La serie Huawei P60 è molto vicina, e porterà diversi miglioramenti

È passato esattamente un anno dall’arrivo sul mercato italiano (e un anno e mezzo dalla presentazione in Cina) degli smartphone della serie Huawei P50: in particolare, i dispositivi più interessanti sono stati sicuramente Huawei P50 Pro, uno dei migliori camera phone in circolazione, e Huawei P50 Pocket, uno smartphone pieghevole “a conchiglia” che invece non ha convinto a pieno.

Offerte Amazon

Adesso però è arrivato il momento di guardare al futuro: finalmente è spuntato qualche rumor relativo a Huawei P60 Pro e Huawei P60, sia per quanto riguarda le specifiche tecniche che una finestra di lancio. Partiamo proprio da quest’ultima: la serie Huawei P60 dovrebbe essere presentata a marzo 2023, ma non è chiaro se gli smartphone arriveranno sin da subito in Europa o se l’azienda preferirà lanciarli prima esclusivamente in Cina.

Le specifiche dei due dispositivi sono decisamente buone: P60 Pro dovrebbe montare un display da 6,6 pollici OLED con risoluzione 1440 x 3200 pixel e supporto ai 120 Hz. La fotocamera frontale dovrebbe essere da 32 MP, mentre sul retro troveranno posto un sensore principale da 50 MP, uno grandangolare da 50 MP e un sensore tele da ben 64 MP.

Lato hardware, i rumor parlano di Snapdragon 8+ Gen 1 come processore (curiosamente, dovrebbe esserci solo il supporto al 4G) e di una batteria da 5.500 mAh con supporto alla ricarica rapida a 100 W (cablata) e 50 W (wireless). Queste specifiche sono migliori in tutto rispetto a quelle di P50 Pro.

Purtroppo sappiamo davvero poco della versione base: Huawei P60 dovrebbe montare dei sensori fotografici diversi rispetto al fratello maggiore, in configurazione 50 MP (principale) + 50 MP (grandangolare) + 16 MP (tele). Entrambi gli smartphone dovrebbero poi avere la certificazione IP68 contro acqua e polvere.

Non ci resta che attendere ancora un paio di mesi per saperne di più: nel frattempo, vi lasciamo a qualche render che ci permette di farci un’idea del design degli smartphone.

L’articolo La serie Huawei P60 è molto vicina, e porterà diversi miglioramenti sembra essere il primo su Androidworld.


La serie Huawei P60 è molto vicina, e porterà diversi miglioramenti

Xiaomi presenterà serie 13 e MIUI 14 giovedì

Nelle ultime settimane sono apparse sempre più anticipazioni attorno ai nuovi Xiaomi 13, che ne hanno rivelato design, risoluzione dello schermo e molte altre caratteristiche come il processore.

Tutto lasciava intendere che il gigante cinese fosse prossimo alla presentazione dei suoi nuovi top, e infatti stamattina dalla Cina è arrivata la conferma ufficiale: la serie Xiaomi 13, composta da Xiaomi 13 e Xiaomi 13 Pro, verranno annunciati giovedì 1° dicembre insieme alla nuova interfaccia MIUI 14.

Offerte Amazon

L’immagine di invito (che potete vedere qui sopra) non rivela molto più di quanto già non sapessimo, ovvero si intravede un bordo piatto in metallo stile iPhone. Per quanto riguarda lo schermo, invece, Xiaomi 13 è dotato di un pannello frontale piatto, mentre quello di Xiaomi 13 Pro è curvo.

Come possiamo vedere dall’immagine, inoltre, è presente il logo Leica, quindi entrambi i telefoni avranno ottiche create in collaborazione con il noto marchio tedesco di fotocamere.

Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche, entrambi i telefoni dovrebbero montare il Soc Snapdragon 8 Gen 2, mentre si differenzieranno per dimensioni e tipo di schermo, oltre che per il comparto fotografico.

Xiaomi ha infatti confermato che Xiaomi 13 utilizzerà un pannello da 6,2 pollici OLED FHD+ (come il suo predecessore non LTPO, riservato al modello Pro), ma con frequenza di aggiornamento a 120Hz e sarà dotato di cornici ultra sottili di soli 1,61 mm su tutti i lati. Lato fotocamere, avremo un sensore principale Sony IMX8 da 50 megapixel con OIS.

La versione Pro, invece, potrebbe avere uno schermo curvo Samsung 2K E6 AMOLED da 6,7 ​​pollici e cornici più ridotte rispetto a quelle viste su Xiaomi 12 Pro. Le cose si fanno più gustose per il comparto fotografico, che dovrebbe ricevere lo stesso sensore IMX989 da 1 pollice, con OIS, che abbiamo potuto solo desiderare in Xiaomi 12S Ultra, e che si spera sia stato meglio sfruttato dal punto di vista software.

La presentazione avverrà in Cina giovedì 1 dicembre alle ore 19:00. 

L’articolo Xiaomi presenterà serie 13 e MIUI 14 giovedì sembra essere il primo su Androidworld.


Xiaomi presenterà serie 13 e MIUI 14 giovedì

La serie Galaxy Tab S8 festeggia: ecco Android 13 e One UI 5.0

Continua senza sosta la campagna di aggiornamenti di Samsung, che si conferma come il produttore Android più costante e solerte nel supporto software

Dopo le serie Galaxy S22 e pieghevoli 2022, le serie Galaxyy S20, S21 e Note 20 e i Galaxy A53 5G, ora è la volta dei tablet del gigante coreano, la serie Galaxy Tab S8 (qui la nostra recensione di Galaxy Tab S8 Ultra), che a fine agosto avevano ricevuto Android 12L con One UI 4.1.1. Vediamo tutte le novità.

Segui AndroidWorld su News  

Aggiornamento Android 13 e One UI 5.0: le novità

L’aggiornamento di Android 13 e One UI 5.0 porta

  • una nuova interfaccia utente
  • la funzione Tavolozza dei colori
  • i widget impilabili (ne abbiamo parlato qui)
  • icone delle app più grandi nell’area delle notifich
  • interruttori di impostazione rapida ottimizzati
  • effetti traslucidi nell’area delle notifiche
  • animazioni e transizioni più fluide
  • possibilità di impostare la lingua per app (per le app di supporto)
  • app Samsung migliorate
    • Nuovo design per l’app Fotocamera, ora più semplice
    • L’interfaccia di Samsung Dex è stata migliorata
    • Samsung Gallery, Samsung Internet, Samsung My Files e altre app stock hanno ricevuto nuove funzionalità
    • Gli editor di immagini e video integrati hanno ricevuto miiglioramenti
  • maggiori impostazioni di accessibilità
  • OCR (riconoscimento del testo) per tutto il sistema, il che consente alle app Fotocamera e Galleria di acquisire il testo dalle immagini. Anche la tastiera Samsung può aprire la fotocamera e acquisire testo da quanto viene mostrato in diretta
  • Come abbiamo già visto, le Routine Bixby sono diventate Modi & Routine, che comprendono routine preimpostate, mentre sia Bixby che Modi & Routine hanno ricevuto nuove funzioni e opzioni che consentono una gestione più capillare delle notifiche (in modo simile a iOS)
  • Nuovi emoji, coppie di emoji, emoji animati ed emoji AR
  • Nuova sezione Privacy e sicurezza semplificata
  • Nuovo menu Dispositivi connessi
  • Nuovi gesti multitasking
  • Migliorate prestazioni di ricerca all’interno delle app stock e dell’interfaccia utente One
  • RAM Plus (la funzione di espansione della RAM virtuale) può essere personalizzato o disattivato
  • Nuovo menu dettagliato di diagnostica Wi-Fi

Inoltre l’aggiornamento, oltre a offrire prestazioni migliori, porta le patch di sicurezza di novembre 2022 che risolvono quasi quattro dozzine di vulnerabilità di privacy e sicurezza negli smartphone e tablet Galaxy.

Aggiornamento Android 13 e One UI 5.0: chi lo sta ricevendo

Al momento, l’aggiornamento stabile di Android 13 (One UI 5.0) è disponibile in europa solo per i modelli 5G del Galaxy Tab S8. Queste le versioni firmware:

  • Galaxy Tab S8: X706BXXU2BVK4
  • Galaxy Tab S8+: X806BXXU2BVK4
  • Galaxy Tab S8 Ultra: X906BXXU2BVK4

Aggiornamento Android 13 e One UI 5.0: come installarlo

Per verificare la presenza del nuovo aggiornamento, in caso non vi sia stato indicato come notifica, fate come segue:

  1. Accedete a Impostazioni (abbassate due volte la tendina delle notifiche e toccate l’icona a forma di ingranaggio)
  2. Selezionate Aggiornamento software
  3. Toccate Scarica e installa

L’articolo La serie Galaxy Tab S8 festeggia: ecco Android 13 e One UI 5.0 sembra essere il primo su Androidworld.


La serie Galaxy Tab S8 festeggia: ecco Android 13 e One UI 5.0

Google Pixel 7a sarà il miglior best buy della serie

Il prossimo smartphone di Google, Pixel 7a, si preannuncia già come un aggiornamento significativo rispetto agli altri modelli della serie A. Difatti, il dispositivo dovrebbe avere fotocamere migliori, supporto alla ricarica wireless e tanto altro. Nello specifico, secondo alcune indiscrezioni, il nuovo modello dovrebbe essere lanciato nel 2023 e tra i punti di forza potrebbe avere un corpo in ceramica che gli conferirebbe un aspetto certamente premium. Per quanto riguarda il processore, dovrebbe essere equipaggiato con il chip Tensor G2, lo stesso della serie Pixel 7.

Un altro notevole cambiamento che sembra in arrivo per Pixel 7a è l’introduzione della ricarica wireless. Come notato per la prima volta dal ricercatore Android Kuba Wojciechowski, il Pixel 7a includerà il chip “P9222” per la ricarica wireless (che forse sarà in grado di ricaricare solo 5 W). Il “pezzo forte” dello smartphone, tuttavia, dovrebbe essere il modulo fotografico. A riguardo, è probabile che il sensore principale sarà il Samsung GN1 da 50 MP, lo stesso già visto sui Pixel 6. Gli altri due sensori, invece, saranno un Sony IMX787 da 64 MP per il teleobiettivo ed un Sony IMX72 da 13 MP per l’ultrawide (lo stesso sensore dovrebbe essere impiegato anche come fotocamera frontale).

Se tutte queste notizie venissero confermato si tratterebbe davvero di una rivoluzione importante rispetto ai precedenti modelli della serie A. Difatti, un corpo interamente in ceramica non si era mai visto su un Pixel di questa linea, così come anche il teleobiettivo, fino ad ora sempre un’esclusiva dei modelli “Pro”. Per le conferme ufficiali, tuttavia, occorrerà attendere comunicazioni da parte di Google, ma l’attesa da parte dei possibili acquirenti è già alta.

L’articolo Google Pixel 7a sarà il miglior best buy della serie sembra essere il primo su Androidworld.


Google Pixel 7a sarà il miglior best buy della serie

Xiaomi annuncia la serie Redmi Note 12: fino a 200 MP e 210 Watt di ricarica

Durante un evento tenutosi in Cina, Xiaomi ha presentato oggi quattro nuovi smartphone della serie Redmi Note: stiamo parlando di Redmi Note 12 5G, modello base di gamma che comunque non rinuncia alle prestazioni, Redmi Note 12 Pro, Redmi Note 12 Pro+ Note 12 Discovery Edition, tre smartphone di fascia alta che montano una fotocamera principale da ben 200 MP.

Offerte Amazon

Redmi Note 12 5G monta un display da 6,67 pollici GOLED (nello specifico, prodotto da Samsung) in risoluzione Full HD+, con anche il supporto al refresh rate a 120 Hz. Sotto la scocca, trova posto lo Snapdragon 4 Gen 1, unito a fino 8 GB di RAM (a seconda della configurazione scelta) e fino a 128 o 256 GB di memoria interna.

La fotocamera frontale è da 8 MP ed è posta in un foto nel display, mentre sul retro troviamo due fotocamere (48 MP per la principale e 2 MP per il sensore di profondità). A completare la dotazione hardware, un lettore d’impronte digitali laterale. La batteria è da 5000 mAh e supporta la ricarica rapida a 33 W.

Specifiche tecniche

  • Schermo da 6,67 pollici FHD+ (1080×2400 pixel) GOLED, refresh rate a 120 Hz, touch sampling a 240 Hz, luminosità di picco di 1200 nits
  • CPU Octa Core Snapdragon 4 Gen 1 6nm Mobile Platform (2 GHz x 2 core A78 +1,8 GHz x 6 core A55) con GPU Adreno 
  • RAM da 4 GB / 6 GB / 8 GB LPDDR4X con memoria interna da 128 GB UFS 2.2, RAM da 8GB LPDDR4X con memoria interna da 256 GB UFS 2.2
  • Android 12 con MIUI 13
  • Dual SIM (nano + nano)
  • Fotocamere posteriori:
    • Sensore principale da 48 MP, LED flash
    • Sensore di profondità da 2 MP con apertura f/2.4
  • Fotocamera frontale da 8 MP con apertura f/2.0
  • Sensore d’impronte digitali laterali, sensore infrarossi
  • Jack audio da 3,5 mm
  • Dimensioni: 165,88 × 76,21 × 7,98 mm; Peso: 188 g
  • Certificazione IP53
  • 5G SA / NSA, Dual 4G VoLTE, Wi-Fi 6 802.11 ac (2.4GHz + 5GHz), Bluetooth 5.1, GPS + GLONASS, USB Type-C
  • Batteria da 5000 mAh con ricarica rapida a 33 W

Disponibilità e prezzo

Redmi Note 12 5G sarà disponibile in tre colorazioni (nero, bianco e blu) e solo in Cina, almeno per un primo momento, dal 31 ottobre. Questi i prezzi per le diverse varianti:

  • 4 GB + 128 GB: circa € 166
  • 6 GB + 128 GB: circa € 180
  • 8 GB + 128 GB: circa € 194
  • 8 GB + 256 GB: circa € 220  

Tutti e tre gli smartphone montano hardware simile: lo schermo è da 6,67 pollici OLED in risoluzione Full HD+, con supporto ai 120 Hz di refresh rate e supporto a Dolby Vision, la CPU è la nuova Dimensity 1080 di MediaTek, fino a 12 GB di RAM e sistema di raffreddamento VC liquid cooling. A completare il tutto, 128 o 256 GB di memoria interna.

Le prime differenze le troviamo nel comparto fotografico: Redmi Note 12 Pro monta un sensore primario Sony IMX766 da 50 MP (con anche stabilizzazione ottica), mentre Redmi Note 12 Pro+ e Redmi Note 12 Discovery Edition montano un sensore Samsung HMX da 200 MP, con pixel binning 16-in-1. Per tutti e tre, trova posto anche una fotocamera ultra-wide da 8 MP e un sensore macro da 2 MP.

Infine, le ultime differenze stanno nella batteria e nella ricarica: Redmi Note 12 Pro monta una batteria da 5000 mAh con ricarica rapida a 67 W, Redmi Note 12 Pro+ monta una batteria da 5000 mAh con supporto alla ricarica rapida a 120 W e infine Redmi Note 12 Discovery Edition monta una batteria più piccola (4300 mAh), ma che supporta la ricarica rapida a 210 W.

Specifiche tecniche

  • Schermo da 6,67 pollici FHD+ (1080×2400 pixel) OLED, refresh rate a 120Hz, touch sampling a 240 Hz, luminosità di picco di 900 nits, Dolby Vision, HDR10+
  • CPU Octa Core (core 2 x 2,6 GHz Cortex-A78 + 6 x 2 GHz Cortex-A55) MediaTek Dimensity 1080 a 6 nm, con GPU Mali-G68 MC4
  • RAM da 6 GB / 8 GB LPDDR4X con memoria interna di 128 GB UFS 2.2, RAM da 8 GB / 12 GB LPDDR4X con memoria interna da 256 GB UFS 2.2
  • Android 12 con MIUI 13
  • Dual SIM (nano + nano)
  • Redmi Note 12 Pro
    • Sensore principale da 50 MP, 1/1.56", Sony IM766, OIS, apertura f/1.88
    • Sensore ultra-wide da 8 MP 120°, apertura f/2.2
    • Sensore macro 2 MP, apertura f/2.4
  • Redmi Note 12 Pro+ e Redmi Note 12 Discovery Edition
    • Sensore principale da 200 MP, 1/1.4", Samsung HMX, OIS, apertura f/1.65
    • Sensore ultra-wide 8 MP 120°, apertura f/2.2
    • Sensore macro da 2 MP apertura f/2.4
  • Fotocamera frontale da 16 MP
  • Sensore principale posto sotto al display
  • Jack audio da 3,5 mm, Dolby Atmos
  • Dimensioni e peso:
    • Note 12 Pro: 162,9 x 76 x 7,9 mm, 187 g
    • Note 12 Pro+ e Note 12 Discovery Edition:  162,9 x 76 x 8,98 mm, 208,4 g (Note 12 Pro+), 207,5 g (Note 12 Discovery Edition)
  • 5G SA / NSA, Dual 4G VoLTE, Wi-Fi 6 802.11 ac (2.4GHz + 5GHz), Bluetooth 5.2, GPS + GLONASS, USB Type-C, NFC
  • Batteria da 5000 mAh con ricarica rapida a 67 W (Note 12 Pro) / 120 W (Note 12 Pro+), batteria da 4300 mAh con ricarica rapida a 210 W (Note 12 Discovery Edition)

Disponibilità e prezzo

Anche questi tre smartphone saranno, al momento, disponibili solo in Cina dal 31 ottobre.

Redmi Note 12 Pro:

  • 6 GB + 128 GB: circa € 235
  • 8 GB + 128 GB: circa € 250
  • 8 GB + 256 GB: circa € 277
  • 12 GB + 256 GB: circa € 305

Redmi Note 12 Pro+:

  • 8 GB + 256 GB: circa € 305
  • 12 GB + 256 GB: circa € 330

Note 12 Discovery Edition 8 GB + 256 GB: circa € 330

L’articolo Xiaomi annuncia la serie Redmi Note 12: fino a 200 MP e 210 Watt di ricarica sembra essere il primo su Androidworld.


Xiaomi annuncia la serie Redmi Note 12: fino a 200 MP e 210 Watt di ricarica

Batteria e fotocamere della serie Samsung S23: nuovi dettagli

Giornata ricca di anticipazioni sugli attesi Samsung Galaxy S23, quella di oggi. Grazie ai leaker sguinzagliati alla caccia di informazioni sui nuovi smartphone top di gamma del gigante coreano, siamo infatti riusciti a venire a conoscenza di alcune specifiche tecniche della serie. 

Le ultime indiscrezioni riguardano le batterie di Galaxy S23+ e Galaxy S23 Ultra, oltre a informazioni più dettagliate riguardanti la fotocamera ultrawide della serie.

Canale Telegram Offerte

Batterie, buone notizie per S23+

Grazie a un precedente leak, avevamo appreso come Galaxy S23 sarà dotato di una batteria con capienza leggermente superiore (3.885 mAh) rispetto al precedente Galaxy S22 (3.700 mAh). Ora sappiamo anche i dettagli degli altri due smartphone.

Galaxy S23+, identificato dal numero di modello SM-S916, sarà dotato di una batteria numero EB-BS916ABY, dotata di una capacità nominale di 4.565 mAh (tipica 4.700 mAh). Questo rappresenta un netto miglioramento rispetto a S22+ (qui trovate la nostra recensione), che aveva una batteria da 4.500 mAh (tipica) e non era caratterizzato da una grande autonomia. Da quello che si sa, Samsung queste batterie sono prodotte da Amperex (ATL) in Cina e Samsung SDI in Vietnam.

Per quanto riguarda invece Galaxy S23 Ultra, non aspettatevi miglioramenti, in quanto la batteria, numero di modello EB-BS918ABY, ha una capacità nominale di 4.855 mAh (capacità tipica 5.000 mAh). Questa è esattamente la stessa capacità della batteria del Galaxy S22 Ultra (qui la nostra recensione), che in effetti eccelleva in autonomia. Anche in questo caso, le batterie sono prodotte da Amperex e Samsung SDI.

Fotocamera ultra grandangolare: stessa risoluzione rispetto ai Galaxy S22

L’altra anticipazione del giorno riguarda la fotocamera ultra grandangolare dei Galaxy S23 e Galaxy S23+ che, almeno dal punto di vista della risoluzione, non cambierà rispetto alla generazione precedente. Questo vuol dire che manterrà sempre il sensore da 12 MP che avevamo trovato su Galaxy S22, S22+ e S22 Ultra

È molto probabile che anche Galaxy S23 Ultra sarà dotato della stesso sensore, proprio come l’anno scorso tutti e tre i dispositivi avevano la stessa fotocamera ultra grandangolare, ma al momento non si può affermare per certo

La fotocamera dei nuovi Galaxy S23 è uno dei punti più caldi dei nuovi smartphone di Samsung, ma al momento sembra che solo la fotocamera frontale di S23 e S23+ e la fotocamera principale di S23 Ultra potranno offrire motivo di interesse.

Secondo anticipazioni precedenti, infatti, Samsung aggiornerà la fotocamera selfie della serie S23, che passerà da 10 a 12 MP, mentre il teleobiettivo non cambierà molto, restando con sensore da 10 MP e zoom ottico 3x. 

Per quanto riguarda Galaxy S23 Ultra, la fotocamera frontale potrebbe restare da 40 MP, ma non ci sono informazioni a riguardo, mentre la principale dovrebbe essere l’attesissima ISOCELL HP3 da 200 MP

Serie S23 probabilmente più cara

Infine una parola su prezzi e lancio dei nuovi Galaxy S23. La sensazione comune è che si teme questi seguano il trend del 2022 e vedano un aumento rispetto alla serie S22, mentre per quanto riguarda l’annuncio, gli esperti di settore concordano su un evento tra la fine di gennaio e la fine di febbraio 2023.

L’articolo Batteria e fotocamere della serie Samsung S23: nuovi dettagli sembra essere il primo su Androidworld.


Batteria e fotocamere della serie Samsung S23: nuovi dettagli