La LineageOS 18.1 arriva anche su OnePlus 9 Pro, Razer Phone 2 e Lenovo P2

La LineageOS è probabilmente la ROM Android più popolare tra gli appassionati del modding: l’ultima versione, la 18.1 basata su Android 11, è disponibile già per un grande numero di dispositivi e da poco si sono aggiunti anche OnePlus 9 Pro, Razer Phone 2 e Lenovo P2.

LEGGI ANCHE: FaceTime arriva su Android e Windows

Per quanto riguarda l’installazione della ROM, è ovviamente necessario sbloccare il bootloader, operazione che comporta la perdita di dati. Ad ogni modo, le istruzioni da seguire variano in base al dispositivo, per cui è bene attenersi scrupolosamente alla guida ufficiale pubblicata dagli sviluppatori di LineageOS, in modo tale da evitare in incorrere in problemi.

Vi lasciamo ai link per le pagine ufficiali dei dispositivi, contenenti download e istruzioni di installazione:

L’articolo La LineageOS 18.1 arriva anche su OnePlus 9 Pro, Razer Phone 2 e Lenovo P2 sembra essere il primo su AndroidWorld.


La LineageOS 18.1 arriva anche su OnePlus 9 Pro, Razer Phone 2 e Lenovo P2

ASUS ROG Phone 3 riceve la seconda closed beta di Android 11: tanti bug e problemi corretti

ASUS ROG Phone 3 è sul mercato da quasi un anno e rimane ancora molto apprezzato dagli utenti, sia per le caratteristiche tecniche da top di gamma, che per i vari aggiornamenti che sta ricevendo in questi mesi. ASUS aveva lanciato il programma closed beta di Android 11 circa un mese fa, e adesso è arrivata la seconda build.

LEGGI ANCHE: Ecco come sarà il Pixel Watch di Google

L’aggiornamento, caratterizzato dal numero versione 18.0410.2102.96, è già in rollout per gli utenti che aderiscono alla closed beta e purtroppo non porta nessuna novità tangibile: l’update infatti si concentra sulla risoluzione di bug e problemi fastidiosi, che potevano minare l’utilizzo quotidiano. Tra i bug risolti abbiamo quello per cui alcune app non riuscivano ad utilizzare il Wi-Fi, problemi di luminosità e di frequenza del display, che non riusciva a rimanere costante a 144Hz.

Questo è il changelog completo:

  • Fix the lighting of earphone is not synced with DUT with connecting ROG Cetra RGB headset
  • Fix OOBE stuck in “Saving audio is your choice” and is note response even click “Next” at right botton corner.
  • Fix Call of Duty: mobile doesn’t seem to connect to the internet just over WiFi.
  • Fix ViLTE video call handovers to voice call when wifi is off.
  • Fix device flickers while clicked on Camera settings when Launched the Camera from the lock screen.
  • Fix CS Call double talk issue.
  • Fix when Dual-band Wi-Fi enabled, the right icon of signal bar error.
  • Fix Frame rate drops from 144 to 60 on low brightness

L’articolo ASUS ROG Phone 3 riceve la seconda closed beta di Android 11: tanti bug e problemi corretti sembra essere il primo su AndroidWorld.


ASUS ROG Phone 3 riceve la seconda closed beta di Android 11: tanti bug e problemi corretti

JerryRig spiega perché il ROG PHONE 5 può piegarsi (video)

ROG Phone 5 non ha superato il bend test dello youtuber JerryRigEverything, al secolo Zack Nelson, subendo danni così gravi da renderlo inutilizzabile, ma perché? Nessuno dei suoi antenati aveva infatti fallito così catastroficamente la medesima prova, quindi cosa rende il nuovo ROG Phone 5 diverso dai precedenti?

Ce lo svela ancora una volta Zack, che dopo averlo rotto dall’esterno, ha pensato bene di mostrarci cosa ci sia all’interno del gaming phone di ASUS, ed un elemento si è subito distinto come il principale punto di rottura: la batteria; o, meglio, le batterie.

LEGGI LA RECENSIONE: ROG PHONE 5

ROG Phone 5 è infatti dotato di due batterie da circa 2.800 mAh l’una, disposte orizzontalmente, nelle due metà opposte dello smartphone. Questo lascia in pratica una sorta di spazio vuoto nel mezzo, dove non sono stati collocati elementi di rinforzo e dove non ci sono altri componenti strutturali di pari rigidità. Le due batterie sono collegate con un cavo, non rigido in alcun modo, e la presenza delle antenne nella scocca accentua ulteriormente la fragilità della parte centrale, che in pratica è quasi un perno tra le due metà più rigide del telefono.

Alla luce di tutto questo, non ci meraviglia più di tanto che Zack sia riuscito a rompere ROG Phone 5 con relativa facilità. Ciò non significa che sia un telefono fragile in generale, ma solo che sedercisi sopra, per esempio, potrebbe non essere una buona idea. Basta insomma stare attenti a non sottoporlo ad eccessiva pressione, una cosa che normalmente non dovrebbe avvenire, ma che la maggior parte degli smartphone sembra comunque sopportare piuttosto bene. Utente avvisato, mezzo salvato. Video dimostrativo a seguire.

L’articolo JerryRig spiega perché il ROG PHONE 5 può piegarsi (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.


JerryRig spiega perché il ROG PHONE 5 può piegarsi (video)

ASUS amica del modding: rilasciati sorgenti del kernel e metodi di sblocco del bootloader di ROG Phone 5

ASUS è una delle poche aziende nel panorama Android davvero attenta all’aspetto modding dei propri dispositivi. Generalmente, tutti i produttori sono costretti a rilasciare il necessario per procedere con lo sblocco degli smartphone, ma spesso è necessario attendere molto tempo. L’azienda taiwanese invece, a qualche giorno dal rilascio del suo ultimo top di gamma ROG Phone 5, ha già reso pubblici i sorgenti del kernel e il tool per lo sblocco del bootloader per il dispositivo.

LEGGI ANCHE: Recensione ASUS ROG Phone 5

Per quanto riguarda quest’ultima operazione, ASUS ha creato un programma automatico, ma è bene tenere a mente che lo sblocco del bootloader invalida comunque la garanzia e non permette allo smartphone di ricevere aggiornamenti OTA, oltre ovviamente a cancellare tutti i dati e le applicazioni dallo smartphone la prima volta che viene eseguito.

Ad ogni modo, si tratta di una buona notizia gli amanti del modding: grazie ai sorgenti del kernel pubblici, ROG Phone 5 potrà preso ricevere custom ROM personalizzate come la LineageOS e la recovery TWRP, requisito necessario per tutte le operazioni di modifica del software. Tutto il necessario è presenta sulla pagina di supporto ufficiale di ASUS, raggiungibile da qui.

L’articolo ASUS amica del modding: rilasciati sorgenti del kernel e metodi di sblocco del bootloader di ROG Phone 5 sembra essere il primo su AndroidWorld.


ASUS amica del modding: rilasciati sorgenti del kernel e metodi di sblocco del bootloader di ROG Phone 5

Aggiornamento deludente per Razer Phone 2: solo patch di novembre, ancora nulla Android 10 (foto)

Razer ha appena rilasciato un nuovo aggiornamento software per il suo Razer Phone 2, un dispositivo lanciato nel tardo 2018 ma che ancora deve saggiare le novità di Android 10.

Quando per diversi dispositivi attualmente sul mercato Android 11 è ormai una realtà, Razer Phone 2 si trova ancora aggiornato ad Android Pie. L’upate rilasciato nelle ultime ore ha un peso di circa 100 MB ma include esclusivamente le patch di sicurezza Android di novembre 2020. Dunque per Android 10 ci sarà ancora da attendere.

LEGGI ANCHE: rimanete aggiornati sul Black Friday

L’aggiornamento è attualmente in fase di distribuzione via OTA a livello globale. Razer non ha comunicato le tempistiche di rilascio di Android 10.

L’articolo Aggiornamento deludente per Razer Phone 2: solo patch di novembre, ancora nulla Android 10 (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

I migliori di ottobre secondo AnTuTu: arriva iPhone 12, Rog Phone 3 troneggia e IQOO debutta nella top 3 (foto)

Come ogni mese torniamo a dare un’occhiata alle classifiche stilate dal noto benchmark AnTuTu sugli smartphone Android più potenti e performanti, e alla graduatoria unificata per il reame iOS/iPadOS. Prima di iniziare specifichiamo che per ottobre la lista è stata compilata utilizzando non i punteggi più alti fatti registrare da ogni modello, quanto una media dei risultati ottenuti dal primo all’ultimo giorno del mese su AnTuTu V8. I punti che potete vedere sono stati calcolati a partire da più di mille singole stime per ogni dispositivo (nel caso in cui esistano più varianti, viene presa in considerazione solamente quella con più memoria).

Anche stavolta la top 10 del robottino verde vede diverse novità e cambiamenti, ma il trono è occupato sempre da ROG Phone 3 con una media di 647.919 punti. Segue una presenza ricorrente nei piani alti: Oppo Find X2 Pro (con 614.425 punti) che torna a reclamare la sua seconda posizione dopo che il mese scorso era stato scalzato da Xiaomi Mi 10 Ultra. Infine chiude la top 3 il debutto di IQOO Neo 3 (600.408) un telefono dall’ottimo rapporto prezzo/potenza. Per il resto, al di là dei cambiamenti di posizione, osserviamo l’arrivo di Samsung Galaxy S20 FE e POCO F2 Pro.

La seconda graduatoria riservata ad Android prende in considerazione gli smartphone di fascia media e vede ai primi posti rispettivamente: Honor 30 (in vetta per la prima volta con una media di 404.210 punti), Huawei Nova 7 (molto simile al precedente, media punti 402.849) e Redmi K30 Pro (328.059). Il resto della classifica non ha subito particolari cambiamenti e diversi nuovi modelli, lanciati a ottobre, ancora non sono presenti o perché hanno accumulato pochi test o perché i risultati sono stati poco coerenti.

LEGGI ANCHE: Tutto sul Black Friday 2020

Passando all’altra metà del cielo, notiamo come nonostante siano stati commercializzati nel mese, già fanno la loro comparsa un paio di iPhone 12 e l’ultimo iPad Air. Non c’è dubbio che qui la classifica sia più noiosa visto che le prime posizioni sono stabilmente occupate da iPad Pro 4 (12,9″), iPad Pro 3 (12,9″), iPad Pro 4 (11″) e iPad Pro 3 (11″). Solo dopo troviamo le new entry iPad Air di quarta generazione seguito da iPhone 12 Pro e iPhone 12. Chiudono i precedenti iPhone 11 Pro Max, Pro e standard. L’ingresso di iPhone 12 Mini e iPhone 12 Pro Max è rimandato al prossimo mese.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

L’articolo I migliori di ottobre secondo AnTuTu: arriva iPhone 12, Rog Phone 3 troneggia e IQOO debutta nella top 3 (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Nel mondo smartphone ROG Phone 3 domina ancora la scena, in fascia media il regno è tutto cinese (foto)

AnTuTu ha rilasciato la nuova classifica dei dispositivi Android, divisi tra le categorie top di gamma e medio-gamma, e di quelli iOS, elencato i migliori 10 di ognuna relativamente al mese di settembre 2020.

Top di gamma Android

La top 10 dei dispositivi Android non regala particolari sorprese rispetto a quanto visto il mese scorso. Il re assoluto rimane il ROG Phone 3 di ASUS, mentre al secondo posto troviamo Xiaomi Mi 10 Ultra e a seguire OPPO Find X2 Pro. OnePlus 8 Pro è sceso al quarto posto mentre OnePlus 8 ha scalzato i Galaxy S20 dalla top 10. Una new entry nella classifica dei migliori 10 Android in assoluto è il nuovo pieghevole di Samsung, il Galaxy Z Fold 2 con processore Snapdragon 865+ che si attesta al settimo posto.

Dispositivi iOS

La top 10 dei dispositivi iOS riserva davvero ben poche sorprese rispetto a quanto visto in quella di agosto. La classifica segue essenzialmente la gerarchia dei dispositivi nella casa di Cupertino: al vertice troviamo sempre le ultime due generazioni di iPad Pro e a seguire troviamo iPhone 11 Pro Max e iPhone 11 Pro. Chiudono la top 10 iPhone SE 2020 e iPad mini di quinta generazione. Per il prossimo mese ci aspettiamo le sorprese più grandi, ovvero a valle della presentazione dei nuovi iPhone 12 da parte di Apple.

Medio-gamma Android

Una categoria che sta attirando sempre più interesse nel mondo Android è quella dei dispositivi di gamma media. Nella top 10 non troviamo più OnePlus Nord che la dominava il mese scorso, ma al comando vediamo il nuovo IQOO Z1, il primo dispositivo ad arrivare sul mercato con il processore MediaTek Tianji 1000+. Al secondo posto troviamo Redmi K30 Ultra e successivamente Honor 30. Tra le new entry della top 10 troviamo Xiaomi Mi 10 Lite 5G e il nuovo Realme 7.

L’articolo Nel mondo smartphone ROG Phone 3 domina ancora la scena, in fascia media il regno è tutto cinese (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

ROG Phone 3 resisterebbe persino alle cannonate, ma l’accessorio per il raffreddamento… (video)

Dopo essere passato fra le mani di molti recensori in tutto il mondo, compreso il nostro Emanuele che vi ha già esposto le sue opinioni nel corso della recensione completa, ROG Phone 3 è ora pronto all’esame più doloroso: il test di resistenza di Zack, del canale YouTube JerryRigEverything.

Prima ancora di iniziare a torturare il nuovo gaming phone di ASUS, Zack ha dato un’occhiata alla confezione di vendita, con l’accessorio della ventola di raffreddamento – che funziona anche da stand e hub di porte – che subito ha attirato la sua attenzione. Sebbene non ci si possa lamentare di accessori aggiuntivi presenti in confezione, in questo caso la qualità costruttiva si rivela a dir poco disastrosa, con le pale della ventolina che saltano via sfiorandole con un dito e con i molti dubbi che sorgono sulla sua reale utilità nel raffreddare il dispositivo. Insomma, non fateci molto affidamento.

LEGGI ANCHE: Lo smartphone Android più potente: il nostro test

Fortunatamente però, lo smartphone in sé mostra subito di essere fatto di tutt’altra pasta: il vetro anteriore e posteriore è al livello di tutti gli altri smartphone odierni in termini di resistenza ai graffi e la cornice è realizzata interamente in metallo (pulsanti compresi). Il lettore di impronte sotto al display sembra avere qualche problema di riconoscimento nel caso in cui le dita non siano perfettamente pulite, mentre la prova del fuoco è superata come molti altri schermi AMOLED, che resistono per circa 30 secondi, per poi subire un danno permanente, che tuttavia non inficia il funzionamento complessivo.

Infine, la prova più attesa: il bend test. Appena si prende in mano ROG Phone 3 per la prima volta, la sensazione di robustezza che ne si trae è immediata. E non si tratta soltanto di un’impressione: nonostante Zack tenti in tutti i modi di metterlo in crisi, lo smartphone non mostra flessioni né scricchiolii, dimostrando di non temere le sollecitazioni quotidiane. Promozione a pieni voti per ASUS, ma una maggiore cura nella realizzazione degli accessori sarebbe senz’altro gradita.

L’articolo ROG Phone 3 resisterebbe persino alle cannonate, ma l’accessorio per il raffreddamento… (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

ASUS ROG Phone II si aggiorna migliorando la stabilità dell’app fotocamera

A distanza di poco meno di un mese dall’ultimo aggiornamento, ASUS rilascia un nuovo update minore per il suo gaming phone di riferimento, ASUS ROG Phone II. Le patch di sicurezza non sono ancora le ultime (per il momento siamo a quelle di aprile 2020), ma è ASUS stessa a confermarci che arriveranno nelle prossime settimane.

Il rollout dell’aggiornamento numero 17.0240.2004.9 è già iniziato (il nostro ROG Phone II lo ha appena ricevuto) e il suo peso ammonta a 185,9 MB. Niente di trascendentale insomma: l’update porta con sé prevalentemente fix, tutti elencati qui di seguito.

  • Fixed issue where Video Recording failed when connected to BT
  • Fixed ASUS launcher crash issue
  • Enabled VoLTE and VoWiFi on Tele2 (Sweden)
  • Enabled VoLTE and VoWiFi on Bouygues Telecom (France)
  • Fixed “NFC service isn’t responding” issue if user quickly clicked the NFC icon in Quick Settings.
  • Fixed issue where duplicated game covers appear in the game list in Armoury Crate
  • Fixed issue where trimmed videos sometimes won’t be saved in the Gallery Application
  • Fixed device hang issue when playing “V4:跨界戰”
  • Improved Camera stability

Quelli che potrebbero interessarvi maggiormente riguardano la risoluzione di crash del launcher ASUS, di eventuali problemi con l’NFC e un miglioramento relativo alla stabilità dell’app fotocamera.

L’articolo ASUS ROG Phone II si aggiorna migliorando la stabilità dell’app fotocamera sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Asus pubblica il firmware con Android 10 e il codice sorgente del kernel di ROG Phone II

Asus ha rilasciato da poco l’aggiornamento ad Android 10 per ROG Phone II e oggi ha completato la procedura, come prevista dagli accordi di licenza GNU-GPL, pubblicando il nuovo firmware e il codice sorgente del kernel. Tutti i produttori che desiderano modificare il codice dell’AOSP infatti devono condividere il kernel finale. Questo consente ulteriori modifiche da parte di altri produttori o di modder interessati a creare custom ROM per il telefono.

Con una mossa tanto ammirevole quanto rara, Asus già permette ai possessori di ROG Phone II di scegliere tra l’interfaccia con forte personalizzazioni da gaming, chiamata ROG UI, e la ben più minimale ZenUI, quasi stock. Nonostante questo l’azienda coreana ha sempre supportato il lavoro della comunità di sviluppatori indipendenti. La notizia di oggi sarà quindi seguita da un’ondata di custom ROM e altre risorse del genere.

LEGGI ANCHE: Scoperto trojan per minaccia l’app Android di Facebook

Potete scaricare il kernel direttamente da questo link. Vi facciamo notare però che l’ultima versione del firmware contenuta nel file zip può essere utilizzata solamente sulla variante “WW” dello smartphone.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

L’articolo Asus pubblica il firmware con Android 10 e il codice sorgente del kernel di ROG Phone II sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld