Android 11 per Sony Xperia 1 II: il rollout ufficiale parte da Taiwan (foto)

Sony ha appena iniziato a rilasciare l’atteso aggiornamento software che introduce Android 11 per Xperia 1 II, il suo attuale top di gamma sul mercato.

Il major update per Sony Xperia 1 II consiste nella build 58.0.A.3.224 e ha un peso di circa 990 MB. Il changelog include tutte le principali novità di Android 11, come il menù power che include le carte di pagamento e i controlli per la domotica, nuovi sfondi, le patch di novembre 2020. Inoltre, sono state introdotte ulteriori novità per la modalità di scatto manuale nell’app Fotocamera di Sony.

LEGGI ANCHE: Sony Xperia 1 II, la recensione

L’aggiornamento è attualmente in fase di distribuzione via OTA per gli utenti residenti a Taiwan. Immaginiamo che entro i prossimi giorni il rollout verrà esteso anche agli utenti europei e italiani.

L’articolo Android 11 per Sony Xperia 1 II: il rollout ufficiale parte da Taiwan (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Android 11 per Sony Xperia 1 II: il rollout ufficiale parte da Taiwan (foto)

Black Friday 2020: Amazon parte in anticipo! [IN CONTINUO AGGIORNAMENTO]

Il Black Friday, previsto per fine novembre, inizia con le prime offerte preparatorie su Amazon. Ci sono prodotti di ogni tipologia, dall’elettronica alla salute, passando per tutte le altre categorie. 

Link all’articolo originale: Black Friday 2020: Amazon parte in anticipo! [IN CONTINUO AGGIORNAMENTO]

iPhone Italia

Con i Code Plus Google permette di creare un indirizzo digitale per qualsiasi parte del mondo (video)

Per garantire a tutti gli utenti di poter fornire il proprio indirizzo, anche quando è difficile da rintracciare a causa di vari fattori che possono essere la presenza di mappe di non buona qualità oppure l’assenza di strade o numeri civici o vie, Google offre una soluzione semplice, ma potente: i Plus Code.

Questi utilizzano latitudine e longitudine per produrre un indirizzo digitale breve e facile da condividere che può rappresentare qualsiasi luogo del pianeta. Così facendo chi vive o si trova in luoghi non perfettamente coperti, potrà inviare il codice generato per dare istruzioni circa il modo per raggiungerlo, che dovrà essere inserito o in Google Maps o in Google Ricerca.

LEGGI ANCHE: Tutto quello che c’è da sapere sull’Amazon Prime Day 2020 in Italia

Quella che vi stiamo descrivendo non è una vera e propria novità, perché è disponibile già da tempo. Ma ora, Google attraverso il post che ha pubblicato sul suo blog ha voluto offrire un approfondimento di tale funzionalità, mostrando come effettivamente funzionano questi codici e come vengono creati. Innanzitutto, sono basati su un algoritmo open source in grado di suddividere l’intero globo terrestre in una griglia fatta di latitudini e longitudini. Ogni cella di questa è posta sugli assi X e Y dotati di un carattere specifico (2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, C, F, G, H, J, M, P, Q, R, V, W e X), tra cui non rientrato  1, L e I per evitare confusioni. Per creare il codice, ogni cella sarà a sua volta suddivisa e gli assi saranno nuovamente etichettati con uno dei caratteri appena citati, fino a che il codice Plus non è completo. Piccola nota necessaria: tutti i segni posti dopo il “+” servono a rendere ancora più precisa la localizzazione.

I Plus Code di Google sono indipendenti dalla lingua, nonché più brevi e quindi più facili da condividere rispetto agli indirizzi convenzionali. Inoltre, le persone sono libere di crearli, condividerli e utilizzarli quando necessario, indipendentemente dal fatto che siano online o offline poiché non è richiesta alcuna connessione Internet. Per provare a creare il proprio Codice potete recarvi al seguente indirizzo.

Video

L’articolo Con i Code Plus Google permette di creare un indirizzo digitale per qualsiasi parte del mondo (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Sony Xperia 1 II sotto la lente di ingrandimento di DxOMark: si parte dall’audio ed è subito bocciato!

Xperia 1 II è il nuovo e ambiziosissimo smartphone top di gamma di Sony, chiamato a rivaleggiare con le punte di diamante di produttori che, negli ultimi anni, hanno surclassato l’azienda nipponica nel settore. Il nuovo flagship punta tutto sulla qualità fotografica, ma si candida anche a hub multimediale a tutto tondo. C’è dunque attesa per i test di DxOMark, che dovranno valutarne il livello complessivo. A partire, però, dall’audio.

Da tempo infatti, DxOMark affianca ai test per le fotocamere posteriori e anteriori dei principali smartphone, anche le prove della qualità audio, sia in riproduzione, sia in registrazione. Si tratta di un aspetto che potrebbe sembrare secondario, ma che non lo è affatto per smartphone che aspirano al meglio in ogni ambito – e che costano attorno ai mille euro.

LEGGI ANCHE: Recensione Xiaomi Mi 10 Pro (primo nella classifica audio DxOMark)

Anche Xperia 1 II è stato dunque sottoposto ad un test rigoroso ed estremamente approfondito, alla cui valutazione finale concorrono tantissimi elementi che gli appassionati di audio potranno consultare con interesse nella prova completa che trovate presso questa pagina. In breve, lo smartphone Sony se la cava molto meglio con la registrazione, piuttosto che con la riproduzione audio, conseguendo un punteggio complessivo di 57, che lo colloca nella parte bassa della classifica, dietro a tutti i top di gamma 2020 (almeno fra quelli testati da DxOMark). La prima bocciatura è dunque arrivata, ora attendiamo la prova delle fotocamere.

L’articolo Sony Xperia 1 II sotto la lente di ingrandimento di DxOMark: si parte dall’audio ed è subito bocciato! sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Ad Agosto TIM è in modalità operator attack: si parte da 5,99€/mese

Se stavate pensando di passare a TIM, Agosto potrebbe essere il mese giusto, ma dovrete essere fortunati: le offerte che vi stiamo per elencare saranno disponibili solo in alcuni negozi aderenti (monobrand o multimarca) che avranno a disposizione le SIM TIM Card Limited Edition. Ecco quelle a disposizione:

TIM Supreme New

  • minuti illimitati
  • 50 GB (su rete 4G, max 150 Mbps in download e 75 Mbps in upload)
  • Costo: 5,99€/mese
  • Operatori coinvolti: Iliad e alcuni operatori virtuali (sono esclusi Fastweb, Kena Mobile, ho. Mobile, LycaMobile, Very Mobile e i virtuali sotto rete TIM)

TIM Supreme New con TIM Star 20 GB

  • minuti illimitati
  • 70 GB (su rete 4G, max 150 Mbps in download e 75 Mbps in upload)
  • Costo: 7,99€/mese
  • Operatori coinvolti: Iliad e alcuni operatori virtuali (sono esclusi Fastweb, Kena Mobile, ho. Mobile, LycaMobile, Very Mobile e i virtuali sotto rete TIM)

TIM Steel Pro

  • minuti illimitati
  • 50 GB (su rete 4G, max 150 Mbps in download e 75 Mbps in upload)
  • Costo: 7,99€/mese
  • Operatori coinvolti: Fastweb e virtuali sotto rete TIM (tranne Kena Mobile)

TIM Online

  • 1000 minuti
  • 3 GB (su rete 4G)
  • Costo: 14,99€/mese
  • Operatori coinvolti: Vodafone e WindTre

TIM Special x Te (2019)

  • minuti illimitati
  • SMS illimitati
  • 50 GB (su rete 4G)
  • Costo: 9,99€/mese
  • Operatori coinvolti: Iliad e operatori virtuali (tranne Kena Mobile)

A queste si aggiungono anche una serie di offerte attivabili durante questo mese su qualsiasi SIM ricaricabile:

TIM Mercury 50GB

  • minuti illimitati
  • 50 GB (su rete 4G, max 150 Mbps in download e 75 Mbps in upload)
  • Costo: 7€/mese
  • Operatori coinvolti: Iliad e operatori virtuali (tranne Kena Mobile, ho. Mobile e LycaMobile)

TIM Privilege AL

  • minuti illimitati
  • 10 GB (su rete 4G, max 150 Mbps in download e 75 Mbps in upload)
  • Costo: 14,99€/mese
  • Operatori coinvolti: tutti nuovi numeri

TIM Jet AL

  • minuti illimitati
  • 10 GB (su rete 4G, max 150 Mbps in download e 75 Mbps in upload)
  • Costo: 11,99€/mese
  • Operatori coinvolti: tutti nuovi numeri

TIM 15 New

  • 1000 minuti
  • 30 GB
  • Costo: 15€/mese
  • Operatori coinvolti: Vodafone

L’articolo Ad Agosto TIM è in modalità operator attack: si parte da 5,99€/mese sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Il Mobile World Congress del 2021 si farà sicuramente e sarà almeno in parte virtuale

L’edizione di quest’anno del Mobile World Congress (MWC) è stato uno dei primissimi eventi di rilievo ad essere annullato a causa della pandemia di Covid-19. I nostri lettori ricorderanno sicuramente il tira-e-molla e l’incertezza durata qualche giorno quando ancora si sperava che il coronavirus potesse essere davvero solo poco più di un’influenza stagionale. Da subito GSMA, l’azienda che organizza l’evento, si è messa al lavoro sull’edizione del 2021, offrendo il riaccredito per chi, utenti e società, aveva già acquistato il biglietto.

Oggi, il giorno dopo l’annuncio che il CES 2021 sarà solo virtuale, è stato confermato che l’edizione 2021 del MWC si terrà e che sarà almeno in parte in formato digitale. Come hanno confermato gli organizzatori, imparando dall’esperienza di quest’anno, la situazione è nuova e complessa e bisogna cercare di rimanere flessibili e condividere le informazioni velocemente. Tutti gli stakeholder infatti vengono costantemente aggiornati dal GSMA in attesa di comprendere gli sviluppi della pandemia.

LEGGI ANCHE: I 15 migliori prodotti tecnologici del 2020 finora (secondo noi)

È praticamente impossibile infatti pensare di poter replicare un evento in presenza dove centinaia di persone si incontravano, anche solo per le restrizioni alla circolazione internazionale. Sicuramente ci saranno degli elementi virtuali per chi non potrà viaggiare fino a Barcellona e probabilmente anche l’MWC seguirà la strada intrapresa dal CES, che svolgendosi pochi giorni prima, farà da test della situazione nel settore.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

L’articolo Il Mobile World Congress del 2021 si farà sicuramente e sarà almeno in parte virtuale sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Vodafone Care è l’assicurazione per smartphone contro i danni accidentali e furto: si parte da 3€ al mese

Vodafone ha appena lanciato una novità nell’ambito dei servizi accessori dedicati agli smartphone venduti ai suoi clienti, corrispondente a un nuovo servizio di assicurazioni contro i danni accidentali.

La novità presentata dall’operatore rosso si chiama Vodafone Care, di seguito elenchiamo le opzioni proposte:

  • Copertura assicurativa contro i danni accidentali e da liquidi al prezzo di 3€ al mese.
  • Copertura assicurativa contro i danni accidentali e da liquidi e dal furto al prezzo di 5€ al mese.

LEGGI ANCHE: le migliori offerte Vodafone

Le coperture sopra descritte hanno validità di 12 mesi e ammettono fino a 3 segnalazioni di sinistro all’anno. In caso di danneggiamento, l’assicurazione si impegna a riparare o sostituire il dispositivo. In caso di furto, l’assicurazione sostituirà il dispositivo.

Maggiori informazioni sulle coperture dell’assicurazione proposta da Vodafone potete reperirle a questo indirizzo. Maggiori dettagli sulle procedure di adesione le trovate alla pagina dedicata sul sito ufficiale.

L’articolo Vodafone Care è l’assicurazione per smartphone contro i danni accidentali e furto: si parte da 3€ al mese sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Da MediaWorld parte la “Mobile Mania”! Sconti su Galaxy A40, iPhone 11 e moltissimi altri telefoni

Non solo offerte del giorno, perché MediaWorld raddoppia le occasioni per risparmiare con la nuova promozione “Mobile Mania“, che è una riedizione di un’iniziativa spesso accompagnata da un volantino. Questa volta, però, la promo si consuma esclusivamente online e sarà valida dal 30 aprile fino al 4 maggio, quindi per tutto il resto della settimana, e permette l’acquisto di una vasta gamma di smartphone e accessori a prezzi scontati.

Oltre ad una sfilza di tutti i prodotti più prelibati della linea Samsung, praticamente per tutte le tasche, fanno capolino anche iPhone 11 e iPhone XR, insieme a vari dispositivi Huawei, come P40 Lite. Non manca la tecnologia indossabile, come gli AirPods 2 (non al miglior prezzo) e vari smartwatch.

LEGGI ANCHE: Volantino Euronics “SMART DAYS” fino al 3 maggio

Se volete dare un’occhiata all’intero catalogo di offerte, vi basta fare clic sul bottone rosso a seguire. Altrimenti, poco sotto, trovate la lista dei prodotti più interessanti selezionati da noi.

OFFERTE MEDIAWORLD Mobile Mania

Smartphone

Auricolari Bluetooth

Smartwatch

Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezz\o e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

Offerte Tecnologia

L’articolo Da MediaWorld parte la “Mobile Mania”! Sconti su Galaxy A40, iPhone 11 e moltissimi altri telefoni sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Ticwatch C2 in offerta: l’eleganza è dalla parte di questo valido smartwatch

Anche gli smartwatch sono tra i protagonisti delle offerte lampo. Parliamo in particolare del Ticwatch C2, in sconto su Amazon a circa 161€ in due colorazioni differenti, cioè nero e oro.

Questo orologio intelligente basato su Wear OS è compatibile con tante app differenti, dall’Assistente Google al comodissimo Google Play, ma non è la sola caratteristica interessante, perché il Ticwatch C2 è impermeabile (certificazione IP68) e assicura 48 ore di autonomia.

LEGGI ANCHE: Miglior smartwatch

Per maggiori informazioni sullo smartphone in questione, basta dirigersi sulla pagina Amazon tramite i link a seguire: scegliete la colorazione che più vi piace e procedete all’acquisto di Ticwatch C2 prima che la promozione termini.

Aggiornamento20-04-2020 ore 13:32

La promozione per Ticwatch C2 è nuovamente disponibile su Amazon allo stesso prezzo, ma solo per poche ore!

Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

Offerte Tecnologia

L’articolo Ticwatch C2 in offerta: l’eleganza è dalla parte di questo valido smartwatch sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

DuckDuckGo sempre dalla parte della privacy: pubblicato il database di aziende e domini che tracciano gli utenti

DuckDuckGo è uno dei più noti browser web centrati sul rispetto della privacy dei suoi utenti e ha appena compiuto un altro passo nella direzione della salvaguardia dei dati personali.

L’azienda che fa capo a DuckDuckGo ha appena pubblicato Tracker Radar, un database che attualmente contiene i dettagli su 5.326 domini e 1.727 aziende che usano dei tracker integrati nei loro siti web per profilare gli utenti, secondo le informazioni personali ad essi associati. La pubblicazione ha lo scopo di rendere fruibile anche agli altri gestori di browser web la possibilità di bloccare questo tipo di tracking. Tra questi Vivaldi ha già riferito di avvalersi del database.

LEGGI ANCHE: come ottenere il tema scuro su WhatsApp

La pubblicazione del database va chiaramente contro gli interessi personali di DuckDuckGo, ma il suo CEO – Gabriel Weinberg – ha affermato che la sua azienda punta alla promozione della protezione del privacy, limitando le attività di tracking basate sulle informazioni personali degli utenti.

Attualmente DuckDuckGo sta registrando un notevole successo, con un tasso di 100.000 download giornalieri della sua estensione per browser web. L’azienda monetizza con gli annunci ma proponendo soltanto quelli basati sui termini di ricerca e non sulle attività online degli utenti stessi.

È importante sottolineare che gli sforzi di DuckDuckGo sono diretti anche a rendere utilizzabili e accessibili i contenuti web bloccando i tracker: infatti alcuni siti web potrebbero non funzionare correttamente o parzialmente al momento del blocco dei tracker. DuckDuckGo si occupa anche della scrittura di codici e algoritmi che assicurino il corretto funzionamento dei siti a tracker bloccati.

L’articolo DuckDuckGo sempre dalla parte della privacy: pubblicato il database di aziende e domini che tracciano gli utenti sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Il viaggio verso l’Europa di Huawei P40 e P40 Lite E è appena iniziato e parte dalla Polonia (foto)

Huawei non ha ancora sollevato il velo sui suoi nuovi top di gamma della famiglia P40, tuttavia la scorsa settimana ha presentato ufficialmente Huawei P40 Lite e oggi è il turno di P40 Lite E. Questa variante, anche nota come Huawei Yp7 in alcuni mercati o come Huawei Enjoy 10 in Cina, è sbarcata in Polonia, primo Paese europeo a cui seguiranno gradualmente tutti gli altri.

I preordini sono già aperti con le prime spedizioni previste per il 12 marzo. Tutti coloro che prenotano P40 Lite e P40 Lite E, rispettivamente in vendita a circa 230€ e 160€, riceveranno in regalo un Huawei Band 4 Pro (dal valore di circa 70€). Di seguito vi riportiamo le specifiche tecniche ufficiali (ma incomplete) dei due dispositivi.

Huawei P40 Lite

  • Schermo: 6,4″ FHD+ con vetro curvo su tutti e quattro i lati
  • CPU: Kirin 810
  • RAM e archiviazione: 8 + 128 GB
  • Fotocamera posteriore: 48 MP f/1.8 + super-grandangolare da 8 MP f/2.4 + macro da 2 MP f/2.4 + sensore di profondità da 2 MP f/2.4
  • Fotocamera frontale: 16 MP f/2.0
  • Batteria: 4.200 mAh con ricarica rapida a 40 W
  • OS: EMUI 10 con Android 10
  • Dimensioni e peso: 159,2 x 76,3 x 8,7mm per 183 g
  • Altro: Lettore di impronte digitali sul fianco, Wi-Fi, GPS
  • Colorazioni: Crush Green, Sakura Pink, Midnight Black

LEGGI ANCHE: La modalità scura è arrivata su WhatsApp!

Huawei P40 Lite E

  • Schermo: 6,39″ HD+ (1.560 × 720 pixel)
  • CPU: Kirin 810F
  • RAM e archiviazione: 4 + 64 GB espandibile fino a 512 GB
  • Fotocamera posteriore: 48 MP f/1.8 + super-grandangolare da 8 MP f/2.4 + sensore di profondità da 2 MP f/2.4
  • Fotocamera frontale: 8 MP f/2.0
  • Batteria: 4.000 mAh
  • OS: EMUI 9.1 con Android Pie
  • Dimensioni e peso: 159,81 x 76,13 x 8,13 mm per 176 g
  • Altro: lettore di impronte digitali sul retro, Wi-Fi, Bluetooth
  • Colorazioni: Black, Aurora Blue

L’articolo Il viaggio verso l’Europa di Huawei P40 e P40 Lite E è appena iniziato e parte dalla Polonia (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld