Tante novità in arrivo per Stadia: scovati dettagli nell’ultima versione dell’app

Google ha da poco rilasciato la versione 3.36 dell’app Stadia: scavando all’interno dell’apk, sono stati trovati riferimenti a tantissime funzioni interessanti a cui BigG sta lavorando e che arriveranno in future relase dell’applicazione.

Per prima cosa, continua il lavoro per portare la chat vocale su Stadia: oltre agli indizi di cui vi abbiamo parlato la settimana scorsa, in questa versione sono stati trovati riferimenti ulteriori. In particolare, saltano all’occhio le stringhe “Turn on mic permissions to speak”, “useMicrophonePermissionPip” e “MicrophonePermissionPipService”, che tra l’altro ci permettono di capire che la funzione sarà in qualche modo legata alla modalità Picture in Picture.

Sono state trovate informazioni riguardanti anche una funzione “Instant trial”, che probabilmente consentirà di provare i giochi (con una demo o con una limitazione a tempo) prima di acquistarli , e una funzione “Screen switching”, che invece dovrebbe consentire di cambiare dispositivo senza riavviare completamente il gioco, anche se per entrambe le feature le informazioni a disposizione sono davvero troppo poche per saltare a conclusioni.

Purtroppo non sappiamo quando queste funzioni arriveranno in versione stabile sull’app Stadia.

L’articolo Tante novità in arrivo per Stadia: scovati dettagli nell’ultima versione dell’app sembra essere il primo su Androidworld.


Tante novità in arrivo per Stadia: scovati dettagli nell’ultima versione dell’app

La versione 4.0 dell’app Tesla introduce interessanti novità… se avete una Tesla

Se siete abbastanza ricchi da potervi permettere una Tesla, sappiate che una nuova versione dell’app ufficiale è in fase di rilascio sul Google Play Store, ma si trova già tramite altri canali come APK Mirror. L’app di gestione combinata a marchio Tesla sta ricevendo una considerevole revisione con l’arrivo della versione 4.0. Non è ancora sul Play Store per tutti, ma alcuni utenti lo stanno vedendo.

LEGGI ANCHE: Telegram beta 8.0.0 per Android strizza l’occhio ai canali offrendo strumenti più completi

Il changelog presenta diverse piccole modifiche alla qualità, tra cui una rinfrescata alle homepage dei veicoli e dell’energia che rendono più semplici i comandi comuni. Gli utenti non hanno più bisogno di selezionare la loro unica auto per abilitare il supporto della chiave sullo smartphone, inviando comandi alla propria auto già al momento dell’apertura.

  • Veicolo rinnovato e homepage energetica
  • Esperienza Summon semplificata
  • Supporto migliorato della chiave telefonica – il veicolo non ha più bisogno di essere selezionato
  • Invia i comandi al veicolo immediatamente all’apertura dell’app
  • Utilizzare Go Off-Grid per scollegare senza soluzione di continuità la vostra casa dalla rete con Powerwall
  • Acquista il catalogo Tesla, visualizza e gestisci i tuoi ordini (disponibile in alcuni paesi)
  • Visualizzare la cronologia di ricarica e la possibilità di pagare la ricarica in sospeso o il saldo del servizio (disponibile in alcuni paesi)

L’articolo La versione 4.0 dell’app Tesla introduce interessanti novità… se avete una Tesla sembra essere il primo su AndroidWorld.


La versione 4.0 dell’app Tesla introduce interessanti novità… se avete una Tesla

Grandi novità in casa Messenger: arriva la crittografia per le videochiamate e i messaggi effimeri

Facebook ha appena annunciato delle rilevanti novità per Messenger, uno dei suoi servizi di messaggistica istantanea collegato al social network. Queste riguardano la sicurezza e nuove opzioni per i messaggi.

La prima grande novità annunciata per Facebook Messenger riguarda la sicurezza delle chiamate e videochiamate: arriva infatti la crittografia end-to-end, per quale nessun altro, oltre a voi e al vostro interlocutore, potrà accedere ai contenuti scambiati durante la conversazione.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy Watch 4 è ufficiale

L’altra importante novità riguarda i messaggi effimeri in arrivo su Messenger: si tratta di quei messaggi che scompariranno automaticamente e definitivamente dopo un certo tempo. L’opzione sarà disponibile attraverso il profilo personale e attraverso la sezione di composizione del messaggio. Gli utenti avranno modo di selezionare il tempo di permanenza del messaggio, scegliendo tra 5 secondi e 24 ore.

Oltre a questo, Facebook ha comunicato che nelle prossime settimane avvierà i test della crittografia end-to-end per le chat e le chiamate di gruppo in Messenger, così come avvierà i test per la crittografia end-to-end integrata nei messaggi Direct di Instagram.

L’articolo Grandi novità in casa Messenger: arriva la crittografia per le videochiamate e i messaggi effimeri sembra essere il primo su AndroidWorld.


Grandi novità in casa Messenger: arriva la crittografia per le videochiamate e i messaggi effimeri

Google Podcasts ha un nuovo look: le novità con l’ultimo aggiornamento (foto)

Google ha appena rilasciato un nuovo aggiornamento per l’app Google Podcasts, quella dedicata all’accesso alla sua piattaforma di podcast disponibile per tutte le tipologie di dispositivo.

L’aggiornamento appena citato introduce un certo numero di novità a livello di interfaccia grafica. La prima novità la vediamo nella sezione Home, dove il collegamento ad Abbonamenti è accompagnato dal collegamento per accedere ad Altro. Nella sezione dei contenuti disponibili e seguiti troviamo una nuova visualizzazione a griglia, utile per chi segue un numero consistente di contenuti diversi.

LEGGI ANCHE: cosa dovete sapere sul Green Pass obbligatorio

Inoltre, l’aggiornamento dell’app ha reso più accessibile le opzioni per condividere i contenuti podcast. La scheda Attività è ora nota come Libreria, mentre dopo l’update gli utenti che tapperanno sull’icona dell’app nella schermata home si ritroveranno nella posizione in cui l’avevano lasciata, dunque non si tornerà alla schermata iniziale.

L’aggiornamento per Google Podcasts è attualmente in fase di distribuzione automatica con le novità che abbiamo appena visto, e si riferisce alla versione 12.30.

L’articolo Google Podcasts ha un nuovo look: le novità con l’ultimo aggiornamento (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Google Podcasts ha un nuovo look: le novità con l’ultimo aggiornamento (foto)

Alexa in eterno mutamento, ecco le ultime novità

AGI – Ci sono i Widget APL, disponibili nella Developer Preview, che consentono agli utenti di interagire con i contenuti dalla schermata iniziale del loro dispositivo. Ci sono le Alexa Shopping Actions (come aggiungi al carrello e acquista) che permettono di vendere prodotti da Amazon.it attraverso le skill. E poi anche la disponibilità delle Interactive Media Skill Components, che ridurranno il tempo necessario ai produttori di contenuti (radio, podcast e musica) per lanciare esperienze interattive su Alexa.

Sono alcune delle nuove funzionalità in arrivo su Alexa, l’assistente vocale di Amazon che può controllare fino 140 mila prodotti: in tutto sono più di 50, 30 per l’Italia e sono state presentate nel corso di Alexa Live, la terza conferenza annuale degli sviluppatori (nel mondo se ne contano più di 900 mila e hanno sviluppato più di 130 mila skill).

Alcune di queste skill sono dedicate agli sviluppatori, altre riguardano anche gli utenti. Alcune sono poi disponibili solo negli Stati Uniti (come la possibilità di dare ad Alexa una voce maschile, Ziggy).

Fare di piu, pensare di meno

“Gli sviluppatori e i produttori di dispositivi sono stati fondamentali per l’evoluzione di Alexa e saranno fondamentali per il futuro di tutta la nostra famiglia di dispositivi e servizi” ha dichiarato Jeff Blankenburg, Chief Evangelist Amazon Alexa. Per Blankenburg l’obiettivo di Alexa è “essere un assistente ambientale proattivo, personale e prevedibile” che permetta agli utenti “di fare di più e di pensare meno alla tecnologia”.

Smart home più facile

In chiave Smart Home Amazon ha sviluppato un ecosistema aperto. Supportando più protocolli per la casa intelligente, in questo modo, è più semplice per produttori di dispositivi e sviluppatori collaborare con Alexa e creare soluzioni innovative per i consumatori finali. Nell’ultimo anno e mezzo, Amazon e altri produttori leader di device per la casa intelligente, hanno sviluppato un nuovo protocollo di interoperabilità chiamato Matter.

L’obiettivo di questo standard è quello di rendere facile per gli utenti sapere che i loro dispositivi in casa sono compatibili con tutti i principali servizi vocali. Per i produttori di dispositivi, Matter ridurrà lo sforzo richiesto per realizzare un nuovo dispositivo Smart Home. I dispositivi della famiglia Echo saranno aggiornati per essere integrati con il sistema Matter.

Monetizzare

Tra le nuove funzionalità presentate c’è anche la possibilità per gli sviluppatori di consentire agli utenti di scoprire e utilizzare le loro skill. Gli sviluppatori possono utilizzare le Paid Skill per chiedere agli utenti il pagamento di una somma di denaro per accedere alle skill premium. 

Per rendere più semplice la programmazione delle skill, Amazon ha annunciato anche Alexa Skill Components, per dare la possibilità di sviluppare skill più velocemente, inserendole nei modelli vocali esistenti e nelle diverse librerie. Con gli Skill Components, si può sfruttare il proprio tempo per concentrarsi sugli aspetti unici delle skill, dedicando meno all’attività operativa di programmazione. Gli Skill Components sono strumenti pronti all’uso, facilmente integrabili nelle app vocali. 


Alexa in eterno mutamento, ecco le ultime novità

Novità in vista per Zoom: arriva Zoom Events e il supporto ad app di terze parti

Con la pandemia, sempre più persone si sono ritrovate a dover lavorare da casa: per questo motivo, hanno visto un enorme successo le app di videochiamata e, su tutte, Zoom è sicuramente tra le più utilizzate.

LEGGI ANCHE: LG passa ad iPhone

L’azienda ha da poco annunciato due novità per il suo software: Zoom Events è la piattaforma pensata per aiutare le aziende (ma non solo) ad organizzare eventi di medie-grandi dimensioni. Si potranno infatti implementare funzioni quali la vendita di biglietti in maniera automatica o una chat che fornisca aiuto alle persone che vogliono partecipare agli eventi.

Seconda importante novità riguarda il supporto alle app di terze parti: dal tab Apps del software, si potranno scaricare tantissimi plugin per aggiungere funzioni alle videochiamate. Tra i contenuti già presenti sullo store troviamo Asana, gli sfondi di Pexels o anche il minigioco Heads Up. Per scaricare questi programmi aggiuntivi è necessaria l’ultima versione del client desktop.

L’articolo Novità in vista per Zoom: arriva Zoom Events e il supporto ad app di terze parti sembra essere il primo su AndroidWorld.


Novità in vista per Zoom: arriva Zoom Events e il supporto ad app di terze parti