Tutti (proprio tutti) gli smartphone scontati per le Offerte di Primavera 2022

Vi avevmao anticipato come gli smartphone per le Offerte di Primavera Amazon 2022 fossero tantissimi e pertanto abbiamo voluto realizzare non solo la nostra selezione della top 10 degli smartphone secondo noi più interessanti, ma anche un listato completo di tutti (ma proprio tutti) gli smartphone scontati per le giornate delle Offerte di Primavera Amazon.

Qui trovate la lista divisa per brand:

L’articolo Tutti (proprio tutti) gli smartphone scontati per le Offerte di Primavera 2022 sembra essere il primo su Smartworld.


Tutti (proprio tutti) gli smartphone scontati per le Offerte di Primavera 2022

Offerte di Primavera Amazon 2022: come prepararsi e dove seguire tutti gli sconti

Le Offerte di Primavera 2022 di Amazon Italia sono ormai imminenti: saranno attive a partire dal 1° aprile e dureranno ben due settimane, fino al 13 aprile. Per questo, oggi vi diamo qualche consiglio per poterle seguire al meglio: potete consultare la breve guida pratica che abbiamo realizzato in questo articolo, con tutte le informazioni principali per sfruttare le offerte e risparmiare al massimo sui prodotti scontati.

Il primo consiglio è quello più semplice: seguite la nostra sezione del sito dedicata alle offerte tecnologiche. Qui troverete tutti gli articoli relativi alle Offerte di Primavera di Amazon, ma anche tanti altri sconti proposti dai migliori store online, i volantini delle migliori catene di elettronica e altre promozioni speciali.

TUTTE LE OFFERTE

Un altro strumento molto utile per seguire minuto per minuto tutte le migliori offerte è il nostro canale su Telegram. Qui segnaleremo in tempo reale tutti gli sconti da non perdere, con i link diretti ai prodotti, subito pronti da acquistare. Pochi fronzoli e tanta velocità, ma solo sconti reali e verificati, in modo da proporvi il meglio delle noste selezioni. Per effettuare l’iscrizione al canale basta premere sul pulsante a seguire.

Canale Telegram Offerte

L’abbonamento ad Amazon Prime non è necessario per acquistare sullo store, ma in questi eventi speciali è sicuramente molto consigliato, perché permette di avere due vantaggi importanti: consegne gratuite su tutti gli acquisti e accesso prioritario ad una vasta selezione di offerte lampo, che spesso sono tra le più ghiotte in assoluto. Ovviamente Prime include tanti atri vantaggi, come potetet leggere nel nostro articolo dedicato.

ISCRIVITI A PRIME

La lista desideri di Amazon è uno strumento utilissimo per tenere traccia dei prodotti che volete acquistare. Se avete già in mente qualche articolo che sperate possa essere in sconto durante il periodo delle Offerte di Primavera, vi consigliamo di inserirlo nella lista già da ora, così sarete subito pronti a ritrovarlo e verificare se il prezzo è calato. Ogni prodotto Amazon ha un pulsante dedicato “Aggiungi alla Lista” per essere incluso nella vostra lista desideri, di solito nella colonna destra. Per andare sulla pagina della vostra lista desideri su Amazon basta premere sul pulsante “Account e liste” nella barra in alto sulla home e poi scegliere “Lista desideri”.

Esistono diversi strumenti per il tracciamento dei prezzi su Amazon, che riescono a farvi capire se uno sconto sia davvero uno sconto! I due più famosi in assoluto sono Keepa e camelcamelcamel: entrambi mostrano l’andamento completo dei prezzi di ciascun prodotto e possono avvisarvi se la cifra scende al di sotto di una certa soglia, da voi stessi stabilita. In occasioni particolari come le Offerte di Primavera su Amazon possono rivelarsi molto importanti! Funzionano sia come siti web che come estensioni dei principali browser desktop (Firefox, Chrome, Edge) quindi potete scegliere come utilizzarli.

L’articolo Offerte di Primavera Amazon 2022: come prepararsi e dove seguire tutti gli sconti sembra essere il primo su Smartworld.


Offerte di Primavera Amazon 2022: come prepararsi e dove seguire tutti gli sconti

Samsung A33, M23 ed M33: tutti gli sfondi dei nuovi Galaxy

Qualche giorno fa vi abbiamo parlato dei nuovi smartphone Samsung di fascia media: pur non essendo ancora disponbili, ecco però gli sfondi ufficiali di Samsung Galaxy A33, Galaxy M23 e Galaxy M33 pronti al download.

I tre smartphone condividono alcuni sfondi statici: questi sono tutti formati da elementi astratti, come sfere in 3D, particolari pietre e superfici effetto vetro. Per avere un’idea più chiara, vi lasciamo qui in basso alcune anteprime, mentre per il download dei wallpaper in alta risoluzione vi rimandiamo a questa pagina.

Oltre a ciò, troviamo anche degli sfondi esclusivi per gli smartphone: per Galaxy A33, è disponibile questo sfondo, mentre per Galaxy M23 e M33 ci sono tre wallpaper esclusivi, scaricabili da qui. In ogni caso, qui in basso ci solo le anteprime degli sfondi.

L’articolo Samsung A33, M23 ed M33: tutti gli sfondi dei nuovi Galaxy sembra essere il primo su Androidworld.


Samsung A33, M23 ed M33: tutti gli sfondi dei nuovi Galaxy

Tutti i numeri della sicurezza informatica

AGI – Nel 2021, si sono verificati in media 270 attacchi per azienda, con un aumento del 31% rispetto al 2020. Lo afferma il report di Accenture “The state of cybersecurity resilience 2021”, pubblicato lo scorso dicembre.

Per la prima volta, gli attacchi indiretti (che non s’intrufolano direttamente dall’impresa ma sfruttano buchi della filiera cui appartiene) hanno rappresentato la maggioranza: sono infatti passati dal 44 al 61%.

In un rapporto del 2020, Cybersecurity Ventures ha stimato che i costi legati al cybercrimine lieviteranno fino a 10.500 miliardi di dollari nel 2025. La cifra sarebbe più che triplicata nell’arco di un decennio: nel 2015 i costi sono stati di 3.000 miliardi di dollari. Gli attacchi informatici, secondo Cybersecurity Ventures, rappresenterebbero “il più grande trasferimento di ricchezza della storia”.

Secondo il “Cost of a Data Breach Report 2021”, commissionato da Ibm al Ponemon Institute, il costo medio di una violazione di dati è di 4,24 milioni di dollari, il 10% in più rispetto al 2020.

Il conto è lievitato perché l’incremento del lavoro da remoto non è stato accompagnato da una altrettanto veloce “diffusione dell’automazione e delle tecnologie più avanzate” nel campo della sicurezza informatica.

I costi vengono calcolati tenendo presente i danni diretti (come il furto di dati) e quelli indiretti (il blocco o il rallentamento dell’attività aziendale e il contraccolpo sulla reputazione).

Per l’11esimo anno consecutivo, la sanità si conferma il settore in cui gli attacchi fanno più danni: 9,2 milioni di dollari (oltre il doppio della media). Segue il settore finanziario, con un costo medio per attacco di 5,7 milioni.

Sembra quindi che, in un certo senso, i dati sanitari siano persino più preziosi di quelli finanziari. Eppure, il rischio continua a essere sottovalutato, nonostante la maggiore diffusione di consulti a distanza: secondo gli specialisti di Kaspersky, il 50% dei fornitori di servizi sanitari italiani non utilizza app progettate per la telemedicina.

Sono anche aumentati i giorni necessari per “contenere una violazione”: ne sono serviti – in media – 287, sette in più del 2020. Nove mesi e mezzo in tutto, sette dei quali spesi per identificare l’attacco e uno e mezzo per contenerlo.

Il fattore umano si conferma la vera falla dei sistemi informatici. Lo studio commissionato da Ibm afferma che il 20% delle violazioni di dati è causata da “credenziali compromesse” (cioè, quasi sempre, password) e il 17% dal phishing (una tipologia di attacco che prevede di far “abboccare” gli utenti con un’esca, dagli sconti finti ai siti finanziari farlocchi).

Guardando alla tipologia di attacco, Kaspersky individua però “un protagonista assoluto”: i ransomware. Cioè malware che si intrufolano in un dispositivo o una rete, li bloccano e chiedono un riscatto (ransom) per liberarli.

Da gennaio a novembre 2021, quasi un incidente di sicurezza su due era collegato a un ransomware. In Italia il numero totale degli attacchi ransomware mirati è aumentato dell’81% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Secondo una ricerca di Changes Unipol e Ipsos, sarebbero circa 10 milioni gli italiani che hanno subito violazioni digitali. Le violazioni sembrano decrescere con l’aumentare dell’età: riguardano il 32% della Generazione Z, il 31% dei Millennial il 22% della Generazione X e l’11% dei Baby Boomer. Il rischio percepito maggiore riguarda il furto d’identità (temuto dal 58% degli intervistati), seguito da clonazione della carta di credito, utilizzo di dati personali per altri scopi, violazione della privacy, cyberbullismo e diffusione non autorizzata di fotografie.

Secondo Accenture, nel 2021 più dell’80% dei professionisti della security intervistati ha potuto contare su un aumento del budget. Gli investimenti sulla sicurezza IT continuano quindi a crescere e, lo scorso anno, hanno rappresentato il 15% di tutta la spesa IT, cinque punti percentuale in più rispetto al 2020.

Accenture sottolinea l’urgenza di evolvere la propria sicurezza informatica. Tra le imprese, infatti, ci sono differenze enormi. Le più evolute riescono bloccare cinque attacchi su sei e a individuare il 55% delle offensive nel giro di un giorno. Le più vulnerabili, invece, bloccano appena un attacco su due e individuano manovre sospette entro 24 ore solo nel 15% dei casi.


Tutti i numeri della sicurezza informatica

Tutti i numeri per votare alla nuova edizione del Festival di Sanremo

Dal 1° al 5 febbraio andrà in onda su Rai 1 la 72^ edizione del Festival di Sanremo, l’evento musicale italiano più atteso. Come ogni anno, gli spettatori potranno votare la propria canzone preferita in vari modi.

La propria preferenza, infatti, si potrà esprimere attraverso i numeri 894001 e 4754751. Il primo numero è riservato ai clienti di telefonia fissa, che dovranno digitare sulla tastiera il codice abbinato a ciascun artista (comunicato durante la trasmissione). Il numero sarà raggiungibile dai clienti di TIM, WINDTRE, Tiscali, A2A Smart City, Convergenze, Uno Communications, Brennercom, Irideos e quest’anno anche Sky Wifi. Il costo, se il voto sarà espresso in maniera valida, è fissato a 0,51€.

Per i clienti di telefonia mobile, invece, sarà sufficiente inviare il codice dell’artista attraverso un SMS al numero 4754751. L’opzione, disponibile per i clienti di TIM, Vodafone, WindTre, Iliad, PosteMobile, CoopVoce e ho. Mobile, avrà un costo di 0,50€ (0,51€ per i clienti WindTre, Vodafone e ho. Mobile).

Il televoto sarà aperto durante la serata del 3, 4 e 5 febbraio (la finale). Ogni spettatore potrà esprimere un massimo di cinque voti validi per ciascuna sessione di voto prevista.

I voti del pubblico (al 34%), insieme a quelli espressi dalla Giuria Demoscopica (al 33%) e dalla Giuria della Sala Stampa, TV Radio e Web (al 33%), genereranno la classifica finale.

L’articolo Tutti i numeri per votare alla nuova edizione del Festival di Sanremo sembra essere il primo su Smartworld.


Tutti i numeri per votare alla nuova edizione del Festival di Sanremo

Tanti smartphone da gaming in arrivo dalla Cina, e tutti con Snapdragon 8 Gen 1

Tra pochi giorni, in Cina si terranno i festeggiamenti del Capodanno Cinese, che termineranno il 12 febbraio: dopo questa data, diversi produttori dovrebbero presentare i propri smartphone da gaming, a detta del leaker DigitalChatStation.

Secondo DigitalChatStation, brand cinesi famosi come Redmi, Red Magic, Lenovo e Black Shark dovrebbero lanciare degli smartphone da gaming proprio dopo il Capodanno Cinese: si tratterà di Redmi K50 Gaming Edition, la serie 7 di Red Magic, Lenovo Legion Y90, e la serie 5 Black Shark.

Pur non conoscendo ancora le specifiche di questi dispositivi, sappiamo però che utilizzeranno tutti il SoC Snapdragon 8 Gen 1, visto l’ultimo chip di Qualcomm ha davvero convinto in fatto di prestazioni. Staremo dunque a vedere quali altre soluzioni adotteranno i produttori, a partire da sistemi di raffreddamento proprietari fino ad arrivare agli immancabili LED RGB.

L’articolo Tanti smartphone da gaming in arrivo dalla Cina, e tutti con Snapdragon 8 Gen 1 sembra essere il primo su Androidworld.


Tanti smartphone da gaming in arrivo dalla Cina, e tutti con Snapdragon 8 Gen 1

Tutti i prezzi dei Galaxy S22: ci saranno aumenti rispetto a S21

I prossimi top di gamma che arriveranno nel panorama smartphone saranno i Galaxy S22 di Samsung, i quali arriveranno tra circa un mese. Nelle ultime ore sono emersi dettagli sull’aspetto che finora era rimasto più oscuro: quello dei prezzi di lancio.

Stando a quanto riferito dal leaker Snoopytech saranno questi i prezzi di lancio della nuova serie Galaxy S22:

Samsung Galaxy S22

  • 8GB/128GB – prezzo previsto: 912,00€ – probabile: 900€
  • 8GB/256GB – prezzo previsto: 963,50€ – probabile: 950€

Samsung Galaxy S22 Plus

  • 8 GB/128GB – prezzo previsto: 1.119,00€ – probabile: 1.100€
  • 8 GB/256 GB – prezzo previsto: 1.170,50€ – probabile: 1.150€

Samsung Galaxy S22 Ultra

  • 8 GB/128 GB – prezzo previsto: 1.300,00€ – probabile: 1.300€
  • 12 GB/256 GB – prezzo previsto: 1.430,50€ – probabile: 1.400€
  • 12 GB/512 GB – prezzo previsto: € 1.544,50€ – probabile: € 1.500€

Quelli riferiti dal leaker ci sembrano degli importi troppo specifici, pertanto ci aspettiamo che quelli che arriveranno sul mercato siano più arrotondati.

In generale, per tutti e tre i modelli della serie Galaxy S22, vediamo un aumento rispetto ai prezzi di lancio di S21. Si tratta di aumenti minimi, di circa 50 euro per Galaxy S21 e S21 Ultra e di circa 60 euro per la variante Plus. Per scoprirlo con certezza non ci resta che attendere la presentazione ufficiale prevista per l’8 febbraio.

L’articolo Tutti i prezzi dei Galaxy S22: ci saranno aumenti rispetto a S21 sembra essere il primo su Androidworld.


Tutti i prezzi dei Galaxy S22: ci saranno aumenti rispetto a S21

Tutti i colori di Galaxy S22 Ultra: quale vi piace di più?

Gli smartphone più attesi del momento sono sicuramente i nuovi Galaxy S22, la famiglia di top di gamma Samsung che arriverà a febbraio. Nelle ultime ore sono trapelate online nuove immagini di Galaxy S22 Ultra.

Le immagini che trovate in galleria sono chiaramente dei render, realizzati da Technizo Concept in collaborazione con LetsGoDigital. I render mostrano, ancora una volta, come saranno le varie colorazioni attese sul mercato di Galaxy S22 Ultra. Vediamo l’opzione bianca, nera, verde, rossa (identificata dal nome Burgundy Red) e viola (identificata dal nome Turkish Rose).

I render sono molto realistici e mettono in risalto il comparto fotografico posteriore di Galaxy S22 Ultra, il quale sarà uno degli aspetti più originali del dispositivo, e che lo differenzierà in modo sostanziale dai modelli standard e Plus, oltre che dalla generazione precedente Galaxy S21.

I render mostrano anche come la S Pen, un accessorio ormai più che confermato per la sola variante Ultra di Galaxy S22, arriverà in tinta relativamente alla colorazione del dispositivo.

Per maggiori dettagli sulle presunte specifiche tecniche e ipotetici prezzi di lancio della serie Galaxy S22, vi suggeriamo di far riferimento alla pagina che abbiamo dedicato alla famiglia di dispositivi.

L’articolo Tutti i colori di Galaxy S22 Ultra: quale vi piace di più? sembra essere il primo su Androidworld.


Tutti i colori di Galaxy S22 Ultra: quale vi piace di più?

Guida completa ai regali: TUTTI i prodotti Apple con consegna per Natale su Amazon!

I regali di Natale sono la priorità del mese di Dicembre per la maggior parte dei consumatori e noi abbiamo creato una guida completa all’acquisto!

Link all’articolo originale: Guida completa ai regali: TUTTI i prodotti Apple con consegna per Natale su Amazon!


Guida completa ai regali: TUTTI i prodotti Apple con consegna per Natale su Amazon!

Novità per WhatsApp: gli amministratori cancelleranno i messaggi per tutti

Il team di sviluppo dietro WhatsApp, la popolare app di messaggistica istantanea del gruppo di Zuckerberg, si dimostra sempre a lavoro su qualcosa di nuovo.

Con l’ultimo aggiornamento dell’app beta su Android (versione 2.22.1.7) di WhatsApp, i soliti di WABetaInfo hanno scovato delle novità per o gruppi chat. La novità nello specifico consiste nell’offrire agli amministratori dei gruppi chat di cancellare definitivamente un messaggio per tutti i partecipanti al gruppo. La stessa funzionalità l’abbiamo vista all’opera qualche settimana fa.

La novità appena scovata è ancora in fase di sviluppo e quindi non è ancora disponibile a livello pubblico. Torneremo ad aggiornarvi appena emergeranno novità in questo senso 

L’articolo Novità per WhatsApp: gli amministratori cancelleranno i messaggi per tutti sembra essere il primo su Mobileworld.


Novità per WhatsApp: gli amministratori cancelleranno i messaggi per tutti

Gli italiani vogliono una tecnologia sostenibile e per tutti. Lo dice uno studio di Samsung e PoliMi

AGI – Gli italiani riconoscono un ruolo centrale delle nuove tecnologie, considerate strumenti necessari per affrontare le sfide dei nostri tempi e garantire un futuro migliore. Ritengono necessario che le aziende tecnologiche si focalizzino sulla sostenibilità, seguita dalla formazione e dall’accesso alla tecnologia per un’innovazione alla portata di tutti.

In particolare il 62% degli italiani pensa che il digitale possa contribuire alla riduzione dell’impatto ambientale, il 49% lo ritiene motore di progresso sociale e il 47% uno strumento per la riduzione delle disuguaglianze e la promozione di una società più inclusiva ed equa.

Sono alcune delle tendenze che emergono da una ricerca di Samsung, condotta in collaborazione con il Politecnico di Milano, che delinea le macro-tendenze e gli scenari digitali del futuro connessi alle aspettative degli italiani nei confronti delle aziende tecnologiche e delle loro future innovazioni. La ricerca è stata effettuata su un campione di 1000 persone, rappresentativo di tutta la popolazione dai 18 ai 65 anni, residente in Italia nel mese di ottobre 2021.

La tecnologia per tutti

E il futuro? Per migliorare la qualità della vita e il futuro, gli italiani pensano sia necessario che le aziende tecnologiche mettano al centro della propria strategia la sostenibilità, la formazione e una maggiore accessibilità della tecnologia affinché sia davvero alla portata di tutti, rispettivamente dal 54%, 27% e 19% degli intervistati.

Sostenibilità, dalla smart home alla smart city

Secondo lo studio la Smart Home, la casa innovativa, è il luogo da dove partire per ridurre il proprio impatto sull’ambiente: il 54% degli intervistati associa infatti la casa intelligente alla possibilità di controllare e ridurre i consumi, il 37% ritiene che, grazie a una casa connessa, sia possibile rendere la propria vita domestica più sostenibile.

Ma la sostenibilità è anche tra le caratteristiche ritenute più rilevanti per una città intelligente; per il 48% degli intervistati, infatti, la Smart City deve rispecchiare l’idea di un luogo sostenibile nel pieno rispetto del pianeta e delle esigenze del singolo.

Istruzione e nuove tecnologie

Secondo il campione anche il settore dell’istruzione può trarre giovamento dalle nuove tecnologie, che hanno la capacità di rivoluzionare la didattica attuale e di farla progredire verso un approccio più ibrido. L’87% degli intervistati è fiducioso che la tecnologia impatterà positivamente la qualità dell’istruzione.

Inoltre gli italiani auspicano un cambiamento radicale negli scenari didattici futuri:ad esempio il 30% del campione immagina una didattica dove la realtà aumentata consentirà di seguire lezioni in aula o da remoto completamente immersive e interattive.

Un terzo degli intervistati è inoltre convinto che il digitale avrà sempre più una funzione di motore dell’occupazione, se supportato da una maggiore diffusione delle competenze adeguate e dallo studio delle STEM (Scienze, Tecnologia, Ingegneria e Matematica), indispensabili per poter sfruttare appieno i benefici delle nuove tecnologie.


Gli italiani vogliono una tecnologia sostenibile e per tutti. Lo dice uno studio di Samsung e PoliMi