Galaxy Z Fold 4 sarà lo smartphone Samsung con zoom più potente

Torniamo a parlare di dispositivi pieghevoli, un settore del mercato smartphone praticamente dominato da Samsung al giorno d’oggi. Il produttore sudocreano sta preparando la nuova generazione di pieghevoli e noi abbiamo modo di iniziare a conoscerli.

Iscriviti al Gruppo Facebook

Nelle ultime ore sono trapelati importanti dettagli su come sarà il comparto fotografico di Galaxy Z Fold 4, il pieghevole di punta di Samsung. Andiamo a vedere i dettagli condivisi dal noto leaker Ice Universe:

  • Fotocamera principale: 50 megapixel
  • Grandangolo: 12 megapixel
  • Zoom: 12 megapixel, zoomo ottico 3x

Stando a quanto riferito dal leaker, lo zoom di Z Fold 4 sarà più potente di qualsiasi altro sensore che troviamo su dispositivi Samsung, anche più potente in termini di ingrandimento rispetto al sensore che troviamo su Galaxy S22 Ultra.

Rimane ancora da capire totalmente cosa intenda Ice Universe per “più potente”, perché probabilmente questo potrebbe riferirsi alla capacità di zoom relazionata alla risoluzione di scatto.

L’articolo Galaxy Z Fold 4 sarà lo smartphone Samsung con zoom più potente sembra essere il primo su Androidworld.


Galaxy Z Fold 4 sarà lo smartphone Samsung con zoom più potente

L’assistente Google sta per arrivare sul Galaxy Watch 4, parola di Samsung

Samsung Galaxy Watch 4 è uno degli smartwatch migliori attualmente sul mercato (qui potete leggere la nostra recensione). La novità più importante della serie è rappresentata dal passaggio da Tizen a Wear OS, ma purtroppo l’orologio non ha mai ricevuto il tanto atteso assistente Google.

Le cose però potrebbero presto cambiare. In un lungo post sul sito Samsung Newsroom, infatti, Patrick Chomet, EVP e Capo dell’Ufficio Customer Experience di Samsung, ha dichiarato che gli utenti di Galaxy Watch 4 riceveranno il tanto atteso aggiornamento per l’estate.

A un anno dall'inizio della collaborazione con Google, il manager ha voluto ribadire che la società è al lavoro per aprire ulteriormente l'ecosistema, in modo da portare nuove esperienze e vantaggi agli utenti. Se infatti per l'estate si potrà, per esempio, controllare Spotify con l'assistente Google, entro la fine dell'anno un numero ancora maggiore di app e servizi Google dovrebbero arrivare su Galaxy Watch. Speriamo sia la volta buona.

L’articolo L’assistente Google sta per arrivare sul Galaxy Watch 4, parola di Samsung sembra essere il primo su Androidworld.


L’assistente Google sta per arrivare sul Galaxy Watch 4, parola di Samsung

Samsung Galaxy A71 si aggiorna: arriva la One UI 4.1!

Due mesi fa abbiamo riportato l’aggiornamento ad Android 12 per il Samsung Galaxy A71, un ottimo medio gamma che due anni fa ci aveva convinto nonostante il prezzo un po’ elevato e che ora è passato ad aggiornamenti semestrali.

Ora Samsung ha rilasciato, a partire da Paesi Bassi e Belgio, un nuovo aggiornamento da 2.2 GB che contiene la tanto attesa interfaccia utente One UI 4.1. La nuova versione del firmware, ora A715FXXU8CVD1, porta anche:

  • le patch di sicurezza di aprile
  • la funzione Tavolozza dei colori
  • la possibilità di creare le emoji
  • il servizio di ottimizzazione dei giochi
  • l’opzione RAM Plus (qui trovate un nostro approfondimento a riguardo)
  • una nuova interfaccia della fotocamera
  • un diverso Always On Display
  • nuove funzioni per la privacy 

Se non doveste ricevere la notifica dell’aggiornamento, potete controllarne manualmente la disponibilità tramite

  • Impostazioni
  • Aggiornamento software
  • Scarica e installa

L’articolo Samsung Galaxy A71 si aggiorna: arriva la One UI 4.1! sembra essere il primo su Androidworld.


Samsung Galaxy A71 si aggiorna: arriva la One UI 4.1!

Samsung Galaxy S22 si apre al modding: arriva la versione non ufficiale di TWRP

Il modding può finalmente partire anche su Galaxy S22: gli smartphone top di gamma Samsung hanno da poco ricevuto il supporto non ufficiale alla recovery custom TWRP, e dunque presto gli utenti potranno installare senza problemi ROM o kernel personalizzati.

Passaggio fondamentale per lo sviluppo della recovery è stato il rilascio dei sorgenti del kernel dei tre smartphone da parte di Samsung, avvenuto poche settimane dopo il rilascio di Galaxy S22: senza questi infatti, sarebbe stato impossibile creare la TWRP per i dispositivi. Installare una recovery personalizzata è fondamentale per “moddare” il dispositivo installando sistemi operativi di terze parti o kernel modificati (sempre con la massima attenzione, visto che c’è il rischio di combinare guai se non si è esperti).

Questa versione non ufficiale della TWRP è compatibile esclusivamente per le versioni Exynos degli smartphone, ma gli sviluppatori stanno già lavorando al supporto delle versioni Snapdragon. Ricordiamo che installare una recovery su smartphone Samsung comporta la perdita completa dei dati, la perdita di garanzia e rende impossibile (per sempre) utilizzare KNOW e Samsung Pay. Se tutto ciò non vi spaventa, vi lasciamo alla pagina di XDA relativa alla recovery.

L’articolo Samsung Galaxy S22 si apre al modding: arriva la versione non ufficiale di TWRP sembra essere il primo su Androidworld.


Samsung Galaxy S22 si apre al modding: arriva la versione non ufficiale di TWRP

Il Calendario Samsung si aggiorna: arriva la personalizzazione degli eventi

Arriva un nuovo aggiornamento per l’app Calendario di Samsung, quella che troviamo sui suoi smartphone attualmente sul mercato. L’update introduce un’interessante novità grafica.

L’aggiornamento per l’app Calendario di Samsung introduce la possibilità di personalizzare il colore associato agli eventi in calendario, o meglio l’intensità del colore associato. Come vedete dagli screenshot in galleria, sarà possibile scegliere tra quattro opzioni, ognuna associata a un grado di intensità colore crescente.

Oltre a questo, l’aggiornamento introduce anche il supporto ai widget sul display esterno di Galaxy Z Flip 3.

L’aggiornamento dell’app Calendario di Samsung corrisponde alla versione 12.3.01.1000 ed è attualmente in fase di distribuzione automatica attraverso il Galaxy Store, almeno per i dispositivi aggiornati alla One UI 4.1.

L’articolo Il Calendario Samsung si aggiorna: arriva la personalizzazione degli eventi sembra essere il primo su Androidworld.


Il Calendario Samsung si aggiorna: arriva la personalizzazione degli eventi

Samsung Galaxy S21 FE in offerta bomba da Unieuro: 120€ di sconto extra col coupon

Offerta speciale da non perdere per l’ottimo Samsung Galaxy S21 FE, che oggi può essere acquistato con un doppio sconto sullo store online di Unieuro nell’ambito della promo Samsung Dream Days. Non solo il prezzo di listino è stato ribassato, ma c’è anche un codice sconto speciale che trovate a seguire, che vi permette di ricevere uno sconto extra immediato pari a 120€. Attenzione perché la promozione sarà valida solo pochi giorni, dunque approfittatene al più presto!

120GALAXYS21FE5G

Per acquistare Samsung Galaxy S21 FE con il codice sconto 120GALAXYS21FE5G valido sullo store online di Unieuro basta andare su questa pagina oppure cliccare sul pulsante dedicato nel box in alto. Una volta inserito il prodotto nel carrello, è necessario incollare il codice sconto nell’apposito box sulla pagina dello store.

A seguire vi lasciamo anche i pulsanti per iscrivervi al nostro canale Telegram delle offerte e quello per andare sulla pagina dei migliori sconti di Amazon.

Canale Telegram Offerte

Altre Offerte Amazon

L’articolo Samsung Galaxy S21 FE in offerta bomba da Unieuro: 120€ di sconto extra col coupon sembra essere il primo su Androidworld.


Samsung Galaxy S21 FE in offerta bomba da Unieuro: 120€ di sconto extra col coupon

Il matrimonio tra Samsung e MediaTek non s’ha da fare

Nei giorni scorsi abbiamo parlato in più di un’occasione di un possibile quanto curioso matrimonio tra Samsung e MediaTek, con al centro la strategia di implementazione dei processori per smartphone.

I rumor delle settimane precedenti infatti indicavano un Galaxy S22 FE con processore MediaTek Dimensity 9000, e addirittura un Galaxy S23 con processore MediaTek. Questo però è stato categoricamente smentito dai leaker chunvn8888 e Yogesh Brar, i quali indicano che Galaxy S22 FE non avrà un processore MediaTek e che Samsung e l’azienda taiwanese non collaboreranno sull’aspetto dei processori.

Rimane comunque probabile che Samsung attuerà dei cambiamenti di strategia sul tema dei processori per smartphone, in modo da essere più indipendente. Questi cambi potrebbero passare dall’incremento della produzione di SoC Exynos.

L’articolo Il matrimonio tra Samsung e MediaTek non s’ha da fare sembra essere il primo su Androidworld.


Il matrimonio tra Samsung e MediaTek non s’ha da fare

One UI 4.1 arriva su Samsung Galaxy A51, Note 10 Lite, il primo Fold e altri

Giornata d’aggiornamenti per alcuni smartphone Samsung: il produttore coreano ha iniziato il rollout della sua One UI 4.1, basata su Android 12, per Galaxy A51 (variante 4G), Galaxy Fold (variante 4G e 5G), Galaxy Note 10 Lite e Galaxy Xcover Pro.

Galaxy A51 salta dunque la versione 4.0 della One UI e passa direttamente alla 4.1: l’aggiornamento è stato avvistato in Russia, Vietname e Emirati Arabi Uniti ed è caratterizzato dal numero build A515FXXU5FVC2. Questo include anche le patch di sicurezza di febbraio.

Si aggiorna anche il primo Galaxy Fold, sia in variante 4G che 5G: l’update per il primo ha numero build F900FXXU6HVC6 mentre il secondo ha numero build F907BXXU6HVC6. Per entrambi, arrivano anche le patch di sicurezza di marzo. Infine, l’aggiornamento alla One UI 4.1 arriva su Note 10 Lite (numero build N770FXXU8GVC3 e patch di sicurezza di marzo) e su Galaxy Xcover Pro (numero build G715FNXXU9DVC3 e patch di sicurezza di marzo anche in questo caso).

L’articolo One UI 4.1 arriva su Samsung Galaxy A51, Note 10 Lite, il primo Fold e altri sembra essere il primo su Androidworld.


One UI 4.1 arriva su Samsung Galaxy A51, Note 10 Lite, il primo Fold e altri

Samsung migliora i famigerati “Game Optimizing Service” nella One UI 4.1

A valle della presentazione ufficiale e lancio sul mercato dei nuovi Galaxy S22 di casa Samsung, ha fatto parecchio rumore la vicenda relativa al Game Optimization Service, il servizio messo a punto da Samsung per ottimizzare le performance del dispositivo durante i giochi, andando anche a limitare gli sforzi hardware.

Successivamente Samsung ha riconosciuto le limitazioni, e si è anche scusata con gli investitori per la scelta che portato diversi utenti a lamentarsi. Ora l’azienda sudcoreana ha rilasciato un nuovo aggiornamento software per la serie Galaxy S22, che ha anche l’obiettivo di permettere agli utenti di disabilitare il servizio GOS. L’update arriva con la One UI 4.1, all’interno della quale troviamo l’opzione Game Booster all’interno della sezione Labs.

Come vedete dagli screenshot presenti in galleria, la sezione permetterà agli utenti di scegliere se abilitare o meno il servizio di ottimizzazione delle performance e dei consumi durante le sessioni di gioco.

L’aggiornamento descritto è attualmente in fase di distribuzione automatica via OTA anche in Europa, ci aspettiamo che nei prossimi giorni il rollout si completerà anche in Italia. Lo stesso “fix” al servizio GOS dovrebbe arrivare anche per i dispositivi della serie Galaxy A.

L’articolo Samsung migliora i famigerati “Game Optimizing Service” nella One UI 4.1 sembra essere il primo su Androidworld.


Samsung migliora i famigerati “Game Optimizing Service” nella One UI 4.1

Sostenibilità, longevità, 5G e AI al servizio di foto e video: Samsung presenta la serie Galaxy A

AGI – “Crediamo che tutti debbano avere l’opportunità di sperimentare l’impatto positivo che la tecnologia mobile può avere sulla loro vita. Con le ultime novità della serie Galaxy A, stiamo rendendo più accessibile che mai l’esperienza mobile avanzata e innovativa di Galaxy a un ottimo prezzo”. Con queste parole TM Roh, President e Head of Samsung Electronics MX (Mobile eXperience), ha aperto il Samsung Galaxy A Event 2022 per il lancio dei nuovi Galaxy A53 5G e Galaxy A33 5G “dispositivi – fa sapere la multinazionale coreana – ideati per offrire un pacchetto completo delle ultime innovazioni Galaxy, garantendo un’esperienza mobile integrata con un ottimo rapporto qualità prezzo”. 

Connettività 5G e Intelligenza Artificiale

Alimentata da un processore nuovo, equipaggiata con la fotocamera con funzionalità di Intelligenza Artificiale, la serie Galaxy A si presenta con connettività 5G, “un avanzato livello di sicurezza, un design eco-consapevole, elegante e sottile, ed esperienze connesse evolute”. 

Quando arrivano

Il Galaxy A53 5G sarà disponibile in preordine dal 17 marzo al 31 marzo con gli auricolari Galaxy Buds2 in omaggio. Il prezzo al pubblico è di 469,90 euro per la versione da 6+128GB, mentre è di 529,90 euro per la versione da 8+256GB che sarà disponibile solo sul sito di Samsung. Galaxy A33 5G sarà disponibile dalle prime settimane di aprile a un prezzo al pubblico consigliato di 389,90 euro.

12 immagini per volta e frame rate automatico

Galaxy A53 5G e Galaxy A33 5G offrono una fotocamera avanzata di livello professionale. Il sistema quad-camera di Galaxy A53 5G è dotato di una fotocamera OIS da 64MP con tecnologia VDIS che consente di scattare foto nitide e stabili in qualsiasi momento. La fotocamera frontale ha una risoluzione di 32MP.

Machine Learning

Alimentata dal processore a 5nm, la fotocamera è supportata dall’Intelligenza Artificiale. In particolare la modalità notturna migliorata sintetizza fino a 12 immagini in una sola volta, in modo da rendere le foto notturne luminose e con meno rumore. E quando si registra un video in ambienti con poca luce, il frame rate della serie Galaxy A viene regolato automaticamente per creare video nitidi e luminosi.

Il design

La serie Galaxy A è stata concepita per essere innovativa, funzionale e sostenibile. La cornice sottile del dispositivo offre un design lineare, mentre il design Ambient Edge fonde la fotocamera con il corpo dello smartphone senza soluzione di continuità. Galaxy A53 5G e Galaxy A33 5G sono dotati del resistente Corning Gorilla Glass 5 e della protezione all’acqua e alla polvere IP67, garantendo sicurezza e una maggiore durabilità.

Occhio alla sostenibilità. E alla longevità

La serie Galaxy A rimuove il caricatore e riduce le dimensioni dell’imballaggio. Il packaging utilizza carta riciclata, mentre il dispositivo è realizzato con materiali riciclati post-consumo (PCM) per i pulsanti laterali e gli slot delle schede SIM.

Oltre ai materiali, la longevità della serie A è stata “prolungata. Galaxy A53 5G garantisce – fa sapere la società – fino a quattro generazioni di aggiornamenti di One UI e Android OS e fino a cinque anni di aggiornamenti di sicurezza. Queste funzionalità permettono agli utenti di accedere al software e alle patch di sicurezza più recenti in modo da ottimizzare il ciclo di vita dello smartphone”.


Sostenibilità, longevità, 5G e AI al servizio di foto e video: Samsung presenta la serie Galaxy A

Samsung Galaxy Watch 5: batteria maggiorata per lo smartwatch

Che Samsung sia al lavoro su una nuova famiglia di smartwatch non è una novità: i rumor su Galaxy Watch 5 sono sempre più insistenti e, dopo avervi parlato della funzione termometro che potrebbe debuttare sui dispositivi, è arrivato il momento di capire quale sarà l’autonomia degli smartwatch.

Samsung starebbe lavorando a due modelli in particolare: Galaxy Watch 5 Classic (identificati dalle sigle SM-R920 e SM-R930) e Galaxy Watch 5 (con sigle SM-R900 e SM-R910). Proprio per quest’ultimo ci sono buone notizie lato autonomia: è infatti trapelata una foto della batteria del dispositivo, che sembra avere capacità nominale di 276 mAh. Il precedente modello, Galaxy Watch 4, monta una batteria da 247 mAh.

Questi 29 mAh (quasi il 12%) in più di Watch 5 faranno sicuramente bene all’autonomia dello smartwatch, che dunque potrà accompagnare l’utente per qualche ora in più durante la giornata. Speriamo che una batteria maggiorata possa trovare posto anche sulla variante Classic di Galaxy Watch 5.

L’articolo Samsung Galaxy Watch 5: batteria maggiorata per lo smartwatch sembra essere il primo su Mobileworld.


Samsung Galaxy Watch 5: batteria maggiorata per lo smartwatch

Da Apple a Samsung, i marchi che devono fare i conti con il lockdown a Shenzhen

AGI – Huawei, Oppo, TCL, ma anche fornitori della Apple e uno dei principali stabilimenti della Foxconn, che rifornisce, oltre all’azienda di Cupertino, anche clienti del calibro di Google e Amazon, devono fare i conti con le restrizioni del lockdown a Shenzhen, che impone ai giganti della tecnologia made in China uno stop alla produzione.

In una nota, Foxconn ha confermato la sospensione della produzione agli impianti di Longhua e Guanlan fino a ulteriore avviso da parte dell’amministrazione locale, e ha attivato piani per utilizzare strutture in altre città per sostenere la produzione. Con un avviso simile anche la sussidiaria GIS (General Interface Solution) che conta tra i propri clienti Apple e Samsung, ha confermato lo stop alla produzione nell’impianto di Shenzhen.

Un altro fornitore chiave dell’azienda guidata da Tim Cook, oltreché di Intel e Nvidia, la taiwanese Unimicron, ha poi fermato la produzione a Shenzhen a partire da oggi, pur precisando che i substrati Abf (Ajinomoto Build-up Film) non sono prodotti nella metropoli cinese alle porte di Hong Kong, e che quindi non si prevedono peggioramenti alla già grave carenza globale di queste componenti. La Cina ha registrato oggi, 1.337 casi di contagio accertati di trasmissione interna, 75 dei quali proprio nella metropoli sud-orientale, nel cuore della “Silicon Valley” cinese. “C’è un alto rischio di diffusione nella comunità e sono ancora necessarie ulteriori precauzioni”, recita una nota dell’amministrazione locale di Shenzhen, che ha contestualmente annunciato tre cicli di tamponi su tutti i residenti.

Shenzhen è una delle priorità della Cina per la realizzazione della “Greater Bay area”, l’area che comprende il sud-est del Paese, su cui il governo centrale cinese punta per lo sviluppo tecnologico, assieme a Pechino, Shanghai e Hangzhou. Lo stesso presidente cinese, Xi Jinping, ne aveva sottolineato il ruolo di hub tecnologico, in un discorso a fine 2020: Shenzhen, aveva detto, è una grande città creata dal Partito Comunista Cinese e “un miracolo creato dal popolo cinese”.

Shenzhen, come altre zone economiche speciali (Zes), ha avuto un ruolo di primo piano nel processo di riforme e aperture della Cina avviato a fine anni Settanta, e l’esperienza nella conduzione delle Zes, ha detto Xi, deve essere portata “a un livello più alto”, per farne una città modello dell’innovazione socialista.

I piani delineati da Xi si declinano a livello pratico con un progetto, reso noto a ottobre scorso dalle autorità locali: l’amministrazione di Shenzhen vuole fare della città una sorta di “paradiso degli unicorni”, ovvero le società private della tecnologia del valore di almeno un miliardo di dollari. L’attenzione si concentra sulle aree che comprendono le biotecnologie, i semiconduttori, la tecnologia quantistica e altre industrie emergenti considerate di importanza strategica. 


Da Apple a Samsung, i marchi che devono fare i conti con il lockdown a Shenzhen

Samsung non abbandona i rugged: XCover Pro 2 in arrivo

Uno dei tanti segmenti di mercato in cui è attiva Samsung corrisponde a quello degli smartphone rugged, dispositivi particolarmente resistenti pensati per essere usati anche in condizioni “estreme“. L’azienda sudcoreana ha in mente di dare seguito alla serie XCover.

Il dispositivo denominato Samsung Galaxy XCover Pro 2 è infatti trapelato dal database di Geekbench, dove palesemente è stato testato prima del lancio ufficiale sul mercato. I test hanno lasciato traccia di parte delle sue specifiche tecniche: dalle informazioni sul processore si pensa che questo possa corrispondere allo Snapdragon 778G di Qualcomm, che sarà accoppiato a 6 GB di RAM. Si tratterebbe dello stesso processore che troviamo su Xiaomi Mi 11 Lite 5G e su Galaxy A52s 5G.

Dai test sembra anche che sul dispositivo è già installato Android 12, segno che sarà il software con il quale debutterà sul mercato. Sul periodo di lancio ancora sappiamo poco, torneremo ad aggiornarvi non appena Samsung condividerà dettagli ufficiali in merito.

L’articolo Samsung non abbandona i rugged: XCover Pro 2 in arrivo sembra essere il primo su Androidworld.


Samsung non abbandona i rugged: XCover Pro 2 in arrivo