I danni che lo smart working fa all’innovazione

AGI – Un’azienda italiana su 4 ha adottato soluzioni di smart working e anche dopo la pandemia due dipendenti su tre lavoreranno da remoto almeno un giorno a settimana. Ma la flessibilità alla quale le imprese italiane si sono dovute adattare in fretta e furia non viene senza un prezzo, soprattutto in termini di ridotto tasso di innovazione e di senso di isolamento. 

Secondo una ricerca realizzato da Microsoft su Remote Working e Futuro del Lavoro e che ha coinvolto oltre 600 manager e dipendenti di grandi imprese italiane, il lavoro flessibile e il lavoro ibrido sono già la normalità

Il numero di organizzazioni italiane che hanno adottato modelli flessibili di lavoro è aumentato in modo esponenziale, passando dal 15% del 2019 al 77% del 2020 e i manager intervistati si aspettano che il 66% dei dipendenti continui a lavorare da remoto almeno un giorno alla settimana.

In questa “nuova normalità”, i leader aziendali hanno registrato benefici sia in termini di produttività sia di efficienza: l’87% degli intervistati ha riscontrato una produttività pari o superiore a prima del lockdown e il 71% è convinto che le nuove modalità “ibride” di lavoro comportino significativi risparmi in termini di costi. Inoltre, sei intervistati su dieci (64%) credono che garantire modalità di lavoro da remoto possa essere un modo efficace per trattenere i collaboratori migliori.

Sia i manager sia i dipendenti stanno apprezzando i vantaggi del lavoro da remoto e nessuno di essi intende tornare alle vecchie abitudini. L’88% dei manager si aspetta l’introduzione di modalità di lavoro più ibride nel lungo periodo e i dipendenti prevedono di trascorrere in media un terzo del proprio tempo (37%) al di fuori del tradizionale luogo di lavoro.

Tra i principali benefici si annoverano la possibilità di vestirsi in modo più casual (77%) e di personalizzare il proprio ambiente di lavoro (39%), avere più tempo per i propri hobby (49%), per i propri figli (36%) ma anche per gli animali domestici (22%).

Il rovescio della medaglia

Tuttavia, gli italiani di tutte le fasce d’età hanno dichiarato di apprezzare l’ambiente lavorativo tradizionale, specialmente per la possibilità di socializzare e condividere esperienze e informazioni più facilmente con i colleghi. Una delle principali sfide del lavoro da remoto è, infatti, la sensazione di essere più isolati e meno in relazione con i colleghi, un fattore che potrebbe comportare anche un importante calo nel tasso di innovazione.

La ricerca di Microsoft ha evidenziato come il lavoro da remoto possa inibire la condivisione di idee tra le persone e porti i dipendenti a essere meno invogliati a chiedere aiuto o a delegare in modo appropriato. In particolare, è fondamentale supportare il middle management nel superare questi limiti per promuovere una cultura del lavoro che favorisca l’innovazione: il 61% dei manager intervistati riconosce di aver avuto problemi a delegare in modo efficace e a supportare i team virtuali e il 63% confessa di avere difficoltà nella promozione di una forte cultura di squadra in questo scenario di remote working.   

La difficoltà nel rimanere connessi con il proprio team influenza, quindi, la capacità di condividere nuove idee e innovare: rispetto allo scorso anno è stato registrato un calo sensibile nel numero di manager che dichiarano che la propria azienda possiede una cultura innovativa, passando dal 40% nel 2019 al 30% nel 2020. Allo stesso modo, è stato rilevato un calo anche nella percezione dell’innovazione di prodotti e servizi, che è passata dal 56% nel 2019 al 47% nel 2020. 

Agi

Il futuro Samsung Galaxy Z Fold 3 potrebbe avere la cerniera più smart di sempre (foto)

Al momento il vero e proprio capolavoro dal punto di vista strutturale della linea dei pieghevoli di Samsung è la cerniera, in particolare quella del Galaxy Z Fold 2. Migliorato sotto moltissimi aspetti rispetto al modello precedente, il meccanismo pensato dal produttore coreano permette di mantenere aperto il dispositivo in pressoché qualsiasi angolazione entro i 180°.

Ma arrivati ad un punto in cui la cerniera potrebbe potenzialmente andare bene così com’è, Samsung si sta interrogando su come poter migliorare ulteriormente tale componente, e oggi finalmente ne abbiamo un esempio tangibile. Come dimostra infatti questo brevetto depositato lo scorso marzo 2019, la cerniera del prossimo Fold potrebbe ospitare una serie di indicatori luminosi (6 per la precisione) che permetterebbero all’utente di ricevere un feedback visivo anche a terminale chiuso (e schermo secondario spento). Insomma, una sorta di LED di notifica all’ennesima potenza.

Non si tratta di un vero e proprio display, in quanto sono solo 6 i moduli pensati, la cui luce verrebbe poi diffusa da delle lenti apposite per creare una sorta di effetto sfumatura lungo tutto il fianco del dispositivo. L’idea è senza dubbio interessante e gli utilizzi possibili molteplici; oltre alla funzione da enorme LED di notifica, si potrebbe pensare ad un indicatore di batteria “a spanne” (soluzione già adottata da alcuni laptop, vedi i Dell XPS).

LEGGI ANCHE: Tutto ciò che c’è da sapere sul Black Friday di quest’anno

Cosa ne pensate? Potrebbe essere una soluzione intrigante e potenzialmente utile o siamo di fronte ad uno di quei brevetti che non vedranno mai la luce del giorno? diteci la vostra nei commenti.

L’articolo Il futuro Samsung Galaxy Z Fold 3 potrebbe avere la cerniera più smart di sempre (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Offerte Trony “Sull’Onda degli Sconti”: Galaxy A71, OPPO A72, Smart TV e altro!

“Sull’Onda degli Sconti è il titolo della immancabile, nuova infornata di offerte lanciate da Trony. Come da tradizione, la nota catena italiana di elettronica ha infatti avviato una inedita serie di sconti validi solo online fino al 7 agosto. Di conseguenza, a differenza delle scorse promo, questa batteria durerà ben due settimane.

C’è una buona selezione di smartphone Samsung e OPPO, come l’A5 e l’A72, dei Smart TV Sony e tantissimo altro. Ricordiamo ancora una volta che alcuni articoli promozionati prevedono il pagamento in 20 rate a tasso zero e la spedizione gratuita, laddove segnalato.

LEGGI ANCHE: Offerte bomba eBay

La lista completa delle offerte è disponibile facendo clic sul bottone poco sotto, seguito da una selezione di prodotti di questo ultimo rinnovo, anche se vi consigliamo di dare un’occhiata all’intero catalogo, specie se siete alla ricerca di piccoli o grandi elettrodomestici.

Sull’Onda degli Sconti

 

Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

Offerte Tecnologia

L’articolo Offerte Trony “Sull’Onda degli Sconti”: Galaxy A71, OPPO A72, Smart TV e altro! sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Con “TIM Voce Smart con Google” ora potete fare una telefonata con i dispositivi Nest anche se lo smartphone è spento!

Già è possibile fare una serie di cose, solamente usando i comandi vocali, che fino a qualche tempo fa sembravano impensabili. Per gestire la riproduzione musicale, impostare la sveglia, accendere/spegnere la luce, regolare la temperatura, ottenere le previsioni del tempo o l’andamento delle azioni basta chiedere al proprio dispositivo. Da oggi inoltre si può anche effettuare una telefonata.

Basta chiedere al proprio dispositivo Nest/Google Home “Ok Google, chiama…” e la telefonata si svolgerà tramite gli smart speaker presenti in casa. Allo stesso modo si potrà concludere dicendo “Ok Google, termina la chiamata”. La funzione è disponibile anche se il telefono abbinato dovesse essere scarico, spento o non raggiungibile.

LEGGI ANCHE: Tutto quello che c’è da sapere sulla nuova PS5

La novità è disponibile tramite TIM Voce Smart con Google, il nuovo servizio gratuito ed esclusivo per i clienti consumer dotati di linea fissa e tariffa mobile prepagata. Il servizio, una volta configurato, in pratica collega la rubrica personale presente sullo smartphone associato a Google Home con tutti i dispositivi Nest. Gli utenti che si trovano nella condizione descritta possono usarlo e vantarsi con tutti i proprio amici e vicini visto che TIM è il primo operatore a proporre la cosa in Europa.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

L’articolo Con “TIM Voce Smart con Google” ora potete fare una telefonata con i dispositivi Nest anche se lo smartphone è spento! sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Huawei è pronta: nuova smart TV con fotocamera a comparsa in arrivo la settimana prossima (foto)

8 aprile – questo è il giorno scelto da Huawei per il lancio del suo prossimo dispositivo. Avrà una fotocamera a comparsa, ma non sarà uno smartphone, bensì una smart TV.

Questo è quello che si intuisce dal manifesto che potete trovare in allegato qui sotto. Non si hanno notizie del resto delle specifiche, ma è preventivabile uno schermo 4K HDR QLED (come già visto).

LEGGI ANCHE: Cosa vedere su Netflix, aggiornato al 30 marzo

Per quanto riguarda la fotocamera, sempre prendendo a spunto i modelli passati, potremmo prevedere video con risoluzione a 1080p e AI integrata. Per tutti gli altri dubbi, ci sarà da aspettare ancora 9 giorni.

L’articolo Huawei è pronta: nuova smart TV con fotocamera a comparsa in arrivo la settimana prossima (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Dutch University and Gazelle Develop Smart Power Steering for (Electric) Bikes

DELFT, the Netherlands – It’s a kind of power steering for e-bikes but much smarter than the ones for cars. At least this is what the Technical University in Delft, the Netherlands and Gazelle claim. They have developed “smart steering support” for bikes. It comes as a headset integrated motor that adjusts the steering when the cyclist is in danger of falling down.
Sales & Trends
https://d1wa5qhtul915h.cloudfront.net/app/uploads/2019/05/Bike-Europe-Gazelle-TU-Delft-steering-200×132.jpg