Redmi lancia il bellissimo Note 11T Astro Boy Limited Edition

Durante una conferenza stampa dello scorso maggio, Xiaomi annunciò la nuova serie di Redmi Note 11T. Tra i modelli, fu confermata anche la presenza di una versione davvero speciale del Note 11T, ovvero quella dedicata ad “Astro Boy”, il celebre manga di Osamu Tezuka.

Nella giornata di oggi, il noto “Ice Universe”, su Twitter, ha condiviso foto e video dello smartphone personalizzato. Non c’è bisogno di dire che il dispositivo, in colore argento, appare estremamente particolare, con il posteriore su cui spicca la presenza di Astro Boy, il protagonista del manga, un bambino meccanico con l’anima umana. Dalle immagini, inoltre, si nota la confezione, anche essa ispirata al manga.

Il telefono, che dovrebbe avere 8 GB di RAM e 256 GB di spazio di archiviazione, uscirà prossimamente in Cina. Non sono stati ancora confermati, tra l’altro, né prezzi né in quali mercati sarà disponibile.

L’articolo Redmi lancia il bellissimo Note 11T Astro Boy Limited Edition sembra essere il primo su Androidworld.


Redmi lancia il bellissimo Note 11T Astro Boy Limited Edition

Xiaomi: fine del supporto per Redmi K20, Redmi Note 7 Pro e altri dispositivi

Nuovi dispositivi di Xiaomi entrano nella lista EOS, ovvero End Of Support. Questi smartphone e tablet non riceveranno più alcun aggiornamento, neppure quelli legati alla correzione di importanti falle di sicurezza. Solitamente l’azienda supporta e garantisce aggiornamenti per i propri smartphone e tablet per due anni dalla data di rilascio.

Questa dunque la lista delle nuove aggiunte alla lista EOS:

  • Redmi K20
  • Redmi Note 7 Pro
  • Redmi Note 7S
  • Redmi Note 7
  • Redmi 7
  • Redmi Y3
  • Mi Pad 4 Plus
  • Mi Pad 4
  • Mi Play
  • Mi 9 SE

In ogni caso, trattandosi pur sempre di smartphone e tablet Android, non manca la possibilità di installare delle custom ROM o kernel per continuare a utilizzare i dispositivi in questione con versioni del sistema operativo più recenti rispetto a quelle ufficialmente rilasciate da Xiaomi.

L’articolo Xiaomi: fine del supporto per Redmi K20, Redmi Note 7 Pro e altri dispositivi sembra essere il primo su Androidworld.


Xiaomi: fine del supporto per Redmi K20, Redmi Note 7 Pro e altri dispositivi

Vivo X Note diventa spaziale con questa edizione speciale

All’inizio della settimana Vivo ha annunciato due nuovi smartphone: il Vivo X Note e il suo nuovo pieghevole Vivo X Fold. Il primo di questi dispositivi ha ottenuto un’edizione speciale, chiamata Vivo X Note Aerospace Edition e fornita con uno strap con un pezzo di meteorite Acondrite dalla Luna.

  • Display: 7″ 2K AMOLED con refresh rate 120 Hz
  • Processore: Octa Core Snapdragon 8 Gen 1 4nm
  • GPU: Adreno 730
  • RAM: 12 GB
  • Storage interno: 256 GB UFS 3.1
  • Sistema operativo: OriginOS Ocean basata su Android 12
  • Reti: Dual SIM
  • Fotocamera posteriore:
    • Principale: 50 megapixel 
    • Grandangolo: 48 megapixel 
    • Ritratto: 12 megapixel con zoom 2x
    • Periscopio: 8 megapixel con supporto zoom x5
  • Fotocamera anteriore: 16 megapixel, f/2.45 aperture
  • Sicurezza: sensore d’impronte nel display ultrasonico
  • Audio: USB Type-C Audio, Stereo speakers
  • Certificazioni: resistenza all’acqua (IP68)
  • Connettività: 5G SA/NSA, Dual 4G VoLTE, Wi-Fi 802.11 ax (2.4GHz and 5GHz), Bluetooth 5.2 LE, GPS (L1 + L5 Dual band), NFC, USB 3.1  Type-C (GEN1)
  • Batteria: 5.000mAh con ricarica rapida a 80 W e ricarica wireless a 50 W

Già in passato abbiamo visto smartphone arricchiti da materiali spaziali, come gli iPhone 13 Pro e 13 Pro Max nelle loro edizione lussuose prodotte da Caviar.

Il prezzo della Aerospace Edition deve ancora essere rivelato, tuttavia lo smartphone sarà venduto come parte di una vendita lampo sul negozio online dell’azienda e su JD.com fino al 22 aprile.

L’articolo Vivo X Note diventa spaziale con questa edizione speciale sembra essere il primo su Androidworld.


Vivo X Note diventa spaziale con questa edizione speciale

WhatsApp fa il punto sulle note vocali: ecco tutto quello che è cambiato (e cosa cambierà)

Tra le funzioni di WhatsApp più utilizzate e apprezzate dagli utenti troviamo sicuramente i messaggi vocali: nel corso degli ultimi mesi, gli sviluppatori hanno aggiunto diverse funzionalità tramite i tanti aggiornamenti in beta, e ora è arrivato il momento di fare il punto della situazione.

In un post ufficiale, WhatsApp ha dunque parlato di tutte le funzionalità che hanno arricchito le note vocali:

  • Riproduzione a 1,5x e 2x: questa è praticamente disponibile per tutti, ma WhatsApp ha comunque dichiarato che ora il rollout sarò esteso proprio a tutti gli utenti della versione stabile dell’app.
  • Riproduzione in background: di questo ne abbiamo parlato recentemente. Il player è già disponibile sulla versione stabile per iOS, ma presto arriverà anche su quella per Android.
  • Visualizzazione della forma d’onda: cambiamento estetico che era già disponibile su desktop. Anche in questo caso il rollout sarà esteso a tutti gli utenti.
  • Continua riproduzione, ovvero riprendere la riproduzione dal punto in cui ci si era fermati. Questa funzione è disponibile solo in beta ma presto arriverà per tutti gli utenti della build stabile.
  • Anteprima delle note vocali: permette di ascoltare le note vocali prima di inviarle e eventualmente di riprendere la registrazione con la funzione citata dopo.
  • Mettere in pausa e riprendere la registrazione: già disponibile per i beta tester e presto per tutti.

L’azienda ha poi parlato di quanto i messaggi vocali siano apprezzati dagli utenti:

Quando abbiamo lanciato i messaggi vocali nel 2013, sapevamo che avrebbero rivoluzionato le abitudini comunicative degli utenti. Grazie al design intuitivo, abbiamo infatti reso la registrazione e l’invio dei messaggi vocali semplice come scrivere messaggi di testo. Ogni giorno, i nostri utenti inviano in media 7 miliardi di messaggi vocali su WhatsApp, ognuno dei quali è protetto da crittografia end-to-end per la massima privacy e sicurezza.

L’articolo WhatsApp fa il punto sulle note vocali: ecco tutto quello che è cambiato (e cosa cambierà) sembra essere il primo su Mobileworld.


WhatsApp fa il punto sulle note vocali: ecco tutto quello che è cambiato (e cosa cambierà)

One UI 4.1 arriva su Samsung Galaxy A51, Note 10 Lite, il primo Fold e altri

Giornata d’aggiornamenti per alcuni smartphone Samsung: il produttore coreano ha iniziato il rollout della sua One UI 4.1, basata su Android 12, per Galaxy A51 (variante 4G), Galaxy Fold (variante 4G e 5G), Galaxy Note 10 Lite e Galaxy Xcover Pro.

Galaxy A51 salta dunque la versione 4.0 della One UI e passa direttamente alla 4.1: l’aggiornamento è stato avvistato in Russia, Vietname e Emirati Arabi Uniti ed è caratterizzato dal numero build A515FXXU5FVC2. Questo include anche le patch di sicurezza di febbraio.

Si aggiorna anche il primo Galaxy Fold, sia in variante 4G che 5G: l’update per il primo ha numero build F900FXXU6HVC6 mentre il secondo ha numero build F907BXXU6HVC6. Per entrambi, arrivano anche le patch di sicurezza di marzo. Infine, l’aggiornamento alla One UI 4.1 arriva su Note 10 Lite (numero build N770FXXU8GVC3 e patch di sicurezza di marzo) e su Galaxy Xcover Pro (numero build G715FNXXU9DVC3 e patch di sicurezza di marzo anche in questo caso).

L’articolo One UI 4.1 arriva su Samsung Galaxy A51, Note 10 Lite, il primo Fold e altri sembra essere il primo su Androidworld.


One UI 4.1 arriva su Samsung Galaxy A51, Note 10 Lite, il primo Fold e altri

iOS 15.4 beta 1 consente l’aggiunta di note nelle password del portachiavi iCloud

iOS 15.4 beta 1 si sta rivelando un update ricco di novità interessanti. Con questa prima beta arriva una gradita modifica al portachiavi iCloud, che consentirà agli utenti di memorizzare delle note sulle loro password. Praticamente tutti i gestori di password di terze parti offrono la possibilità di aggiungere note alle password, una feature che […]

Link all’articolo originale: iOS 15.4 beta 1 consente l’aggiunta di note nelle password del portachiavi iCloud


iOS 15.4 beta 1 consente l’aggiunta di note nelle password del portachiavi iCloud

I quattro nuovi smartphone della serie Redmi Note 11 di Xiaomi

AGI – Xiaomi lancia la serie Redmi Note 11,  erede della serie Redmi Note, con quattro nuovi smartphone: Note 11 Pro 5G, Note 11 Pro, Note 11S e Note 11. La serie aggiorna il comparto fotografico, la velocità di ricarica, il display e il SoC.

La fotocamera 

Note 11 Pro 5G, Redmi Note 11 Pro e Redmi Note 11S dispongono di sensori principali da 108MP,  sensore Samsung HM2 da 1/1.52″ e tecnologia pixel binning 9-in-1 e la doppia ISO nativa per una gamma dinamica e prestazioni cromatiche superiori anche in condizioni di scarsa luminosità.

La fotocamera ultra-wide angle da 8MP estende la prospettiva con un angolo di visione di 118 gradi, mentre la macro da 2MP cattura i dettagli da vicino. Inoltre, la fotocamera da 2MP su Redmi Note 11 Pro, Redmi Note 11S e Redmi Note 11 permette di creare un effetto natural bokeh per i ritratti.  La fotocamera frontale di Redmi Note 11 Pro 5G, Redmi Note 11 Pro e Redmi Note 11S è dotata di un sensore da 16MP.

Il display

Vantando un’elevata frequenza di aggiornamento fino a 120Hz e una frequenza di touch sampling fino a 360Hz, la serie Redmi Note 11 migliora l’esperienza del display con animazioni più fluide e transizioni prive di lag, registrando al contempo tap più precisi. Con una dimensione dello schermo di 6,67 per 6,43 pollici, la serie è dotata di un DotDisplay FHD + AMOLED con una gamma di colori DCI-P3 wide con fino a 1200 nit per garantire la luminosità dello schermo anche sotto la luce del sole.

Il display è incorporato in un design flat-edge con due speaker  lineari nella parte superiore e inferiore del dispositivo.

Le prestazioni

Redmi Note 11 Pro 5G è alimentato dall’avanzato processore octa-core Snapdragon 695 con tecnologia a 6nm e velocità di click fino a 2,2GHz. Redmi Note 11 Pro e Redmi Note 11S montano il processore octa-core MediaTek Helio G96 e una RAM fino a 8GB. Redmi Note 11 monta invece uno Snapdragon 680 costruito utilizzando un processore a 6nm. Tutti e quattro i dispositivi della serie sono dotati di una batteria da 5.000mAh la cui capacità, in Redmi Note 11 Pro 5G e Redmi Note 11 Pro, è affiancata da una ricarica rapida da 67W turbo, che assicura una ricarica del 50% della batteria in soli 15 minuti. Redmi Note 11S e Redmi Note 11 dispongono di una ricarica rapida Pro a 33W che consente una ricarica completa in circa un’ora.

Disponibilità sul mercato

Redmi Note 11 – nelle versioni da 4GB+64GB e 4GB+128GB – insieme a Redmi Note 11S – nelle varianti da 6GB+64GB e 6GB+128GB – saranno disponibili in Italia a partire da metà febbraio.  Redmi Note 11 Pro 5G – nelle versioni 6GB+128GB e 8GB+128GB – e Redmi Note 11 Pro – nelle versioni 6GB+64GB e 6GB+128GB – saranno disponibili in Italia a partire da marzo.

Il sistema operativo MIUI13

Redmi Note 11 monta MIUI 13, il sistema operativo Xiaomi lanciato in concomitanza alla serie. I miglioramenti dell’esperienza di base si fondano in particolare su quattro innovative funzionalità: Liquid Storage, che arriva a migliorare l’efficienza di lettura e scrittura fino al 60%; Atomized Memory per la gestione della memoria, che dividen i processi di utilizzo in attività importanti e non, a livello di singola app; Focus Algorithms che alloca dinamicamente le risorse di sistema in base agli scenari di utilizzo e Smart Balance progettata per trovare automaticamente l’equilibrio tra prestazioni e consumo di energia.


I quattro nuovi smartphone della serie Redmi Note 11 di Xiaomi

Galaxy S10 e Note 10 avvistati con Android 12: rilascio imminente?

Sembrerebbe che Samsung sia pronta a portare la sua OneUI 4.0, basata su Android 12, anche su dispositivi con qualche anno alle spalle: oltre ai vari top di gamma più recenti infatti, questo aggiornamento potrebbe arrivare presto anche su Galaxy S10 e Note 10.

In particolare, le varianti 5G dei due smartphone hanno eseguito più volte il benchmark Geekbench e nei risultati si nota come la versione di Android a bordo dei dispositivi sia proprio la 12. In realtà, si tratta di firmware beta, per cui è lecito pensare che Samsung stia effettuando dei test interni prima di rilasciare effettivamente l’aggiornamento al pubblico.

Ad ogni modo, le tempistiche sembrano coerenti con quanto dichiarato da Samsung: l’update per questi smartphone è infatti previsto per gennaio 2022, per cui il fatto che vi siano già segni dei primi test ci fa ben sperare.

L’articolo Galaxy S10 e Note 10 avvistati con Android 12: rilascio imminente? sembra essere il primo su Androidworld.


Galaxy S10 e Note 10 avvistati con Android 12: rilascio imminente?

E se invece un nuovo Galaxy Note arrivasse davvero?

La storia della famiglia Galaxy Note si sta facendo davvero intricata, con rumor che si succedono e si contraddicono in serie. Dopo quello che sembrava il punto definitivo sull’addio a Galaxy Note, Ice Universe mischia le carte.

Il noto leaker ha appena riferito su Twitter di qualcuno che nella catena di produzione è a conoscenza dell’esistenza di un nuovo Galaxy Note. Ovvero la nuova generazione della popolare serie di smartphone Samsung che ha fatto la storia del produttore sudcoreano nel settore Android, insieme alla famiglia Galaxy S.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy Buds 2, la recensione

Non sappiamo quanto possiamo ritenere valida e veritiera la nuova informazione di Ice Universe. È anche possibile che all’interno della catena di comando Samsung ancora non abbiano preso una decisione definitiva e che stiano temporeggiando. Torneremo ad aggiornarvi appena ne sapremo di più.

L’articolo E se invece un nuovo Galaxy Note arrivasse davvero? sembra essere il primo su AndroidWorld.


E se invece un nuovo Galaxy Note arrivasse davvero?

La famiglia Galaxy Note 10 si aggiorna con le patch di giugno 2021

Samsung dimostra sempre di supportare dal punto di vista della sicurezza software i suoi smartphone sul mercato, e in questo senso ha appena rilasciato un nuovo aggiornamento per la famiglia Galaxy Note 10.

Per Galaxy Note 10Galaxy Note 10+ è attualmente in fase di distribuzione la build N97xFXXS7FUEB, la quale aggiorna le patch di sicurezza Android a giugno 2021. Tali patch risolvono ben 47 vulnerabilità a livello di sistema Android e 19 vulnerabilità a livello di interfaccia Samsung. Non sarebbero previste ulteriori novità software con l’update.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy A72, la recensione

L’aggiornamento appena descritto è attualmente in fase di distribuzione automatica via OTA per gli utenti residenti in diversi paesi europei. Pertanto ci aspettiamo che il rollout si completi anche in Italia entro i prossimi giorni.

L’articolo La famiglia Galaxy Note 10 si aggiorna con le patch di giugno 2021 sembra essere il primo su AndroidWorld.


La famiglia Galaxy Note 10 si aggiorna con le patch di giugno 2021

I prossimi smartphone della serie Redmi Note 10 si avvicinano: lo schermo sarà a 120Hz adattivi (foto)

Xiaomi è pronta a presentare i nuovi smartphone della serie Redmi Note 10 il 26 maggio, ma l’azienda ha già rivelato qualche dettaglio interessante per quanto riguardo lo schermo dei dispositivi.

LEGGI ANCHE: Google fa sul serio: i Pixel 6 sono “unici”

Le immagini condivise da Redmi parlano di un display LCD con refresh rate a 120Hz, con un foro posto in alto al centro per accogliere la fotocamera frontale. Degna di nota la possibilità di ridurre la luminosità del pannello fino ad 1 nit, per una migliore visibilità in situazioni con bassissima luce ambientale. Il refresh rate dello schermo sarà adattivo e cambierà in base all’utilizzo: ad esempio, questo sarà impostato tra i 24 e i 60 Hz durante la riproduzione di video, mentre raggiungerà i 120 durante i giochi.

Le altre immagini condivise da Redmi parlano poi di funzionalità come NFC 3.0, Bluetooth 5.2 e “VC liquid cooling” per la dissipazione del calore. Non resta quindi che attendere un paio di giorni per saperne di più.

L’articolo I prossimi smartphone della serie Redmi Note 10 si avvicinano: lo schermo sarà a 120Hz adattivi (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


I prossimi smartphone della serie Redmi Note 10 si avvicinano: lo schermo sarà a 120Hz adattivi (foto)

Xiaomi vorrebbe riesumare il Redmi Note 8 per farne una nuova edizione aggiornata

Sono passati circa due anni da quando la serie Xiaomi Redmi Note 8 ha fatto il suo debutto sul mercato, e nonostante l’azienda sia andata avanti fino ad arrivare alla nuova serie Note 10, ora avrebbe intenzione di ripresentare il Note 8 in una nuova versione al pubblico.

LEGGI ANCHE: Il primo video ufficiale di Android 12 è appena trapelato

Infatti, un telefono con numero di modello M1908C3JGG è apparso alla certificazione FCC. Un affidabile leaker Twitter ha poi commentato che il nuovo Redmi Note 8 sarebbe stato “confermato da una delle pagine Xiaomi”. Secondo la documentazione dell’ente di certificazione, il nuovo Redmi Note 8 2021 sarà dotato di un SoC MediaTek Helio G85, una batteria da 4.000mAh e la MIUI 12.5, che dovrebbe essere basata sul sistema operativo Android 11.

Secondo quanto riferito, la disponibilità del dispositivo è prevista per alcuni mercati selezionati, tra cui quello europeo e quello russo. Infine, secondo altre fonti, lo smartphone sarà dotato di supporto per la ricarica rapida a 22.5W, un setup con quattro fotocamere posteriori di cui la principale con un sensore da 48MP, un display con design a goccia per contenere la fotocamera frontale, e fino a 128GB di storage.

L’articolo Xiaomi vorrebbe riesumare il Redmi Note 8 per farne una nuova edizione aggiornata sembra essere il primo su AndroidWorld.


Xiaomi vorrebbe riesumare il Redmi Note 8 per farne una nuova edizione aggiornata

SCONTI Amazon per Xiaomi Mi 11 Lite, Mi 11 5G, Mi 10T Pro, Redmi 9C e Note 9T

Ricche offerte su Amazon per la settimana del Mi Fan Festival, dedicato al meglio di Xiaomi e Redmi. Dopo gli sconti già visti per gli store eBay e Mi.com, oggi vi proponiamo prezzi al risparmio anche per Amazon, che taglia il listino per 5 modelli tra i più popolari in assoluto: Xiaomi Mi 11 Lite, Mi 11 5G, Mi 10T Pro, Redmi 9C e Note 9T 5G.

La proposta più interessante tra tutte è quella dedicata al nuovo Xiaomi Mi 11 Lite, disponibile a soli 299€, ma c’è anche il fratello maggiore Xiaomi Mi 11 5G a 749€ circa. Niente male anche Xiaomi Mi 10T Pro, disponibile a 499€ in due colorazioni. Inoltre ci sono anche il Redmi 9C a soli 99€ e il vendutissimo Redmi Note 9T 5G a 219€ circa.

LEGGI ANCHE: Iscriviti al nostro canale Telegram delle offerte!

Se non volete perdere l’occasione di risparmio per Xiaomi e Redmi, basta cliccare sul pulsante a seguire oppure sui box più in basso, dove abbiamo selezionato tutti i modelli e le colorazioni disponibili in sconto su Amazon.

OFFERTE MI FAN FESTIVAL

Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

Offerte Tecnologia

L’articolo SCONTI Amazon per Xiaomi Mi 11 Lite, Mi 11 5G, Mi 10T Pro, Redmi 9C e Note 9T sembra essere il primo su AndroidWorld.


SCONTI Amazon per Xiaomi Mi 11 Lite, Mi 11 5G, Mi 10T Pro, Redmi 9C e Note 9T