Eolo chiude l’anno fiscale in forte crescita: si punta a diminuire il Digital Divide

Tempo di vacche grasse per Eolo. Il fornitore di servizi ha infatti comunicato i risultati dell’anno fiscale, caratterizzati da una crescita sostanziosa dei ricavi e dei nuovi clienti. Nell’ultimo esercizio in questione, chiuso lo scorso 31 marzo 2020, Eolo ha realizzato ricavi pari a 157 milioni di euro, registrando dunque una crescita del 24% rispetto al precedente periodo, suddivisi tra mercato Consumer (107 milioni) e mercato Business (50 milioni).

Nel corso dell’esercizio l’azienda ha totalizzato ben 98 milioni di euro in investimenti, supportati anche da un accordo di finanziamento risalente lo scorso dicembre per un ammontare complessivo di oltre 155 milioni di euro, cifra fornita da un pool di sei istituti di credito internazionali e domestici. Un ulteriore piano di investimenti da 150 milioni è stato annunciato lo scorso 12 maggio con l’obiettivo di azzerare il cosiddetto Digital Divide nelle aree del territorio italiano non ancora coperte da connessione ultraveloce.

Lo scopo, nello specifico, è quello di estendere la rete a banda ultra-larga FWA ad altri 1.500 comuni in Italia entro la fine del prossimo anno. In questo modo l’azienda andrà ad integrare ancor di più i 6000 comuni già coperti dal servizio, che da sole costituiscono il 78% delle unità abitative collocate nelle cosiddette “zone bianche”.

LEGGI ANCHE: Miglior Router WiFi Portatile – Maggio 2020

Dal punto di vista del settore Business invece, Eolo ha continuato lo sviluppo dei suoi servizi dedicati, arrivando a connettere circa 70 mila unità tra imprese ed enti di pubblica amministrazione.

L’articolo Eolo chiude l’anno fiscale in forte crescita: si punta a diminuire il Digital Divide sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Con Poco Xiaomi punta ad allargare il mercato. Dopo 2 anni ecco l’F2 Pro

Il nome, oggettivamente, non è il massimo, specie per il mercato italiano. Il brand ‘Poco’ dice, per l’appunto, poco o quasi nulla al grande pubblico italiano e sicuramente di primo acchito fa storcere il naso, ma basta pensare a chi c’è dietro – il colosso cinese Xiaomi – e a cosa ha già prodotto (uno smartphone, l’F1 che all’epoca della sua uscita, nell’estate del 2018 fu definito un ‘miglior acquisto’ per il rapporto qualità/prezzo) e già il discorso di fa più interessante.

Per Poco vale quanto già abbiamo visto con Honor e Realme: nati come spin-off di brand più noti come Huawei e Oppo per la vendita di smartphone a basso prezzo e poi diventati indipendenti con top di gamma che se non si avvicinano ai mille euro, comunque si discostano e parecchio dall’idea di low cost che aveva accompagnato la loro nascita. Con Poco Xiaomi vuole continuare a conquistare fette di mercato diversificando il portafoglio prodotti e allargando la fascia di clienti alla quale rivolgersi.

E l’ultimo uscito, l’F2 Pro, va proprio in questa direzione. Creato per gli appassionati di tecnologia, punta tutto sulle performance, ma a un prezzo più accessibile rispetto a quello di un tradizionale flagship.

La piattaforma è l’ormai collaudatissimo Snapdragon 865 con connettività 5G abbinato a un processore chip Kryo 585 octa-core e alla GPU Adreno 650. La Ram è diversificata in base alle due configurazioni: 6 giga con uno storage a 128 e 8 giga con uno storage da 256. Il prezzo è di 499 euro per la prima da 6GB+128GB e 599 euro per la seconda.

Pensato per il gaming, usa la tecnologia LiquidCool 2.0 con la più grande camera di vapore disponibile sul mercato, insieme a più lotti di grafite e grafene, per mantenere il dispositivo fresco.

Il display è un amoled da 6,67” a tutto schermo, grazie alla pop-up camera, una soluzione che altri produttori hanno abbandonato perché non garantisce la resistenza all’acqua e alla polvere e soprattutto non ha le stesse prestazioni in termini di velocità di sblocco con il riconoscimento facciale.

Il comparto fotografico è costituito da una quad camera posteriore da 64MP e la pop-up camera da 20MP con sensore Sony IMX686. L’obiettivo ultra grandangolare da 13MP è a 123 gradi, il sensore macro è da 5MP e un quello di profondità da 2MP. La registrazione video può essere a 8K e 4K.

La batteria è da 4.700 mAh con carica rapida da 30W, che può ricaricare il dispositivo al 64% in 30 minuti e al 100% in 63 minuti.

Agi

Xiaomi punta a mantenere anche nel 2020 il record per il camera-phone con più MP

La rincorsa all’aumento dei Mega Pixel nelle fotocamere degli smartphone non accenna a rallentare. Giusto un paio di giorni fa parlavamo del progetto di un nuovo fantasmagorico sensore fotografico da 600 MP, in via di sviluppo da parte di Samsung. Tuttavia questa tecnologia – in grado di vedere meglio dell’occhio umano – non sarebbe pensata per l’utilizzo sui telefoni (non in prima battuta almeno), quanto per usi in ambito medico o automotive.

“Verso l’infinito e oltre!” (cit.) Il record di MP su smartphone per il 2019 è detenuto da Xiaomi, che ha commercializzato per prima su Mi Note 10 (anche noto come Mi CC9 Pro) il sensore ISOCELL Bright HMX da 108 MP realizzato proprio da Samsung. Entro quest’anno, comunque, l’azienda coreana avrebbe in programma di lanciare un nuovo dispositivo dotato di un sensore ancora più capiente, da 150 MP.

LEGGI ANCHE: Confronto Samsung Galaxy S20 Ultra vs. OnePlus 8 Pro

Ancora non ci sono ipotesi su quale modello potrebbe essere equipaggiato con questa tecnologia, ma le voci che circolano parlano di un lancio entro la fine dell’anno. Anche stavolta però Samsung potrebbe essere battuta, proprio da Xiaomi. Stando a quanto pubblicato su Weibo dal solitamente affidabile leaker Ice Universe, la società cinese sarebbe pronta a inserire il nuovo sensore sull’erede di Xiaomi Mi Note 10, previsto per gli ultimi mesi del 2020.

La corsa è comunque affollata, partecipano infatti anche Oppo e Vivo, che però non sarebbero pronti ad abbracciare la nuova tecnologia prima del 2021. Dopo la moltiplicazione del numero dei sensori, ora la moda sembra essere focalizzata sulla quantità di MP, per cui non vi stupite se vi salutiamo riportando le ultime voci in materia: Samsung potrebbe essere già al lavoro per un sensore per smartphone da 250 MP.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

L’articolo Xiaomi punta a mantenere anche nel 2020 il record per il camera-phone con più MP sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

La Germania punta sulle Vacanze Naturalistiche.

Flora e Fauna, paesaggi naturali formati da fiumi, laghi e isole, tradizioni gastronomiche.

Il German National Tourist Board (GNBT) per il 2016 investe sul "fascino delle vacanze naturalistiche in Germania" e lancia una specifica campagna mondiale a tema.

 

La scelta è azzeccata perchè dal punto di vista naturalistico la Germania ha veramente tanto da offrire.
Qualche cifra: 10477 chilometri quadrati sono occupati da parchi nazionali, 13414 da riserve protette e altri 97936 da parchi naturali, con questi numeri il Paese si colloca ai primi posti a livello mondiale quanto a tutela del patrimonio naturalistico.

Importanti corsi d’acqua quali il Reno e il Danubio ma anche tanti altri, consentono una variegata navigazione fluviale attorno alla quale offrire una ricca programmazione di vacanze relax.

Lo stesso discorso vale per i dintorni del Lago di Costanza e del bacino del fiume Müritz, quest’ultimo è circondato da una vastissima riserva naturale.

Che dire poi dei circa 1200 km di costa che si snodano tra il Mar Baltico ed il Mare del Nord?

 

Insomma la Germania, dal punto di vista naturalistico (e non solo, ovviamente) ha veramente tanto da offrire ma è doveroso anche soffermarci sulle attrattive enogastronomiche.
Se siete rimasti al vecchio clichè dei würstel con crauti (comunque una delizia) resterete sorpresi nell’apprendere che in Germania ci sono ben 290 ristoranti che possono vantare una, due o tre stelle Michelin.

E certo non dispiace scoprire che il rapporto prezzo-qualita di un buon pasto è assolutamente a vantaggio del consumatore.
Qualità e folklore poi si incontrano sia nelle trattorie tipiche che nello street food o nei ristorantini popolari (Gasthaus) dove un pranzo completo difficilmente supera i 25 euro.
Nei chioschi di Berlino non mancate di assaggiare la Currywurst (salsiccia al curry) e in quelli di Colonia le reibekuchen (frittelle di patate).

 

Inutile parlare della birra, tutti sappiamo quanto sia buona e quante varietà ne esistano in Germania, vale però la pena di annotare che negli ultimi anni i tedeschi sono diventati ottimi intenditori di vino e anche produttori.
Attraversando il Palatinato, lungo le sponde dell’Elba in Sassonia o a Würzburg (Franconia ) si ha la possibilità di degustare i vini di innumerevoli produttori, specialmente in autunno in occasione delle feste del vino.
In molte aziende vinicole è anche possibile soggiornare.

 

Per la Germania Natura e enogastronomia sono veramente punti forti tanto che, in alcune regioni, sono state dedicate strade ai maggiori prodotti locali: quella dei vini nel Palatinato, quella Badense degli asparagi, quelle del formaggio in Algovia e nello Schleswig-Holstein; diverse altre poi, com’è ovvio, sono state dedicate alla birra.

 

C’è molto altro da dire ovviamente ma, in attesa di ulteriori approfondimenti vi invitiamo a visitare il sito www.germany.travel

 

 

 

Master Viaggi News – B&B, Agriturismi & Co. (Ultime 10 News Inserite)

Fonte Marina Alta

agriturismo la grada

Airbnb, il portale che ha cambiato la filosofia della vacanza punta su Matteo Frigerio.

Il nuovo Country Manager per l’Italia e avrà il compito di sviluppare nuove strategie per consentire alla compagnia di raggiungere ambiziosi obiettivi.

Frigerio, 38 anni, è entrato in Airbnb nel 2016 come Legal Counsel per l’Italia dopo aver ricoperto per oltre 10 anni incarichi internazionali per innovative aziende digitali quali Yahoo! e PayPal.
Prima di Airbnb è stato inoltre Head of EMEA Regulatory Strategy in Ralph Lauren con base a Ginevra (Svizzera).

 

“Sono convinto che si possa fare innovazione anche in Italia e per questo ho deciso di abbracciare la sfida di Airbnb. Credo che sia la realtà ideale per applicare la tecnologia ad un settore cruciale per l’economia italiana come quello del turismo”, spiega Matteo Frigerio. “I pagamenti elettronici oggi sono comuni ma ricordo bene quantosia stato difficile oltrepassare la fase dell’utilizzo di nicchia. Airbnb oggi è in grado didiffondere la cultura digitale nel mondo del turismo e di democratizzarlo, liberando il potenziale delle nostre tradizioni locali e rimettendo al centro la community che rappresenta il nostro principale asset.”

 

Frigerio subentra a Matteo Stifanelli che ha deciso di lasciare l’azienda dopo 7 anni, 5 dei quali alla guida del mercato Italiano, per intraprendere il suo percorso imprenditoriale all’estero.
Stifanelli ha visto l’azienda trasformarsi da start up a fenomeno globale e contribuito alla forte crescita della piattaforma di home sharing in Italia, terzo paese al mondo su Airbnb, e al lancio delle Esperienze nel 2016.
Continua quindi per Airbnb il processo di sviluppo che l’ha portata ad essere la piattaforma preferita da milioni di persone che la consultano con priorità al momento di programmare una vacanza ovunque nel mondo.

Master Viaggi News – B&B, Agriturismi & Co. (Ultime 10 News Inserite)

Fonte Marina Alta

agriturismolagrada

Il Qatar punta sul Turismo e si offre al mercato attraverso qualificati Tour Operator.

La destinazione del Golfo Arabico ha tanto da offrire e basta un breve soggiorno per apprezzarne le tante attrattive.

Romanticismo e design
Alidays ha pensato a un pacchetto di 4 giorni e 3 notti a Doha nel lussuoso e di design W Doha Hotel & Residences situato a West Bay, e perfetto per raggiungere le principali attrazioni della città come l’elegante Corniche, il Katara Cultural Village con le sue gallerie d’arte, ristoranti e negozi, il tradizionale Souq Waqif e il MIA-Museo di Arte Islamica che presenta splendide opere e manufatti artistici.
Alidays: 4 giorni e 3 notti a partire da €740 per persona in camera doppia Spectacular in b&b inclusi i voli di linea Qatar Airways in partenza dalle principali città italiane e i trasferimenti aeroporto/hotel. Quota valida per prenotazioni entro il 18 aprile 2017 per partenze fino al 30 giugno 2017.
à maggiori info: www.alidays.it

 

Romanticismo e tradizioni
Viaggi del Mappamondo ha creato un pacchetto di viaggio che racchiude alcune delle migliori esperienze per coniugare la tradizionale ospitalità qatariota con le escursioni più romantiche per un soggiorno di coppia. La proposta include 3 pernottamenti in uno dei dieci boutique hotel di charme del Souq Waqif Hotel Doha by Avani, tutti arredati in modo diverso e situati nel Souq Waqif, cuore delle tradizioni di Doha con le sue strette viuzze e i tanti ristoranti e botteghe. Inoltre per aggiungere un tocco di romanticismo, sono inclusi una crociera al tramonto nella baia di Doha a bordo della tipica imbarcazione dhow, e una mezza giornata di safari tra le dune del deserto.
Viaggi del Mappamondo: 4 giorni e 3 notti a partire da €1.050 per persona in camera doppia in b&b inclusi i voli di linea Qatar Airways in partenza dalle principali città italiane, i trasferimenti aeroporto/hotel e le attività indicate. Quota valida per partenze fino al 30 aprile 2017.
à maggiori info: www.mappamondo.com

 

Romanticismo su misura
Per un soggiorno tailor made, Viaggidea propone un pacchetto di 3 notti nell’elegante 4*S InterContinental Doha affacciato sulla West Bay Lagoon di Doha, con la possibilità di aggiungere, su richiesta e con un costo aggiuntivo, alcune esperienze. Tra queste segnaliamo la crociera al tramonto per ammirare Doha by night con i suoi avveniristici e scintillanti grattacieli e il tour nel deserto fino a Khor Al Adaid, il famoso Mare Interno, uno specchio d’acqua salata circondato da alte dune.
Viaggidea: 5 giorni e 3 notti a partire da €1.140 per persona in camera doppia Super City View in b&b inclusi i voli da Milano, Roma e Venezia, e i trasferimenti aeroporto/hotel. Quota valida per partenze dall’11 febbraio, per prenotazioni entro il 31 gennaio 2017. Escursioni non incluse e soggette a quotazione.
à maggiori info: www.viaggidea.com

In Qatar romanticismo fa anche rima con coccole di benessere – a Doha è possibile rilassarsi in una delle tantissime Spa dei più prestigiosi brand internazionali come Six Senses, Angsana per citarne alcuni; con esperienze gourmet – nella capitale sono presenti i ristoranti dei più celebri Chef stellati da Gordon Ramsay a Nobu; e con relax – sulle spiagge del Katara Cultural Village o su quelle private degli hotel.
 www.visitQatar.qa

Master Viaggi News – Da visitare, vacanze e tour (Ultime 10 News Inserite)

Camping Toscana Mare

Agriturismo Saturnia

La Società Gestione Campeggi punta sul turismo bike

La Società Gestione Campeggi punta sul turismo bike
Il nuovo leit motiv della stagione turistica 2015 per le strutture della società ravennate – in particolare per due dei quattro villaggi turistici gestiti, ovvero il Camping Parco Vacanze Rivaverde di Marina di Ravenna e il Villaggio del Sole di Marina …
Read more on Ravennanotizie.it


Turismo

La Wellness Valley incontra gli operatori del turismo romagnolo
Saranno due giorni intensi quelli di lunedì e martedì per il consorzio turistico Wellness Valley – Romagna Benessere che si muoverà direttamente sul territorio Romagnolo per illustrare nel tecnico il progetto e raccogliere adesioni tra gli operatori …
Read more on RiminiToday

Turismo a Napoli, De Magistris esulta su Fb: «In 3 anni numeri
I dati sui flussi turistici per Napoli sono entusiasmanti – ha scritto il sindaco -. Siamo passati da una percentuale di occupazione camere nel 2010 del 35% a quasi il 66% del 2013 (dati ufficiali Ente Provinciale Turismo) praticamente raddoppiando le …
Read more on Il Mattino

Materie seconda prova maturità 2015: Tecnico per il Turismo
MATERIE SECONDA PROVA MATURITA' 2015: ISTITUTO TECNICO PER IL TURISMO. Gennaio sta finendo e tutti i riflettori sono puntati sulle materie della seconda prova che il Miur sceglierà per la Maturità 2015. Quali saranno? L'annuncio ufficiale …
Read more on Studenti.it

Star informa: Turismo Albosaggia punta sul Turismo, al via il noleggio bici sul Sentiero

TURISMO A TRIESTE Regia: Tommaso Riccardi Casa di Produzione: Comitato propaganda unitaria di Trieste Anno: 1960 Abstract: Documentario sulle bellezze di Tri…
Video Rating: 4 / 5

Turismo a Trieste

Albosaggia punta sul Turismo, al via il noleggio bici sul Sentiero
Puntare sul turismo per far crescere il territorio: il Comune di Albosaggia ci crede ed è pronto ad inaugurare alcuni servizi ad hoc volti alla scoperta delle sue meraviglie e delle sue tradizioni. In questa ottica, nelle prossime settimane, presso la …
Read more on Valtellina News

Turismo

Al via domani il Webinar di Turismo Fiandre
bruxellesjpg L'Ente del Turismo delle Fiandre (Visit Flanders) terrà domani, 4 marzo 2015 alle ore 14:00, il nuovo webinar realizzato in collaborazione con Travel Quotidiano. Relatore dell'incontro sarà Silvia Clarin, responsabile trade Turismo Fiandre.
Read more on Travel Quotidiano