Un video mostra i dipendenti di Quanta in fuga dalle restrizioni COVID in Cina

I dipendenti dello stabilimento di Quanta Computer, fornitore di Apple, hanno deciso di fuggire dal campus a causa delle restrizioni COVID-19.

Link all’articolo originale: Un video mostra i dipendenti di Quanta in fuga dalle restrizioni COVID in Cina


Un video mostra i dipendenti di Quanta in fuga dalle restrizioni COVID in Cina

Qualcomm e Xiaomi 12 mostrano i muscoli: il primo video in 8K HDR su smartphone

Ad oggi nella parte più alta della piramide smartphone troviamo molti modelli equipaggiati con l’ultimo top di gamma lanciato da Qualcomm, il processore Snapdragon 8 Gen 1. Proprio con questo processore Qualcomm ha realizzato un nuovo record nel settore video.

Il video che vedete in fondo a questo articolo corrisponde al primo video al mondo in 8K HDR realizzato su smartphone. Lo smartphone in questione è stato Xiaomi 12, con il processore Snapdragon 8 Gen 1. Si tratta di un nuovo primato per Qualcomm, la quale mostrò il primo video in 4K registrato su smartphone con il processore Snapdragon 800.

Sempre Qualcomm è stata la prima a mostrare un video in 8K registrato su smartphone, equipaggiato con lo Snapdragon 865. Qui sotto trovate il primo video in 8K HDR registrato da smartphone, più in basso trovate anche la recensione dello Xiaomi 12 dal quale è stato registrato.

L’articolo Qualcomm e Xiaomi 12 mostrano i muscoli: il primo video in 8K HDR su smartphone sembra essere il primo su Androidworld.


Qualcomm e Xiaomi 12 mostrano i muscoli: il primo video in 8K HDR su smartphone

TikTok, nel 2021 bloccati 320 milioni di video: cosa ha funzionato e cosa no

AGI – TikTok deve fare i conti con i video contrari alle sue regole. Tra attività illegali, nudità, molestie e bullismo, in tutto il 2021 ha bloccato più di 320 milioni di contenuti, 85,8 milioni dei quali solo tra ottobre e dicembre. Rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, i video bloccati sono quasi raddoppiati e oggi rappresentano circa l’1% di tutti quelli caricati.

Il dato, che emerge dal “Rapporto sull’applicazione delle Linee Guida della Community” di TikTok, non significa necessariamente che sulla piattaforma ci siano più contenuti vietati. Con tutta probabilità è aumentata la capacità di intercettarli: sarebbe quindi merito, sottolinea la compagnia, “dei continui miglioramenti al riconoscimento e al rilevamento audio e vocale” e del “rilevamento proattivo”.

Un video su tre bloccato in automatico

Tra ottobre e dicembre 2021, il 90% dei video è stato infatti cancellato prima che venisse visualizzato la prima volta (era poco più dell’80% l’anno prima) e il 94% è stato rimosso entro 24 ore dalla pubblicazione. In particolare, spiega il responsabile Head of Trust & Safety di TikTok Cormac Keenan, rispetto a inizio anno “le rimozioni di contenuti con zero visualizzazioni sono cresciute del 14,7% per molestie e bullismo, del 10,9% per i comportamenti d’odio, del 16,2% per l’estremismo violento e del 7,7% per il suicidio, l’autolesionismo e le azioni pericolose”.

Come altre piattaforme, anche i controlli di TikTok mescolano moderazione umana e controlli automatici. La prima resta fondamentale, ma la “proattività” dipende in gran parte dall’automazione. Lo dimostrano anche i dati. Tra gennaio e marzo dello scorso anno, i software hanno rimosso circa il 14% dei video contrari alle regole della piattaforma. Tra ottobre e dicembre sono arrivati al 33%. Uno su tre.

Quanto sbagli TikTok

Oltre ai numeri complessivi va però anche misurata l’accuratezza. Esistono infatti i cosiddetti “falsi positivi”, ossia video oscurati per errore. Nel caso di TikTok, circa un video su venti viene reinserito dopo un ricorso. La quota è minoritaria ma resta significativa. E, soprattutto, non ha mostrato gli stessi passi avanti fatti altrove: il tasso di errore era del 4,5% nel primo trimestre 2021 ed è stato del 5,5% nel quarto. È uno dei parametri da guardare nei prossimi mesi, perché misura l’attendibilità del controllo e – in particolare – l’evoluzione di quello automatizzato.

Propaganda e odio: le zone grigie

C’è un’altra sfida, forse la più complessa. Il report di TikTok afferma che il 45% dei video è stato rimosso perché metteva a rischio la sicurezza dei minori, il 19,5% perché riguardava attività illegali, l’11% per nudità o attività sessuali, l’8,5% per contenuti violenti o espliciti, il 7,4% perché relativi a suicidio e autolesionismo e il 5,7% per bullismo o molestie. La stragrande maggioranza delle rimozioni riguarda quindi argomenti in cui è chiaro ciò che è lecito e ciò che non lo è. In cui è relativamente semplice distinguere il concesso dal vietato. È invece molto più complicato (per tutti, da Facebook a Twitter fino a Youtube) farlo quando il confine tra regole e libertà d’espressione è più sfumato.

E su questo punto TikTok dovrà insistere: solo l’1,5% dei contenuti è stato oscurato per “comportamenti improntati all’odio”, lo 0,8% per “estremismo violento” e lo 0,6% per problemi di “integrità e autenticità”. Come sta dimostrando la guerra in Ucraina, TikTok non è più (solo) il social dei ragazzini e dei contenuti futili: è una piattaforma di comunicazione a tutto tondo, dove circolano informazione e propaganda, notizie e bufale, documenti e tarocchi, analisi e sproloqui. La sua integrità passa dalla capacità di distinguerli.   


TikTok, nel 2021 bloccati 320 milioni di video: cosa ha funzionato e cosa no

Sostenibilità, longevità, 5G e AI al servizio di foto e video: Samsung presenta la serie Galaxy A

AGI – “Crediamo che tutti debbano avere l’opportunità di sperimentare l’impatto positivo che la tecnologia mobile può avere sulla loro vita. Con le ultime novità della serie Galaxy A, stiamo rendendo più accessibile che mai l’esperienza mobile avanzata e innovativa di Galaxy a un ottimo prezzo”. Con queste parole TM Roh, President e Head of Samsung Electronics MX (Mobile eXperience), ha aperto il Samsung Galaxy A Event 2022 per il lancio dei nuovi Galaxy A53 5G e Galaxy A33 5G “dispositivi – fa sapere la multinazionale coreana – ideati per offrire un pacchetto completo delle ultime innovazioni Galaxy, garantendo un’esperienza mobile integrata con un ottimo rapporto qualità prezzo”. 

Connettività 5G e Intelligenza Artificiale

Alimentata da un processore nuovo, equipaggiata con la fotocamera con funzionalità di Intelligenza Artificiale, la serie Galaxy A si presenta con connettività 5G, “un avanzato livello di sicurezza, un design eco-consapevole, elegante e sottile, ed esperienze connesse evolute”. 

Quando arrivano

Il Galaxy A53 5G sarà disponibile in preordine dal 17 marzo al 31 marzo con gli auricolari Galaxy Buds2 in omaggio. Il prezzo al pubblico è di 469,90 euro per la versione da 6+128GB, mentre è di 529,90 euro per la versione da 8+256GB che sarà disponibile solo sul sito di Samsung. Galaxy A33 5G sarà disponibile dalle prime settimane di aprile a un prezzo al pubblico consigliato di 389,90 euro.

12 immagini per volta e frame rate automatico

Galaxy A53 5G e Galaxy A33 5G offrono una fotocamera avanzata di livello professionale. Il sistema quad-camera di Galaxy A53 5G è dotato di una fotocamera OIS da 64MP con tecnologia VDIS che consente di scattare foto nitide e stabili in qualsiasi momento. La fotocamera frontale ha una risoluzione di 32MP.

Machine Learning

Alimentata dal processore a 5nm, la fotocamera è supportata dall’Intelligenza Artificiale. In particolare la modalità notturna migliorata sintetizza fino a 12 immagini in una sola volta, in modo da rendere le foto notturne luminose e con meno rumore. E quando si registra un video in ambienti con poca luce, il frame rate della serie Galaxy A viene regolato automaticamente per creare video nitidi e luminosi.

Il design

La serie Galaxy A è stata concepita per essere innovativa, funzionale e sostenibile. La cornice sottile del dispositivo offre un design lineare, mentre il design Ambient Edge fonde la fotocamera con il corpo dello smartphone senza soluzione di continuità. Galaxy A53 5G e Galaxy A33 5G sono dotati del resistente Corning Gorilla Glass 5 e della protezione all’acqua e alla polvere IP67, garantendo sicurezza e una maggiore durabilità.

Occhio alla sostenibilità. E alla longevità

La serie Galaxy A rimuove il caricatore e riduce le dimensioni dell’imballaggio. Il packaging utilizza carta riciclata, mentre il dispositivo è realizzato con materiali riciclati post-consumo (PCM) per i pulsanti laterali e gli slot delle schede SIM.

Oltre ai materiali, la longevità della serie A è stata “prolungata. Galaxy A53 5G garantisce – fa sapere la società – fino a quattro generazioni di aggiornamenti di One UI e Android OS e fino a cinque anni di aggiornamenti di sicurezza. Queste funzionalità permettono agli utenti di accedere al software e alle patch di sicurezza più recenti in modo da ottimizzare il ciclo di vita dello smartphone”.


Sostenibilità, longevità, 5G e AI al servizio di foto e video: Samsung presenta la serie Galaxy A

I video in auto-play su youtube cambiano volto

È in arrivo una novità per quanto riguarda la riproduzione automatica dei video in YouTube per Android. Alcuni utenti che hanno aggiornato all’ultima versione del canale beta, la v17.10.35, infatti, hanno notato la presenza di una novità poco dopo che un video inizia a riprodursi automaticamente.

Sotto al vido infatti appaiono nuovi controlli:

  • la regolazione del volume
  • i sottotitoli 
  • l’icona per taggare un video in modo da guardarlo più tardi
  • l’icona per saltare al prossimo video.

 

e si può accedere alle loro impostazioni cliccando sui tre puntini che si trovano accanto al titolo del video,

La cosa interessante è che quando il video inizia a partire, il resto dell’interfaccia del feed viene oscurato per dargli maggiore risalto.

La mossa, che da un lato può non essere apprezzata in quanto focalizza l’attenzione maggiormente su un video piuttosto che portare a scoprirne altri come sarebbe ovvio fare nel feed dei video, potrebbe far parte di una nuova strategia di YouTube per combattere TikTok

L’articolo I video in auto-play su youtube cambiano volto sembra essere il primo su Androidworld.


I video in auto-play su youtube cambiano volto

Real Madrid – Paris Saint-Germain in diretta streaming questa sera su Prime Video

Serata di grandi stelle su Amazon Prime Video, che come ogni mercoledì accenderà le luci della Champions League per trasmettere una partita in diretta streaming. Quella di stasera è una sfida da non perdere: Real Madrid – Paris Saint-Germain, che significa anche Benzema, Modric e Courtois contro il tridente delle meraviglie formato da Messi, Mbappé e Neymar. Se non volete perdervi lo spettacolo, bisogna sintonizzarsi su Prime Video questa sera 9 marzo 2022 alle ore 21: per andare sulla pagina dedicata alla partita basta cliccare sul pulsante a seguire.

GUARDA Real Madrid – PSG

A raccontarvi la partita tra Real Madrid e PSG ci saranno, come sempre, Sandro Piccinini e Massimo Ambrosini, che saranno in diretta a partire dalle ore 21. Se però volete immergervi nell’atmosfera dello stadio Santiago Bernabeu, già dalle ore 20 sarà possibile seguire il prepartita con Giulia Mizzoni, Clarence Seedorf, Julio Cesar e Luca Toni.

Per trovare la partita, basterà accedere a Prime Video con il proprio account e andare su questa pagina oppure cliccare sul pulsante verde a inizio articolo. Se usate l’app ufficiale per Android e iOS o quella per Smart TV, potete direttamente controllare sull’homepage oppure nella sezione “dirette e prossimi eventi“. Il servizio è utilizzabile su qualsiasi dispositivo: dal sito web dedicato, dall’app per dispositivi mobili, sull’app per console o per Smart TV. Se avete dispositivi compatibili, potrete riprodurre la visione anche sfruttando la risoluzione 4K Ultra HD con supporto HDR.

Se non siete ancora abbonati ad Amazon Primeche include Prime Video e tanti altri vantaggi – potete farlo cliccando sul pulsante a seguire. Il costo dell’abbonamento per un mese è pari a 3,99€, ma se vi abbonate per un anno spendete solo 36€ netti. Inoltre, se non siete mai stati abbonati prima, potete sfruttare la prova gratuita per 30 giorni e guardare la partita di Champions League senza spendere nemmeno un centesimo.

ISCRIVITI A PRIME

Inoltre, a seguire vi lasciamo anche il pulsante bianco per iscrivervi al nostro canale Telegram delle offerte e quello giallo per scoprire tutte le migliori offerte Amazon del giorno.

Canale Telegram Offerte

Altre Offerte Amazon

L’articolo Real Madrid – Paris Saint-Germain in diretta streaming questa sera su Prime Video sembra essere il primo su Smartworld.


Real Madrid – Paris Saint-Germain in diretta streaming questa sera su Prime Video

TikTok e l’invasione di video nei social | Podcast

È online una nuova puntata de Il Tech delle Cinque, il podcast quotidiano di SmartWorld: dal lunedì al venerdì, alle cinque di pomeriggio, un quarto d’ora di chiacchiere in libertà su tecnologia, videogiochi, informatica, cultura pop e tutto quel che ci passa per la testa. Oggi parliamo di:

 

Avete fatto caso all’esplosione di video su Instagram? Il social network di Zuckerberg, una volta dedicato quasi unicamente alle foto, adesso sta cercando di sostituirsi a TikTok, promuovendo moltissimo i Reels. E proprio ieri, i Reels sono arrivati anche su Facebook.

Nel frattempo, TikTok pensava di aumentare il limite dei video a 10 minuti, ma agli utenti in beta non è andata a genio l’idea.
Di questo e molto altro ne parliamo con Lorenzo in questa puntata de Il tech delle Cinque.

 

Potete ascoltare l’episodio dal player qui sotto ma non dimenticate di iscrivervi su Spotify, Apple podcast, Google Podcast o dovunque ci vogliate seguire.

L’articolo TikTok e l’invasione di video nei social | Podcast sembra essere il primo su Smartworld.


TikTok e l’invasione di video nei social | Podcast