Telegram Premium su Android: come abbonarsi a prezzo ridotto con l’apk (legale!)

Telegram Premium è realtà da pochi giorni: tante funzioni in più, al costo di 5,99€ al mese. E se vi dicessimo che su Android c’è un modo, perfettamente legale e senza “accrocchi”, per pagare l’abbonamento solo 3,99€/mese?

Forse non tutti i lettori ne sono a conoscenza, ma Telegram per Android non è distribuito solo tramite il Google Play Store, bensì anche sul sito ufficiale dell’app di messaggistica.

Vi basta recarvi su https://telegram.org/android, meglio se direttamente dal browser del vostro smartphone, e premere su “Scarica Telegram” per scaricare l’apk ufficiale dell’app. Come specificato anche sul sito, questa versione di Telegram ha meno restrizioni e riceve aggiornamenti automatici direttamente da telegram.org. Si tratta di un passaggio molto importante, ma ci torneremo sopra a breve.

Una volta scaricato l’apk di Telegram sul vostro telefono, lo dovrete installare (nel caso aveste la versione di Telegram del Play Store è meglio disinstallarla prima). È sufficiente cliccare sulla notifica di download, oppure aprirlo tramite un file manager di vostra scelta, ma in entrambi i casi dovrete dare all’app utilizzata per aprirlo i permessi per installare app sconosciute.

Nessun problema: sarà l’app stessa a chiederveli, e voi dovrete solo abilitarli. In caso di problemi basta tenere premuto il dito sull’icona dell’app, selezionare le informazioni app, scorrere in basso fino a Installa app sconosciute, cliccarci sopra, e abilitare consenti da questa origine. Qui sotto trovate tutti i passaggi illustrati, completi con una breve animazione, ed in giornata arriverà anche un video dedicato.

Alla fine insomma avrete una “nuova” app di Telegram installata, identica a quella del Play Store, ma con la particolarità di non avere alcun vincolo con lo store di Android, e quindi con Google, cosa vitale per ridurre il prezzo di Telegram Premium.

Benissimo, avete una “nuova” app di Telegram installata sul vostro smartphone. Dopo aver effettuato il login ad essa, apritela e andate nel menu laterale, scegliendo poi la voce Impostazioni.

Scorrendo un po’ in basso dovreste vedere una opzione chiamata proprio Telegram Premium, tramite la quale potrete abbonarvi. Se così non fosse, significa che la versione di Telegram che avete scaricato è inferiore alla 8.8.2, necessaria per potersi abbonare.

Niente panico: Telegram si aggiorna automaticamente. Dovrete solo pazientare qualche ora (o anche meno) e sarà l’app stessa a segnalarvi che c’è un aggiornamento pronto da installare. Non appena disponibile, effettuate l’update, riavviate Telegram, e al termine avrete l’agognata voce Telegram Premium nel menu delle Impostazioni.

Cliccateci sopra e sarete davanti ad una schermata come quella qui sotto, con il prezzo per abbonarsi a Telegram Premium di 3,99€ contro i 5,99€ convenzionali.

Com’è possibile tutto ciò? Semplice: in questo modo, non essendo passati dal Play Store, Telegram non dovrà pagare alcuna commissione a Google, e quindi può permettersi di ridurre il prezzo. La transazione sarà infatti processata direttamente da Telegram.

Ci possiamo fidare? È sicuro questo metodo? Indubbiamente passare per Google Play rappresenterebbe senz’altro una garanzia ulteriore, ma è comunque di Telegram che parliamo, un’app di messaggistica famosa e usata da milioni di persone al mondo; fatto sta che in caso di problemi è a lei che dovrete rivolgervi.

Il metodo appena descritto ha quindi per l’utente degli indubbi vantaggi economici, ma di certo non sarà visto di buon occhio da Google. Finora Telegram non offriva acquisti in-app, quindi il problema non si poneva, ma non è detto che adesso BigG non possa prendere provvedimenti

Il problema dei pagamenti al di fuori degli store di Google ed Apple è quantomai dibattuto, e le prime rotture sono già in atto; pare comunque che piano piano si stia arrivando ad un’apertura (celebre quella con Spotify), ma non è ancora il momento in cui chiunque possa offire le proprie alternative di pagamento, e questa di Telegram, essendo un novità, è ancora tutta da valutare.

A tal proposito ricordiamo infatti che non c’è una simile opzione su iPhone, perché Apple non permette di installare applicazioni da fonti sconosciute. Solo gli utenti Android possono beneficiarne, per adesso, fino a prova contraria.

L’articolo Telegram Premium su Android: come abbonarsi a prezzo ridotto con l’apk (legale!) sembra essere il primo su Androidworld.


Telegram Premium su Android: come abbonarsi a prezzo ridotto con l’apk (legale!)

Telegram Premium disponibile: tutte le funzioni aggiuntive per 5,99€/mese

Telegram ha appena annunciato ufficialmente il rilascio di Telegram Premium, il primo abbonamento all’app di messaggistica istantanea, che sblocca tante nuove funzioni per coloro che decideranno di sottoscriverlo. Il lancio non è del tutto casuale, e coincide con un importante traguardo: quello dei 700 milioni di utenti attivi ogni mese.

Al momento Telegram Premium non è ancora disponibile sul Google Play Store, ma lo sarà a breve, ed in ogni caso il rollout sarà molto graduale, quindi mettetevi comodi e pazientate se non doveste vedere subito l’aggiornamento. Intanto andiamo subito a vedere cosa quali sono le funzioni di Telegram Premium per i suoi abbonati.

  • Upload fino a 4 GB per singolo file
  • Velocità di download illimitata
  • Possibilità di seguire fino a 1.000 canali
  • Possibilità di collegare fino a 4 account in un’unica app
  • Fino a 20 cartelle con un massimo di 200 chat ciascuna
  • Possibilità di fissare in alto fino a 10 chat
  • Fino a 20 link pubblici t.me
  • Possibilità di salvare fino a 400 GIF preferite e fino a 10 sticker
  • Biografia nel profilo più lunga e con link
  • Didascalie per foto e video più lunghe
  • I messaggi vocali possono essere trasformati in testo
  • Più Reaction (inclusi clown è occhi a cuoricino) e più Stickers (aggiornati ogni mese)
  • Possibilità di impostare una cartella predefinita per le chat o di abilitare tool per auto-archiviare e nascondere le nuove chat
  • Badge (per distinguere gli utenti Premium) e foto profilo animate
  • Zero pubblicità
  • Possibilità di scegliere un’icona personalizzata per Telegram, da una selezione

Questo è l’elenco completo ed ufficiale delle funzioni di Telegram Premium, ed è praticamente identico a quello trapelato a suo tempo; le trovate praticamente tutte illustrate nella galleria qui sotto. Ciò non significa che in futuro non possano esserci ulteriori novità, ma per adesso chi deciderà di abbonarsi otterà i vantaggi illustrati qui sopra.

Chi invece decidesse di non abbonarsi potrà continuare ad utilizzare Telegram come ha sempre fatto: tutte le pre-esistenti funzioni continuano a rimanere gratuite, ed altre ne saranno aggiunte in futuro.

Oltre a queste alla novità di Telegram Premium, la versione 8.8 ha portato qualcosa di nuovo anche per tutti gli utenti iOS, in particolare i gruppi pubblici ora supportano le richieste di adesione, c’è una nuova barra di progresso durante la condivisione di file grandi, migliore visibilità per i badge di gruppi e canali verificati nelle chat, migliorie ai bot, e migliorato anche il supporto ProMotion a 120Hz e tanti bug fix.

Per quanto riguarda invece gli utenti Android, abbiamo: anteprime chat migliorate (come su iOS), nuovi pulsanti che consentono di segnare la chat come letta, silenziarla, fissarla o eliminarla, il salvataggio dei media può ora essere attivato e disattivato in modo indipendente per le chat con utenti, gruppi o canali.

 

Scarica da App Store

Il prezzo di Telegram Premium è di 5,99€/mese (contro i 4,99$ negli USA). L’abbonamento può essere disdetto, e poi ripreso, in qualsiasi momento. È difficile giudicare il prezzo in sé e per sé, perché non ci sono troppi metri di paragone nella concorrenza al momento.

Le funzioni offerte sono in effetti molte, ma al contempo la versione gratuita di Telegram continua ad andare benissimo per la maggior parte degli utenti. Alla fin fine Telegram Premium è anche un modo per supportare l’app, oltre che una opzione allettante per chi lavori in team e voglia uno strumento di collaborazione più potente rispetto alla versione gratuita.

L’articolo Telegram Premium disponibile: tutte le funzioni aggiuntive per 5,99€/mese sembra essere il primo su Mobileworld.


Telegram Premium disponibile: tutte le funzioni aggiuntive per 5,99€/mese

Telegram Premium ufficiale: “se vuoi più funzioni, devi pagarle”

Telegram Premium è stata appena annunciato da Pavel Durov, il celebre fondatore dell’app di messaggistica che dal 2013 ad oggi ha riscosso sempre maggiori consensi. Vediamo quindi in cosa consiste la prima versione a pagamento di Telegram, quanto costa, e cosa offre.

Telegram vanta già, ad oggi, molte più funzioni di tante altre app del genere: parliamo ad esempio delle dimensioni dei gruppi, dei file che è possibile condividere, e dell’upload fino a 2 GB. Eppure, secondo Durov, tanti utenti vogliono di più

Rimuovere certi limiti per tutti gli utenti Telegram sarebbe insostenibile, oltre che impossibile: i server dell’app non sarebbero in grado di gestire la mole di traffico che potrebbe facilmente generarsi, sia da un punto di vista pratico che economico, rovinando di fatto l’esperienza per tutti. E quindi… avete già capito dove andiamo a parare!

Chi volesse rimuovere certi limiti potrà farlo pagando, grazie appunto a Telegram Premium, una forma di abbonamento che permetterà a chiunque di acquistare “funzioni, velocità e risorse“, oltre che supportare Telegram come piattaforma in generale.

Tutte le funzionalità già esistenti rimarranno gratuite ed altre arriveranno, per tutti gli utenti. Anche chi non dovesse sottoscrivere Telegram Premium avrà comunque dei vantaggi, ad esempio la possibilità di vedere (ma non inviare) i documenti extra-large, i contenuti multimediali o gli sticker inviati dagli utenti Premium, inclusa la possibilità di usare una reaction Premium che sia già stata associata ad un certo messaggio.

Forse ricorderete anche l’esperimento con la pubblicità di qualche tempo fa: ebbene Durov lo definisce “un successo maggiore delle aspettative”, tuttavia il fondatore crede che Telegram dovrebbe essere sostenuta soprattutto dai suoi utenti, e non dagli inserzionisti.

Durov non ha reso note le precise funzioni delle quali disporranno gli abbonati a Telegram Premium, ma in base ad un ampio leak dei giorni scorsi abbiamo già un’idea piuttosto concreta di cosa aspettarci.

  • Limiti raddoppiati: fino a 1.000 canali, 20 cartelle di chat, 10 pin, 4 account (in un’unica app), 200 pin all’interno di una cartella, 20 link pubblici per canali e gruppi, 10 pacchetti sticker preferiti e 400 GIF
  • Upload di singoli file fino a 4 GB
  • Fino a 140 caratteri disponibili nella descrizione personale
  • Estesi i limiti di caratteri a disposizione nella didascalie di foto e video
  • Velocità di download illimitata
  • Trascrizione automatica dei messaggi vocali
  • Nessuna pubblicità nei canali pubblici
  • Reaction esclusive
  • Sticker pack esclusivi
  • Maggiore personalizzazione
  • Badge accanto al profilo
  • Immagini del profilo animate
  • Icona dell’app con il badge premium

Allo stesso modo, il prezzo di Telegram Premium non è stato ancora comunicato. Sappiamo solo che l’abbonamento sarà disponibile in un qualche momento del mese di giugno. Il prezzo trapelato in passato era di 4,99$ al mese, che potrebbero diventare facilmente 4,99 euro al mese. Ripetiamo però che è una cifra non ancora confermata ufficialmente, e che non mancheremo di aggiornare non appena possibile.

L’articolo Telegram Premium ufficiale: “se vuoi più funzioni, devi pagarle” sembra essere il primo su Mobileworld.


Telegram Premium ufficiale: “se vuoi più funzioni, devi pagarle”

Telegram Premium: cosa si potrà sbloccare con l’abbonamento a pagamento

Telegram è una delle piattaforme di messaggistica istantanea più usate al mondo, con le sue app che sono installate su milioni e milioni di smartphone. Nelle ultime ore sono trapelati interessanti dettagli sul suo futuro abbonamento Premium.

Canale Telegram Offerte

Grazie all’abile opera di reverse engineering del noto Alessandro Paluzzi, abbiamo modo di vedere un primo assaggio di Telegram Premium. Il servizio a pagamento del servizio di messaggistica istantanea sarà proposto in abbonamento e permetterà di sbloccare contenuti esclusivi sulla piattaforma, come pacchetti di sticker, reaction aggiuntive e non solo.

Dalle immagini capiamo anche che tutti coloro che si abboneranno a Telegram Premium riceveranno un badge, visibile anche nella propria sezione personale.

Al momento non vi sono indicazioni sui costi previsti e sul debutto di Telegram Premium. Dallo screenshot che troviamo in galleria capiamo che lo sviluppo di Telegram Premium è abbastanza avanzato, quindi potrebbe arrivare anche nel prossimo futuro.

L’articolo Telegram Premium: cosa si potrà sbloccare con l’abbonamento a pagamento sembra essere il primo su Mobileworld.


Telegram Premium: cosa si potrà sbloccare con l’abbonamento a pagamento

Complimenti Telegram, ora anche tu sei nel club da un miliardo di utenti!

Uno dei traguardi più simbolicamente importanti è stato da poco raggiunto da Telegram: come riportato sul Play Store l’app di messaggistica ora risulta installata più di un miliardo di volte. È una cifra da far girare la testa, raggiunta rapidamente in questi giorni anche grazie alla spinta data dai down di Facebook & c.

Ognuno di noi infatti ha le sue preferenze in fatto di app social e messaggistica, ma quando un’applicazione ti lascia a piedi diventa difficile non cercare un’alternativa. Non è un caso infatti che i recenti problemi che hanno reso irragiungibile Facebook Messenger, Instagram e soprattutto il grande rivale WhatsApp, hanno portato circa 70 milioni di nuovi utenti all’app di Pavel Durov.

Per chi la usa dai primi tempi, ormai Telegram non è più (da tempo) la novità sorprendente da far scoprire agli amici, ma una solida realtà che punta dichiaratamente al trono del settore. Raggiungere e scalzare WhatsApp però non sarà facile, la strada da fare è ancora lunga considerati i 5+ miliardi di utenti che l’app dal fumetto verde può vantare a oggi. Ma uno deve pure avere qualcosa che lo motiva, no?

Scarica da App Store

L’articolo Complimenti Telegram, ora anche tu sei nel club da un miliardo di utenti! sembra essere il primo su Androidworld.


Complimenti Telegram, ora anche tu sei nel club da un miliardo di utenti!

Telegram beta 8.0.0 per Android strizza l’occhio ai canali offrendo strumenti più completi (foto)

La versione 8.0.0 dell’app Telegram beta per Android è emersa online, e le novità che questa introdurrà sembrano essere molte e piuttosto interessanti. Per chi ancora non la conoscesse, Telegram è una delle più popolari piattaforme di messaggistica istantanea al mondo.

Canali

Sarà facile accedere a questo “feed infinito” che mostrerà tutte le notifiche ricevute dai vari canali, perché basterà scorrere il dito dal fondo del canale che avete appena letto verso l’alto. Verrà mostrata un’icona del prossimo canale non letto che si aprirà in modo da poter decidere se si vuole andare a quel canale oppure no.

LEGGI ANCHE: Da laptop a smartphone in un attimo: Samsung mostra il display che si piega due volte

Chat vocali

La nuova versione ha ottenuto il tanto atteso supporto per i flussi video in diretta nei canali. In precedenza questa funzione era disponibile solo nei gruppi. Si potrà anche condividere il proprio schermo. Un altro cambiamento in questa sezione è legato alla funzione di registrazione delle chat vocali. Sarà infatti possibile selezionare se si desidera registrare solo la voce, il ritratto oppure un video orizzontale.

Temi

I colori sfumati e alcune animazioni potranno essere applicate alle bolle contenenti il testo della chat.

Messaggi

Si potrà rimuovere i dati del mittente dal messaggio che si vuole inoltrare. Per farlo sarà necessario cliccare sul pulsante a forma di croce per vedere un popup con 3 diverse opzioni. In realtà, questa funzione non è ancora completamente funzionante e il nome del mittente per il momento resta presente nel messaggio. Altri miglioramenti minori si possono trovare anche nella sezione degli adesivi.

Impostazioni

Un piccolo cambiamento può essere notato nella schermata delle impostazioni, dove è possibile individuare una piccola sezione Debug che consente di condividere i log di debug con Telegram più facilmente. C’è la possibilità che questa sezione rimanga solo sulla versione beta in futuro.

L’articolo Telegram beta 8.0.0 per Android strizza l’occhio ai canali offrendo strumenti più completi (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Telegram beta 8.0.0 per Android strizza l’occhio ai canali offrendo strumenti più completi (foto)

Nanogram porta l’esperienza completa di Telegram su Apple Watch

Kosta Eleftheriou, lo sviluppatore di FlickType per Apple Watch e colui che ha scoperto diverse app “truffa” su App Store, ha rilasciato la nuova app Nanogram Messenger.Nanogram Messenger è nata come alternativa all’app Telegram ufficiale per Apple Watch, una versione che ha molti limiti ed è stata criticata da tantissimi utenti visto che, ad esempio, […]

Link all’articolo originale: Nanogram porta l’esperienza completa di Telegram su Apple Watch


Nanogram porta l’esperienza completa di Telegram su Apple Watch

Tante novità grafiche arrivano su Telegram: sfondi animati e nuove animazioni (foto)

Insieme alle chiamate di gruppo, di cui vi abbiamo parlato qui, l’ultimo aggiornamento di Telegram porta anche diverse novità dal punto di vista grafico, oltre alle immancabili nuove emoji animate.

LEGGI ANCHE: La spesa con consegna in giornata di Amazon si arricchisce di Pan PANORAMA

Prima novità riguarda gli sfondi della chat: adesso è infatti possibile aggiungere sfondi animati, le cui sfumature cambieranno in base ad un algoritmo ogni volta che verrà inviato un messaggio. È ovviamente possibile creare sfondi animati personalizzabili, che possono poi essere condivisi con altri utenti. Arrivano poi nuove animazioni per l’invio di sticker e, per iOS, anche per l’invio di file multimediali e messaggi di testo. Sempre su iOS, lo sfondo è ora visibile in trasparenza attraverso la parte alta e bassa della schermata della chat e sono disponibili due nuove icone personalizzate per l’app.

Altre novità importanti riguardano la possibilità di ricevere un promemoria quando Telegram rileva che è stato cambiato il numero di cellulare (per ora solo su iOS, ma successivamente arriverà anche su Android) e i nuovi menù per navigare in maniera semplificata tra le opzioni dei Bot. Infine, arrivano anche nuove emoji animate.

L’articolo Tante novità grafiche arrivano su Telegram: sfondi animati e nuove animazioni (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Tante novità grafiche arrivano su Telegram: sfondi animati e nuove animazioni (foto)

La prossima video chiamata di gruppo la farete su Telegram, altro che Zoom, Meet o Skype!

Pavel Durov ha dato una succosa anticipazione su una funzione in arrivo a breve su Telegram: le video chiamate di gruppo, in pieno stile Zoom e soci, per capirsi.

La “dimensione video”, come lui stesso l’ha definita, arriverà nelle chat vocali in un momento non precisato di maggio, quindi comunque a stretto giro, e sarà accompagnata da tante funzioni utili: screen sharing, riduzione del rumore, supporto desktop e tablet ed ovviamente crittografia. Insomma, il pacchetto completo della videoconferenza, incluso nella grafica di Telegram e nella sua velocità.

LEGGI ANCHE: Le migliori app per le video chiamate di gruppo

Al momento Durov non ha anticipato nulla di più, se non un breve filmato, che vi riproponiamo qui sotto, che lascia davvero ben sperare. Pronti ad abbandonare la vostra attuale app di riferimento per passare a Telegram anche per le video chiamate?

L’articolo La prossima video chiamata di gruppo la farete su Telegram, altro che Zoom, Meet o Skype! sembra essere il primo su AndroidWorld.


La prossima video chiamata di gruppo la farete su Telegram, altro che Zoom, Meet o Skype!

Telegram vicino a Clubhouse? Avvistata funzione che attiva le chat vocali (foto)

In maniera simile a quanto è possibile fare su Clubhouse, uno degli ultimi social network apparsi che fa dell’audio il suo fulcro, anche Telegram consentirà di creare delle stanze in cui potersi riunire e disquisire vocalmente con i partecipanti.

A segnalare questa novità è WABetainfo attraverso la sua pagina Twitter dove ha mostrato un paio di screenshot in cui è chiarissima la possibilità di avviare queste chat vocali (o stanze audio) selezionando l’icona dei tre puntini.

LEGGI ANCHE: Giochi più scaricati su Android e iOS

In merito a ciò non sono note ulteriori informazioni, ma è lodevole che Telegram voglia integrare questa funzionalità nei canali, donando quindi altri strumenti sociali alle comunità: ormai il servizio di messaggistica si sta evolvendo a vista d’occhio e sta diventando a tutti gli effetti una piattaforma a sé stante, piena zeppa di opzioni e personalizzazioni. Rimanete sintonizzati per conoscere maggiori dettagli, che di sicuro non tarderanno ad arrivare.

Immagini

L’articolo Telegram vicino a Clubhouse? Avvistata funzione che attiva le chat vocali (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Telegram vicino a Clubhouse? Avvistata funzione che attiva le chat vocali (foto)

Telegram si aggiorna con una valanga di novità: auto-eliminazione dei messaggi, widget su Android e iOS e tanto altro (foto)

Telegram ha appena ricevuto un nuovo aggiornamento, diretto alla versione Android come a quella iOS, il quale introduce una bella lista di novità, alcune delle quali rilevanti e interessanti. Andiamo a vederle insieme con ordine.

Auto-eliminazione dei messaggi per tutti

Telegram introduce la funzionalità di auto-eliminazione dei messaggi in chat per tutti gli utenti. Tale feature è un’estensione di quella che dal 2013 è disponibile nelle chat segrete: l’auto-eliminazione può essere attivata tramite un timer da 24 ore o da 7 giorni. Allo scadere del timer, che si applica a tutti i messaggi successivamente inviati in chat, i messaggi verranno definitivamente rimossi dalla cronologia. Questa la procedura per attivare l’auto-eliminazione su Android e iOS:

  • Su Android, selezionare l’opzione Cancella cronologia dal menù contestuale in chat.
  • Su iOS, selezionare Attiva autoeliminazione nella sezione Elimina tutto accessibile tramite la pressione prolungata sul messaggio.

Una volta attivato il timer, è possibile anche consultare il tempo di permanenza rimanente del messaggio in questione tramite l’accesso al menù contestuale relativo al messaggio. Nei gruppi e nei canali, solo gli amministratori possono attivare o modificare il timer.

Widget per Android e iOS

Telegram ha annunciato un nuovo widget che arriva per la versione Android e per quella iOS. Come vedete dall’animazione presente qui in basso, il widget permette di visualizzare solo le chat selezionate dall’utente, con la possibilità di espandersi successivamente al semplice tap. Le chat incluse nel widget verranno aggiornate in tempo reale.

Link d’invito con scadenza

I link d’invito nei gruppi Telegram sono molto più flessibili: questi potranno essere creati per essere attivi per un tempo limitato o per essere usati da un numero limitato di utenti. Inoltre, tutti i link d’invito possono essere convertiti in QR code.

Gruppi senza limiti di partecipanti

I gruppi Telegram che si avvicinano al limite massimo di 200.000 membri possono ora avviare la conversione verso un Gruppo Broadcast, per avere un numero illimitato di partecipanti. Tale tipologia di gruppo su Telegram implica che solo gli amministratori possano inviare messaggi, ma i membri possano ancora unirsi alle chat vocali.

Miglioramento per l’importazione chat

Successivamente al grande annuncio fatto a inizio anno, relativo allo strumento per importare le chat in Telegram, la piattaforma di messaggistica ci fa sapere di averla perfezionata. Dopo l’aggiornamento di oggi i messaggi importati appariranno ordinati in base alla loro data originale se aggiunti a una chat Telegram che ha meno di 1000 messaggi.

Sistema di segnalazione migliorato

Telegram ha migliorato anche lo strumento per segnalare le chat al team di supporto. D’ora in poi, agli utenti verrà richiesto di selezionare i messaggi specifici ai quali si riferisce la segnalazione. Inoltre, sarà possibile aggiungere dei commenti alla segnalazione.

Nuove emoji animate

Il nuovo aggiornamento di Telegram apporta anche delle nuove emoji animate. Potete averne un’anteprima osservando l’animazione qui in basso.

Disponibilità

L’aggiornamento appena descritto di Telegram è attualmente in fase di distribuzione automatica per i dispositivi Android e iOS, tramite i classici Play Store e App Store.

L’articolo Telegram si aggiorna con una valanga di novità: auto-eliminazione dei messaggi, widget su Android e iOS e tanto altro (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


Telegram si aggiorna con una valanga di novità: auto-eliminazione dei messaggi, widget su Android e iOS e tanto altro (foto)

“Se hai bloccato Parler devi bloccare anche Telegram”, l’accusa della CSW ad Apple

Perché Parler viene rimossa dall’App Store e Telegram no, malgrado la presenza di gruppi che fomentano e incitano alla violenza?

Link all’articolo originale: “Se hai bloccato Parler devi bloccare anche Telegram”, l’accusa della CSW ad Apple


“Se hai bloccato Parler devi bloccare anche Telegram”, l’accusa della CSW ad Apple

L’app che vi semplificherà la vita nel destreggiarvi tra WhatsApp, Telegram, Signal e non solo (foto)

Al giorno d’oggi sugli smartphone della maggior parte degli utenti troviamo installate almeno un paio di app di messaggistica istantanea, prime fra tutte WhatsApp, Telegram e, negli ultimi tempi, Signal. Pertanto può essere non semplice gestirle tutte.

Su Reddit è appena emersa un’interessante app, denominata DM Me, che si pone l’obiettivo di semplificare la gestione di diverse app di messaggistica sullo stesso device. L’app consiste in una sorta di rubrica che raccoglie tutti i contatti salvati con le relative opzioni per accedere alle specifiche chat nelle app di messaggistica. Come vedete dagli screenshot presenti in galleria, l’app al primo avvio permetterà di impostare l’ordine di priorità di presentazione delle app di messaggistica.

LEGGI ANCHE: Cyberpunk 2077, la recensione

DM Me include nella sua lista tutti i contatti che risultano registrati alle app di messaggistica supportate. Tra le app supportate troviamo anche quella relativa agli SMS. Tra le impostazioni dell’app troviamo anche quella per nascondere i contatti che non risultano registrati su nemmeno una delle app supportate. Infine, è possibile fissare in alto specifici contatti.

L’app DM Me è disponibile in anteprima sul Play Store, qui sotto trovate il badge di download gratuito. Essendo in un primo stadio di sviluppo, supporta solo WhatsApp, Telegram, Signal e SMS, ma lo sviluppatore ha fatto sapere di voler aggiungere Facebook Messenger a partire dal prossimo aggiornamento.

L’articolo L’app che vi semplificherà la vita nel destreggiarvi tra WhatsApp, Telegram, Signal e non solo (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.


L’app che vi semplificherà la vita nel destreggiarvi tra WhatsApp, Telegram, Signal e non solo (foto)