Il primo video su Youtube visto più di 10 miliardi di volte

“Baby Shark” è diventato il video di YouTube più visto di tutti i tempi già a novembre 2020, ma ora è diventato il primo video di a superare i 10 miliardi di visualizzazioni.

Il video, pubblicato il 18 giugno 2016, ha rapidamente scalato la classifica dei più visti al mondo fino a conquistare la vetta e battere record si record. Attualmente le visualizzazioni sono 10.003.712.878. 

Il video è stato prodotto da Pinkfong, marchio sudcoreano specializzato nella creazione di contenuti educativi per bambini. In particolare l’azienda, fondata nel 2010 a Seul, produce canzoni e video per i più piccoli, come quello di Baby Shark, finalizzati all’insegnamento dell’inglese e di altre materie. 

Baby Shark ha surclassato qualsiasi altro video pubblicato sulla piattaforma di proprietà di Google. Basti pensare che alla fine del 2021 al secondo posto tra i video più visti c’era Despacito, canzone di Luis Fonsi diventata tormentone estivo nel 2017, con 30 milioni di visualizzazioni. 

 


Il primo video su Youtube visto più di 10 miliardi di volte

Su Android Auto arriva il nuovo menù delle impostazioni: l’avete già visto? (foto)

Google ha appena introdotto una novità grafica di una certa rilevanza per Android Auto, la sua piattaforma di infotainment, che coinvolge la sua interfaccia utente.

Come segnalato nel gruppo Facebook Android Auto Italia, le impostazioni dell’app Android Auto stanno ricevendo un nuovo look: gli screenshot presenti nella galleria a fine articolo mostrano la nuova interfaccia grafica per le impostazioni di Android Auto, dove troviamo anche un tutorial su come connettere la piattaforma a una nuova auto.

LEGGI ANCHE: TCL 10 5G, la recensione

La novità sarebbe in fase di distribuzione attraverso un aggiornamento dei Google Play Services, quello corrispondente alla build 5.4. Fateci sapere se avete già ricevuto la novità grafica.

L’articolo Su Android Auto arriva il nuovo menù delle impostazioni: l’avete già visto? (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld