Xiaomi: fine del supporto per Redmi K20, Redmi Note 7 Pro e altri dispositivi

Nuovi dispositivi di Xiaomi entrano nella lista EOS, ovvero End Of Support. Questi smartphone e tablet non riceveranno più alcun aggiornamento, neppure quelli legati alla correzione di importanti falle di sicurezza. Solitamente l’azienda supporta e garantisce aggiornamenti per i propri smartphone e tablet per due anni dalla data di rilascio.

Questa dunque la lista delle nuove aggiunte alla lista EOS:

  • Redmi K20
  • Redmi Note 7 Pro
  • Redmi Note 7S
  • Redmi Note 7
  • Redmi 7
  • Redmi Y3
  • Mi Pad 4 Plus
  • Mi Pad 4
  • Mi Play
  • Mi 9 SE

In ogni caso, trattandosi pur sempre di smartphone e tablet Android, non manca la possibilità di installare delle custom ROM o kernel per continuare a utilizzare i dispositivi in questione con versioni del sistema operativo più recenti rispetto a quelle ufficialmente rilasciate da Xiaomi.

L’articolo Xiaomi: fine del supporto per Redmi K20, Redmi Note 7 Pro e altri dispositivi sembra essere il primo su Androidworld.


Xiaomi: fine del supporto per Redmi K20, Redmi Note 7 Pro e altri dispositivi

Xiaomi brevetta un flip phone che si ispira ai Pixel

Che Xiaomi voglia entrare di prepotenza nel settore degli smartphone pieghevoli, non è certo una novità. Negli ultimi mesi si sono infatti susseguite anticipazioni sull’attesissimo Mix Fold 2, con formato simile al Samsung Galaxy Fold 3, ma sembra che il gigante cinese abbia anche intenzione di lanciare un pieghevole “a conchiglia”, Xiaomi Flip.

Già visto in un brevetto l’anno scorso, disegni del telefono sono ora apparsi sul sito web della China National Intellectual Property Administration (CNIPA), che ne rivelano una certa somiglianza con il modulo fotocamera della serie Google Pixel 6

Come si può vedere dalle immagini, il telefono è dotato di tre ritagli circolari, uno dei quali potrebbe essere per il flash LED e gli altri due per le fotocamere. La cosa che spicca inoltre è la mancanza di un foro per la fotocamera anteriore, il che suggerirebbe la soluzione di una fotocamera sotto lo schermo (CUP). Inoltre i disegni rivelano la presenza dei pulsanti di accensione e volume sul bordo destro, mentre sul bordo inferiore si trovano la porta USB di tipo C, una griglia per gli altoparlanti e il carrello per la SIM.

Al momento non si hanno altre indicazioni, ma continuate a seguirci per essere sempre aggiornati.

L’articolo Xiaomi brevetta un flip phone che si ispira ai Pixel sembra essere il primo su Androidworld.


Xiaomi brevetta un flip phone che si ispira ai Pixel

Ecco perché gli smartphone Xiaomi stanno rincarando

Xiaomi è sempre più presente e protagonista nel mercato smartphone a livello mondiale, con i suoi modelli che ormai coprono tutte le fasce del mercato. Negli ultimi anni però abbiamo visto i prezzi degli smartphone Xiaomi salire costantemente.

Canale Telegram Offerte

Durante la più recente chiamata per gli investitori Xiaomi ha affrontato la questione dell’aumento dei prezzi relativo ai suoi smartphone sul mercato. Wang Xiang, il presidente della divisione smartphone del gigante cinese, ha affermato che i prezzi dei dispositivi Xiaomi continuano a salire perché l’azienda è sempre più improntata a integrare nei suoi device tecnologie avanzate e di fascia alta.

Questo porta Xiaomi a selezionare componenti sempre più di prim’ordine, con una conseguente necessità di alzare i prezzi sul mercato. Xiaomi ha comunque fatto sapere che continuerà a curare lo stesso i suoi dispositivi entry-level.

In ogni caso, i numeri sugli incassi non sono positivi per Xiaomi. L’ultimo report indica che le entrate annuali sono calate del 4,6% rispetto al primo trimestre 2020, così come l’utile netto è calato del 52,9% su base annua.

L’articolo Ecco perché gli smartphone Xiaomi stanno rincarando sembra essere il primo su Androidworld.


Ecco perché gli smartphone Xiaomi stanno rincarando

Qualcomm e Xiaomi 12 mostrano i muscoli: il primo video in 8K HDR su smartphone

Ad oggi nella parte più alta della piramide smartphone troviamo molti modelli equipaggiati con l’ultimo top di gamma lanciato da Qualcomm, il processore Snapdragon 8 Gen 1. Proprio con questo processore Qualcomm ha realizzato un nuovo record nel settore video.

Il video che vedete in fondo a questo articolo corrisponde al primo video al mondo in 8K HDR realizzato su smartphone. Lo smartphone in questione è stato Xiaomi 12, con il processore Snapdragon 8 Gen 1. Si tratta di un nuovo primato per Qualcomm, la quale mostrò il primo video in 4K registrato su smartphone con il processore Snapdragon 800.

Sempre Qualcomm è stata la prima a mostrare un video in 8K registrato su smartphone, equipaggiato con lo Snapdragon 865. Qui sotto trovate il primo video in 8K HDR registrato da smartphone, più in basso trovate anche la recensione dello Xiaomi 12 dal quale è stato registrato.

L’articolo Qualcomm e Xiaomi 12 mostrano i muscoli: il primo video in 8K HDR su smartphone sembra essere il primo su Androidworld.


Qualcomm e Xiaomi 12 mostrano i muscoli: il primo video in 8K HDR su smartphone

Nuovi dettagli su Xiaomi MIX Fold 2: sappiamo tutto sul display

Torniamo a parlare del prossimo pieghevole in casa Xiaomi, il MIX Fold 2 del quale è trapelata già una consistente quantità di leak nelle settimane precedenti.

Nelle ultime ore il noto leaker cinese Digital Chat Station ha fornito ulteriori dettagli su cosa attenderci dal display di Xiaomi MIX Fold 2. Il dispositivo, che è identificato dal codice 22061218C, dovrebbe arrivare sul mercato con un display di diagonale pari a 8″, mentre quello secondario esterno avrà una diagonale pari a 6,5″.

Entrambi i display di Xiaomi MIX Fold 2 dovrebbero supportare dei refresh rate elevati, pertanto possiamo aspettarci che i valori massimi arrivino ai 120 Hz.

Rimane ancora un’incognita la data di lancio di Xiaomi MIX Fold 2, così come non è chiaro se l’azienda cinese intende commercializzarlo da subito anche in Europa.

L’articolo Nuovi dettagli su Xiaomi MIX Fold 2: sappiamo tutto sul display sembra essere il primo su Androidworld.


Nuovi dettagli su Xiaomi MIX Fold 2: sappiamo tutto sul display

Xiaomi difende la scelta di diminuire le performance

Dopo Samsung e la vicenda GoS, sembrerebbe che anche Xiaomi agisca in modo simile. Il co-fondatore di Geekbench, John Poole, infatti, ha affermato che l’azienda starebbe limitando le prestazioni delle app: “Ecco i risultati di uno Xiaomi Mi 11 con Geekbench base e Geekbench mascherato da Fortnite. I punteggi single-core sono inferiori del 30% e i punteggi multi-core sono inferiori del 15% nella build di Fortnite”

La replica di Xiaomi, in merito, non si è fatta attendere: “Xiaomi applica strategie di gestione della temperatura per garantire un’esperienza ottimale del prodotto, soprattutto con app impegnative che vengono spesso utilizzate per lunghi periodi di tempo. Su molti dei nostri dispositivi offriamo 3 tipi di modalità di prestazione, che consentono agli utenti di regolare l’equilibrio tra prestazioni ed efficienza energetica”.

In pratica, l’azienda non ha smentito del tutto le accuse, anzi ha affermato di applicare delle strategie per controllare il consumo energetico e le temperature, “suggerendo”, però, all’utente di avere a disposizione 3 tipo di modalità di prestazione allo scopo di diversificare i consumi e le prestazioni.

 

 

 

L’articolo Xiaomi difende la scelta di diminuire le performance sembra essere il primo su Androidworld.


Xiaomi difende la scelta di diminuire le performance

Il prossimo Xiaomi Store aprirà a Palermo, nel centro commerciale più grande della Sicilia orientale

Xiaomi conferma i suoi investimenti nel mercato tecnologico italiano, aprendo un nuovo Xiaomi Store sul nostro territorio. Il nuovo store fisico del colosso cinese arriva in Sicilia, a Palermo nello specifico.

Il nuovo Xiaomi Store, con una superficie di 169 mq e uno staff di sei persone, si troverà all’interno di Forum Palermo, il centro commerciale più grande della Sicilia orientale e sarà inaugurato alle 10:30 del prossimo 9 aprile. Per l’occasione, Xiaomi ha invitato Faffapix come ospite e terrà una sessione di formazione dedicata a Xiaomi 12 Series insieme a Carlo Cannarella, Community Manager di Xiaomi Italia.

L’evento sarà anche caratterizzato da gadget in regalo per i partecipanti e alcune offerte sui prodotti in vendita. Per partecipare è necessario iscriversi, potete farlo accedendo a questo link.

L’articolo Il prossimo Xiaomi Store aprirà a Palermo, nel centro commerciale più grande della Sicilia orientale sembra essere il primo su Smartworld.


Il prossimo Xiaomi Store aprirà a Palermo, nel centro commerciale più grande della Sicilia orientale

Xiaomi 12 Ultra potrebbe arrivare prima del previsto

Torniamo a parlare dello Xiaomi 12 Utra, l’atteso successore dell’incredibile Mi 11 Ultra dell’anno scorso. Il telefono, di cui si vociferano da tempo i dettagli, dovrebbe rappresentare l’apice della ricerca del gigante cinese, con particolare enfasi nel campo fotografico. Secondo le ultime voci, infatti, Xiaomi avrebbe collaborato con Leica per produrre i quattro obiettivi fotografici (di cui due periscopici), che dovrebbero essere racchiusi in un grande modulo cicrcolare posteriore.

A quanto pare, il sito PriceBaba ha ottenuto dal leaker Mukul Sharma (alias stufflistings) l’informazione che il nuovo smartphone dovrebbe essere presentato in Cina a maggio, e non a giugno come precedentemente riportato.

 

Per quanto riguarda le altre caratteristiche, lo Xiaomi 12 Ultra dovrebbe essere dotato di:

  • schermo OLED con risoluzione QHD+ e frequenza di aggiornamento di 120Hz
  • processore Snapdragon 8 Gen 1+
  • batteria da 4.900 mAh
  • supporto per la ricarica rapida da 120 W

 

La serie Xiaomi 12 è stata lanciata a livello globale quasi tre mesi dopo il debutto in madrepatria, quindi prepariamoci ad una lunga attesa per il nuovo Ultra, ma restate collegati per ulteriori aggiornamenti!

L’articolo Xiaomi 12 Ultra potrebbe arrivare prima del previsto sembra essere il primo su Androidworld.


Xiaomi 12 Ultra potrebbe arrivare prima del previsto

Intrattenimento e risparmio energetico, Xiaomi presenta la serie 12: che c’è da sapere   

AGI – A tre mesi dal debutto in Cina, Xiaomi ha lanciato anche in Italia e sui mercati internazionali la sua nuova gamma Xiaomi 12 di cui fanno parte Xiaomi 12 Pro, Xiaomi 12, e Xiaomi 12X. La parola d’ordine? È sempre “intrattenimento”, con miglioramenti dell’algoritmo dell’Intelligenza Artificiale al servizio del comparto video e foto, una maggiore potenza di elaborazione e un’esperienza d’uso migliore.

Xiaomi 12 Pro e Xiaomi 12 arriveranno sul mercato italiano a partire dal 16 marzo presso Xiaomi Store Italia, le principali catene di elettronica di consumo e presso i principali operatori telefonici, mentre Xiaomi 12 sarà disponibile presso Xiaomi Store Italia e le principali catene di distribuzione.

A partire dal 24 marzo tutti i prodotti saranno disponibili anche su mi.com e Amazon. Tutti i dispositivi saranno disponibili in Italia in tre colorazioni: Black, Blue e Purple. Xiaomi 12 Pro sarà disponibile in due versioni, 8GB+256GB, 12GB+256GB, al prezzo di 1099,9 euro e 1199,9 euro. Xiaomi 12 sarà disponibile nella variante da 8GB+128GB e da 8GB+256GB al prezzo di 799,9 euro e 899,9 euro. Xiaomi 12X sarà invece acquistabile al prezzo di 699,9 euro nella variante unica da 8GB+256GB.

Ecco i nuovi device nel dettaglio. 

Le immagini

Tutti e tre i device montano una tripla fotocamera con un grandangolo principale da 50 MP e a una capacità di registrazione in 8K sia su Xiaomi 12 Pro che su Xiaomi 12. Xiaomi 12 Pro si distingue per l’innovativo sensore principale ultra-large Sony IMX707. Questo sensore è in grado di catturare grandi quantità di luce e presenta capacità di imaging avanzate, una velocità più alta di messa a fuoco e una maggiore precisione nel colore. 

Xiaomi 12 e Xiaomi 12X montano invece una fotocamera ultra-grandangolare da 13MP, insieme a una fotocamera macro per riprendere le scene da diverse prospettive. Xiaomi 12 Pro e Xiaomi 12 presentano anche un miglioramento dell’algoritmo di Intelligenza Artificiale.

Queste innovazioni rendono più facile riprendere ogni momento della giornata nel modo che preferiscono, anche in condizioni di scarsa luminosità o con soggetti in movimento. Ultra Night e Profocus. Xiaomi ProFocus identifica e traccia gli oggetti, prevenendo immagini offuscate o fuori fuoco di soggetti in movimento. La modalità Ultra Night Video utilizza algoritmi proprietari di Xiaomi che consentono di girare video anche con pochissima luce.

Il motore e il sistema di raffreddamento

Xiaomi 12 Series è alimentata dalla piattaforma mobile Snapdragon  di Qualcomm. In particolare, Xiaomi 12 Pro e Xiaomi 12 montano un processore Snapdragon 8 Gen 1. Costruito secondo il processo di produzione a 4 nm, questo processore potenzia anche le funzionalità di rendering grafico della GPU del 30% e l’efficienza energetica del 25% rispetto a quelli della precedente generazione.

Xiaomi 12X possiede invece il processore Snapdragon 870. Questi tre dispositivi offrono un’eccezionale velocità di caricamento e di trasferimento dati grazie all’UFS 3.1, oltre alla RAM LPDDR5 che garantisce una velocità di memoria fino a 6,400Mbps. Inoltre, la serie Xiaomi 12 possiede un sistema di raffreddamento rafforzato da una camera di vapore e diversi strati di grafite per offrire capacità di raffreddamento senza eguali.  

Il display

Xiaomi 12 Pro, Xiaomi 12, e Xiaomi 12X sono equipaggiati con un display AMOLED Dot Display, classificato A+ da DisplayMate, con supporto TrueColor. Il display possiede funzionalità antigraffio Gorilla Glass Victus di Corning e supporta Dolby Vision. Xiaomi 12 Pro conta su un Il display di 6,73 pollici a risoluzione WQHD+ e a basso consumo energetico utilizza AdaptiveSync Pro per adattare in modo intelligente il display LTPO dinamico tra 1Hz e 120 Hz a seconda del contenuto. Xiaomi 12 e Xiaomi 12X sono equipaggiati con un display di 6,28 pollici. Entrambi supportano la tecnologia AdaptiveSync 120Hz.

La ricarica

I dispositivi sono dotati di ricarica di nuova generazione. Xiaomi 12 Pro viene dato in dotazione con il caricatore Xiaomi HyperCharge a 120W. Con una batteria da 4,600mAh, ricaricabile in 18 minuti usando la modalità Boost, Xiaomi 12 Pro. Xiaomi 12 e Xiaomi 12X possiedono batterie da 4,500mAh. Entrambi i dispositivi supportano la ricarica turbo cablata a 67W per un’accensione rapida. Xiaomi 12 Pro e Xiaomi 12 supportano anche la ricarica wireless da 50W e la ricarica inversa da 10W.  Xiaomi 12 Pro e Xiaomi 12 sono anche dotati entrambi di Xiaomi AdaptiveCharge, algoritmo di ricarica smart che impara e si adatta alle abitudini di ricarica e che in aggiunta prolunga il ciclo di vita della batteria. 


Intrattenimento e risparmio energetico, Xiaomi presenta la serie 12: che c’è da sapere   

La serie Xiaomi 12 non si farà attendere ancora molto: lancio in Europa già a marzo

Se state attendendo la versione Global della serie Xiaomi 12 non dovrete aspettare ancora molto: l’azienda cinese infatti dovrebbe tenere un evento online il prossimo 15 marzo, durante il quale è molto probabile che vengano lanciati gli smartphone Xiaomi 12 anche in Europa (e dunque in Italia).

Non è ancora chiaro quali modelli arriveranno oltre i confini cinesi: al momento, in Cina sono disponibili Xiaomi 12, 12 Pro e 12X, ma diversi rumor parlano di una ipotetica variante Lite e di una variante Ultra. Xiaomi dunque potrebbe cogliere la palla al balzo e fornire maggiori informazioni su questi dispositivi proprio durante l’evento del 15 marzo.

Non si conoscono neppure i dettagli per quanto riguarda i prezzi europeri degli smartphone: alcuni rumor parlano di un range di prezzo tra i € 1.000 e i € 1.200 per la variante Pro di Xiami 12, di un prezzo compreso tra gli € 800 e i € 900 per la versione base di Xiaomi 12 e infine tra i € 600 e i € 700 per Xiaomi 12X. Non ci resta dunque che attendere ancora un paio di settimane per avere tutte le informazioni del caso.

L’articolo La serie Xiaomi 12 non si farà attendere ancora molto: lancio in Europa già a marzo sembra essere il primo su Androidworld.


La serie Xiaomi 12 non si farà attendere ancora molto: lancio in Europa già a marzo

Xiaomi 12 Global: svelati prezzi, caratteristiche e colori disponibili

In attesa del debutto europeo previsto a breve, MySmartPrice ha pubblicato in anteprima le caratteristiche tecniche ed i prezzi della serie “Xiaomi 12” in Europa. La versione di punta, ovvero Xiaomi 12 Pro, costerà tra i 1.000 ed i 1.200€; Xiaomi 12, invece, avrà un costo compreso tra 800 e 900€; il più “economico” sarà il 12X, con un prezzo di vendita tra 600 e 700€. Per quanto riguarda le opzioni di colore, tutti e tre i telefoni saranno disponibili in blu, grigio e viola.

Xiaomi Mi 12 Pro: Caratteristiche Tecniche

  •  Schermo: 6,73″ AMOLED 2K+ E5 (1-120Hz refresh rate), 1500 nit di luminosità di picco
  • CPU: Qualcomm Snapdragon 8 Gen1
  • RAM: 8 GB / 12 GB
  • Archiviazione: 256 GB
  • Fotocamera posteriore:
    • Principale: 50 megapixel, Sony IMX707, OIS
    • Grandangolo: 50 megapixel
    • Teleobiettivo: 50 megapixel
  • Fotocamera anteriore: 32 megapixel
  • Peso: 205 grammi
  • Batteria: 4.600 mAh con ricarica rapida a 120 Watt, ricarica rapida wireless a 50 Watt, reverse wireless charging da 10 Watt

Xiaomi Mi 12: Caratteristiche Tecniche

  • Schermo: 6,28″ AMOLED FullHD+  (1-120Hz refresh rate)
  • CPU: Qualcomm Snapdragon 8 Gen1
  • RAM: 8 GB
  • Archiviazione: 128/256 GB
  • Fotocamera posteriore:
    • Principale: 50 megapixel, Sony IMX766, 1/1,43″, OIS
    • Grandangolo: 13 megapixel, FOV 123°
    • Teleobiettivo: N.D
  • Fotocamera anteriore: 32 megapixel
  • Batteria: 4.500 mAh con ricarica rapida a 67 Watt, ricarica rapida wireless a 50 Watt, reverse wireless charging da 10 Watt

Xiaomi Mi 12X: Caratteristiche Tecniche

  • Schermo: 6,28″ AMOLED FullHD+ (1-120Hz refresh rate)
  • CPU: Qualcomm Snapdragon 870 5G
  • RAM: 8 GB
  • Archiviazione: 128/256 GB
  • Fotocamera posteriore:
    • Principale: 50 megapixel, Sony IMX766, 1/1,43″, OIS
    • Grandangolo: 13 megapixel, FOV 123°
    • Telemacro: 5 MP
  • Fotocamera anteriore: 32 megapixel
  • Batteria: 4.500 mAh con ricarica rapida a 67 Watt, ricarica rapida wireless a 50 Watt, reverse wireless charging da 10 Watt

 

L’articolo Xiaomi 12 Global: svelati prezzi, caratteristiche e colori disponibili sembra essere il primo su Androidworld.


Xiaomi 12 Global: svelati prezzi, caratteristiche e colori disponibili

I quattro nuovi smartphone della serie Redmi Note 11 di Xiaomi

AGI – Xiaomi lancia la serie Redmi Note 11,  erede della serie Redmi Note, con quattro nuovi smartphone: Note 11 Pro 5G, Note 11 Pro, Note 11S e Note 11. La serie aggiorna il comparto fotografico, la velocità di ricarica, il display e il SoC.

La fotocamera 

Note 11 Pro 5G, Redmi Note 11 Pro e Redmi Note 11S dispongono di sensori principali da 108MP,  sensore Samsung HM2 da 1/1.52″ e tecnologia pixel binning 9-in-1 e la doppia ISO nativa per una gamma dinamica e prestazioni cromatiche superiori anche in condizioni di scarsa luminosità.

La fotocamera ultra-wide angle da 8MP estende la prospettiva con un angolo di visione di 118 gradi, mentre la macro da 2MP cattura i dettagli da vicino. Inoltre, la fotocamera da 2MP su Redmi Note 11 Pro, Redmi Note 11S e Redmi Note 11 permette di creare un effetto natural bokeh per i ritratti.  La fotocamera frontale di Redmi Note 11 Pro 5G, Redmi Note 11 Pro e Redmi Note 11S è dotata di un sensore da 16MP.

Il display

Vantando un’elevata frequenza di aggiornamento fino a 120Hz e una frequenza di touch sampling fino a 360Hz, la serie Redmi Note 11 migliora l’esperienza del display con animazioni più fluide e transizioni prive di lag, registrando al contempo tap più precisi. Con una dimensione dello schermo di 6,67 per 6,43 pollici, la serie è dotata di un DotDisplay FHD + AMOLED con una gamma di colori DCI-P3 wide con fino a 1200 nit per garantire la luminosità dello schermo anche sotto la luce del sole.

Il display è incorporato in un design flat-edge con due speaker  lineari nella parte superiore e inferiore del dispositivo.

Le prestazioni

Redmi Note 11 Pro 5G è alimentato dall’avanzato processore octa-core Snapdragon 695 con tecnologia a 6nm e velocità di click fino a 2,2GHz. Redmi Note 11 Pro e Redmi Note 11S montano il processore octa-core MediaTek Helio G96 e una RAM fino a 8GB. Redmi Note 11 monta invece uno Snapdragon 680 costruito utilizzando un processore a 6nm. Tutti e quattro i dispositivi della serie sono dotati di una batteria da 5.000mAh la cui capacità, in Redmi Note 11 Pro 5G e Redmi Note 11 Pro, è affiancata da una ricarica rapida da 67W turbo, che assicura una ricarica del 50% della batteria in soli 15 minuti. Redmi Note 11S e Redmi Note 11 dispongono di una ricarica rapida Pro a 33W che consente una ricarica completa in circa un’ora.

Disponibilità sul mercato

Redmi Note 11 – nelle versioni da 4GB+64GB e 4GB+128GB – insieme a Redmi Note 11S – nelle varianti da 6GB+64GB e 6GB+128GB – saranno disponibili in Italia a partire da metà febbraio.  Redmi Note 11 Pro 5G – nelle versioni 6GB+128GB e 8GB+128GB – e Redmi Note 11 Pro – nelle versioni 6GB+64GB e 6GB+128GB – saranno disponibili in Italia a partire da marzo.

Il sistema operativo MIUI13

Redmi Note 11 monta MIUI 13, il sistema operativo Xiaomi lanciato in concomitanza alla serie. I miglioramenti dell’esperienza di base si fondano in particolare su quattro innovative funzionalità: Liquid Storage, che arriva a migliorare l’efficienza di lettura e scrittura fino al 60%; Atomized Memory per la gestione della memoria, che dividen i processi di utilizzo in attività importanti e non, a livello di singola app; Focus Algorithms che alloca dinamicamente le risorse di sistema in base agli scenari di utilizzo e Smart Balance progettata per trovare automaticamente l’equilibrio tra prestazioni e consumo di energia.


I quattro nuovi smartphone della serie Redmi Note 11 di Xiaomi

Xiaomi 12 va a ruba in Cina: nuovo record di incassi

A pochissimi giorni dal lancio ufficiale nel mercato cinese, i nuovi top di gamma Xiaomi 12 già raccolgono i primi successi sul mercato.

L’azienda cinese ha infatti riferito che la serie Xiaomi 12 ha appena fissato un nuovo record di incassi. Ci si riferisce all’incasso fatto registrare dalle vendite degli smartphone nei primi 5 minuti sul mercato: gli Xiaomi 12 battono, con 1,8 milioni di yuan cinesi, il precedente record fissato dalle vendite di Xiaomi 11 che ammontava a 1,5 milioni di yuan cinesi.

Xiaomi non ha ancora diffuso dati ufficiali in termini di unità vendute nel mercato cinese. Sicuramente avremo un quadro più chiaro della popolarità di Xiaomi 12 quando i dispositivi arriveranno nei mercati internazionali.

L’articolo Xiaomi 12 va a ruba in Cina: nuovo record di incassi sembra essere il primo su Androidworld.


Xiaomi 12 va a ruba in Cina: nuovo record di incassi

Tutto pronto per Xiaomi 12: ecco le immagini per il lancio

Subito dopo Natale arriveranno giorni importantissimi per Xiaomi, la casa cinese che lancerà ufficialmente i nuovi top di gamma Xiaomi 12 in Cina. Dopo aver scoperto le sue specifiche tecniche, è ora di vedere i render ufficiali.

Le immagini che trovate in galleria saranno probabilmente usate da Xiaomi per presentare alla stampa Xiaomi 12. Sul retro vediamo un modulo fotografico con tre sensori, di cui uno più grande. Il principale scatterà a 50 megapixel, mentre anteriormente ci sarà un singolo sensore centrale nel foro praticato nel display, il quale sembra avere dei bordi laterali leggermente curvi.

 

Per conoscere a fondo la scheda tecnica ormai ufficiale vi invitiamo a leggere l’articolo che gli abbiamo dedicato. L’appuntamento con la presentazione ufficiale è fissato al 28 dicembre.

L’articolo Tutto pronto per Xiaomi 12: ecco le immagini per il lancio sembra essere il primo su Androidworld.


Tutto pronto per Xiaomi 12: ecco le immagini per il lancio

I selfie di Xiaomi 11T da DxOMark: una garanzia nella sua categoria

Anche per la fotocamera frontale di Xiaomi 11T è giunto il momento di passare sotto la lente d’ingrandimento di DxOMark per la valutazione delle performance fotografiche. Il risultato finale corrisponde a 88 punti, utile al terzo posto della classifica nella sua categoria.

In fase di scatto Xiaomi 11T ha conseguito un parziale da 90 punti, mentre in fase di registrazione video il parziale ammonta a 85 punti. Tra gli aspetti positivi sono stati menzionati la gestione dell’esposizione, il range dinamico e la stima della profondità. Tra quelli negativi troviamo una saturazione troppo alto e una stabilizzazione poco efficace sia nelle foto che nei video.

Per maggiori dettagli vi suggeriamo di leggere l’analisi completa della fotocamera frontale di Xiaomi 11T, alla quale potete accedere tramite il link alla fonte. Qui sotto trovate un riepilogo grafico dei test effettuati.

L’articolo I selfie di Xiaomi 11T da DxOMark: una garanzia nella sua categoria sembra essere il primo su Androidworld.


I selfie di Xiaomi 11T da DxOMark: una garanzia nella sua categoria