E vai col modding: Asus rilascia kernel e tool per lo sblocco del bootloader per ZenFone 7 e ZenFone 7 Pro

Asus ha da poco lanciato i suoi ultimi dispositivi, gli ottimi ZenFone 7ZenFone 7 Pro. I due però, a dispetto del nome, hanno ben più di una differenza sia a livello hardware che software. In ogni caso oggi ricevono entrambi una buona notizia, soprattutto per chi è interessato al modding: Asus infatti ha comunicato di aver pubblicato il codice sorgente del kernel per entrambi e, allo stesso tempo, il tool per lo sblocco del bootloader.

Dando seguito a una tradizione ormai consolidata, l’azienda taiwanese continua ad aprire le sue porte agli sviluppatori di terze parti interessati allo sviluppo di custom ROM che possano sfruttare l’hardware di alto livello dei suoi dispositivi. In questo caso il tool per sbloccare il bootloader (solitamente specifico per ogni modello) è lo stesso per i due telefoni. Vi ricordiamo che il processo cancella tutti i dati sul telefono e disabilita gli aggiornamenti OTA.

LEGGI ANCHE: Il problema del display verde sugli schermi AMOLED

L’ultima versione del kernel disponibile è stata pubblicata per entrambi e nello specifico si tratta della versione 29.10.22.44. Segnaliamo però agli interessati che al momento non risulta nessuna storia dei commit negli archivi, per cui ricostruire l’albero potrebbe creare qualche grattacapo. Per scaricare kernel e tool per lo sblocco del bootloader potete visitare l’apposita pagina sul sito ufficiale Asus.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

L’articolo E vai col modding: Asus rilascia kernel e tool per lo sblocco del bootloader per ZenFone 7 e ZenFone 7 Pro sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Dropbox rilascia in versione stabile le funzioni di backup su PC, Vault e il nuovo password manager (foto)

Dropbox ha appena annunciato di aver rilasciato un corposo aggiornamento per la sua app mobile che comprendere diverse novità di rilievo e, allo stesso tempo, di aver lanciato ufficialmente la nuova app per la gestione delle password. Dropbox Passwords è già disponibile su Android e iOS (potete usare i badge a fine articolo) per chi ha un’abbonamento Plus o Professional.

Si tratta di un gestore di credenziali che opera in maniera autonoma rispetto all’applicazione principale. Tutte le parole chiave sono archiviate online in maniera cifrata e sincronizzate tra i vari dispositivi (mobili e desktop). L’app, il cui lancio è il frutto dell’acquisizione di Valt, inoltre può anche generare nuove password particolarmente sicure (e complesse).

LEGGI ANCHE: La nostra prova degli smartphone Android più potenti del momento

Passando all’applicazione vera e propria di Dropbox arrivano finalmente nella versione stabile alcune funzioni in test da qualche tempo. Primo di tutto, il tool per il backup su computer è ora disponibile per tutti. C’è poi la funzione Vault, che consente di applicare password a particolari cartelle che contengono documenti importanti. Questa cartella apparirà simile alle altre, ma potrà essere aperta solamente tramite il sito o l’app e i file contenuti non saranno mai archiviati in locale. Peccato che sia disponibile solo per gli utenti Plus.

Infine arrivano degli strumenti di personalizzazione pensati per le aziende (potete vedere la GIF animata in galleria per farvi un’idea) e di monitoraggio del traffico. Questi ultimi consentono di consultare dei dati dettagliati sugli utenti, per esempio quali file sono stati aperti e quando, da quale dispositivo, se sono stati scaricati o meno, ecc.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

L’articolo Dropbox rilascia in versione stabile le funzioni di backup su PC, Vault e il nuovo password manager (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Google rilascia le patch di sicurezza di Giugno: ecco OTA e factory image dei Pixel (foto)

Nuovo mese, nuove patch di sicurezza. Google ha appena rilasciato il bollettino ufficiale dedicato alle patch di Giugno 2020, e con esso sono state lanciate anche le versioni OTA e le factory image per i Pixel supportati. Non solo: con questo aggiornamento è arrivato anche il Feature Drop trimestrale per i Pixel.

Troviamo 9 problematiche risolte nelle patch datate 2020-06-01 e 25 per quelle 2020-06-05. Si tratta di vulnerabilità con il grado che spazia da “alto” a “critico”, e dunque è altamente consigliato l’aggiornamento del dispositivo. Nel bollettino dei Pixel poi troviamo 118 miglioramenti  sicurezza e 22 nuove funzionalità (trovate la lista in galleria).

LEGGI ANCHE: Android 11 estenderà a tutti il menu rapido col pulsante di accensione!

Volete scaricare subito le factory image per il vostro Pixel? Vi lasciamo subito la lista qui sotto:

  • Pixel 4 XL: Android 10 — QQ3A.200605.001, QQ3A.200605.002.A1 (Telstra) — Factory Image (2) — OTA (2)
  • Pixel 4: Android 10 — QQ3A.200605.001, QQ3A.200605.002.A1 (Telstra) — Factory Image (2) — OTA (2)
  • Pixel 3a XL: Android 10 — QQ3A.200605.001, QQ3A.200605.002.A1 (Telstra) — Factory Image (2) — OTA (2)
  • Pixel 3a: Android 10 — QQ3A.200605.001, QQ3A.200605.002.A1 (Telstra) — Factory Image (2) — OTA (2)
  • Pixel 3 XL: Android 10 — QQ3A.200605.001, QQ3A.200605.002.A1 (Telstra) — Factory Image (2) — OTA (2)
  • Pixel 3: Android 10 — QQ3A.200605.001, QQ3A.200605.002.A1 (Telstra) — Factory Image (2) — OTA (2)
  • Pixel 2 XL: Android 10 — QQ3A.200605.001, QQ3A.200605.002.A1 (Telstra)  — Factory Image (2) — OTA (2)
  • Pixel 2: Android 10 — QQ3A.200605.001, QQ3A.200605.002.A1 (Telstra) — Factory Image (2) — OTA (2)

L’articolo Google rilascia le patch di sicurezza di Giugno: ecco OTA e factory image dei Pixel (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Samsung rilascia le patch di sicurezza di maggio: ecco su quali smartphone sono già disponibili (aggiornato: A50s)

Dopo aver atteso forse più del dovuto l’aggiornamento ad Android 10, ora Galaxy Fold vuole precorrere i tempi. Samsung ha infatti iniziato a rilasciare un nuovo update, che porta in dote le patch di sicurezza di maggio 2020, oltre a diverse novità per il comparto fotografico.

Il nuovo firmware è contraddistinto dal numero di versione F900FXXU3BTDD ed introduce molte funzionalità fotografiche già viste al momento del lancio della nuova famiglia Galaxy S20. Si tratta di Single TakeNight Hyperlapse, la modalità Pro per i video, filtri personalizzati e la possibilità di registrare video in 4K a 60 fps anche tramite la fotocamera frontale.

LEGGI ANCHE: Recensione Samsung Galaxy Z Flip

Per il momento, l’aggiornamento è indirizzato alla variante LTE di Galaxy Fold, venduta sul mercato francese ad esempio, ma presto dovrebbe essere esteso anche alla variante 5G venduta in Italia.

Aggiornamento30/04/2020

Dalla rete giungono segnalazioni di un nuovo aggiornamento anche per le serie Galaxy S20 e Note 1o, con in dote le patch di sicurezza di maggio 2020. Il nuovo firmware per i Galaxy S20 ha il numero di versione G98xxXXS2ATD5, mentre per Galaxy Note 10 e Note 10+ è N97xFXXS4CTD1. Entrambi verranno distribuiti gradualmente su tutti i dispositivi nell’arco dei prossimi giorni.

Aggiornamento04/05/2020

Giungono da Belgio e Paesi Bassi le segnalazioni circa il rilascio delle patch di sicurezza di maggio 2020 anche per Galaxy S10, Galaxy S10+ e Galaxy S10e. Il nuovo firmware ha il numero di versione G97xFXXS5CTD1 e presto dovrebbe toccare anche gli altri Paesi europei.

Lo stesso vale per l’altro pieghevole di casa Samsung, ovvero Galaxy Z Flip (numero versione F700FXXS1ATD9), e per l’unico smartphone di fascia media per ora raggiunto da questa tornata di aggiornamenti, ovvero Galaxy A50 (numero versione A505FNXXS4BTCA).

Aggiornamento06/05/2020

Dopo averle distribuite già sui diversi modelli, Samsung ha spiegato più nel dettaglio il contenuto delle ultime patch di sicurezza. Oltre ai fix apportati da Google, il produttore coreano ha ulteriormente sistemato 19 vulnerabilità scoperte nelle ultime settimane nei firmware Samsung.

Aggiornamento08/05/2020

Continuano a diffondersi sugli smartphone targati Samsung le patch di sicurezza di maggio 2020. Oggi tocca a Galaxy A5 (2017) e a Galaxy A8 (2018), con numero versione dei nuovi firmware rispettivamente A520FXXSECTD7 e A530FXXSCCTE1.

Aggiornamento13/05/2020

Anche Galaxy S9, Galaxy S9+ e Galaxy Note 9 si aggiungono alla lista di smartphone Samsung aggiornati con le patch di sicurezza di maggio 2020. Per i primi due, il nuovo firmware è il numero di versione G96xFXXS9DTD7, per Note 9 è invece N960FXXS5DTE2. Gli aggiornamenti vanno a risolvere anche una falla di lunga data, scoperta solo di recente.

Aggiornamento20/05/2020

Samsung ha iniziato a rilasciare le ultime patch di sicurezza anche per Galaxy Note 8 e Galaxy A5 (2017). Rispettivamente, i nuovi firmware hanno numero di versione N950FXXSBDTE6A520FXXUECTDA.

Aggiornamento22/05/2020

Arriva il secondo aggiornamento mensile per la serie Galaxy S20. Il firmware è il numero G98xxXXU2ATE6 e, oltre alle patch di sicurezza, che sono sempre quelle di maggio 2020, porta in dote anche miglioramenti per il comparto fotografico. In particolare, gli scatti ottenuti tramite la modalità notte sono di migliore qualità e il sistema di autofocus è stato ulteriormente sistemato.

Aggiornamento22/05/2020

Giungono segnalazioni da diversi Paesi europei relative al rilascio delle patch di sicurezza di maggio 2020 per Galaxy S10 Lite, Galaxy A30 e Galaxy J8. I nuovi firmware hanno rispettivamente il numero di versione G770FXXS2BTE2, A305FDDS5BTE3 e J810FJXU4BTE2.

Aggiornamento27/05/2020

Grazie ad una segnalazione sul nostro gruppo ufficiale Facebook (iscrivetevi, se ancora non l’avete fatto), possiamo darvi la notizia del rilascio delle patch di sicurezza di maggio 2020 per Galaxy A40. Il nuovo firmware è il numero di versione A405FNXXU3BTD4 / A405FNOXM3BTD3 / A405FNXXU3BTD2 e il peso dell’OTA è di 432,3 MB.

Ringraziamo Massimo per la segnalazione

Aggiornamento28/05/2020

Altri tre dispositivi Samsung stanno ricevendo in queste ore le patch di sicurezza di maggio 2020. Si tratta degli smartphone top di gamma 2017, Galaxy S8 e Galaxy S8+, il cui nuovo firmware ha numero di versione G95xFXXS9DTEA, e del tablet di fascia media Galaxy Tab A 2019, con firmware numero di versione T510XXS3ATE3/ T510OXM3ATD1.

Ringraziamo Massimo per la segnalazione relativa a Galaxy Tab A

Aggiornamento30/05/2020

Anche Galaxy A50s sta iniziando a ricevere le patch di sicurezza di maggio 2020. Il nuovo firmware è il numero A507FNXXU4BTD3 ed è stato avvistato in India, ma presto verrà distribuito anche su altri mercati.

L’articolo Samsung rilascia le patch di sicurezza di maggio: ecco su quali smartphone sono già disponibili (aggiornato: A50s) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Google rilascia la DP3 di Android 11: ecco tutte le novità, mentre la beta pubblica si avvicina per tutti (foto)

Google ha appena compiuto un nuovo e importante passo nella strada che ci porterà a scoprire tutte le novità di Android 11. Nelle ultime ore BigG ha rilasciato la terza Developer Preview, l’ultima prima delle tre beta pubbliche che saranno alla portata di tutti. Andiamo a vedere insieme le novità appena introdotte per la nuova DP di Android 11.

Di seguito elenchiamo le novità immediatamente visibili, quelle apportate all’interfaccia grafica:

  • Maggiore spaziatura per la gestione delle preferenze relative alle notifiche (la prima immagine si riferisce alla DP2, le restanti alla DP3).

  • Il menù dei volumi è stato rinominato in Sound, ci aspettiamo Suoni nella nostra lingua.

  • La freccia per espandere / restringere la notifica è più grande che nella DP2 (qui sotto vedete l’interfaccia relativa alla seconda DP e poi quella relativa alla DP3).

 

  • Possibilità di condividere la connessione internet attraverso USB Ethernet.

  • Tutte le notifiche possono essere eliminate con swipe, anche quelle relative a processi in corso.

  • Nuova gesture verso il basso (in senso verticale) per tornare all’app precedente dal menù multitasking.

  • La sensibilità delle gesture laterali può essere gestita in modo indipendente dall’utente.

Oltre alle novità prettamente grafiche, Google ha introdotto interessanti novità anche sotto il cofano, novità che interesseranno per lo più gli sviluppatori che stanno lavorando alle loro app per renderle compatibili con Android 11. Andiamo a vederle insieme nell’elenco che segue:

  • Motivazione dell’uscita dall’app, la quale sarà utile quando un’app si chiude in modo anomalo.
  • GWP-ASan heap analysis, uno strumento che ha lo scopo di fornire agli sviluppatori supporto nella risoluzione di problemi di sicurezza relativi alla memoria.
  • ADB Incremental, consistente in una nuova modalità di installazione degli apk che ha lo scopo di velocizzare il processo nel caso di file molto grandi (più di 2 GB).
  • Wireless Debugging, per effettuare il debug del codice non sarà più necessaria la connessione con il PC ma basterà una rete Wi-Fi.
  • Maggior controllo sugli accessi alle app, questo fornirà un maggior controllo agli sviluppatori e incrementerà la sicurezza delle app stesse.

Per maggiori dettagli tecnici sulle novità introdotte con la DP3 di Android 11 vi invitiamo a leggere la documentazione completa rilasciata da Google, disponibile a questo indirizzo.

Se invece foste interessati a provare subito la nuova DP di Android 11, questo è l’indirizzo per scaricare l’immagine di sistema. Vi ricordiamo che le Developer Preview sono compatibili con tutte le generazioni di Pixel eccetto la prima. Precisiamo che si tratta ancora di versioni destinate agli sviluppatori, se non siete sicuri di cosa state facendo leggete prima la documentazione e la procedura d’installazione.

L’articolo Google rilascia la DP3 di Android 11: ecco tutte le novità, mentre la beta pubblica si avvicina per tutti (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld