Telegram Premium disponibile: tutte le funzioni aggiuntive per 5,99€/mese

Telegram ha appena annunciato ufficialmente il rilascio di Telegram Premium, il primo abbonamento all’app di messaggistica istantanea, che sblocca tante nuove funzioni per coloro che decideranno di sottoscriverlo. Il lancio non è del tutto casuale, e coincide con un importante traguardo: quello dei 700 milioni di utenti attivi ogni mese.

Al momento Telegram Premium non è ancora disponibile sul Google Play Store, ma lo sarà a breve, ed in ogni caso il rollout sarà molto graduale, quindi mettetevi comodi e pazientate se non doveste vedere subito l’aggiornamento. Intanto andiamo subito a vedere cosa quali sono le funzioni di Telegram Premium per i suoi abbonati.

  • Upload fino a 4 GB per singolo file
  • Velocità di download illimitata
  • Possibilità di seguire fino a 1.000 canali
  • Possibilità di collegare fino a 4 account in un’unica app
  • Fino a 20 cartelle con un massimo di 200 chat ciascuna
  • Possibilità di fissare in alto fino a 10 chat
  • Fino a 20 link pubblici t.me
  • Possibilità di salvare fino a 400 GIF preferite e fino a 10 sticker
  • Biografia nel profilo più lunga e con link
  • Didascalie per foto e video più lunghe
  • I messaggi vocali possono essere trasformati in testo
  • Più Reaction (inclusi clown è occhi a cuoricino) e più Stickers (aggiornati ogni mese)
  • Possibilità di impostare una cartella predefinita per le chat o di abilitare tool per auto-archiviare e nascondere le nuove chat
  • Badge (per distinguere gli utenti Premium) e foto profilo animate
  • Zero pubblicità
  • Possibilità di scegliere un’icona personalizzata per Telegram, da una selezione

Questo è l’elenco completo ed ufficiale delle funzioni di Telegram Premium, ed è praticamente identico a quello trapelato a suo tempo; le trovate praticamente tutte illustrate nella galleria qui sotto. Ciò non significa che in futuro non possano esserci ulteriori novità, ma per adesso chi deciderà di abbonarsi otterà i vantaggi illustrati qui sopra.

Chi invece decidesse di non abbonarsi potrà continuare ad utilizzare Telegram come ha sempre fatto: tutte le pre-esistenti funzioni continuano a rimanere gratuite, ed altre ne saranno aggiunte in futuro.

Oltre a queste alla novità di Telegram Premium, la versione 8.8 ha portato qualcosa di nuovo anche per tutti gli utenti iOS, in particolare i gruppi pubblici ora supportano le richieste di adesione, c’è una nuova barra di progresso durante la condivisione di file grandi, migliore visibilità per i badge di gruppi e canali verificati nelle chat, migliorie ai bot, e migliorato anche il supporto ProMotion a 120Hz e tanti bug fix.

Per quanto riguarda invece gli utenti Android, abbiamo: anteprime chat migliorate (come su iOS), nuovi pulsanti che consentono di segnare la chat come letta, silenziarla, fissarla o eliminarla, il salvataggio dei media può ora essere attivato e disattivato in modo indipendente per le chat con utenti, gruppi o canali.

 

Scarica da App Store

Il prezzo di Telegram Premium è di 5,99€/mese (contro i 4,99$ negli USA). L’abbonamento può essere disdetto, e poi ripreso, in qualsiasi momento. È difficile giudicare il prezzo in sé e per sé, perché non ci sono troppi metri di paragone nella concorrenza al momento.

Le funzioni offerte sono in effetti molte, ma al contempo la versione gratuita di Telegram continua ad andare benissimo per la maggior parte degli utenti. Alla fin fine Telegram Premium è anche un modo per supportare l’app, oltre che una opzione allettante per chi lavori in team e voglia uno strumento di collaborazione più potente rispetto alla versione gratuita.

L’articolo Telegram Premium disponibile: tutte le funzioni aggiuntive per 5,99€/mese sembra essere il primo su Mobileworld.


Telegram Premium disponibile: tutte le funzioni aggiuntive per 5,99€/mese

Android 13 Beta 3: ecco tutte le novità nel dettaglio

Sono passate pochissime ore da quando Google ha avviato il rilascio ufficiale della terza beta pubblica di Android 13, la quale arriva sui suoi smartphone compatibili con più stabilità e diverse novità.

Offerte Amazon

Andiamo quindi a vedere con ordine quali sono le novità di Android 13 Beta 3 rispetto alla beta pubblica precedente:

  • All’interno delle Impostazioni di sistema è stata rimossa l’opzione Fast Pair.
  • Nelle Impostazioni di sistema troviamo i pulsanti a forma di ellisse con riquadro colorato in modo uniforme.
  • Nuova interfaccia utente per l’impostazione dell’impronta digitale per sbloccare il device. La novità arriva esclusivamente sui Pixel che offrono un sensore d’impronte sotto al display.
  • Barra di navigazione inferiore più larga e più spessa.
  • Possibilità di abilitare i suggerimenti per le ricerche sul web tramite la barra di ricerca del Pixel Launcher.
  • Avvisi in merito all’attivazione del flash all’interno del widget At a Glance.

La nuova Beta 3 di Android 13 è attualmente in fase di distribuzione via OTA per tutti coloro che hanno installato la precedente beta. Per aderire al programma beta potete far riferimento alla pagina dedicata sul sito ufficiale Android, qui sotto trovate tutti i Pixel compatibili con la beta pubblica di Android 13.

  • Pixel 4
  • Pixel 4 XL
  • Pixel 4a
  • Pixel 4a (5G)
  • Pixel 5
  • Pixel 5a
  • Pixel 6
  • Pixel 6 Pro

L’articolo Android 13 Beta 3: ecco tutte le novità nel dettaglio sembra essere il primo su Androidworld.


Android 13 Beta 3: ecco tutte le novità nel dettaglio

Street View compie 15 anni: tutte le novità

AGI – L’obiettivo era una mappa a 360 gradi del mondo. Quella mappa si chiama Street View e dalla idea del cofounder di Google (oggi controllata dalla holding Alphabet) Larry Page sono passati esattamente 15 anni: tre lustri, 220 miliardi di foto, 100 tra Paesi e territori coinvolti, per essere precisi.

Per aggiornare il servizio, in occasione dell’anniversario, a Mountain View stanno pensando aduna serie di novità, legate all’hardware (allo sviluppo della telecamera) e al software, in una chiave emotiva, legata al tempo che passa (update disponibili da oggi). In questo quadro, come la compagnia ricorda, vanno considerati anche i 25 miliardi di aggiornamenti che da Street View, grazie a tecnologie di Intelligenza Artificiale, vengono utilizzati in Google Maps. Aggiornamenti che si traducono in update su nuove attività commerciali, sull’orario dei ristoranti e sulle informazioni legate ai limiti di velocità. 

Una nuova telecamera

La prima novità riguarda dunque le telecamere. Sì, quelle che hanno praticamente attraversato il mondo a bordo di tutti i veicoli possibili, dalle automobili ai dorsi di cammello. “Oltre all’auto e al trekker di Street View – fa sapere la compagnia del motore di ricerca – stiamo sperimentando una nuova fotocamera che verrà introdotta completamente l’anno prossimo per aiutarci a raccogliere immagini di alta qualità in un numero maggiore di luoghi. Questa nuova fotocamera prende tutta la potenza, la risoluzione e le capacità di elaborazione che abbiamo incorporato in un’intera auto di Street View e la riduce in un sistema di telecamere ultra-trasportabile che ha più o meno le dimensioni di un gatto domestico. Ma a differenza dei gatti domestici, è pronta per essere portata su isole remote, sulle cime delle montagne o per una passeggiata nella piazza della vostra città”. Il peso? «Meno di 7 chili», quindi facilmente trasportabile.

Scanner laser e 140 megapixel

La nuova telecamera sarà personalizzabile, aggiungendo ad esempio scanner laser, alla base della tecnologia Lidar, per riprendere immagini ancora più precise. La maneggevolezza di questo dispositivo permetterà così l’impiego sia da parte di privati che di partner terzi con l’obiettivo di arrivare a una mappatura idealmente totale del mondo. Secondo Steven Silverman,  head of Street View’s hardware team, i nuovi sensori (ne avrà sette) della fotocamera avranno un rapporto segnale/rumore inferiore rispetto al device precedente e una risoluzione di 140 megapixel.

Anche sul portapacchi

La nuova telecamera può essere “montata su qualsiasi veicolo dotato di portapacchi e gestita direttamente da un dispositivo mobile, senza bisogno di un’auto specializzata o di complesse apparecchiature di elaborazione. Questa flessibilità renderà più facili le raccolte per i partner di tutto il mondo e ci permetterà di esplorare soluzioni più sostenibili per il nostro attuale parco auto, come ibridi plug-in o veicoli completamente elettrici. L’anno prossimo inizierete a vedere la nostra nuova fotocamera nei divertenti colori di Google, accanto alle nostre iconiche auto e ai nostri trekker di Street View”

Un occhio al passato

Se le novità in termini di sviluppo hardware delle telecamere di Street View saranno a regime in un anno, le novità legate al software sono disponibili già da oggi (su piattaforma Android e iOS). “Quando si visualizzano le immagini di Street View di un luogo – si spiega – potete toccare un punto qualsiasi della foto per visualizzare le informazioni sulla località. L’opzione “Vedi altre date” vi farà vedere le immagini storiche che abbiamo pubblicato di quel luogo, a partire dal lancio di Street View nel 2007. Sfogliando ogni immagine si può vedere una capsula del tempo digitale che mostra come un luogo sia cambiato”. La funzione era già disponibile dal 2014 su desktop, da oggi arriva anche su Mobile.

Prima di partire

Fra gli aggiornamenti di Street View anche “Immersive view”, nuova funzionalità che aiuta a conoscere un luogo prima di partire. Grazie ai progressi compiuti negli ultimi anni nel campo della computer vision e dell’Intelligenza Artificiale, “siamo in grado di fondere insieme miliardi di immagini Street View e aeree per creare un ricco modello digitale dei luoghi di tutto il mondo. Con la nostra nuova “immersive view”, che verrà lanciata nel corso dell’anno, potrete facilmente scendere al livello della strada su Maps e persino controllare l’interno di un’attività commerciale come se stesse camminando”.


Street View compie 15 anni: tutte le novità

Google Assistant: finalmente si può cambiare nome a (quasi) tutte le Routine

Tramite l’app Google Assistant, è possibile creare diverse Routine: queste permettono di svolgere una serie di azioni in maniera automatica, dopo che è stata pronunciata una determinata frase all’assistente vocale. Con un nuovo aggiornamento di Assistant, è finalmente possibile cambiare nome alle Routine.

In precedenza infatti, il nome della Routine era identico alla frase d’attivazione della stessa su Google Assistant e non poteva in alcun modo essere cambiato: questo portava, nel caso di frasi d’attivazione molto lunghe, a nomi estremamente lunghi e non sempre chiarissimi. Adesso finalmente è stato aggiunto un tasto “modifica” accanto al nome della Routine, che permette ovviamente di cambiare il nome con uno più chiaro.

Possono essere rinominate tutte le Routine, ad eccezione di quelle standard di Google, quali Bedtime, Commuting home, Good morning. Questo cambiamento, scovato su Reddit, è in rollout per Android (tramite Assistant) e su iOS (tramite l’app Google Home).

L’articolo Google Assistant: finalmente si può cambiare nome a (quasi) tutte le Routine sembra essere il primo su Androidworld.


Google Assistant: finalmente si può cambiare nome a (quasi) tutte le Routine

Offerte Kena Mobile: ecco tutte le tariffe per il 2022 e le promo in scadenza

Kena Mobile, l’operatore virtuale di telefonia controllato da TIM, ha confermato per questo 2022 il carnet di offerte proposto ai clienti, comprese alcune promozioni che hanno però le ore contate.

Qui sotto ve le riportiamo corredate dal bundle offerto.

Kena 7,99 Special

  • Minuti illimitati di chiamate verso tutti i numeri nazionali.
  • SMS illimitati verso tutti i numeri nazionali.
  • 100 GB di traffico dati fino alla velocità del 4G fino a 30 Mbps
  • Aggiunta di 100 GB per il primo mese per via della PROMO NATALE
  • Costo: 7,99 euro al mese
  • Accessibile esclusivamente dai clienti Iliad, Poste Mobile, Lycamobile, Fastweb, Feder Mobile, Professional Link, China Mobile, Telmekon, 1Mobile, BT Mobile, BT ENIA Mobile, Daily Telecom, Digi Mobil, Enegan Mobile, Green, Intermatica, Noitel, NTmobile, Optima, Ovunque, Plintron, Rabona, Spusu, Welcome Italia, Wing Mobile e Withu Mobile
  • Attivabile fino alle ore 10 dell’11 gennaio
  • Costo di attivazione: gratuito
  • Costo SIM: gratuito
  • Link attivazione

Kena 7,99 Nuovi numeri

  • Minuti illimitati di chiamate verso tutti i numeri nazionali.
  • SMS illimitati verso tutti i numeri nazionali.
  • 50 GB di traffico dati fino alla velocità del 4G fino a 30 Mbps
  • Costo: 7,99 euro al mese
  • Attivabile solo per nuovi numeri
  • Costo di attivazione: 4,99€
  • Costo SIM: gratuito
  • Link attivazione

Kena 9,99

  • Minuti illimitati di chiamate verso tutti i numeri nazionali.
  • SMS illimitati verso tutti i numeri nazionali.
  • 100 GB di traffico dati fino alla velocità del 4G fino a 30 Mbps
  • Costo: 9,99€ al mese
  • Accessibile per chi attiva un Nuovo Numero Kena Mobile e per clienti che effettuano portabilità del proprio numero da Iliad, Poste Mobile, Lycamobile, CoopVoce, Ho mobile, Tiscali, Fastweb, Feder Mobile, Professional Link, China Mobile, Telmekon, 1Mobile, BT Mobile, BT ENIA Mobile, Daily Telecom, Digi Mobil, Elite Mobile, Enegan Mobile, Green, Intermatica, Noitel, NTmobile, Optima, Ovunque, Plintron, Rabona, Spusu, Welcome Italia, Wing Mobile, Withu Mobile
  • Costo di attivazione: gratuito
  • Costo SIM: gratuito
  • Link attivazione

Kena 12,99

  • Minuti illimitati di chiamate verso tutti i numeri nazionali.
  • SMS illimitati verso tutti i numeri nazionali.
  • 70 GB di traffico dati fino alla velocità del 4G fino a 60 Mbps
  • Costo: 12,99€ al mese 
  • Accessibile esclusivamente per chi effettua la portabilità del proprio numero da un altro operatore
  • Costo di attivazione: gratuito
  • Costo SIM: gratuito
  • Link attivazione

L’articolo Offerte Kena Mobile: ecco tutte le tariffe per il 2022 e le promo in scadenza sembra essere il primo su Mobileworld.


Offerte Kena Mobile: ecco tutte le tariffe per il 2022 e le promo in scadenza

Tutte le app Simple Mobile Tools gratis sul Play Store, un bel regalo sotto l’albero

Proprio nel periodo natalizio arriva un’interessante promozione sul Play Store che riguarda da vicino le app di Simple Mobile Tools.

Le app di Simple Mobile Tools coinvolgono diverse categorie: troviamo la Galleria, l’app Contatti, il Calendario e tanto altro. Il minimo comune denominatore tra tutte consiste nella semplicità grafica, la personalizzazione dei relativi widget, dall’assenza di pubblicità e dalla richiesta soltanto delle autorizzazioni strettamente necessarie.

Le app di Simple Mobile Tools sono open source e attualmente gratuite sul Play Store. Sono presenti anche le versioni Pro, in vendita a 0,79€.

Per maggiori dettagli e per scaricare le app appena descritte vi rimandiamo alla pagina ufficiale dedicata sul Play Store, trovate il badge qui in basso.

Scarica da Play Store

L’articolo Tutte le app Simple Mobile Tools gratis sul Play Store, un bel regalo sotto l’albero sembra essere il primo su Androidworld.


Tutte le app Simple Mobile Tools gratis sul Play Store, un bel regalo sotto l’albero

Le schede contatti su WhatsApp saranno tutte nuove: ecco un’anteprima

Nuovo giro di aggiornamento per l’app WhatsApp per iOS e nuovo giro di teardown svolto dai soliti di WABetaInfo. Con l’ultimo update sono emersi interessanti dettagli sulle nuove schede contatti.

L’immagine che trovate nella galleria in basso mostra come sarà la nuova scheda contatti che troveremo in WhatsApp. Arriveranno alcuni aggiustamenti grafici per tutte le sezioni della scheda contatti, per rendere il tutto coerente con quanto è già disponibile in WhatsApp Business, oltre al nuovo collegamento rapido per la funzionalità di ricerca.

Quanto appena visto non è ancora disponibile a livello pubblico, ma in fase di sviluppo. La novità dovrebbe arrivare sia sull’app Android di WhatsApp che su quella iOS. Torneremo ad aggiornarvi appena ne sapremo di più sul suo rilascio al pubblico.

L’articolo Le schede contatti su WhatsApp saranno tutte nuove: ecco un’anteprima sembra essere il primo su Mobileworld.


Le schede contatti su WhatsApp saranno tutte nuove: ecco un’anteprima

Il roaming europeo ci sarà ancora per almeno 10 anni: tutte le novità per l’Europa digitale

Arrivano delle importanti novità per noi tutti cittadini europei nell’ambito della digitalizzazione riguardante tutti i territori che fanno parte dell’Unione. Sono state infatti approvate diverse misure a sostegno del roaming like-at-home e della interoperabilità digitale.

La notizia che più ci riguarda e più ci interessa riguarda la proroga per almeno altri dieci anni del cosiddetto roaming like-at-home. Questa normativa prevede che tutti i cittadini europei possano accedere alle reti mobili quando viaggiano entro i confini dell’Unione Europea alle stesse tariffe che sostengono nel loro paese. In altre parole, è possibile accedere al proprio bundle di minuti, SMS e traffico dati senza alcun sovrapprezzo. Vi sono chiaramente alcuni limiti sulle soglie del bundle.

Sempre in ambito roaming, sono state introdotte ulteriori misure:

  • Dovrà essere garantita, oltre che la stessa tariffa, anche la stessa qualità delle reti mobili alle quali i cittadini UE sono abbonati nel loro paese quando viaggiano all’interno dell’Unione.
  • Viene imposto il limite di spesa a 50 euro per tutti i servizi a pagamento in roaming. Oltre questa soglia il servizio sarà inaccessibile.
  • Vengono ridotte le tariffe extrasoglia:
    • 2 euro/GB nel 2022, 1,8 euro/GB nel 2023, 1,55 euro/GB nel 2024, 1,3 euro/GB nel 2025, 1,1 euro/GB nel 2026 e 1 euro/GB dal 2027 in poi.
    • 0,022 euro/minuto nel 2022-2024 e 0,019 euro/minuto dal 2025.
    • 0,004 euro/sms nel 2022-2024 e 0,003 euro/sms dal 2025.

Oltre alle novità introdotte sul roaming, la Commissione Europea ha ufficializzato l’entrata in vigore dei cosiddetti e-Codex, degli standard digitali per il trasporto di tutte le tipologie di merci che semplificheranno le procedure e i controlli che avvengono alle frontiere. Nello stesso contesto sono state approvate nuove norme per regolamentare la pubblicità politica in fase di elezioni europee.

L’articolo Il roaming europeo ci sarà ancora per almeno 10 anni: tutte le novità per l’Europa digitale sembra essere il primo su Smartworld.


Il roaming europeo ci sarà ancora per almeno 10 anni: tutte le novità per l’Europa digitale