Google rilascia il Feature Drop di dicembre: novità golose per i Pixel

Siamo ormai abituati agli aggiornamenti puntuali da parte di Google, quelli che mensilmente introducono le nuove patch di sicurezza sui Pixel. La cosa si fa ancora più interessante ogni 3 mesi, quando Google rilascia l’ormai consueto Feature Drop.

Canale Telegram Offerte

Per Feature Drop si intende l’aggiornamento software trimestrale con il quale Google introduce nuove funzionalità per i suoi Pixel. Google ha appena rilasciato il Feature Drop di dicembre sui suoi Pixel. Anche in questo caso arrivano interessanti novità. Andiamo a vederle insieme:

VPN gratis per Pixel 7 e Pixel 7 Pro

Arriva una bella e gradita novità per tutti coloro che possiedono uno dei top di gamma di casa Google. La VPN, un servizio che solitamente è a pagamento, arriva gratuitamente e in modo illimitato su questi dispositivi. Per usarlo basta scaricare l’app Google One e attivare la VPN.

Impostazioni di privacy e sicurezza unificate

Google conferma di tenere particolarmente alla privacy e sicurezza dei suoi utenti e semplifica ulteriormente l’accesso a queste impostazioni su Android 13.

Clear Calling per Pixel 7 e Pixel 7 Pro

Quella che è stata presentata come una novità esclusiva del nuovo processore Tensor G2 arriva finalmente per tutti coloro che possiedono un Pixel 7 e Pixel 7 Pro.

Riconoscimento degli speaker con l’app Registratore

La trascrizione delle registrazioni audio con l’app Registratore di Google è sempre più smart. L’app ora è in grado di etichettare i vari speaker all’interno della stessa registrazione audio. Ne abbiamo parlato in questo articolo.

Nuovo profilo del sonno per Pixel Watch

Anche i possessori di Pixel Watch possono gioire di questo aggiornamento. Google introduce l’annunciato nuovo profilo del sonno con l’app Fitbit. Ne abbiamo parlato in questo articolo.

Nuovi sfondi per i Pixel

Sui Pixel arrivano nuove possibilità di personalizzazione con la nuova serie di sfondi denominata Curated Culture per celebrare la Giornata internazionale delle persone con disabilità.

Novità minori

  • Rilevamento della tosse e del russamento anche per Pixel 6 e Pixel 6 Pro.
  • Nuovi sfondi Live Bloom.
  • Spatial audio per Pixel Buds Pro (rilascio da gennaio 2023),
  • Voice Message Transcription per tutti i Pixel a partire da Pixel 4a.

L’aggiornamento appena descritto è attualmente in fase di distribuzione automatica via OTA per tutti i Pixel compatibili, a partire da Pixel 4a. Dalle nostre parti abbiamo già ricevuto la notifica di aggiornamento. Fateci sapere cosa ne pensate una volta installato.

L’articolo Google rilascia il Feature Drop di dicembre: novità golose per i Pixel sembra essere il primo su Androidworld.


Google rilascia il Feature Drop di dicembre: novità golose per i Pixel

Nuovo aggiornamento per Google Play System: interessanti novità in arrivo

Negli ultimi anni abbiamo visto Google introdurre una nuova forma di supporto software per i dispositivi Android corrispondente agli aggiornamenti Play System. Questi apportano novità a livello funzionale e sono indipendenti dai meno frequenti aggiornamenti di sistema Android.

Canale Telegram Offerte

Con il mese di dicembre appena iniziato Google si prepara a rilasciare un nuovo update dei Play System. Questo aggiornamento introduce alcune novità interessanti e ne lascia intendere altre che arriveranno in futuro.

Con il nuovo aggiornamento apprendiamo che Google sta preparando il lancio della funzionalità per archiviare la patente di guida con Google Wallet. Questa funzionalità arriverà in beta. Attualmente è già disponibile per gli utenti residenti negli Stati Uniti e speriamo che con la nuova beta sarà disponibile anche in Italia.

Oltre a questo, il nuovo aggiornamento Play System include riferimento al Pixel Tablet che Google sta preparando per il lancio. Nello specifico, si parla della possibilità di trasmettere contenuti multimediali sul tablet con Google Cast, esattamente come già è possibile fare con dispositivi Chromecast o Nest Hub.

L’aggiornamento per i Play System di dicembre è attualmente in fase di distribuzione automatica via server a livello globale. La funzionalità relativa all’archiviazione della patente non è ancora disponibile. Torneremo ad aggiornarvi non appena ci saranno novità sul rilascio della beta.

L’articolo Nuovo aggiornamento per Google Play System: interessanti novità in arrivo sembra essere il primo su Androidworld.


Nuovo aggiornamento per Google Play System: interessanti novità in arrivo

WhatsApp sui tablet Android, novità in arrivo dall’ultima versione beta

Continua l’incessante lavoro del team di sviluppatori di WhatsApp, che stanno provando a migliorare sempre di più il popolare servizio di messaggistica. Nelle scorse ore, infatti, è stata rilasciata una nuova versione beta dell’applicazione per dispositivi Android, per la precisione la versione 2.22.24.8. Ebbene, secondo “WABetaInfo”, in questa versione è possibile scorgere segnali di un imminente annuncio dell’app per tablet.

Nel dettaglio, sembrerebbe che l’intenzione degli sviluppatori sia quella di introdurre la versione per tablet tramite un banner all’interno dell’app – che verrà mostrato a seguito di un ulteriore aggiornamento – che informerà gli utenti sulla disponibilità di questa apposita versione di WhatsApp. In attesa di ulteriori comunicazioni, ricordiamo che alcuni beta testar possono già collegare il proprio account WhatsApp ad un tablet. Per fare ciò, è sufficiente scaricare l’app dal Play Store utilizzando il proprio tablet e scoprire se è possibile usare la nuova versione multi-dispositivo.

Difatti, se l’utente visualizzerà una schermata del QR Code dopo aver aperto WhatsApp sul tablet, significa che sarà possibile utilizzare la popolare app su dispositivi con display più grande. In caso contrario, ovvero che non appare nessun QR Code, non resterà che attendere un futuro aggiornamento.

Per quanto riguarda le tempistiche di rilascio di WhatsApp per tablet, ancora non c’è una comunicazione ufficiale. Sicuramente, il banner informativo apparirà a tutti gli utenti, ma sul “quando” nessuno sa fornire una risposta precisa. In ogni caso, si tratta di una notizia piuttosto importante e soprattutto attesa da molti utenti.

L’articolo WhatsApp sui tablet Android, novità in arrivo dall’ultima versione beta sembra essere il primo su Androidworld.


WhatsApp sui tablet Android, novità in arrivo dall’ultima versione beta

EMUI 13 ufficiale: tutte le novità della nuova interfaccia di Huawei

Huawei, nonostante un periodo non particolarmente favorevole, continua ad investire sul settore mobile. L’ultima novità in tal senso è il futuro rilascio del nuovo aggiornamento “EMUI 13”. Si tratta dello stesso update denominato in Cina come “HarmonyOS 3.0”: difatti nel contesto globale il firmware creato dall’azienda cinese conserva la denominazione “EMUI”. Passando alle novità del pacchetto, sono varie e tutte con un obiettivo: garantire all’utente un’esperienza ancora più coinvolgente.

Una delle principali novità riguarda l’interazione con i widget. Ad esempio, le icone delle app di sistema che prevedono un widget hanno una linea in basso: se si preme su di essa facendo uno swipe verso l’alto si aprirà il relativo widget (che potrà essere personalizzato come dimensioni e fissato a schermo). Tra l’altro, sempre a proposito di widget, alcuni di loro potranno essere combinati dando vita ad una soluzione unica in grado di fornire maggiori informazioni.

Un’altra novità si chiama “Superhub” e consiste nel potenziamento della funzione di “copia/incolla”. In pratica, sarà possibile trascinare testo, file o immagini in alto a destra, dove verrà visualizzata una cartella virtuale che conterrà tutti gli elementi copiati. Questa cartella, quindi, potrà essere aperta per selezionare i file precedentemente copiati. Novità anche per “Super Device”, l’opzione che consente ai vari dispositivi Huawei di comunicare tra di loro e che ora supporta un maggiore numero di prodotti, tra cui MatePad Paper, i MateBook e la TV Huawei Vision. In termini di novità, ad esempio, la collaborazione multi-schermo supporterà le finestre in orizzontale per il mirroring dello smartphone su PC. Inoltre, sempre tramite Super Device, è stata aggiunta la possibilità di condividere l’audio su più cuffie (compatibilità limitata alle Huawei FreeBuds 2 Pro).

Non manca, poi, una certa attenzione alla “pulizia” dello smartphone: se ne occuperà “SuperStorage”, un’opzione che comprimerà le app meno utilizzate ed eliminerà tutti i download inutili. Questa funzione potrà arrivare a liberare fino a 20 GB. Lato sicurezza, infine, Huawei ha rinnovato il “Privacy Center”, che offrirà una panoramica sulla frequenza con cui le app chiedono accesso ai dati personali, e il “Security Center”, che automaticamente ricercherà eventuali rischi per la sicurezza e virus.

Disponibilità

Huawei, almeno fino ad ora, non ha fornito tempistiche precise circa il rilascio dell’aggiornamento “EMUI 13”. Probabile, a riguardo, che qualche novità possa emergere nelle prossime settimane.

L’articolo EMUI 13 ufficiale: tutte le novità della nuova interfaccia di Huawei sembra essere il primo su Androidworld.


EMUI 13 ufficiale: tutte le novità della nuova interfaccia di Huawei

I Pixel si aggiornano con le patch di settembre: queste le novità

Google si conferma costante in termini di distribuzione degli aggiornamenti software per i suoi smartphone attualmente supportati, i Pixel a partire dalla quarta generazione in poi, e rilascia un nuovo update per il mese di settembre.

Canale Telegram Offerte

Nelle ultime ore infatti l’azienda ha avviato il rilascio del nuovo aggiornamento software di Android, quello che rientra nel piano mensile di supporto per i suoi Pixel. Stiamo parlando chiaramente dell’update di settembre.

L’aggiornamento include le patch di sicurezza Android aggiornate a settembre 2022, le quali risolvono alcune vulnerabilità rilevanti scovate a livello del runtime delle librerie Android, del sistema e di alcuni moduli di Project Mainline. Oltre a questo, sono inclusi nell’aggiornamento anche diversi fix. Andiamo a vederli insieme:

  • Batteria
    • Risolto il problema che causava occasionalmente un maggiore consumo della batteria da alcune attività in background
    • Risolto un problema che impediva l’attivazione della modalità di ricarica wireless in determinate condizioni [su Pixel 4, Pixel 4 XL, Pixel 5, Pixel 6 e Pixel 6 Pro].
  • Sicurezza
    • Ulteriori miglioramenti per il riconoscimento delle impronte digitali [su Pixel 6a].
  • Bluetooth
    • Risolto il problema che occasionalmente impediva la connessione di determinati dispositivi o accessori Bluetooth.
  • Interfaccia utente
    • Risolto il problema che causava occasionalmente la visualizzazione troncata delle notifiche nella schermata di blocco.

L’aggiornamento in questione arriva con la build TP1A.220905.004 per Pixel 4, Pixel 4 XL, Pixel 4a, Pixel 5, Pixel 6 e Pixel 6 Pro, modelli per i quali l’update è attualmente in fase di distribuzione automatica via OTA a tutti coloro che hanno Android 13 stabile. Per Pixel 6a si dovrà attendere qualche settimana in più.

A proposito di Android 13, vi ricordiamo che la nuova versione del sistema operativo è arrivata in veste stabile a metà agosto. In questo articolo ne abbiamo parlato nel dettaglio.

L’articolo I Pixel si aggiornano con le patch di settembre: queste le novità sembra essere il primo su Androidworld.


I Pixel si aggiornano con le patch di settembre: queste le novità

Galaxy Watch 4 si aggiornano con la One UI Watch 4.5: ecco le novità

Torniamo a parlare delle interessanti novità arrivate da Samsung, e stavolta non per quanto riguarda gli smartphone ma per il segmento smartwatch, dove l’azienda è particolarmente attiva con i suoi Galaxy Watch 5 e Watch 5 ProGalaxy Watch 4.

Offerte Amazon

Le novità appena emerse online non riguardano i nuovi smartwatch top di gamma di Samsung ma la serie Galaxy Watch 4. Dopo il recente aggiornamento che ha introdotto le nuove watchface viste al lancio di Galaxy Watch 5, per gli smartwatch dello scorso anno di casa Samsung arriva un nuovo aggiornamento software.

L’update è di particolare rilevanza perché segna l’arrivo della One UI Watch 4.5 su tutti i modelli di Galaxy Watch 4. La versione del firmware corrisponde alla build GVH2 e fa seguito al programma beta che Samsung ha appena concluso per testare la nuova One UI Watch 4.5.

Andiamo quindi a vedere le novità più interessanti introdotte dall’aggiornamento appena citato:

  • Arriva la nuova tastiera QWERTY che supporta anche gli input sotto forma di gesture. La tastiera supporta anche la dettatura e la scrittura a mano. Insomma, non sarà più necessario installare la Gboard di Google per ovviare alla tastiera T9 precentemente disponibili sugli smartwatch Samsung.
  • Supporto alla sincronizzazione dual SIM tra Galaxy Watch 4 e smartphone Galaxy. Esteso chiaramente il supporto anche alle chiamate.
  • Nuove personalizzazioni per le watchface, ne abbiamo avuto un assaggio con il precedente aggiornamento.
  • Nuove opzioni di accessibilità, le quali permetteranno di regolare la tonalità e il contrasto, ridurre la trasparenza e gli effetti di sfocatura e disattivare tutte le animazioni.

L’aggiornamento appena descritto è attualmente in fase di distribuzione automatica, attraverso la companion app Galaxy Wearable per smartphone, a livello globale. Dovreste riceverlo nel giro dei prossimi giorni.

Qui sotto vi lasciamo anche la recensione completa dei nuovi Galaxy Watch 5, i successori dei Galaxy Watch 4 appena presentati da Samsung sul mercato.

L’articolo Galaxy Watch 4 si aggiornano con la One UI Watch 4.5: ecco le novità sembra essere il primo su Androidworld.


Galaxy Watch 4 si aggiornano con la One UI Watch 4.5: ecco le novità

La fotocamera da 200 MP non è più un’esclusiva Samsung: la novità da OmniVision

Negli ultimi anni il settore di mercato degli smartphone si è arricchito in particolar modo di dispositivi che si somigliano sempre di più. Tra le discriminanti prese sempre più in considerazione troviamo il comparto fotografico.

Canale Telegram Offerte

Da diversi anni a questa parte abbiamo visto i vari produttori sfidarsi a suon di megapixel, tentando di offrire performance fotografiche sempre più spinte, anche grazie a ottimizzazioni software combinate ad hardware sempre più potente.

Giusto qualche settimana fa abbiamo appreso che Samsung sta finalizzando il suo primo sensore fotografico da 200 megapixel. Si tratta del ISOCELL HP3, il quale dovrebbe debuttare su Xiaomi 12T Pro e probabilmente sui prossimi Galaxy S23.

Ma non solo Samsung è attiva in questo contesto. OmniVision ha infatti appena ufficializzato il suo primo sensore fotografico da 200 megapixel. Il suo nome in codice è OVB0A, ha una dimensione di 1/1.395 pollici, ridotta rispetto al suo predecessore, e i pixel da 0,56 µm. Il sensore sarà anche in grado di scattare a 50 megapixel e supporta lo standard a 10 bit.

Nell’immagine qui in basso trovate tutte le specifiche complete del nuovo sensore OmniVision.

Il nuovo sensore fotografico appena svelato non è ancora presente sul mercato. OmniVision prevede di integrarlo sui primi dispositivi mobili entro fine anno, ancora non sappiamo quali produttori smartphone vi si affideranno.

L’articolo La fotocamera da 200 MP non è più un’esclusiva Samsung: la novità da OmniVision sembra essere il primo su Androidworld.


La fotocamera da 200 MP non è più un’esclusiva Samsung: la novità da OmniVision

Le novità di Android 13 che devono ancora arrivare

Proprio nella giornata di Ferragosto Google ha deciso di lanciare, con grande sorpresa da parte di tutti, Android 13. Ne abbiamo parlato in questo articolo. Ora scopriamo qualche dettaglio in più sui piani futuri per Android 13 da parte di Google.

Canale Telegram Offerte

Dopo aver appreso dei piani per il nuovo programma beta di Android 13, anche una volta che la stabile è stata rilasciata ufficialmente, andiamo a vedere le novità che ci attendono sempre nel contesto di Android 13.

Quelle che seguono sono le novità previste su Android 13 che ancora non sono state implementate da Google, dunque le novità che non troverete sulla stabile che è in fase di rollout in questi giorni. Andiamo a vederle insieme:

  • Le opzioni di privacy e sicurezza saranno sempre più integrate nel sistema Android. Nel nuovo Security Hub arriveranno nuove opzioni per il controllo di sicurezza, per renderlo più rapido e accessibile. Ci saranno anche opzioni in evidenza per eventuali azioni urgenti da fare in termini di privacy e sicurezza.
  • La ricerca unificata all’interno del Pixel Launcher arriverà con i prossimi aggiornamenti di Android 13. Ne abbiamo avuto un assaggio nelle beta pubbliche ma con la prima versione stabile è stata rimossa. Dovrebbe arrivare nei prossimi mesi.
  • Migliore integrazione tra dispositivi Android. Arriverà la possibilità di rispondere alle app di messaggistica da Chrome OS. Sarà anche possibile usare il copia incolla si dispositivi diversi.
  • Android 13 porterà sui tablet una nuova barra delle app con collegamento diretto al drawer. Ad oggi nessun tablet ha Android 13. Ci aspettiamo che il debutto avverrà con Pixel Tablet.

Quanto appena descritto è sicuramente nei piani di Google e possiamo aspettarci che arriverà con i prossimi aggiornamenti ufficiali di Android 13. Molte delle novità descritte potrebbe arrivare subito con il Feature Drop di dicembre.

L’articolo Le novità di Android 13 che devono ancora arrivare sembra essere il primo su Androidworld.


Le novità di Android 13 che devono ancora arrivare

Android 13 Beta ripartirà: novità da settembre

Proprio nella giornata di Ferragosto Google ha deciso di lanciare, con grande sorpresa da parte di tutti, Android 13. Ne abbiamo parlato in questo articolo. Ora scopriamo qualche dettaglio in più sui piani futuri per Android 13 da parte di Google.

Canale Telegram Offerte

Nelle ultime ore infatti Google ha ufficializzato le Quarterly Platform Releases anche per Android 13. Le Quarterly Platform Releases sono delle beta pubbliche intermedie, lanciate per la prima volta da Google lo scorso anno per Android 12.

Quarterly Platform Releases includono il test in beta delle novità software che Google rilascia periodicamente, solitamente ogni 3 o 4 mesi con i cosiddetti Feature Drop. Questi sono aggiornamenti di particolare rilevanza, che si differenziano da quelli di sicurezza mensili perché includono novità a livello funzionale.

Dunque anche Android 13 avrà le sue Quarterly Platform Releases. La prima verrà rilasciata molto probabilmente a settembre e includerà le novità in fase di test che Google intende rilasciare con il Feature Drop di dicembre per tutti coloro che hanno la versione stabile di Android 13.

L’iscrizione alle Quarterly Platform Releases va di pari passo con l’iscrizione al programma beta standard di Android 13. Coloro che avevano la beta di Android 13 hanno ricevuto via OTA l’aggiornamento alla stabile e continuano ad essere iscritti al programma beta per le Quarterly Platform Releases.

Questo significa che tutti coloro che non effettueranno l’annullamento dell’iscrizione al programma beta prima di settembre riceveranno la prima beta Quarterly Platform Releases automaticamente.

Pertanto se non siete interessati a questa tipologia di beta allora vi conviene annullare ora la registrazione al programma beta, se non si vuole incorrere in un reset del dispositivo. Una volta che inizierà il programma Quarterly Platform Releases non sarà più possibile passare alla stabile senza un reset ai dati di fabbrica.

Chiaramente quanto appena detto vale esclusivamente per coloro che possiedono uno smartphone Pixel idoneo al programma beta di Android 13. Trovate maggiori dettagli sul sito ufficiale di Android Beta.

L’articolo Android 13 Beta ripartirà: novità da settembre sembra essere il primo su Androidworld.


Android 13 Beta ripartirà: novità da settembre