Le novità dei Pixel 5 sul vostro smartphone: come installare la nuova Google Camera, Recorder e sfondi animati (foto)

Google ha ufficializzato da qualche settimana i suoi nuovi Pixel 5 e Pixel 4a 5G, due dispositivi destinati a non vedere mai il mercato italiano in via ufficiale. Per consolarvi però potete installare alcune delle app attualmente esclusive di questi due smartphone.

Nuova Google Camera

I Pixel 5 e Pixel 4a 5G di Google arrivano sul mercato con una nuova versione dell’app Google Camera, corrispondente alla build 8.0. Google prevede di distribuire questa nuova versione sulle precedenti versioni di Pixel. Nell’attesa però potete già provarla su tutti i Pixel a partire dalla seconda generazione. Qui sotto trovate il link per scaricare il bundle di apk, il quale dovrà essere aperto mediante l’app Split APKs Installer per completare correttamente l’installazione. Trovate il badge di Split APKs Installer in fondo a questo articolo.

Google Camera 8.0 | Download per Pixel precedenti

Nuova app Google Recorder

Abbiamo già parlato delle interessanti novità della nuova versione di Google Recorder, l’app per registrare e modificare le registrazioni audio. In attesa del rollout da parte di Google sugli altri Pixel, è possibile scaricare e installare manualmente l’app attraverso il link presente qui sotto. L’installazione andrà completata con Split APKs Installer, aprendo il bundle scaricato con quest’ultima app. L’installazione sembra andare a buon fine anche su alcuni dispositivi non Pixel.

Google Recorder 2.0 | Download

Sfondi animati

Con i nuovi Pixel di Google sono arrivati anche degli sfondi animati esclusivi. Potete avere un’anteprima degli sfondi osservando gli esempi presenti nella galleria in basso. Per installarli vi sarà sufficiente scaricare il pacchetto tramite il link presente qui sotto e avviare l’installazione. Per scegliere gli sfondi potete avvalervi di una qualsiasi app per l’impostazione personalizzata di sfondi, come ad esempio Google Sfondi. Tutti i dispositivi aggiornati almeno ad Android Nougat dovrebbero essere compatibili.

Sfondi animati ufficiali Pixel 5 | Download

Split APKs Installer download

L’articolo Le novità dei Pixel 5 sul vostro smartphone: come installare la nuova Google Camera, Recorder e sfondi animati (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Non solo nuovi Pixel: Google rinnova la sua app Recorder con diverse funzionalità di audio editing (foto)

Quella di oggi non è stata solo la giornata dei nuovi Pixel di Google, perché BigG ha annunciato una serie di novità software che riguardano alcune delle sue app più recenti.

Dopo aver visto le novità in fase di distribuzione per il nuovo editor delle immagini integrato in Google Foto, andiamo a vedere le novità annunciate da Google per la sua app Recorder. L’app è il registratore audio che BigG ha lanciato recentemente per i suoi Pixel (a partire da Pixel 2) e che con quest’ultimo aggiornamento diventa un editor audio: tra le novità infatti troviamo la possibilità di selezionare segmenti specifici del file registrato per condividerli oppure eliminarli dalla registrazione.

LEGGI ANCHE: come seguire le offerte dell’Amazon Prime Day 2020

Tra le novità Google ha anche annunciato la possibilità di ricercare uno specifico termine a partire dalla trascrizione del file audio registrato per eliminarlo anche dalla stessa registrazione. Quest’ultima funzionalità dovrebbe essere disponibile, in lingua inglese, da subito per Pixel 5 e dovrebbe funzionare anche offline.

Google non ha specificato se quest’ultima novità arriverà anche per le generazioni precedenti di Pixel, così come non sappiamo quando e come verrà aggiornata l’app Recorder.

L’articolo Non solo nuovi Pixel: Google rinnova la sua app Recorder con diverse funzionalità di audio editing (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Trapelano tutti i dettagli di Pixel 4a 5G e Pixel 5, le differenze sono davvero poche!

Se stavate pensando di acquistare uno dei prossimi Pixel, ma non avevate ancora scelto quale, la notizia appena trapelata potrebbe avere tutto quello che serve per aiutarvi a prendere una decisione. Il sito tedesco WinFuture infatti è riuscito ad ottenere tutte le specifiche dei due modelli che Google lancerà a breve: Pixel 4a 5G e Pixel 5.

Scopriamo così che i due condividono davvero tantissimi aspetti a livello hardware e che le differenze sono minime, anche se non trascurabili. Prima di tutto Pixel 4a 5G ha uno schermo leggermente più grande, 6,2″ contro i 6″ di Pixel 5. La risoluzione è la stessa (2.340 x 1.080), ma ovviamente cambia la densità dei pixel. Più importante invece la frequenza di aggiornamento che sul modello più caro arriva a 90 Hz mentre su Pixel 4a 5G si ferma ai 60 Hz standard.

LEGGI ANCHE: Android compie 12 anni!

Anche il vetro a protezione del display è diverso: Gorilla Glass 6 per Pixel 5 e solo Gorilla Glass 3 per Pixel 4a 5G. Questi dettagli fanno sì che Pixel 4a 5G sia quindi un poco più grande e pesante (17 g in più), nonostante la scocca in plastica al posto dell’alluminio (riciclato al 100%) usato per Pixel 5. Da notare anche l’assenza della certificazione IP68 su Pixel 4a 5G, che però può vantare in esclusiva il jack da 3,5 mm. Infine Pixel 5 ha una batteria leggermente più capiente (4.000 mAh) e il supporto alla ricarica wireless e inversa.

Per il resto i due sono identici: stesso processore e GPU, fotocamere posteriori e frontale, assortimento di sensori, connettività e memoria. Diversa solo la RAM: 8 GB su Pixel 5, due in più di Pixel 4a 5G. Ad ogni modo per facilitarvi il confronto abbiamo riportato tutti i dati nella seguente tabella.

Pixel 5Pixel 4a 5G
OSAndroid 11
Display6”, OLED, 2.340 x 1.080 pixel, 432 ppi, Always-on Display, HDR, Corning Gorilla Glass 6, 90 Hz6,2”, OLED, 2.340 x 1.080 pixels, 413 ppi, Always-on Display, HDR, Corning Gorilla Glass 3
Memoria8 GB LPDDR4 RAM, 128 GB archiviazione6 GB LPDDR4 RAM, 128 GB archiviazione
CPUQualcomm Snapdragon 765G, chip di sicurezza Titan M
GraficaAdreno 620
Fotocamera posteriore12,2 MP dual pixel, f/1.7, 1,4 μm, autofocus a due fasi, OIS, EIS, 77°; grandangolare da 16 MP, f/2.2, 1,0 μm, 107°
Fotocamera frontale8 MP, f/2.0, 1,12 μm, 83°
Video fotocamera posteriore1080p @30 fps, 60 fps, 120 fps, 240 fps; 4K @30 fps, 60 fps
Video fotocamera frontale1080p @30 fps
SensoriProssimità / luce ambientale, accelerometro / giroscopio, magnetometro, lettore di impronte, barometro, spectral and flicker sensor
Connettività2G, 3G, 4G, 5G, USB-C 3.1 (1st gen), Wi-Fi 802.11 ac, Bluetooth 5.0 + LE, A2DP, NFC, Google Cast
SIMNano SIM, eSIM
GeolocalizzazioneGPS, GLONASS, Galileo, QZSS, BeiDou
AudioSpeaker stereo, 3 microfoni, USB-C, cancellazione del rumoreSpeaker stereo, 2 microfoni, jack da 3,5 mm jack, cancellazione del rumore
Materiali100% alluminio riciclato, IP68Policarbonato
Batteria4.000 mAh (4.080 mAh), ricarica rapida a 18 W, ricarica wireless e ricarica inversa3.800 mAh (3.885 mAh), ricarica rapida a 18 W
Dimensioni144,7 x 70,4 x 8,0 mm153,9 x 74,0 x 8,2 mm
Peso151 g168 g

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

L’articolo Trapelano tutti i dettagli di Pixel 4a 5G e Pixel 5, le differenze sono davvero poche! sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Ecco il Pixel 5 di Google: scheda tecnica e nuove immagini (foto)

A pochi giorni dalla presentazione ufficiale da parte di Google, apprendiamo nuovi e interessanti dettagli su quello che arriverà sul mercato come il suo dispositivo di punta: il Pixel 5.

Grazie al solito Evan Blass è appena trapelata online quella che appare proprio come la sua scheda tecnica completa:

  • Display: 6,0″ full HD+ (2.340 x 1.080 pixel) OLED 90Hz, 432 ppi, 19,5:9 con profondità di colore a 24 bit
  • CPU: Snapdragon 765G 7nm EUV octa-core
  • GPU: Adreno 620
  • RAM: 8 GB LPDDR4X
  • Storage interno: 128GB (UFS 2.1)
  • Fotocamera posteriore:
    • Principale: 12,2 megapixel f/1.7, flash LED, OIS, pixel size 1,4 µm, FOV 77°
    • Grandangolare: 16 megapixel f/2.2, FOV 107°, pixel size 1,0 µm
  • Fotocamera frontale: 8 megapixel f/2.0, FOV 83°, pixel size 1,12 µm
  • Connettività: dual SIM, 5G SA/NA 4G VoLTE, Wi-Fi 802.11ac 2×2 MIMO (2.4/5 GHz), Bluetooth 5.1 LE, GPS, USB Type-C, NFC
  • Batteria: 4.080 mAh con ricarica rapida a 18W, ricarica wireless Qi
  • Sistema operativo: Android 11
  • Dimensioni: spessore di 8 mm
  • Peso: 151 grammi
  • Altro: resistenza a acqua e polvere (IP68), speaker stereo

Dunque sarà un Pixel 5 particolarmente dedito al comparto fotografico, come tutti i componenti della famiglia Pixel del resto, dove la registrazione video supporterà la risoluzione full HD a 240fps e 4K a 60fps. Il display avrà un foro in alto a sinistra per ospitare la fotocamera anteriore, mentre dal punto di vista hardware Google integrerà un modulo di sicurezza Titan M dedicato.

Per supportare la ricarica wireless il nuovo Pixel 5 avrà un retro realizzato in vetro, mentre tutto l’alluminio impiegato per la scocca sarà di provenienza interamente riciclata.

Come abbiamo visto qualche ora fa, Google potrebbe lanciare Pixel 5 al prezzo di 629€ nel mercato tedesco. Probabilmente in Italia non lo vedremo mai ufficialmente.

L’articolo Ecco il Pixel 5 di Google: scheda tecnica e nuove immagini (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Pixel 4a è protagonista del teardown più rilassante di sempre (video)

Pixel 4a è il nuovo medio gamma che Google ha presentato ma che non ha ancora lanciato ufficialmente sul mercato, per vederlo dalle nostre parti dovremo infatti attendere ottobre. Potete comunque farvi un’idea di cosa offre guardando la nostra recensione. Se poi non vi bastasse potete anche godervi il suo teardown rilassante.

Sì, avete capito bene: iFixit, il team famosissimo per le sue guide di riparazione e per i suoi teardown degli smartphone e non solo, ha realizzato un teardown di Pixel 4a particolarmente silenzioso. Il video infatti non include descrizioni vocali ed è concepito proprio per trasmettere esclusivamente i rumori caratteristici del disassemblamento completo dello smartphone.

LEGGI ANCHE: Google Pixel 4a, la recensione

Il teardown di Pixel 4a è stato semplicemente di tipo introduttivo, infatti non è stato ancora assegnato un punteggio di riparabilità e non è stato strutturata la sua guida di riparazione. Il video però ha messo in evidenza alcuni denominatori comuni con Pixel 3a: la procedura di estrazione del display è simile e non implica un particolare riscaldamento, e lo stesso vale per il frame metallico posto al di sotto del display. Anche le viti sono caratterizzate dallo stesso standard Torx.

L’estrazione del case posteriore e dello speaker audio è risultata più complicata del previsto a causa della presenza di alcuni cavi da sbrogliare. Per fortuna l’estrazione della batteria è risultata semplice, come visto per Pixel 3a, aggiungendo dell’alcol. Il video completo potete godervelo direttamente attraverso il player qui in basso.

L’articolo Pixel 4a è protagonista del teardown più rilassante di sempre (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Il Google Pixel 5 5G si mostra per bene negli ultimi render trapelati (foto e video)

Quelli presi in esame potrebbero essere i migliori render ufficiosi relativi al Pixel 5 da qui alla sua persentazione ufficiale (di cui ancora non si conosce la data). Estrapolati da un presunto modello CAD, le immagini e video ci mostrano come potrebbe essere il prossimo top di gamma di casa Google, comprese similitudini e differenze con il recente Pixel 4a.

Il family feeling c’è, eccome. La parte frontale rimane pressoché identica con cornici fine ed un foro in alto a sinistra per ospitare la singola fotocamera frontale. Il display inoltre sembra non avere alcun tipo di curvatura in prossimità dei bordi. Nella parte posteriore invece possiamo accorgerci della più grande differenza, quella relativa al modulo fotocamere; rispetto al Pixel 4a infatti il fratello maggiore potrà vantare 2 sensori (+ il flash LED), alloggiati in quadrato che ricorda molto quello del Pixel 4 XL.

LEGGI ANCHE: Secondo un leaker il Google Pixel 5 5G avrebbe una (nuova) possibile data di lancio

Sorpresa anche sotto il punto di vista dimensionale. La fonte racconta infatti di un dispositivo ingombrante circa 144,7 x 70,4 x 8,1mm (che diventano 8,5 nel camera bump), con i consueti tasti di accensione e regolazione del volume nella parte destra. Il lato inferiore ospiterà la porta di ricarica di tipo USB-C e due fori per gli altoparlanti, uno di essi destinato probabilmente al microfono principale. Un microfono secondario invece, incaricato della soppressione dei rumori, è collocato nella parte superiore. Manca, come d’altronde nel Pixel 4a, il jack audio.

L’articolo Il Google Pixel 5 5G si mostra per bene negli ultimi render trapelati (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Pixel 5 avrà specifiche da vero top di gamma? Il suo display sicuramente sì!

Pixel 4a è stato finalmente svelato in via ufficiale, tanto che noi lo abbiamo già recensito. Tuttavia, chi lo vorrà acquistare dovrà aspettare il mese di ottobre, per lo sbarco sul mercato. Durante quel mese, Google dovrebbe lanciare anche altri due smartphone, ossia la versione 5G di Pixel 4a e il vero modello di punta, Pixel 5. Su quest’ultimo però, circolano ancora notizie contrastanti.

Non è infatti sicuro che il SoC che lo animerà sarà lo Snapdragon 865 e anche sulla diagonale del display i dubbi sono molti. Fin qui l’ipotesi più accreditata tratteggiava uno smartphone estremamente compatto, dotato di un display da 5,8″, ma l’ultima indiscrezione la smentisce in modo netto.

LEGGI ANCHE: OnePlus Nord, la recensione

Secondo Ross Young, molto informato sul settore dei display, il nuovo Pixel 5 vanterà un pannello OLED, fornito da Samsung e BOE, da 6,67″ di diagonale. In più, ci sarà il supporto per il refresh rate fino a 120 Hz, caratteristica ormai molto diffusa fra i top di gamma Android, ma al debutto nella serie Pixel. Al momento si tratta di voci ancora non confermate, ma tutt’altro che inverosimili.

L’articolo Pixel 5 avrà specifiche da vero top di gamma? Il suo display sicuramente sì! sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Delusione Pixel 5: perde una delle funzioni migliori e forse avrà sempre 2 fotocamere (aggiornato: c’è chi dice no)

Come sono andate le vendite di Pixel 4? Alcuni segnali facevano propendere per “male“, altri invece sembravano incoraggianti, fatto sta che con Pixel 5 è atteso un bel cambio di rotta, ed il cambio in effetti pare ci sarà, è solo la rotta che non ci sembra troppo giusta.

Stando infatti a dei render basati su schemi CAD di Pixel 5, il nuovo smartphone di Google non avrà più lo sblocco 3D col volto, sostituito da una “banale” singola fotocamera frontale con foro nel display. In compenso avremo finalmente uno smartphone “full screen”, ovvero con cornici ridotte al minimo sui 4 lati.

Ci sono però novità anche sul retro, dove, quasi per forza di cose, ritorna il lettore di impronte digitali posteriore. Praticamente immutato il corpo macchina posteriore, che è in pratica lo specchio di quello di Pixel 4, con il flash spostato in alto e al di sotto due sole fotocamere. Attenzione però: la fonte dice che “non può ancora confermare quali saranno le fotocamere posteriori“, quindi non si capisce bene se quei due sensori siano stati messi lì basandosi sempre sugli schemi CAD, o se siano solo una sorta di improvvisazione.

Le dimensioni approssimative sono di 144,6 x 70,4 x 8-9,5 mm, mentre le specifiche parlavano di Snapdragon 765, presumibilmente 6 GB di RAM ed almeno 64 GB di storage. Nulla è cambiato sul fronte USB-C e no jack audio. Il display dovrebbe essere un 5,8” circa, sempre in base agli schemi CAD in questione.

Al netto delle fotocamere posteriori, che speriamo vadano incontro ad un deciso rinnovamento (3 sensori, e fatti bene: grazie Google – NdR), l’assenza di sblocco sicuro col volto suonerà antipatica a tutti coloro (come il sottoscritto – NdR) che si fossero abituati alla sua bontà su Pixel 4. Meglio così dal punto di vista del design? Forse sì, ma non da quello della praticità. In ogni caso non c’è ancora nulla di immutabile, tanto più che la data di lancio è quantomai incerta, visti anche i continui slittamenti di quella di Pixel 4a (che a questo punto potrebbe tranquillamente chiamarsi 5a).

Aggiornamento07/07/2020

Molte note fonti, tra le quali Android Police e 9to5Google, hanno preso le distanze dai render in questione, additandoli come un prototipo non definitivo. Si tratta di un’ipotesi che non possiamo certo scartare, del resto è molto difficile avere la certezza assoluta a tanti mesi di distanza dal lancio, che indicativamente avverrà in autunno. Vero è che anche in passato, di fronte ad alcuni render di Pixel 4, ci fu chi disse la stessa cosa, a torto. Attenzione: non stiamo dicendo che le immagini qui sotto siano definitive e che Pixel 5 sarà esattamente così, ma non abbiamo nemmeno materiale per smentirle, ed a quanto pare nemmeno Android Police, 9to5Google o chi per loro ne è in possesso, altrimenti l’avrebbero già pubblicato. In ogni caso, per i motivi esposti qui sopra, speriamo ardentemente che Google tiri fuori qualcosa di meglio dal cilindro.

L’articolo Delusione Pixel 5: perde una delle funzioni migliori e forse avrà sempre 2 fotocamere (aggiornato: c’è chi dice no) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Brava Motorola, Edge+ scatta meglio di Pixel 4 secondo DxOMark (video e foto)

DxOMark è l’azienda francese che da diverso tempo testa i comparti fotografici, e non solo, dei principali smartphone Android e iOS in commercio fornendo dei giudizi spesso presi come riferimento dai produttori di dispositivi e dagli utenti. Anche per l’attuale top di gamma Motorola, l’Edge+, è giunto il momento di passare sotto la lente d’ingrandimento di DxOMark e il risultato è sicuramente soddisfacente: Edge+ ha conseguito una valutazione finale pari a 113 punti, leggermente sopra il punteggio conferito al Pixel 4 di Google ma comunque abbastanza lontano dalla vetta della classifica dominata da P40 Pro+.

Il comparto fotografico di Motorola Edge+ ha ricevuto una valutazione parziale pari a 119 punti. Tra gli aspetti positivi sono stati elencati il livello di dettaglio, il controllo del rumore, l’accuratezza nella gestione dell’esposizione e nel bilanciamento del bianco e le ottime performance del sensore grandangolare. Tra quelli negativi sono stati annotati le non ottime performance in fase di zoom, la non perfetta stima della profondità e il range dinamico che potrebbe essere più ampio.

LEGGI ANCHE: Motorola Edge, la recensione

Il comparto video di Motorola Edge+ ha ricevuto una valutazione parziale di 101 punti. Note positive sono state spese per l’accuratezza dell’esposizione, l’alto livello di dettaglio in tutte le condizioni di registrazione, il controllo del rumore e per l’efficacia dell’autofocus sui soggetti in movimento. Peccato per alcuni artefatti visivi in condizioni di registrazione al chiuso e per l’inefficacia della stabilizzazione durante la camminata.

Per ulteriori informazioni sui test condotti vi suggeriamo di leggere il report completo disponibile sul sito ufficiale di DxOMark, dove troverete anche diversi esempi e confronti condotti su iPhone 11 Pro Max, Xiaomi Mi 10 Pro e Galaxy Note 10+. Qui sotto invece trovate un riepilogo grafico dei test effettuati su Motorola Edge+.

L’articolo Brava Motorola, Edge+ scatta meglio di Pixel 4 secondo DxOMark (video e foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Google rilascia le patch di sicurezza di Giugno: ecco OTA e factory image dei Pixel (foto)

Nuovo mese, nuove patch di sicurezza. Google ha appena rilasciato il bollettino ufficiale dedicato alle patch di Giugno 2020, e con esso sono state lanciate anche le versioni OTA e le factory image per i Pixel supportati. Non solo: con questo aggiornamento è arrivato anche il Feature Drop trimestrale per i Pixel.

Troviamo 9 problematiche risolte nelle patch datate 2020-06-01 e 25 per quelle 2020-06-05. Si tratta di vulnerabilità con il grado che spazia da “alto” a “critico”, e dunque è altamente consigliato l’aggiornamento del dispositivo. Nel bollettino dei Pixel poi troviamo 118 miglioramenti  sicurezza e 22 nuove funzionalità (trovate la lista in galleria).

LEGGI ANCHE: Android 11 estenderà a tutti il menu rapido col pulsante di accensione!

Volete scaricare subito le factory image per il vostro Pixel? Vi lasciamo subito la lista qui sotto:

  • Pixel 4 XL: Android 10 — QQ3A.200605.001, QQ3A.200605.002.A1 (Telstra) — Factory Image (2) — OTA (2)
  • Pixel 4: Android 10 — QQ3A.200605.001, QQ3A.200605.002.A1 (Telstra) — Factory Image (2) — OTA (2)
  • Pixel 3a XL: Android 10 — QQ3A.200605.001, QQ3A.200605.002.A1 (Telstra) — Factory Image (2) — OTA (2)
  • Pixel 3a: Android 10 — QQ3A.200605.001, QQ3A.200605.002.A1 (Telstra) — Factory Image (2) — OTA (2)
  • Pixel 3 XL: Android 10 — QQ3A.200605.001, QQ3A.200605.002.A1 (Telstra) — Factory Image (2) — OTA (2)
  • Pixel 3: Android 10 — QQ3A.200605.001, QQ3A.200605.002.A1 (Telstra) — Factory Image (2) — OTA (2)
  • Pixel 2 XL: Android 10 — QQ3A.200605.001, QQ3A.200605.002.A1 (Telstra)  — Factory Image (2) — OTA (2)
  • Pixel 2: Android 10 — QQ3A.200605.001, QQ3A.200605.002.A1 (Telstra) — Factory Image (2) — OTA (2)

L’articolo Google rilascia le patch di sicurezza di Giugno: ecco OTA e factory image dei Pixel (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Gira voce che Project Soli sia sorto e già tramontato con i Pixel 4: classic Google?

In queste settimane, tutta l’attenzione degli appassionati della serie di smartphone Pixel è concentrata su Pixel 4a, un modello che si preannuncia particolarmente interessante per la fascia media del mercato, soprattutto se le voci di un prezzo aggressivo saranno confermate, anche in Europa. Non dimentichiamoci però che, all’orizzonte, Google sta preparando anche la sua nuova generazione di smartphone, i Pixel 5.

E proprio questo è stato uno dei temi trattati dai ragazzi di 9to5 Google nell’ultima puntata del loro podcast. Ad ancora diversi mesi di distanza dal lancio dei nuovi Pixel 5, le informazioni sono frammentarie e da prendere con le molle, tuttavia un rumor ha attirato in modo particolare l’attenzione loro e degli ascoltatori: Project Soli, che ha debuttato in pompa magna proprio con la serie Pixel 4, potrebbe già essere al capolinea.

LEGGI ANCHE: Pixel 4a costerà 350$ nella variante da 128 GB?

La tecnologia – che consente lo sblocco sicuro tramite riconoscimento 3D e, soprattutto, un’ampia possibilità di interazione con lo smartphone senza nemmeno sfiorarlo – potrebbe dunque essere messa da parte, per lasciar spazio ad altre trovate in grado di far più presa sul grande pubblico. Ribadiamo però che si tratta pur sempre di un rumor, che tra l’altro va in contrasto con altre notizie circolate di recente, che testimoniavano il grande impegno di Google nell’evoluzione di Project Soli. Sappiamo anche però che i colpi di scena siano all’ordine del giorno, quando si parla di Big G.

L’articolo Gira voce che Project Soli sia sorto e già tramontato con i Pixel 4: classic Google? sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Ecco come Qualcomm e Google miglioreranno le performance di gioco su Pixel 4, Galaxy S10 e Note 10

In attesa che si materializzi Project Mainline Google sta lavorando per estendere quel concetto ad altri aspetti del mondo Android. L’ultima notizia in tal senso riguarda i driver della GPU e coinvolge in partnership il colosso dei processori, Qualcomm.

Le due aziende statunitensi infatti hanno dichiarato di essere al lavoro per rilasciare degli aggiornamenti ai driver delle GPU attraverso il Play Store. In questo modo sarebbe molto più semplice per un produttore poter migliorare performance ed efficienza senza dover passare da un più complicato aggiornamento di tutto il firmware.

In particolare si sta lavorando su un tool di profilazione grafica chiamato Android GPU Inspector in grado di permettere agli sviluppatori di ottimizzare i propri giochi analizzando le performance a un livello molto più di dettagliato. Questo strumento permetterà di inviare dei feedback direttamente a Google e Qualcomm, che, una volta apportate delle modifiche, potrebbe rilasciare una nuova versione beta dei driver pronta per i test.

LEGGI ANCHE: Le 10 migliori app per videochiamate di gruppo

Se tutto poi dovesse andare per il verso giusto l’aggiornamento potrebbe essere rilasciato come si fa per le comuni app e sarebbe disponibile per tutti i dispositivi compatibili. Al momento gli sviluppatori stanno sperimentando la novità su Pixel 4, Samsung Galaxy S10 e Galaxy Note 10, con l’obiettivo di estenderla ad altri dispositivi e GPU in futuro.

Giusto per farvi un’idea, durante i test Google ha trovato un modo di ridurre il carico della GPU su Pixel 4 del 40% ottenendo un frame rate superiore e minori consumi energetici. Niente male come prospettiva!

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

L’articolo Ecco come Qualcomm e Google miglioreranno le performance di gioco su Pixel 4, Galaxy S10 e Note 10 sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld