Con “TIM Voce Smart con Google” ora potete fare una telefonata con i dispositivi Nest anche se lo smartphone è spento!

Già è possibile fare una serie di cose, solamente usando i comandi vocali, che fino a qualche tempo fa sembravano impensabili. Per gestire la riproduzione musicale, impostare la sveglia, accendere/spegnere la luce, regolare la temperatura, ottenere le previsioni del tempo o l’andamento delle azioni basta chiedere al proprio dispositivo. Da oggi inoltre si può anche effettuare una telefonata.

Basta chiedere al proprio dispositivo Nest/Google Home “Ok Google, chiama…” e la telefonata si svolgerà tramite gli smart speaker presenti in casa. Allo stesso modo si potrà concludere dicendo “Ok Google, termina la chiamata”. La funzione è disponibile anche se il telefono abbinato dovesse essere scarico, spento o non raggiungibile.

LEGGI ANCHE: Tutto quello che c’è da sapere sulla nuova PS5

La novità è disponibile tramite TIM Voce Smart con Google, il nuovo servizio gratuito ed esclusivo per i clienti consumer dotati di linea fissa e tariffa mobile prepagata. Il servizio, una volta configurato, in pratica collega la rubrica personale presente sullo smartphone associato a Google Home con tutti i dispositivi Nest. Gli utenti che si trovano nella condizione descritta possono usarlo e vantarsi con tutti i proprio amici e vicini visto che TIM è il primo operatore a proporre la cosa in Europa.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

L’articolo Con “TIM Voce Smart con Google” ora potete fare una telefonata con i dispositivi Nest anche se lo smartphone è spento! sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld

Gira voce che Project Soli sia sorto e già tramontato con i Pixel 4: classic Google?

In queste settimane, tutta l’attenzione degli appassionati della serie di smartphone Pixel è concentrata su Pixel 4a, un modello che si preannuncia particolarmente interessante per la fascia media del mercato, soprattutto se le voci di un prezzo aggressivo saranno confermate, anche in Europa. Non dimentichiamoci però che, all’orizzonte, Google sta preparando anche la sua nuova generazione di smartphone, i Pixel 5.

E proprio questo è stato uno dei temi trattati dai ragazzi di 9to5 Google nell’ultima puntata del loro podcast. Ad ancora diversi mesi di distanza dal lancio dei nuovi Pixel 5, le informazioni sono frammentarie e da prendere con le molle, tuttavia un rumor ha attirato in modo particolare l’attenzione loro e degli ascoltatori: Project Soli, che ha debuttato in pompa magna proprio con la serie Pixel 4, potrebbe già essere al capolinea.

LEGGI ANCHE: Pixel 4a costerà 350$ nella variante da 128 GB?

La tecnologia – che consente lo sblocco sicuro tramite riconoscimento 3D e, soprattutto, un’ampia possibilità di interazione con lo smartphone senza nemmeno sfiorarlo – potrebbe dunque essere messa da parte, per lasciar spazio ad altre trovate in grado di far più presa sul grande pubblico. Ribadiamo però che si tratta pur sempre di un rumor, che tra l’altro va in contrasto con altre notizie circolate di recente, che testimoniavano il grande impegno di Google nell’evoluzione di Project Soli. Sappiamo anche però che i colpi di scena siano all’ordine del giorno, quando si parla di Big G.

L’articolo Gira voce che Project Soli sia sorto e già tramontato con i Pixel 4: classic Google? sembra essere il primo su AndroidWorld.

AndroidWorld