Telegram Premium: cosa si potrà sbloccare con l’abbonamento a pagamento

Telegram è una delle piattaforme di messaggistica istantanea più usate al mondo, con le sue app che sono installate su milioni e milioni di smartphone. Nelle ultime ore sono trapelati interessanti dettagli sul suo futuro abbonamento Premium.

Canale Telegram Offerte

Grazie all’abile opera di reverse engineering del noto Alessandro Paluzzi, abbiamo modo di vedere un primo assaggio di Telegram Premium. Il servizio a pagamento del servizio di messaggistica istantanea sarà proposto in abbonamento e permetterà di sbloccare contenuti esclusivi sulla piattaforma, come pacchetti di sticker, reaction aggiuntive e non solo.

Dalle immagini capiamo anche che tutti coloro che si abboneranno a Telegram Premium riceveranno un badge, visibile anche nella propria sezione personale.

Al momento non vi sono indicazioni sui costi previsti e sul debutto di Telegram Premium. Dallo screenshot che troviamo in galleria capiamo che lo sviluppo di Telegram Premium è abbastanza avanzato, quindi potrebbe arrivare anche nel prossimo futuro.

L’articolo Telegram Premium: cosa si potrà sbloccare con l’abbonamento a pagamento sembra essere il primo su Mobileworld.


Telegram Premium: cosa si potrà sbloccare con l’abbonamento a pagamento

WhatsApp beta: presto si potrà scegliere più facilmente chi può vedere gli Stati

Gli sviluppatori di WhatsApp hanno da poco rilasciato una nuova versione beta della propria app: la 2.22.6.2 non porta in realtà nessuna novità per gli utenti, ma ci offre un indizio riguarda una feature in sviluppo.

Presto infatti gli utenti potranno facilmente scegliere chi può vedere uno Stato: adesso, per poter cambiare queste opzioni, è necessario recarsi nelle impostazioni dell’app, mentre in futuro arriverà la possibilità di farlo semplicemente dalla scheda Stato, accessibile dalla barra in basso. In questa schermata, sarà presente un pulsante che permetterà di aprire la finestra riportata nello screenshot in basso, da dove si potrà scegliere chi può vedere lo Stato.

Come detto, questa funzione è ancora in sviluppo e non è disponibile neppure nella versione beta: con tutta probabilità, arriverà sulla versione stabile tra qualche settimana.

L’articolo WhatsApp beta: presto si potrà scegliere più facilmente chi può vedere gli Stati sembra essere il primo su Mobileworld.


WhatsApp beta: presto si potrà scegliere più facilmente chi può vedere gli Stati

Su Clubhouse si potrà anche chattare: stanno arrivando i messaggi diretti!

Già qualche tempo fa era all’improvviso spuntata in rete la notizia circa l’arrivo in Clubhouse della funzione di messaggistica privata, e sembrerebbe che stia per arrivare sia per la versione Android che per quella iOS. Tale funzionalità è chiamata Backchannel, e permette, al momento, agli utenti di poter chattare con un’altra persona, in gruppo o di inviare link.

I messaggi diretti sono stati progettati per aiutare i moderatori a chattare tra loro durante una stanza attiva, ma anche per consentire alle persone di entrare in contatto dopo un evento o semplicemente per favorire la comunicazione utilizzando la stessa app, senza che sia necessario interpellarne una separata.

LEGGI ANCHE: Ecco le immagini ufficiali, le specifiche e i prezzi di Galaxy Watch 4

Al momento non è possibile inviare immagini o video all’interno delle chat, ma un portavoce afferma che la funzionalità sta arrivando, insieme a “poche altre”, tra cui una casella di posta secondaria opzionale in cui saranno riunite le richieste di messaggio.

L’articolo Su Clubhouse si potrà anche chattare: stanno arrivando i messaggi diretti! sembra essere il primo su AndroidWorld.


Su Clubhouse si potrà anche chattare: stanno arrivando i messaggi diretti!

Honor 30S potrà sembrarvi anonimo a prima vista, ma a modo suo passerà comunque alla storia (foto)

Torniamo a parlare di Honor 30S, il vociferato smartphone del marchio cinese, apripista della nuova serie Honor 30. Sono infatti molte le novità sul conto del nuovo modello, ma c’è anche un’importante conferma: sarà il primo smartphone di fascia media, uscito dalla fucina di Huawei, ad integrare la connettività 5G.

Il suo lancio appare ormai imminente, dato che le ultime voci parlano della fine di marzo, probabilmente a breve distanza dall’evento di presentazione della nuova serie Huawei P40. E si parla anche di specifiche: Honor 30S dovrebbe essere animato dal nuovo chip Kirin 820 5G, mentre la batteria – dalla capacità ancora sconosciuta – dovrebbe supportare la ricarica rapida a 40 W (10 V 4 A).

LEGGI ANCHE: Tutto sui nuovi Huawei P40

Per quanto concerne il design, qui sotto vi riportiamo un paio di render della superficie posteriore di Honor 30S, che mostrano da un lato la somiglianza con il predecessore Honor 20S nelle finiture, dall’altro l’adozione dell’ormai onnipresente modulo rettangolare per le fotocamere, che dovrebbe ospitare ben 4 sensori. Aguzzando la vista si intravede anche il lettore di impronte digitali laterale, segno che il display potrebbe essere in tecnologia IPS, anziché AMOLED.

L’articolo Honor 30S potrà sembrarvi anonimo a prima vista, ma a modo suo passerà comunque alla storia (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld