16 Marzo 2019, Milano, prima giornata dedicata all’Home Sharing.

Iniziativa promossa dal Comune e dall’associazione OspitaMi ETS. "Ospitalità responsabile: una risorsa per l’accoglienza turistica di Milano"

Inutile negarlo attraverso il web ed i social, che danno la possibilità di interagire all’istante anche con chi risiede in un continente diverso dal nostro, le abitudini stanno cambiando ed il concetto di proprietà, sia esso per un’auto che per una casa, ogni giorno che passa diventa più obsoleto.

 

La facilità di accedere ad una villa in Calfornia per 7 giorni o ad un bungalow su una remota isola delle Filippine, affittandoli o scambiandoli con la nostra casa, mette ogni località del mondo (o quasi) a portata di click. E cìè da dire che noi italian in questo siamo avvantaggiati, proprio perchè viviamo nel Bel Paese che, al di la di tutti i problemi di cui soffre, è sempre desiderato dai turisti di ogni parte del Mondo.
I cambiamenti epocali però è doveroso gestirli, per non subirli o, peggio ancora, esserne sopraffatti.

 

Bisogna quindi accogliere con favore l’iniziativa presa dal Comune di Milano, nella persona della Presidente della Commissione Innovazione Agenda Digitale e Servizi Civici Alice Arienta e dall’Associazione OspitaMi ETS, nell’organizzare la Prima Giornata dell’Home Sharing, "Ospitalità responsabile: una risorsa per l’accoglienza turistica di Milano".

 

L’appuntamentp è a MIlano, Palazzo Marino, Sala Alessi, il 19 marzo 2019, dalle ore 9,30 alle 12,30.

 

Nel corso del convegno saranno resi noti e disponibili a tutti i risultati di una recente ricerca di mercato commissionata da OspitaMI che delinea il profilo dell’host milanese, condotta dall’Istituto Almar di Milano e si festeggerà un anno di vita di Host+Host, l’associazione nazionale per l’home sharing che associa realtà ricettive di  tutta Italia.

 

Programma della giornata

Saluti istituzionali da parte delle pubbliche autorità e apertura dei lavori con Fabio Calarco Presidente OspitaMI
OspitaMI: gli host, protagonisti dell’home sharing a Milano – con Antonella Brugnola
Airbnb e la città metropolitana di Milano: il futuro è già qui – con Matteo Frigerio
AIAS Milano e l’home sharing accessibile – con Gabriele Favagrossa
Host + Host: stato dell’arte e futuro dell’home sharing in Italia – con il Presidente Michele Bazzi
Adempimenti normativi – a cura della Direzione Finanze e Oneri Tributari del Comune di Milano
Ospitalità responsabile, sicurezza e innovazione – a cura dei Partner OspitaMI
Conclusioni e osservazioni finali a cura di Alice Arienta Consigliera del Comune di Milano e Gabriele Rabaiotti Assessore alla Casa del Comune di Milano
Conduce e modera Erminia Donadio, Dir. Editoriale Hospitality News

Accesso gratuito previa iscrizione al seguente link:
http://www.comune.milano.it/salaalessi

Master Viaggi News – B&B, Agriturismi & Co. (Ultime 10 News Inserite)

Fonte Marina Alta

agriturismo la grada

E’ stata edificata nella frazione “Le Rose” la prima casa antisismica del comune di Cittareale (RI).

Una realizzazione che si è resa possibile grazie all’impegno di Valentina Dafano che, con la sua famiglia, vuole continuare a vivere nei luoghi dove è nata e cresciuta benche siano stati messi a dura prova dal sisma che li ha colpiti il 24 Agosto del 2016.

Chiunque abbia vissuto l’esperienza di un terremoto sa quanto sia forte l’impatto a livello psicologico; e se ha avuto la fortuna di trovarsi in una casa che, tutto sommato ha tenuto, pur lesionandosi, assume una certezza assoluta: rendere la propria abitazione sicura e, se necessario, ricostruirla con criteri antisismici garantiti.

 

Valentina quindi, nel valutare i passi da compiere, ha messo al primo posto la serenità per se ed i suoi cari e partendo da questi irrinunciabili principi si è rivolta ad una società,  la C.I.G. Multiservizi Srl dell’Ing. Giovanni Coccia, molto attiva nel cosiddetto "cratere sismico" di cui il comune di Cittareale fa parte.

Con i tecnici della società (esperti nella Progettazione e costruzione Edilizia con criteri antisismici certificati) Valentina ha valutato ogni aspetto del progetto coinvolgendosi direttamente in ogni fase di avanzamento lavori.
La casa, che sara ultimata entro la prossima estate, è stata eretta (per chi fosse interessato a conoscere i dettagli tecnici) su fondazioni profonde in pali raccordati da cordoli di correa e solaio ventilato su igloo.
La struttura di elevazione è stata concepita in acciaio zincato a caldo.
Sulle capriate sono state predisposte delle culle per accogliere le travature principali del tetto in legno, altamente traspirante e ventilato grazie al sistema isoventilato della stiferite.
Le tamponature, realizzate utilizzando il sistema tedesco Knauf, saranno interamente a secco garantendo in questo modo continuità tra la struttura portante e tutto il resto dell’abitazione.

 

Una realizzazione (nella foto si può vedere una proiezione virtuale della casa finita) che dimostra, ergendosi ad esempio, come si possano razionalizzare i tempi in presenza della determinazione di un singolo e della professionalità di un’impresa che sa come gestire le priorità, mettendo al primo posto la serenità delle popolazioni che vivono in territori a rischio sismico, 

 

Master Viaggi News – Regioni e Province (Ultime 10 News Inserite)

ciavatta

Kandima Maldives, si avvicina il grande momento per la prima proprietà del gruppo Pulse Hotels & Resorts .

E’ prevista per il 17 Febbraio l’apertura del Lifesyle Resort, situato nell’atollo di Dhaalu, che promette vacanze intelligenti, vivaci e responsabili.

Molti promettono di rivoluzionare il concetto di vacanza ma pochi vi riescono, stavolta però sembrano esserci le premesse per il successo; Pulse Hotels & Resorts con il Kandima Hotel si impegna ad offrire soggiorni fatti di emozioni e vitalità sia per adulti che per i bambini, per questi ultimi sono previste attenzioni particolari.

 

Ovvio che le Maldive come location, giochino un ruolo fondamentale: l’Atollo di Dhaalu, a sud, un po’ defilato rispetto al resto dell’arcipelago-e proprio per questo più esclusivo-si raggiunge con trenta minuti di volo dall’aeroporto di Male, contemplando dall’alto un panorama unico al mondo, a cui fanno seguito 20 minuti di motoscafo veloce.
Un piccolo sacrificio ripagato dalla gioia di arrivare in un posto esclusivo il Kandima Hotel.

L’apertura ufficiale è prevista per il 10 febbraio 2017, quindi tutto è praticamente pronto per accogliere a breve i primi ospiti.

 

Il Resort si sviluppa su di un isola lunga circa 3 km e si propone di offrire qualcosa di più in fatto di comfort, relax e spensieratezza oltre, naturalmente,  alla possibilità di praticare numerosi sport acquatici in tutta sicurezza.
Da segnalare poi l’assistenza riservata ai piccoli ospiti a cui sono dedicate molte attenzioni.

 

Queste le entusiastiche dichiarazioni del management: “Kandima Maldives è il luogo perfetto per chi è alla ricerca di qualità, valore aggiunto, innovazione e vivacità.
Il nostro obiettivo è quello di soddisfare tutte le aspettative degli ospiti, rendendo ogni soggiorno indimenticabile”.
“Tutti sono i benvenuti per questo straordinario esordio
Il Lifestyle Resort si rivolge agli ospiti di tutte le età; famiglie, coppie, gruppi di amici e viaggi di nozze.
Se si è alla ricerca di relax, avventura, sport e esperienze benessere Kandima Maldives è la risposta”.

 

Sessioni quotidiane di yoga e meditazione, tuffi nella più grande piscina delle Maldive che si estende per oltre 100 metri, tante e coinvolgenti attività quali: tennis, scuola di biologia marina, baby club, sala giochi, biblioteca, palestra, centro yoga, centro benessere, lezioni di Zumba, scooter elettrici, beach volley, bocce e lezioni di arti manuali oltre ad uno studio d’arte.
Parliamo poi delle variegate scelte gastronomiche, per cenare in gruppo o in luogo più consono ad un appuntamento romantico: la cucina soddisfa tutti i palati e vanta una ricca selezione di ristoranti e bar, una scelta fra dieci aree tematiche che spaziano dalla cucina Cinese, alla locale Maldiviana fino alla Mediterranea.

 

Le sistemazioni:
Il Resort offre una scelta di 274 Studio dal design elegante oltre a Ville overwater o ubicate direttamente sulla spiaggia, con ben undici diverse categorie tra cui scegliere. Tutte le ville dispongono di terrazza privata con vista sull’infinito paesaggio tropicale. Le loro posizioni, nei diversi punti lungo l’isola che si sviluppa su 3 km, costituiscono le sistemazioni ideali per i viaggi di nozze, per le coppie in cerca di privacy o ancora per le famiglie così come per i gruppi di amici in cerca di una vacanza più dinamica.

Quote per persona, adulto in doppia, a partire da € 195, in mezza pensione.

 

www.kandima.com

 

Kandima Maldives ha investito importanti risorse in un ottica orientata al rispetto dell’eco-sistema, minimizzando le emissioni di carbonio, riducendo la produzione di rifiuti sull’isola ed economizzando l’energia utilizzata attraverso sistemi intelligenti. Tutti i rifiuti come acqua e vetro sono riciclati, il cibo trasformato, gli articoli confezionati in modo responsabile, e la carta stampata ridotta radicalmente attraverso l’utilizzo di applicazioni e sistemi interattivi.

 

Master Viaggi News – Hotel e catene alberghiere (Ultime 10 News Inserite)Agriturismo Saturnia

Segnalazione dei sospetti effetti indesiderati legati all’uso dei farmaci: AIFA aderisce alla prima campagna social Europea

L’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) aderisce alla
campagna di comunicazione per promuovere la segnalazione dei sospetti effetti
indesiderati legati all’uso dei farmaci che da oggi fino a venerdì 11 novembre viene
lanciata per la prima volta contemporaneamente in 22 Paesi europei sui canali
social delle agenzie regolatorie degli Stati membri. L’iniziativa è promossa
dal progetto SCOPE – Strengthening Collaboration for Operating
Pharmacovigilance in Europe (www.scopejointaction.eu) il cui obiettivo,
tra gli altri, è favorire la conoscenza dei sistemi nazionali di
farmacovigilanza e quindi la consapevolezza dei cittadini europei nell’uso
responsabile dei medicinali. I farmaci – questo il messaggio fondamentale della
campagna – sono sicuri ed efficaci, ma possono comportare effetti indesiderati.
Per questo, è fondamentale che i potenziali rischi associati al loro uso siano noti
e compresi da tutti i soggetti coinvolti nella loro prescrizione e
somministrazione e che i sospetti effetti indesiderati ad essi associati siano
riportati ai medici, farmacisti o direttamente agli enti regolatori.

Continua

Attualità per i cittadini

Giornata Mondiale dell’Alzheimer: AIFA in prima linea nel contrasto alle demenze

In Italia sono 1.241.000 le persone con demenza, secondo i
dati contenuti nel Rapporto mondiale Alzheimer 2016, svelati in occasione della
Giornata mondiale dedicata alla patologia che si celebra, come ogni anno, il 21
settembre. Questa forma di demenza degenerativa, sulle cui cause la ricerca sta
tentando di fare piena luce, è dovuta ad una alterazione delle funzioni
cerebrali che mina alla radice la capacità del paziente di condurre attività
quotidiane fino a quel momento considerate “normali”. Il numero di persone affette dal morbo è in continuo aumento in tutto il mondo,
grazie all’allungamento della durata di vita media e i costi sociali ed
economici connessi alle cure e alla presa in carico dei pazienti rappresentano
una seria minaccia per la stabilità dei sistemi sanitari.

Continua

Attualità per i cittadini