find X3 e Mi 11. Tra i grandi manca all’appello Huawei, la quale sta lavorando ai nuovi Huawei P50.

Nelle scorse settimane abbiamo visto come Huawei P50 Pro si presenterà sul mercato con un modulo fotografico a dir poco appariscente, pronto per sfidare quello di Xiaomi Mi 11 Ultra che è stato presentato pochi giorni fa. Nelle ultime ore, LetsGoDigital ha condiviso degli interessanti render relativi a Huawei P50 Pro, basati sui rumor emersi nelle settimane precedenti.

LEGGI ANCHE: OnePlus 9, la recensione

Le immagini che vediamo nella galleria in basso mostrano il modulo fotografico a forma di ellisse, che include un sotto-modulo circolare e almeno altri due sensori fotografici. Anteriormente vediamo un display forato al centro e con i bordi relativamente curvi ai lati.

Dal punto di vista tecnico, Huawei P50 Pro potrebbe sfoggiare un sensore fotografico mai visto prima su dispositivi mobili: si tratterebbe del Sony IMX800, di dimensione pari a 1″ e che dovrebbe dare il meglio di sé soprattutto in condizioni di bassa luminosità ambientale. Per il display ci si aspetta una risoluzione pari a 2.640 × 1.200 pixel con refresh rate pari a 120 Hz. Il processore sarà un HiSilicon Kirin 9000, con modem 5G integrato.

Proprio il processore e gli altri componenti hardware potrebbero risiedere alla base dell’ipotetico ritardo nel lancio che sta accumulando la nuova serie Huawei P50: il colosso cinese starebbe infatti riscontrando dei problemi con le forniture hardware e per questo non avrebbe ancora pianificato il lancio ufficiale dei suoi nuovi top di gamma. Vi ricordiamo che la serie Huawei P40 venne lanciata il 26 marzo 2020. Presumiamo che in questo influisca anche le difficoltà riscontrate da Huawei in seguito al ban inflitto dal governo statunitense.

L’articolo Il design di Huawei P50 Pro: la fotocamera sarà protagonista, ma non l’unica (video e foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Il design di Huawei P50 Pro: la fotocamera sarà protagonista, ma non l’unica (video e foto)

Ecco quella che potrebbe essere la scaletta di rilascio di HarmonyOS per gli smartphone Huawei

Ogni giorno che passa, il lancio del nuovo sistema operativo proprietario HarmonyOS (Hongmeng OS) di Huawei sembra essere più vicino. Le notizie circolanti parlano di novità nel mese di aprile, ma ancora non è chiaro quale possa essere la roadmap di aggiornamento dei dispositivi esistenti. Huawei P50 dovrebbe essere il primo smartphone commercializzato direttamente con a bordo HarmonyOS, ma dopo di lui chi ci sarà? Negli ultimi giorni è emersa quella che potrebbe essere una scaletta di update degli smartphone Huawei.

LEGGI ANCHE: Redmi Note 10 diventa uno smartphone foldable in questo test di resistenza

Dopo le prime due fasi di beta testing che hanno interessato gli sviluppatori, è probabile che se ne apra una terza prima di iniziare il programma di beta pubblica per i consumatori. Tuttavia, una nuova fuga di notizie espone quello che presumibilmente dovrebbe essere il piano di Huawei per il primo lotto di rilascio di HarmonyOS. Il leak apparso su Weibo elenca infatti i seguenti modelli:

  • Huawei Mate X2
  • Huawei Mate 40
  • Huawei Mate 40 Pro
  • Huawei Mate 40 Pro+
  • Huawei P40
  • Huawei P40 Pro
  • Huawei P40 Pro+

Sempre nella stessa immagine emergono altre informazioni secondo le quali l’azienda farà uscire HarmonyOS prima per i dispositivi dotati di EMUI 11 e Magic UI 4, ma le tempistiche del rollout per questi smartphone dipenderanno dal loro chipset, e avverrà probabilmente in ordine decrescente di potenza. Sembra invece confermato che tutti i telefoni Huawei e Honor con SoC Kirin riceveranno HarmonyOS ad eccezione ovviamente dell’Honor V40 che è stato rilasciato dopo la scissione delle due aziende.

L’articolo Ecco quella che potrebbe essere la scaletta di rilascio di HarmonyOS per gli smartphone Huawei sembra essere il primo su AndroidWorld.


Ecco quella che potrebbe essere la scaletta di rilascio di HarmonyOS per gli smartphone Huawei

Huawei si prepara per il futuro: registrati i nomi di tanti dispositivi

Il prossimo smartphone top di gamma di Huawei è atteso per quest’anno: la lineup di P50 dovrebbe essere presentata tra aprile e maggio, ma l’azienda cinese pensa già al futuro di questi dispositivi.

LEGGI ANCHE: Alcuni smartphone Huawei non riceveranno la EMUI 11

Huawei infatti ha depositato la richiesta di registrazione del nome di tanti dispositivi futuri, appartenenti alla serie P: in particolare, P50, P60, P70, P80, P90 e P100. Questi marchi rientrano nella classificazione internazionale degli strumenti scientifici e dei mezzi di trasporto e attualmente la domanda di registrazione è ancora in attesa di essere accettata.

Sembrerebbe quindi che Huawei continuerà a utilizzare la nomenclatura che abbiamo già imparato a conoscere per i suoi smartphone top di gamma, anche se al momento la preoccupazione principale del colosso cinese riguarda le restrizioni imposte dagli Stati Uniti.

L’articolo Huawei si prepara per il futuro: registrati i nomi di tanti dispositivi sembra essere il primo su AndroidWorld.


Huawei si prepara per il futuro: registrati i nomi di tanti dispositivi

Offerta LAMPO Amazon! Cuffie Huawei FreeBuds Studio al miglior prezzo

Huawei FreeBuds Studio sono disponibili solo per oggi in offerta lampo su Amazon al prezzo di 229€: potete dunque risparmiare ben 70€ sull’importo di listino di queste cuffie wireless di fascia alta, disponibili in due colorazioni differenti, oro e nero. Entrambi i modelli sono venduti e spediti da Amazon!

Trattasi di cuffie a padiglione caratterizzate da audio ad alta fedeltà e cancellazione attiva del rumore avanzata, che varia automaticamente a seconda delle condizioni esterne e arriva a ridurre i rumori fino a 40 dB. Huawei aggiunge poi dei padiglioni rivestiti in finta pelle dalle dimensioni davvero generose, che avvolgono completamente le orecchie e contribuiscono all’isolamento acustico.

Sul fronte dell’audio, inoltre, troviamo un driver da 40 mm, con risposta in frequenza 4 Hz – 48 kHz; grazie al codec proprietario sviluppato da Huawei (chiamato L2HC), le FreeBuds Studio arrivano ad un bitrate di 960 kbps. Grazie alla doppia antenna, vi è una maggiore stabilità del segnale; non manca neanche il multipoint, ossia la possibilità di collegare le cuffie a due dispositivi contemporaneamente. Tutto questo con una batteria che promette fino a 20 ore di autonomia con ANC attivo (che arrivano a 24 con ANC disattivato).

LEGGI ANCHE: Iscriviti al nostro canale Telegram delle offerte!

Nel caso foste interessati alle cuffie wireless Huawei FreeBuds Studio, potete procedere all’acquisto cliccando su questo indirizzo oppure sui link a seguire. Attenzione perché la promozione sarà valida solo per oggi fino a mezzanotte!

Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

Offerte Tecnologia

L’articolo Offerta LAMPO Amazon! Cuffie Huawei FreeBuds Studio al miglior prezzo sembra essere il primo su AndroidWorld.


Offerta LAMPO Amazon! Cuffie Huawei FreeBuds Studio al miglior prezzo

Huawei potrebbe lanciare la beta di HarmonyOS 2.0 molto presto (e anche buttarsi sul mercato delle console da gioco)

Dopo il graduale rilascio della EMUI 11, sembrerebbe che Huawei punti tutto sul suo prossimo sistema operativo: HarmonyOS. La versione 2.0, presentata a dicembre in Cina, potrebbe arrivare molto presto in beta per sviluppatori, in modo tale che possano dare uno sguardo alle novità portate dal software.

LEGGI ANCHE: L’internet via satellite di SpaceX è in arrivo in Italia

Secondo dei rumor apparsi sul social cinese Weibo, Huawei sarebbe pronta a lanciare la closed beta di HarmonyOS 2.0 a cavallo tra febbraio e marzo solo per alcuni utenti selezionati, per poi espandere la versione di test ad un pubblico più vasto. Non ci sono date precise riguardo ciò, ma sicuramente nei prossimi giorni ne sapremo di più.

I rumor riguardanti Huawei non finisco qui: sempre tramite Weibo, si legge che l’azienda cinese sia pronta a buttarsi sul mercato gaming con il rilascio, durante il corso del 2021, di computer portatili pensati specificatamente per videogiocare. Oltre a questo, si vocifera anche di una console da gioco, in stile PlayStation e Xbox: al momento però, si tratta solo di rumor e non ci sono prove tangibili che Huawei stia davvero lavorando ad una console, che comunque non sarebbe rilasciata nel breve periodo.

Non ci resta quindi che attendere ulteriori notizie da parte dell’azienda, sia per quanto riguarda la beta di HarmonyOS 2.0 sia dei laptop (e forse console) da gaming.

L’articolo Huawei potrebbe lanciare la beta di HarmonyOS 2.0 molto presto (e anche buttarsi sul mercato delle console da gioco) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Huawei potrebbe lanciare la beta di HarmonyOS 2.0 molto presto (e anche buttarsi sul mercato delle console da gioco)

Le prime beta di HarmonyOS rilasciate da Huawei sono basate su Android (foto)

Nelle ultime settimane abbiamo visto un progressivo incremento delle beta di HarmonyOS, il nuovo sistema operativo per dispositivi mobili che Huawei ha lanciato per marcare la sua indipendenza da Android. Un sistema operativo che sarà fondamentale alla luce del ban inflitto dal governo statunitense.

Tuttavia le prime beta di HarmonyOS non sembrano così indipendenti Android, almeno stando alle prime analisi trapelate in rete. XDA mostra il lavoro di uno sviluppatore che ha creato una semplice app destinata a una versione obsoleta di Android per poi eseguirla virtualmente sia su Android che su HarmonyOS: come vedete dagli esempi qui in basso, il messaggio di errore che restituisce il sistema è molto simile rispetto a quello restituito da Android.

Ma non finisce qui, un membro di XDA ha provato a installare l’app Superuser su HarmonyOS 2.0 e ha ottenuto un messaggio di errore estremamente simile a quello che avrebbe ottenuto su Android, con la differenza che il termine “Android” è stato sostituito con “HarmonyOS“.

Ancora più interessante è quanto scovato da un terzo sviluppatore, il quale ha estratto gran parte della partizione di sistema di HarmonyOS 2.0 beta e ha scoperto che è basata essenzialmente sul framework Android.

Tutto ciò cosa vuol dire? Sicuramente Huawei si sta appoggiando ad Android e al AOSP per le prime versioni di HarmonyOS. Per quanto possa sembrare strano, e non esplicitamente dichiarato al momento del lancio delle prime beta, è comprensibile che il produttore cinese si serva del codice AOSP per passare alla completa indipendenza di HarmonyOS. Inoltre, la stessa Huawei aveva esternato la volontà di usare il codice AOSP durante la transizione da Android ad HarmonyOS.

Dunque, se le attuali beta di HarmonyOS non vi sembrano altro che un rebrand di Android, possiamo aspettarci una maggiore indipendenza del sistema operativo e dei Huawei Mobile Services con le prossime versioni che arriveranno.

L’articolo Le prime beta di HarmonyOS rilasciate da Huawei sono basate su Android (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Le prime beta di HarmonyOS rilasciate da Huawei sono basate su Android (foto)

Huawei P40 / P40 Pro e Mate 30 Pro ricevono la EMUI 11 Global: primi segnali del clamoroso addio ad Android (foto)

Huawei ha appena rilasciato dei nuovi aggiornamenti software per alcuni dei suoi smartphone più recenti, in particolare Huawei P40 / P40 Pro e Mate 30 Pro, introducendo la EMUI 11 stabile.

La novità consiste nel fatto che la build inizia a uscire dai confini cinesi, attualmente è in fase di distribuzione in Turchia e presto potrebbe arrivare in Europa. L’aggiornamento ha un peso di circa 1,1 GB e introduce tutte le novità della EMUI 11, basata ancora su Android 10, che abbiamo già visto nel dettaglio.

LEGGI ANCHE: Huawei P40 Pro, la recensione

La novità che più ci interessa non riguarda direttamente le feature introdotte dalla EMUI 11, ma il fatto che Huawei potrebbe aver avviato concretamente la transizione da Android a HarmonyOS, il suo nuovo sistema operativo per dispositivi mobili. Come vedete dagli esempi in galleria, l’animazione di avvio della EMUI è stata modificata: ora non troviamo più il marchio “Powered by Android” con il font proprietario di Google. Inoltre, tra le impostazioni di sistema non leggiamo più Android Security Patch Level, ma semplicemente Security Patch Level.

Si tratta di due piccoli segnali che in realtà potrebbero voler dire tanto. Al momento Huawei non ha comunicato nulla di ufficiale in merito al possibile passaggio ad HarmonyOS per i suoi dispositivi, sebbene non si trovino ancora tracce dell’implementazione di Android 11 nella EMUI. Vi terremo aggiornati su tutti i prossimi sviluppi.

L’articolo Huawei P40 / P40 Pro e Mate 30 Pro ricevono la EMUI 11 Global: primi segnali del clamoroso addio ad Android (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Huawei MatePad Pro in sconto per il Black Friday: prezzo al minimo storico!

Sconto lampo del Black Friday per la serie tablet di Huawei. Per la precisione, oggi trovate un’offerta da non perdere per il Huawei MatePad Pro a 399€ venduto e spedito da Amazon. Si tratta del relativo minimo storico!

Vi informiamo, prima di sviscerare il tablet in questione, che il nostro canale Telegram delle offerte è sempre disponibile, basta fare clic sul pulsante azzurro qui sotto per iscriversi e tenersi aggiornati sui ribassi più golosi in tempo reale. Se volete invece scoprire le migliori offerte in assoluto per questo Black Friday 2020, fate clic su questo indirizzo, oppure date un’occhiata alla raccolta dei buoni sconto Amazon.

CANALE TELEGRAM OFFERTE

OFFERTE BLACK FRIDAY 2020

MatePad Pro offre una versatilità molto più ampia, grazie ad uno schermo da 10,8″ a risoluzione QHD+, un processore Kirin 990 e la compatibilità diretta con stylus e cover tastiera. Vanta 6 GB di RAM, 128 GB di memoria interna e gli Huawei Mobile Services. Si tratta insomma di un tablet ottimo, perfetto per ogni esigenza, che potete acquistare dal link in basso: la promo terminerà il 27 novembre 2020, ma le scorte potrebbero finire prima di questa data.

Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

Offerte Tecnologia

L’articolo Huawei MatePad Pro in sconto per il Black Friday: prezzo al minimo storico! sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Huawei Black Friday: sconti fino al 40% su tutti i prodotti dell’ecosistema

Poteva forse Huawei sottrarsi dal vortice delle offerte Black Friday? La domanda è ovviamente retorica, quindi ecco a voi arrivare le promozioni in vista del Venerdì Nero anche sullo store proprietario dell’azienda cinese, che saranno attive fino al 27 novembre 2020, ma attenzione: alcune offerte termineranno prima del previsto.

Come leggiamo nel comunicato, gli sconti, disponibili per tutti i prodotti dell’ecosistema Huawei come smartphone, notebook, tablet, wearable e accessori audio, arrivano fino al 40%. Per citare qualche esempio, vi è MateBook 13 a 699€ anziché 799€, ma anche MatePad Pro LTE è disponibile al prezzo di 449€, invece di 599€.

LEGGI ANCHE: Novità Black Friday 2020

FreeBuds Pro e FreeBuds 3 abbracciano invece unofferta lampo fino al 25 novembre 2020 che li porta al prezzo rispettivamente di 139€ e 99€ (anziché 179€ e 139€). Come se non bastasse, è possibile acquistare lo smartphone P40 Pro in promozione a 799€ (al posto di 1.049€) e ricevere gratuitamente gli auricolari FreeBuds Pro. Nemmeno la tecnologia indossabile viene messa da parte, con Watch Fit a 99€ (anziché 129€).

Vi consigliamo caldamente di visitare la pagina allestita per l’occasione, perché include tutte le promozioni attive al momento: non è difficile trovare qualcosa che possa interessarvi, vi basta fare clic sul pulsante a seguire.

HAUWEI BLACK FRIDAY

Offerte Tecnologia

L’articolo Huawei Black Friday: sconti fino al 40% su tutti i prodotti dell’ecosistema sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Xiaomi mette la freccia: arriva il sorpasso su Huawei in Europa

Fino all’anno scorso Huawei sembrava avere la strada spianata verso il dominio del mercato smartphone a livello mondiale, non solo grazie al successo che ha da sempre acquisito in Asia ma anche per quello costruito in Occidente. Poi è arrivato il ban del governo statunitense che ha spostato gli equilibri.

Mentre Samsung rimane al comando del settore smartphone, un altro produttore ha morso le caviglie e, infine, completato il sorpasso ai danni di Huawei: parliamo prevedibilmente di Xiaomi, il produttore cinese che, secondo gli ultimi numeri presentati da Strategy Amalytics, ha superato Huawei per quota di mercato in Europa, andando a occupare la seconda posizione dietro Samsung.

LEGGI ANCHE: rimanete aggiornati sul Black Friday 2020

Il sorpasso di Xiaomi ai danni di Huawei si è concretizzato particolarmente in paesi come la Spagna, dove addirittura Xiaomi domina il mercato smartphone al pari di Samsung, l’Italia, la Germania, la Francia e il Regno Unito.

Quanto appena detto si riflette anche in termini di modelli più venduti nei principali mercati europei: nella top 10 dei dispositivi più venduti troviamo, nei paesi citati sopra, almeno 3 dispositivi Xiaomi.

L’articolo Xiaomi mette la freccia: arriva il sorpasso su Huawei in Europa sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Amazon Black Friday: migliori offerte per Smartwatch Huawei

Sono iniziate ufficialmente le offerte del Black Friday di Amazon, che quest’anno propone un’intera settimana di super sconti da non perdere. Qui trovate le promozioni relative agli smartwatch Huawei, tra i quali ci sono modelli molto popolari come Huawei Watch GT 2 e anche Huawei Band 4.

Prima di presentarvi le offerte, vi ricordiamo che per sfruttare tutti i servizi di Amazon potete iscrivervi al programma Amazon Prime, che include al suo interno anche Prime Video, Prime Reading e Prime Music. Inoltre, non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Telegram delle offerte, sul quale verranno pubblicati tutti gli sconti più convenienti dei prossimi giorni!

CANALE TELEGRAM OFFERTE

BLACK FRIDAY 2020

A seguire trovate la nostra selezione dei migliori smartwatch Huawei ora in sconto con le offerte Black Friday di Amazon. Al di sotto di ciascun prodotto è indicata la data di scadenza della promozione: la maggior parte dei prodotti sarà in sconto fino al 30 novembre 2020, ma le scorte potrebbero terminare prima, quindi vi raccomandiamo di procedere all’acquisto appena possibile.

ALTRE OFFERTE SU AMAZON

Huawei Band 4

Huawei Band 4 Pro

Huawei Watch Fit

Huawei Watch GT 2

Huawei Watch GT 2e

Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

Offerte Tecnologia

L’articolo Amazon Black Friday: migliori offerte per Smartwatch Huawei sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Samsung torna a dominare il mercato smartphone, la crescita di Realme fa paura mentre Huawei è in calo (foto) (aggiornato)

Alla chiusura del terzo trimestre 2020, un anno particolare anche per il settore degli smartphone, diverse società di analisi di mercato hanno tratto le loro conclusioni relativamente al mercato degli smartphone. Il quadro che ne è esce fuori vede Samsung che prepotentemente si è ripresa il dominio del settore, ma con Realme che dimostra una crescita molto importante.

La tabella presente qui in basso mostra i dati elaborati da IDC relativamente alle spedizioni di smartphone a livello globale dai principali produttori, e le rispettive quote di mercato detenute al terzo trimestre 2020.

AziendaSpedizioni Q3 2020 (milioni)Quota di mercato Q3 2020Spedizioni Q3 2019 (milioni)Quota di mercato Q3 2019Variazione anno su anno
Samsung80,422,7%78,221,8%2,9%
Huawei51,914,7%66,618,6%-22,0%
Xiaomi46,513,1%32,79,1%42,0%
Apple41,611,8%46,613,0%-10,6%
vivo31,58,9%30,28,4%4,2%
Altri101,728,8%104,229,1%-2,4%
Totale353,6100,0%358,5100,0%-1,3%

Vediamo come Samsung si è ripresa lo scettro di regina nel mercato smartphone, dopo che Huawei l’aveva insidiata nello scorso periodo di riferimento, mentre Xiaomi ha fatto registrare una crescita molto importante rispetto allo scorso anno (+46%). Huawei invece ha fatto registrare un calo rilevante, con il suo -22% di spedizioni rispetto al 2020 risulta il produttore che ha fatto peggio. Vivo, l’azienda che recentemente è approdata anche nel mercato italiano, può sorridere grazie al suo +4% rispetto al 2019 che la fa risultare nella top 5 a livello globale.

Dati molto simili sono quelli presentati da Counterpoint Reasearch, i quali però ci permettono di evidenziare un’altra delle star principali nel mercato smartphone relativo all’ultimo trimestre: parliamo di Realme che ha più che raddoppiato (+132%) le spedizioni di smartphone rispetto allo scorso trimestre. L’azienda cinese risulta così settima a livello globale per spedizioni di smartphone, facendo registrare la crescita più ampia in assoluto.

Il grafico qui in basso invece mostra il balzo in alto di Samsung, tornata a guidare il mercato smartphone, e di Xiaomi. Anche in questo grafico vediamo il declino che ha fatto registrare Huawei nell’ultimo periodo, dopo aver eguagliato Samsung nel periodo precedente.

Parlando invece in termini generali, vediamo come il mercato smartphone si è ripreso abbastanza bene dopo il tonfo fatto registrare nel secondo trimestre 2020, facendo registrare una crescita dei volumi spediti molto ripida. Rispetto al 2019 le spedizioni sono ancora in negativo, sebbene in modo meno rilevante.

Aggiornamento10/11/2020 ore 22:20

Canalys ha aggiornato le statistiche di vendita riferite al terzo trimestre 2020 del mercato smartphone a livello globale. Nella top 10 dei modelli più venduti nel terzo trimestre 2020 troviamo diversi Samsung, soprattutto appartenenti alla serie Galaxy A, con Galaxy A21s, A11 e A51.

La corona di modello più venduto se la prende però iPhone 11, seguito da iPhone SE 2020 al secondo posto. Nella top 10 troviamo anche Redmi Note 9, Redmi 9 e Redmi 9A.

L’articolo Samsung torna a dominare il mercato smartphone, la crescita di Realme fa paura mentre Huawei è in calo (foto) (aggiornato) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

SmartWorld News Podcast – Messaggi effimeri su WhatsApp, Huawei HiCar e One UI 3.0

Ecco anche oggi la nuova puntata di SmartWorld News, il nostro podcast che ogni giorno vi racconta le notizie più importanti della giornata, quelle che non potete perdervi. Qui in basso trovate il player per ascoltare l’ultimo episodio, ma non dimenticate che potete ascoltarlo anche su Apple Podcast, Google Podcast, Spreaker e Spotify.

Ascolta “02/11 – Messaggi effimeri su WhatsApp, Huawei HiCar e One UI 3.0” su Spreaker.

Gli argomenti del giorno:

L’articolo SmartWorld News Podcast – Messaggi effimeri su WhatsApp, Huawei HiCar e One UI 3.0 sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Samsung torna a dominare il mercato smartphone, la crescita di Realme fa paura mentre Huawei è in calo (foto)

Alla chiusura del terzo trimestre 2020, un anno particolare anche per il settore degli smartphone, diverse società di analisi di mercato hanno tratto le loro conclusioni relativamente al mercato degli smartphone. Il quadro che ne è esce fuori vede Samsung che prepotentemente si è ripresa il dominio del settore, ma con Realme che dimostra una crescita molto importante.

La tabella presente qui in basso mostra i dati elaborati da IDC relativamente alle spedizioni di smartphone a livello globale dai principali produttori, e le rispettive quote di mercato detenute al terzo trimestre 2020.

AziendaSpedizioni Q3 2020 (milioni)Quota di mercato Q3 2020Spedizioni Q3 2019 (milioni)Quota di mercato Q3 2019Variazione anno su anno
Samsung80,422,7%78,221,8%2,9%
Huawei51,914,7%66,618,6%-22,0%
Xiaomi46,513,1%32,79,1%42,0%
Apple41,611,8%46,613,0%-10,6%
vivo31,58,9%30,28,4%4,2%
Altri101,728,8%104,229,1%-2,4%
Totale353,6100,0%358,5100,0%-1,3%

Vediamo come Samsung si è ripresa lo scettro di regina nel mercato smartphone, dopo che Huawei l’aveva insidiata nello scorso periodo di riferimento, mentre Xiaomi ha fatto registrare una crescita molto importante rispetto allo scorso anno (+46%). Huawei invece ha fatto registrare un calo rilevante, con il suo -22% di spedizioni rispetto al 2020 risulta il produttore che ha fatto peggio. Vivo, l’azienda che recentemente è approdata anche nel mercato italiano, può sorridere grazie al suo +4% rispetto al 2019 che la fa risultare nella top 5 a livello globale.

Dati molto simili sono quelli presentati da Counterpoint Reasearch, i quali però ci permettono di evidenziare un’altra delle star principali nel mercato smartphone relativo all’ultimo trimestre: parliamo di Realme che ha più che raddoppiato (+132%) le spedizioni di smartphone rispetto allo scorso trimestre. L’azienda cinese risulta così settima a livello globale per spedizioni di smartphone, facendo registrare la crescita più ampia in assoluto.

Il grafico qui in basso invece mostra il balzo in alto di Samsung, tornata a guidare il mercato smartphone, e di Xiaomi. Anche in questo grafico vediamo il declino che ha fatto registrare Huawei nell’ultimo periodo, dopo aver eguagliato Samsung nel periodo precedente.

Parlando invece in termini generali, vediamo come il mercato smartphone si è ripreso abbastanza bene dopo il tonfo fatto registrare nel secondo trimestre 2020, facendo registrare una crescita dei volumi spediti molto ripida. Rispetto al 2019 le spedizioni sono ancora in negativo, sebbene in modo meno rilevante.

L’articolo Samsung torna a dominare il mercato smartphone, la crescita di Realme fa paura mentre Huawei è in calo (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld