Recensione OnePlus Nord 2: è (di nuovo) lui quello da comprare (foto e video)

Lo scorso anno avevamo celebrato OnePlus Nord come uno degli smartphone più interessanti del momento e indubbiamente uno dei migliori (se non il migliore) da comprare nella sua fascia di prezzo. Quest’anno OnePlus Nord 2 vuole ripartire dal successo dello scorso anno, ma facendo una scelta coraggiosa sul processore, permettendo a tutto lo smartphone di crescere rapidamente. Ma non al suo prezzo.

LEGGI ANCHE: Recensioni OnePlus

8.0

Confezione

All’interno della confezione di questo Nord 2 troviamo un cavo USB/USB-C, una cover in silicone semi trasparente con una grafica stilizzata di una bussola e un alimentatore da ben 65W.

8.5

Costruzione ed Ergonomia

OnePlus Nord 2 è realizzato in vetro nella parte posteriore e in plastica invece sul suo profilo (i tasti però sono ancora una volta in metallo). In mano è tutto sommato relativamente compatto (considerando gli standard attuali) e si utilizza agilmente anche grazie a delle forme ben bilanciate. Non è poi troppo pesante con i suoi 189 grammi di peso. Il tasto di accensione è posizionato a destra e subito sopra troviamo il classico switch fisico per la suoneria. Il bilanciere per regolare il volume è invece posizionato a sinistra.

9.0

Hardware

Come abbiamo detto nell’introduzione OnePlus Nord 2 implementa all’interno un processore diverso dai “soliti” Snapdragon di fascia intermedia, ovvero il recente Mediatek Dimensity 1200-AI octa core da 3 GHz a 6nm e con processore grafico Mali G77 MC9. A lungo Mediatek ha vissuto un periodo in cui il suo nome era associato a scarsa qualità e scarse prestazioni. Quel periodo però sembra essere finito. Abbiamo già apprezzato vari smartphone con Mediatek Dimensity, ma questo è il primo con il top della gamma, ovvero il Dimensity 1200. Gli amanti dei benchmark apprezzeranno risultati Antutu non troppo sotto ad uno Snapdragon 888 (quasi 600.000 punti), ma quello che di più l’utente finale potrà apprezzare alla fine in uno smartphone di fascia media è il risparmio che l’azienda avrà probabilmente avuto e che ha potuto far sì che altri componenti fossero aggiornati (ovvero: la fotocamera).

Abbiamo poi ben 8 GB di RAM LPDDR4X e 128 GB di memoria interna UFS 3.1. Sarà commercializzata anche una versione 12/256 (che è quella che noi stiamo provando). Sempre con memoria non espandibile. La connettività è ovviamente 5G, abbiamo il chip NFC, il Wi-Fi ax dual band, il Bluetooth 5.2 e il lettore di impronte digitali ottico dentro al display: veloce e preciso. Connettività da top di gamma in sostanza. Non manca ovviamente lo switch fisico della suoneria ed è invece assente il jack audio per le cuffie (all’opposto di Nord CE). L’audio è stereo ed è in media con la categoria.

SCHEDA: OnePlus Nord 2

8.5

Fotocamera

OnePlus Nord 2 ribalta un po’ il concetto che uno smartphone di fascia media non possa avere una fotocamera al top (ma magari solo un display o un’autonomia). L’azienda ha infatti incluso in questo Nord 2 la fotocamera IMX766 di Sony da 50 megapixel che abbiamo anche su OnePlus 9 Pro e OPPO Find X3 Pro, quest’ultimo un vero camera phone. Questo non rende questo smartphone immediatamente un top camera phone, ma possiamo anticiparvi che lo rende indubbiamente uno dei migliori smartphone da scegliere se le foto sono una priorità e non si vuole spendere più di quanto chiesto per questo smartphone. Le foto con buona luce dal sensore principale, che gode anche di stabilizzazione ottica dell’immagine, sono veramente buone e al pari dei già citati top di gamma. Le foto rimangono molto buone anche al calare della luce ed è qui che si vede la grande differenza con gli altri top di gamma. La modalità notturna lavora molto bene e permette di realizzare scatti che gli altri smartphone si sognano. È però anche qui che troviamo differenze con i top di gamma. Il software forse può infatti essere affinato, visto che alcune foto in modalità notturna sono venute leggermente mosse.

Le altre due fotocamere faticano invece a sorprendere: 8 megapixel grandangolare (simpatica, ma non molto definita) e una 2 megapixel monocromatica per migliorare gli scatti in generale. Buona invece la 32 megapixel ƒ/2.45 che dimostra un rinnovato interesse (da parte di varie aziende) nell’offrire un minimo di attenzione anche nel campo dei selfie. Peccato per i video frontali sono in Full HD. Molto buoni i video in 4K dalla videocamera principale (anche se solo a 30fps). Il mix di stabilizzazione ottica e digitale svolge un ottimo lavoro, i colori sono definiti e i dettagli sono presenti in grande quantità. Deludente invece la grandangolare in FullHD@60: per qualche ragione incredibilmente tremolante (quando di solito è il sensore più stabile, avendo più campo su cui lavorare con la stabilizzazione elettronica).

9.0

Display

OnePlus Nord 2 è dotato di un ampio display da 6,43 pollici di diagonale, probabilmente lo stesso dello scorso anno. È ancora un Fluid AMOLED da 90 Hz con risoluzione FullHD+ (1080 x 2400 pixel). Ottima quindi la fluidità percepita e buona anche la luminosità e la resa complessiva. Il foro della fotocamera è adesso singolo e va quindi a rubare meno spazio alle notifiche.

9.0

Software

OnePlus Nord 2 è il primo ad arrivare sul mercato con OxygenOS 11.3, ovvero la prima versione del software OnePlus nata dallo sforzo congiunto con il nuovo team unico di sviluppo di OPPO. Non ci sono novità particolari, ma da un occhio attento si può notare come alcuni menù siano per esempio stati ridisegnati allo stesso modo, contenendo comunque le stesse opzioni di prima, dimostrazione del fatto che il codice di OxygenOS e ColorOS era comunque già molto simile anche in passato.

La OxygenOS si presenta comunque con tutte le sue caratteristiche vincenti: Zen Mode per disintossicarsi da un utilizzo troppo massiccio dello smartphone, tasto di accensione personalizzabile per Google Assistant, il menù raccoglitore Shelf, la sezione di app nascoste, le app parallele, il game space e vari miglioramenti per la riproduzione video. Il software è molto fluido (come sempre) e godrà di 3 anni di aggiornamenti di sicurezza e 2 nuovi aggiornamenti di Android (quindi fino ad Android 13).

8.0

Autonomia

Buon lavoro di OnePlus sulla parte dell’autonomia. La batteria cresce di circa un 10% e arriva a 4.500 mAh. Questo gli permette di garantire un’autonomia un po’ più solida nell’utilizzo medio-intenso e arrivare a fine giornata con maggiore tranquillità. Inaspettato il salto in avanti sulla velocità di ricarica che ora è al pari dei migliori smartphone premium. Parliamo di 65W che garantiscono una ricarica completa in 30 minuti.

8.0

Prezzo

OnePlus Nord 2 verrà venduto, nella sua configurazione base da 8/128, al prezzo di 399€, lo stesso dello scorso anno. Un ottimo prezzo per uno smartphone che offre vari spunti da top di gamma. In un mercato ricco di alternative approviamo la scelta di aver fatto di tutto per non alzare il prezzo di lancio.

Foto

L’articolo Recensione OnePlus Nord 2: è (di nuovo) lui quello da comprare (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Recensione OnePlus Nord 2: è (di nuovo) lui quello da comprare (foto e video)

Amazfit sta per ricevere un nuovo OS: lancio fissato il 13 luglio (foto)

Huami è l’azienda cinese che è molto presente nel mercato smartwatch, per capirci è l’azienda dietro i noti marchi Amazfit e Zepp. La stessa azienda ha in programma importanti novità per il settore degli indossabili.

Huami ha infatti fissato un evento ufficiale in Cina per il prossimo 13 luglio, durante il quale ci aspettiamo il nuovo sistema operativo sviluppato in casa dall’azienda cinese per i suoi indossabili che arriveranno sul mercato come dispositivi Amazfit e Zepp. È bene ricordare che i prodotti di questo tipo integrano già attualmente un sistema operativo proprietario.

LEGGI ANCHE: Vivo X60 Pro, la recensione

L’evento del 13 luglio è denominato The Future of Health, e pertanto ci aspettiamo particolari novità volte al monitoraggio della salute e delle attività fisiche. Attraverso i video che trovate a questo indirizzo potete avere un’anteprima del nuovo sistema operativo, provato dal noto leaker cinese Digital Chat Station.

Chiaramente quanto si sta profilando all’orizzonte per i prodotti Huami vale per gli utenti cinesi. Ci aspettiamo infatti un lancio prima per la Cina e forse solo successivamente per i mercati occidentali. Vi terremo aggiornati sui prossimi sviluppi.

L’articolo Amazfit sta per ricevere un nuovo OS: lancio fissato il 13 luglio (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Amazfit sta per ricevere un nuovo OS: lancio fissato il 13 luglio (foto)

The Witcher: Monster Slayer, il nuovo titolo in realtà aumentata ha una data di uscita

The Witcher: Monster Slayer sarà presto disponibile su iOS pronto per catapultarvi nell’apprendimento delle arti witcher in realtà aumentata.

Link all’articolo originale: The Witcher: Monster Slayer, il nuovo titolo in realtà aumentata ha una data di uscita


The Witcher: Monster Slayer, il nuovo titolo in realtà aumentata ha una data di uscita

Qualcuno ha già ricevuto il nuovo Play Store per Wear OS 3.0 (foto)

Sappiamo bene che Google sta preparando un rilevante rinnovamento di Wear OS, la sua piattaforma software per dispositivi indossabili, il quale è stato ufficializzato durante lo scorso Google I/O.

Mentre Google ancora non ha indicato esattamente le tempistiche di rilascio del nuovo Wear OS, nelle ultime ore sembra esserci stata una svolta in questo senso. Un utente avrebbe infatti già ricevuto il nuovo Play Store che arriverà con Wear OS 3.0 sul suo Suunto 7. Gli screenshot che vedete nella galleria in basso provengono proprio da tale utente e mostrano il nuovo look del Play Store: sono stati rinnovati gli elementi grafici, sono state implementate più informazioni relative alle app e sono state aggiornate le tonalità.

LEGGI ANCHE: Vivo X60 Pro, la recensione

Al momento non sappiamo se si tratta di un caso isolato oppure se Google ha già avviato il rollout della nuova versione del Play Store per Wear OS. Se così fosse suonerebbe strano vederlo prima dell’arrivo ufficiale di Wear OS 3.0. Fateci sapere se è successo anche a voi.

L’articolo Qualcuno ha già ricevuto il nuovo Play Store per Wear OS 3.0 (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Qualcuno ha già ricevuto il nuovo Play Store per Wear OS 3.0 (foto)

Guide to Life, ecco il nuovo video promozionale dedicato alla seconda stagione di Trying

Apple ha rilasciato il nuovo promo dedicato alla seconda stagione di Trying, la sitcom in esclusiva sul servizio Apple TV+.

Link all’articolo originale: Guide to Life, ecco il nuovo video promozionale dedicato alla seconda stagione di Trying


Guide to Life, ecco il nuovo video promozionale dedicato alla seconda stagione di Trying

Nuovo aggiornamento per Google Chat: arrivano i filtri per la ricerca (foto)

Google Chat è disponibile per tutti gli utenti (prima era necessario avere un account Google Workspace) solo da una settimana ma è già arrivato il primo aggiornamento, focalizzato sul miglioramento della funzionalità di ricerca.

LEGGI ANCHE: Amazon Prime Day 2021

A partire dalla versione Android, è infatti arrivata la possibilità di utilizzare dei comodi filtri di ricerca: basterà recarsi nella schermata di ricerca cliccando sulla barra per vedere la nuova interfaccia. Oltre a filtrare i risultati per data, anche secondo intervalli di tempo prestabiliti, sarà possibile specificare le conversazioni o i gruppi in cui andare ad effettuare la ricerca. Inoltre è presente il filtro per gli allegati, a scelta tra file Google Doc, PDF o video.

L’aggiornamento è al momento disponibile solo su Android, sia attraverso l’app Google Chat che l’app Gmail. Il client web e iOS riceveranno la ricerca con i filtri entro la fine del prossimo mese.

L’articolo Nuovo aggiornamento per Google Chat: arrivano i filtri per la ricerca (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Nuovo aggiornamento per Google Chat: arrivano i filtri per la ricerca (foto)

Prime Day 2021: il nuovo Realme GT 5G è imperdibile in sconto lancio a soli 499€

Realme GT 5G è uno dei prodotti da non perdere durante il Prime Day 2021 di Amazon. Con la nuova offerta lancio per il modello da 12+256 GB potete risparmiare tantissimo: il costo del giorno è di soli 499€ netti, contro i 599€ di listino. Attenzione però, perché la promo è valida solo fino al 22 giugno 2021 ed è riservata solo ai clienti Amazon Prime.

Le caratteristiche tecniche di questo Realme GT 5G sono davvero “da gara”: sul fronte c’è un bel display Super AMOLED a ben 120 Hz, mentre sul retro abbiamo una tripla fotocamera con sensore principale da 64 MP. All’interno della scocca troviamo un SoC Snapdragon 888 con supporto 5G, più i già citati 12 GB di RAM e 256 GB di memoria interna. Inoltre, da non dimenticare la batteria da 4.500 mAh, il supporto Dual SIM e il chip NFC integrato.

LEGGI ANCHE: Le 10 migliori offerte del Prime Day 2021

Se volete sfruttare questa bella offerta per Realme GT 5G da 12+256 GB disponibile per il Prime Day 2021, basta cliccare su questo link oppure sul pulsante in basso.

Inoltre, a seguire vi lasciamo anche il pulsante blu per iscrivervi al nostro canale Telegram delle offerte e quello arancione per scoprire tutte le migliori offerte Amazon del Prime Day.

CANALE TELEGRAM DELLE OFFERTE

OFFERTE PRIME DAY

Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

Recensione Realme GT

L’articolo Prime Day 2021: il nuovo Realme GT 5G è imperdibile in sconto lancio a soli 499€ sembra essere il primo su AndroidWorld.


Prime Day 2021: il nuovo Realme GT 5G è imperdibile in sconto lancio a soli 499€