Ora potete usare i Play Points per pagare sul Play Store: ecco come

Dopo l’ultimo Google I/O abbiamo visto Google introdurre la possibilità di usare i Play Points tra i metodi di pagamento ufficialmente disponibili sul Play Store. Ora vi è l’ufficialità, con Google che sta distribuendo la novità su smartphone e non solo.

Iscriviti al Gruppo Facebook

I Play Points sono una sorta di punti fedeltà che vengono elargiti da Google a ogni utente che completa acquisti sul suo Play Store. L’acquisizione di Play Points varia in base allo status dell’utente, ovvero in base al numero di acquisti effettuati nel tempo. Andiamo quindi a vedere come usarli per pagare prodotti venduti sul Play Store:

  • Innanzitutto sarà necessario controllare quanti Play Points si hanno a disposizione, basterà tappare sulla propria icona nella sezione principale del Play Store, come mostrato dallo screenshot qui sotto.
  • Successivamente selezionare l’opzione per usare i propri Play Points, tramite la sezione dedicata denominata “Use”.
  • Selezionare la taglia del coupon che si vuole generare con i Play Points a disposizione, il quale sarà poi utilizzabile per pagare i prodotti venduti sul Play Store.

Quanto appena visto attualmente è l’unico metodo accessibile per riscattare i Play Points sul Play Store, ma in futuro sarà possibile utilizzare i Play Points anche in fase di acquisto dei prodotti sul Play Store, ovvero al momento della selezione del metodo di pagamento.

L’articolo Ora potete usare i Play Points per pagare sul Play Store: ecco come sembra essere il primo su Androidworld.


Ora potete usare i Play Points per pagare sul Play Store: ecco come

Come farsi rimborsare dal Play Store tramite browser e app

Hai appena acquistato un’app Android ma ti sei accorto che le sue funzioni non rispecchiano ciò che stavi cercando oppure semplicemente hai trovato un’app Android che costa meno e che ha feedback migliori. Niente paura, perché esiste un modo per annullare l’acquisto di un’app Android e ottenere il rimborso di un’app Android acquistata. Non è difficile, anzi: basta seguire le linee guida del Play Store che tengono conto soprattutto del momento di acquisto dell’applicazione. In questo articolo ti spiegheremo quindi cosa bisogna fare e cosa sapere per farsi rimborsare dal Play Store.

Chiedere un rimborso sul Play Store è un diritto di chi utilizza un qualsiasi smartphone e tablet con il sistema operativo mobile del “robottino verde”, purché vengano rispettati alcuni requisiti indicati dalle norme del negozio dove scaricare app per Android e che ti indicheremo tra un attimo.

Secondo quanto previsto infatti dal Google Play, un utente può ottenere un rimborso di un’app Android acquistata entro 48 ore dall’ordine. Quando parliamo di applicazione facciamo riferimento ovviamente a una categoria generale e non ci riferiamo quindi soltanto a una certa tipologia di app, ma a tutti i contenuti dello store di Android.

Le norme del Google Play sono piuttosto chiare in questo senso, in quanto precisano che è possibile annullare l’acquisto di giochi, film, musica, acquisti in-app e persino ebook. In quest’ultimi casi, si potrà addirittura ottenere un rimborso anche dopo trascorse le 48 ore che abbiamo visto sopra, rispettando però alcune condizioni che riporteremo nelle prossime righe.

Ovviamente il discorso non cambia nel caso in cui tu abbia deciso di utilizzare il credito Google Play per acquistare app Android, anziché pagare del denaro secondo la modalità di pagamento impostata per il tuo account. Riceverai infatti un rimborso completo del credito speso, che tornerà nuovamente a disposizione sul tuo account.

Per rendere il discorso più semplice, ti riportiamo le tempistiche esatte entro cui è possibile farsi rimborsare dal Play Store in base alla diversa tipologia di app:

  • App/giochi/acquisti in-app: il rimborso va chiesto entro 48 ore dall’ordine, come abbiamo appunto visto finora
  • Acquisti Google Play Film o Google TV: è possibile chiedere un rimborso entro 7 giorni lavorativi se non hai iniziato a guardare il contenuto o 65 giorni dall’acquisto in caso di difetti, non disponibilità o prestazioni inadeguate
  • Abbonamenti Google Play Musica: l’annullamento dell’acquisto di singoli brani o playlist è ammesso entro 7 giorni lavorativi, a patto che tu non abbia già scaricato o riprodotto il contenuto.

Prima di spiegarti come annullare l’acquisto di un’app sul Play Store, troverai utile sapere quali sono le tempistiche del rimborso sul Play Store. Generalmente, Google stornerà la cifra completa entro un giorno lavorativo, ma potrebbero essere necessari fino a quattro giorni lavorativi per processare la richiesta.

Nella maggior parte dei casi, comunque, il rimborso verrà elaborato e riconosciuto nel giro di qualche ora dall’inserimento della richiesta. In caso di annullamento immediato, ad esempio dopo qualche minuto dall’ordine, il rimborso arriverà addirittura in massimo quindici minuti. Non preoccuparti quindi se non vedi subito il rimborso e attendi piuttosto il riaccredito della cifra spesa, confermata anche tramite ricezione di un’apposita email.

Apri il browser che utilizzi di solito ed entra nell’account Google Play da questa pagina. Se non hai ancora effettuato l’accesso, inserisci l’indirizzo email e la password che utilizzi sul tuo dispositivo mobile per accedere al Play Store. 

Seleziona “Cronologia ordini” dall’elenco che trovi a sinistra e attendi il caricamento della nuova schermata.

Trova adesso l’app o il gioco Android che vuoi annullare e clicca sulla voce “Segnala un problema” accanto ai dettagli dell’ordine.

A questo punto, non ti resta che completare il modulo che ti apparirà a schermo e nel campo note scrivi di voler ottenere un rimborso dell’app Android acquistata. Seleziona anche la categoria più appropriata in base alla tua casistica.

Un secondo messaggio pop-up ti avviserà che l’operazione è stata registrata correttamente. A rimborso avvenuto, riceverai un’e-mail di conferma sul tuo indirizzo associato all’account Google Play. 

Ovviamente questa procedura va ripetuta passo passo per ogni singola app Android acquistata entro le 48 ore precedenti. Prosegui quindi dall’inizio selezionando l’altra applicazione e avvia il procedimento di rimborso, e così via per tutte le eventuali altre app acquistate.

L’importante, come detto prima, è rispettare il termine di riferimento delle norme del Play Store che è quello delle 48 ore dall’ordine.

Vediamo adesso come chiedere un rimborso di un’app Android acquistata tramite app Google Play Store. Se non sono trascorse due ore dal completamento della transazione, apri il Play Store dal tuo dispositivo e clicca sulla foto del tuo profilo nell’angolo in alto a destra.

Nel menu contestuale, seleziona “Pagamenti e abbonamenti” e successivamente fai un tap su “Budget e Cronologia“, per aprire appunto un elenco delle app Android acquistate.

Trova l’applicazione o il gioco per il quale desideri un rimborso, clicca su di essa per fare apparire il menu di scelta e clicca adesso su “Rimborsa“.

L’app verrà disinstallata dal tuo dispositivo e riceverai un rimborso secondo i tempi che abbiamo visto prima. Una email ti avviserà dell’avvenuto rimborso.

In alternativa, se sei dentro le 48 ore indicate dalle norme dello store di Android, segui i passaggi che abbiamo visto prima dal sito web di Google Play per effettuare la procedura di rimborso tramite computer.

È possibile chiedere un rimborso per gli acquisti in-app se non sono trascorse 48 ore dall’inserimento dell’ordine. Ti basterà seguire uno dei due metodi riportati sopra e inserire la richiesta.

Se sono trascorse più di 48 ore, puoi comunque provare a chiedere un rimborso contattando direttamente lo sviluppatore. Considera infatti che ogni sviluppatore ha delle proprie politiche e requisiti legali e potresti essere ancora in tempo per chiedere il rimborso dell’acquisto in-app. Continua a leggere per scoprire come fare.

Per contattare lo sviluppatore dovrai aprire l’app Google Play Store dal tuo dispositivo e selezionare la foto del tuo profilo nell’angolo in alto a destra. Nel menu a tendina, seleziona “Pagamento e abbonamenti” e successivamente fai un tap su “Budget e cronologia“.

Dopo avere individuato l’app di interesse, tocca su “Visualizza” e seleziona in basso l’email dello sviluppatore nella pagina sul contatto. In automatico, ti si aprirà l’app di posta elettronica con indicato come destinatario l’indirizzo email dello sviluppatore. Spiega esattamente che desideri ottenere un rimborso e fornisci anche il motivo per cui desideri ottenerlo. 

Il metodo che abbiamo visto sopra si applica anche per il rimborso di app Android dopo 48 ore dall’acquisto. Se l’applicazione non è stata di tuo gradimento, prova a contattare lo sviluppatore. Tieni presente che non tutti gli sviluppatori accetteranno di rimborsare gli utenti, dunque è sempre meglio far tutto nei limiti di tempo indicati dalle norme del Play Store. 

Come hai visto, è molto semplice richiedere rimborso dell’app Android acquistata. Si tratta di una procedura che potrà tornarti molto utile in caso di acquisti fatti per sbaglio o altre situazioni che potrebbero capitarti nell’utilizzo del tuo smartphone o tablet.

L’articolo Come farsi rimborsare dal Play Store tramite browser e app sembra essere il primo su Androidworld.


Come farsi rimborsare dal Play Store tramite browser e app

Atlanta, i dipendenti dell’Apple Store si uniscono in un sindacato perché “amiamo questa azienda”

Il primo Apple Store ad organizzarsi in un sindacato è quello di Atlanta negli Stati Uniti.

Link all’articolo originale: Atlanta, i dipendenti dell’Apple Store si uniscono in un sindacato perché “amiamo questa azienda”


Atlanta, i dipendenti dell’Apple Store si uniscono in un sindacato perché “amiamo questa azienda”

Il prossimo Xiaomi Store aprirà a Palermo, nel centro commerciale più grande della Sicilia orientale

Xiaomi conferma i suoi investimenti nel mercato tecnologico italiano, aprendo un nuovo Xiaomi Store sul nostro territorio. Il nuovo store fisico del colosso cinese arriva in Sicilia, a Palermo nello specifico.

Il nuovo Xiaomi Store, con una superficie di 169 mq e uno staff di sei persone, si troverà all’interno di Forum Palermo, il centro commerciale più grande della Sicilia orientale e sarà inaugurato alle 10:30 del prossimo 9 aprile. Per l’occasione, Xiaomi ha invitato Faffapix come ospite e terrà una sessione di formazione dedicata a Xiaomi 12 Series insieme a Carlo Cannarella, Community Manager di Xiaomi Italia.

L’evento sarà anche caratterizzato da gadget in regalo per i partecipanti e alcune offerte sui prodotti in vendita. Per partecipare è necessario iscriversi, potete farlo accedendo a questo link.

L’articolo Il prossimo Xiaomi Store aprirà a Palermo, nel centro commerciale più grande della Sicilia orientale sembra essere il primo su Smartworld.


Il prossimo Xiaomi Store aprirà a Palermo, nel centro commerciale più grande della Sicilia orientale