Novità in vista per Zoom: arriva Zoom Events e il supporto ad app di terze parti

Con la pandemia, sempre più persone si sono ritrovate a dover lavorare da casa: per questo motivo, hanno visto un enorme successo le app di videochiamata e, su tutte, Zoom è sicuramente tra le più utilizzate.

LEGGI ANCHE: LG passa ad iPhone

L’azienda ha da poco annunciato due novità per il suo software: Zoom Events è la piattaforma pensata per aiutare le aziende (ma non solo) ad organizzare eventi di medie-grandi dimensioni. Si potranno infatti implementare funzioni quali la vendita di biglietti in maniera automatica o una chat che fornisca aiuto alle persone che vogliono partecipare agli eventi.

Seconda importante novità riguarda il supporto alle app di terze parti: dal tab Apps del software, si potranno scaricare tantissimi plugin per aggiungere funzioni alle videochiamate. Tra i contenuti già presenti sullo store troviamo Asana, gli sfondi di Pexels o anche il minigioco Heads Up. Per scaricare questi programmi aggiuntivi è necessaria l’ultima versione del client desktop.

L’articolo Novità in vista per Zoom: arriva Zoom Events e il supporto ad app di terze parti sembra essere il primo su AndroidWorld.


Novità in vista per Zoom: arriva Zoom Events e il supporto ad app di terze parti

Google fa il lifting alle sue emoji, probabilmente in vista di Android 12

Se in questi giorni le news relative alle emoji si sono intensificate c’è un perché: domani 17 luglio si festeggia l’Emoji Day. Società come Samsung e Adobe hanno approfittato per pubblicare degli interessanti report che potete recuperare nel nostro articolo dedicato.

Anche Google a quanto pare non si è lasciata sfuggire l’occasione per svelare qualche novità a riguardo. Il suo progetto open source Noto Emoji, quello da cui attinge per le emoji di Android e Chrome OS, si sta “aggiornando”, con tutta una serie di modifiche, più o meno rilevanti, che riguarda il set di faccine e simboli.

LEGGI ANCHE: Le emoji più amate dagli italiani e quelle più usate nel mondo

Ecco un esempio che paragona un set di vecchie emoji con quelle nuove appena aggiornate:

Le emoji con i simboli sono più lucide e vantano tonalità di colore diverse. Altre invece sono state completamente ridisegnate.

Non sappiamo ancora quando il nuovo set farà il suo debutto su Chrome OS e Android. Probabile che Google aspetti il lancio di Android 12. Nel frattempo potete dare un’occhiata al set completo nella gallery sottostante: la prima immagine rappresenta le vecchie versioni, la successiva il set nuovo.

L’articolo Google fa il lifting alle sue emoji, probabilmente in vista di Android 12 sembra essere il primo su AndroidWorld.


Google fa il lifting alle sue emoji, probabilmente in vista di Android 12

Brusca frenata in vista per il mercato dei wearable, ma a fine anno si ricomincerà a salire

Tutto il mondo si sta fermando, per fronteggiare al meglio l’emergenza sanitaria in atto e diluire nel tempo il contagio. Le ripercussioni di questa doverosa strategia si faranno però sentire su gran parte dei settori, compreso quello tecnologico. E anche un segmento in estrema salute come quello dei dispositivi indossabili, nel 2020 arrancherà.

Il 2019 è stato infatti un anno da record per il settore wearable, con un +89% che faceva presagire un futuro roseo per gli anni a venire. La pandemia di COVID-19 però ha sparigliato le carte in tavole e, secondo gli analisti di IDC, il 2020 si chiuderà con un +9,4%, merito soprattutto della ripresa che ci si attende per la seconda parte dell’anno.

LEGGI ANCHE: Huawei Band 4 Pro, la recensione

Secondo le previsioni, il 2020 si chiuderà con 368,2 milioni di unità spedite, con una netta prevalenza (203,8 milioni di unità) per i dispositivi audio smart, seguiti da smartwatch (95 milioni) e smartband (65,1 milioni). Entro il 2024 invece, le unità spedite all’anno dovrebbero le 526,8 milioni di unità, con una costante crescita per dispositivi audio smart e smartwatch, mentre le smartband inizieranno il loro declino.

L’articolo Brusca frenata in vista per il mercato dei wearable, ma a fine anno si ricomincerà a salire sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Honor 30S potrà sembrarvi anonimo a prima vista, ma a modo suo passerà comunque alla storia (foto)

Torniamo a parlare di Honor 30S, il vociferato smartphone del marchio cinese, apripista della nuova serie Honor 30. Sono infatti molte le novità sul conto del nuovo modello, ma c’è anche un’importante conferma: sarà il primo smartphone di fascia media, uscito dalla fucina di Huawei, ad integrare la connettività 5G.

Il suo lancio appare ormai imminente, dato che le ultime voci parlano della fine di marzo, probabilmente a breve distanza dall’evento di presentazione della nuova serie Huawei P40. E si parla anche di specifiche: Honor 30S dovrebbe essere animato dal nuovo chip Kirin 820 5G, mentre la batteria – dalla capacità ancora sconosciuta – dovrebbe supportare la ricarica rapida a 40 W (10 V 4 A).

LEGGI ANCHE: Tutto sui nuovi Huawei P40

Per quanto concerne il design, qui sotto vi riportiamo un paio di render della superficie posteriore di Honor 30S, che mostrano da un lato la somiglianza con il predecessore Honor 20S nelle finiture, dall’altro l’adozione dell’ormai onnipresente modulo rettangolare per le fotocamere, che dovrebbe ospitare ben 4 sensori. Aguzzando la vista si intravede anche il lettore di impronte digitali laterale, segno che il display potrebbe essere in tecnologia IPS, anziché AMOLED.

L’articolo Honor 30S potrà sembrarvi anonimo a prima vista, ma a modo suo passerà comunque alla storia (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Vodafone regala giga illimitati agli studenti di tutta Italia vista la situazione di emergenza

In questi ultimi minuti i primi clienti Vodafone stanno ricevendo un SMS che annuncia la possibilità di attivare Giga illimitati vista la situazione di emergenza derivante dal coronavirus.

L’SMS, ricevuto da un membro del nostro gruppo Facebook (iscrivetevi!) recita così:

Gentile cliente, abbiamo pensato che in questa situazione di emergenza, con scuole e università chiuse, fosse importante essere vicini ai nostri clienti consentendo loro di continuare a studiare. Per questo abbiamo deciso di offrirti Giga illimitati gratuiti per 1 mese. Per attivarli chiama il 42100. Dopo 1 mese si disattivano in automatico.

Il messaggio di Vodafone trova pieno riscontro sul sito del governo dedicato alla Solidarietà Digitale.

Consapevole della situazione di emergenza e per consentire ai propri clienti di continuare a studiare da casa, Vodafone ha deciso di offrire Giga illimitati gratis per un mese agli studenti tra i 14 e i 26 anni

Come aderire

Se siete studenti con un età compresa tra i 14 e i 26 anni è sufficiente chiamare il 42100. Non sappiamo però se si debba prima ricevere l’SMS o se sia possibile chiamare liberamente nel caso si rientri nei parametri imposti da Vodafone.

Ringraziamo Monica
per la segnalazione!

L’articolo Vodafone regala giga illimitati agli studenti di tutta Italia vista la situazione di emergenza sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld